Turismo: Istat, nel 2017 in Italia 420,6 mln di turisti +4,4%
Apr13

Turismo: Istat, nel 2017 in Italia 420,6 mln di turisti +4,4%

Nel 2017 in Italia aumenta l’offerta degli esercizi ricettivi che si conferma superiore a quella media Ue e dei principali Paesi europei (Germania, Spagna e Francia) ma rimane inferiore, tra le altre, a quella di Croazia, Grecia e Austria. E’ quanto emerge dal Rapporto Noi Italia realizzato dall’Istat. In crescita anche le presenze, circa 420,6 milioni, il 4,4% in piu’ rispetto al 2016. La durata media del soggiorno nelle strutture ricettive e’ in lieve calo rispetto all’anno precedente (3,41 notti). Tutte le regioni del Nord-est si collocano sopra la media nazionale per numero medio di notti trascorse dai clienti negli esercizi ricettivi. Il nostro Paese presenta valori superiori alla media dell’Ue (3,04 notti) ed e’ preceduta in graduatoria da Bulgaria, Spagna, Regno Unito, Danimarca, Grecia, Croazia, Malta e Cipro. I viaggi effettuati dai residenti in Italia per motivi di vacanza rappresentano il 92,1% dei viaggi complessivi, quelli per lavoro il 7,9%. Le durate medie dei soggiorni in Italia sono pari a 5,7 e a 2,6 notti rispettivamente per vacanza e per lavoro. Le regioni piu’ visitate dai residenti sono Toscana, Emilia-Romagna, Lazio, Veneto, Lombardia e Campania (53% dei flussi turistici). A livello europeo, in base ai dati sulla partecipazione al turismo per vacanze lunghe, il nostro Paese (35,3%) si conferma nel 2016 sotto la media dell’Ue (48,5%) e dei Paesi vicini (Germania, Francia e Austria)....

Leggi tutto
Turismo: ponti di primavera, in viaggio un italiano su tre
Apr13

Turismo: ponti di primavera, in viaggio un italiano su tre

La maggior parte di chi si mettera’ in viaggio prevede di trascorrere fuori casa tre notti (38,2%). Se oltre un quarto (26,2%) limitera’ la vacanza a due notti, una quota analoga (23%) si regalera’ fino a una settimana di villeggiatura. E c’e’ anche un 8,2% che si prendera’ fino a due settimane di ferie. I ponti di primavera sono un’opportunita’ per viaggiare soprattutto per famiglie (42,9%) e per coppie (36,6%). La spesa media pro capite prevista, secondo l’Osservatorio Findomestic, e’ di 419 euro, con picchi oltre i 1.000 euro per l’8,5% del campione. Il 26,6%, tuttavia, non spendera’ piu’ di 200 euro a persona. Findomestic ha inoltre chiesto agli italiani quali sono i fattori di risparmio che determinano la scelta della vacanza. Il 33,8% ha risposto di essere attratto soprattutto dagli sconti per la prenotazione anticipata, mentre, all’opposto, il 29,1% ha dichiarato di preferire le offerte last minute. Il 14,6% apprezza soprattutto le riduzioni per i bambini (sia viaggio che soggiorno), il 18,6% gradisce in particolar modo la possibilita’ di utilizzare coupon-sconto e il 18,1% considera molto vantaggiosi i servizi extra inclusi nel prezzo (escursioni, spa, solarium etc)....

Leggi tutto
La Sicilia 5a regione in Italia per crocieristi
Apr11

La Sicilia 5a regione in Italia per crocieristi

Nella classifica dei 70 porti interessati dal traffico crocieristico in Italia, Palermo e Messina occupano rispettivamente il 9^ e il 10^ posto della classifica, mentre per Catania si prevede nel 2019 un incremento del 100% nel numero di toccate nave, triplicando i passeggeri. L’analisi per regione piazza la Sicilia al quinto posto, con 1.144.000 passeggeri e 733 toccate, dopo la Liguria, il Lazio, il Veneto e la Campania. I dati sono stati resi noti da Cemar Agency network a Miami, dove si conclude oggi il Seatrade Cruise Global, il piu’ importante appuntamento fieristico del crocierismo mondiale. I porti siciliani in occasione della manifestazione hanno portato avanti un lavoro congiunto di promozione dell’Isola con una spazio condiviso tra l’Autorita’ di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale, l’Autorita’ di Sistema portuale del Mare di Sicilia orientale e l’Autorita’ portuale di Messina e Milazzo. “Le previsioni positive per il biennio 2019-2020 non ci devono indurre ad abbassare la guardia. L’Italia e’ infatti la prima destinazione crocieristica del Mediterraneo, e grazie alle prossime nuove navi in consegna durante questo biennio, navi sempre piu’ green, ci sara’ ulteriore spazio di crescita”, ha commentato Sergio Senesi, presidente di Cemar Agency Network. Presenti a Miami il presidente dell’AdSP del Mare di Sicilia occidentale, Pasqualino Monti, il presidente dell’AdSP del Mare di Sicilia orientale, Andrea Annunziata, e il commissario dell’AP di Messina e Milazzo, Antonino De Simone. “In uno scenario complesso ma affascinante – sono le parole di Monti – i porti siciliani stanno finalmente recitando la loro parte facendo decollare in modo adeguato l’offerta turistica, ambientale, paesaggistica e culturale siciliana, e puntando in maniera decisa sulla riqualificazione infrastrutturale e ricettiva dei propri porti e sull’attrattivita’ di territori meravigliosi, zeppi di archeologia, arte, paesaggi, enogastronomia di qualita’. Siamo riusciti a trasferire alle compagnie di crociera la potenzialita’ di siti che erano inspiegabilmente sconosciuti, trasferendo al mercato americano – di grande interesse per i nostri scali – un concetto preciso: la Sicilia e’ oggi una terra lontana dagli stereotipi che l’hanno segnata e che non hanno piu’ motivo di esistere”. “L’interesse per la Sicilia rimane sempre alto e si manifesta nell’attenzione dimostrata dagli armatori nei confronti dell’Isola. Se riusciremo a velocizzare la realizzazione di alcune fondamentali infrastrutture, questo interesse non potra’ che essere confermato, coinvolgendo tutti i livelli del comparto turistico”, commenta Annunziata. “Condividere con le altre Autorita’ – spiega De Simone – uno stand di grande appeal per presentare il brand Sicilia e’ per me un’ immensa soddisfazione perche’ ho sempre creduto nella collaborazione tra i porti dell’Isola con i quali da anni sviluppiamo un proficuo lavoro per promuovere, attraverso le nostre porte privilegiate, un territorio...

Leggi tutto
Travelexpo sede permanente di confronto e generatore di business
Apr08

Travelexpo sede permanente di confronto e generatore di business

  Travelexpo non solo Borsa globale dei turismi ma anche cassa di risonanza in grado di interpretare il sentire comune degli operatori turistici che hanno partecipato alla XXI edizione che si è conclusa ieri, domenica 7 aprile, al Resort Village Città del Mare di Terrasini. “Da una giornata inaugurale fortemente caratterizzata dall’azione di concertazione regionale a una seconda che si è distinta per il suo tono metropolitano dato dalla presenza del sindaco Leoluca Orlando e della sua giunta – ha spiegato Toti Piscopo, amministratore unico della Logos, la società che organizza la manifestazione – è nata un’alleanza strategica con le maggiori confederazioni che hanno individuato in Travelexpo la sede per sviluppare temi di interesse con cui confrontarsi stabilmente con i soggetti pubblici”. Abusivismo, tassa di soggiorno, extralberghiero, formazione, infrastrutture, assenza di regole e normative sono stati i temi al centro del convegno “Un nuovo modello di organizzazione per la Sicilia turistica che vogliamo”, che ha riunito attorno allo stesso tavolo Francesco Picarella, presidente Confcommercio Sicilia; Vittorio Messina, presidente Confesercenti Sicilia; Giuseppe Cassarà, presidente Federturismo Sicindustria; “Mentre noi andiamo ancora alla ricerca del nuovo modello di organizzazione – ha esordito Messina – il mondo ci ha già superato”. Quindi Messina ha lanciato l’idea una Sicilia come unica grande città d’arte. Secondo Picarella, “la lotta all’abusivismo è un fattore su cui puntare per riconquistare la competitività delle imprese siciliane, molte delle quali stanno perdendo il loro sogno. Sentiamo sempre più la mancanza di un’adeguata formazione ma anche della voglia di investire seriamente sul prodotto turistico Sicilia”. “La Sicilia – ha affermato Cassarà – è matura per essere una destinazione turistica 365 giorni all’anno, non restiamo a vendere solo mare e sole. Il problema è come mai non riusciamo a fare una legge sul turismo? Abbiamo ancora bisogno di un assessore al turismo o sarebbe meglio un’agenzia? In Sicilia siamo stati i primi a immaginare l’agenzia 25 anni fa, tutte le regioni l’hanno fatta, anche l’Enit. Ora solo noi siamo rimasti senza agenzia”. Dal canto suo, Lucia Di Fatta, dirigente dell’assessorato regionale al Turismo, ha anticipato l’intenzione dell’assessorato di decidere con gli operatori a quali borse e fiere partecipare ma anche l’avvio di un iter strutturato per frequentarci di più. Quindi ha annunciato: “stiamo cercando di costruire qualcosa di diverso in materia. Si tratta di un’Agenzia per la promozione turistica che farebbe da collante tra tutti i dipartimenti dopo il momento di confronto con gli operatori”. Per discutere della ‘fase 2’ che riguarda Palermo e il suo sviluppo turistico, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, ha accolto l’invito a convocare una seduta di giunta straordinaria proprio a Travelexpo. “Sull’onda di quanto abbiamo...

Leggi tutto
Turismo: intesa tra Distretto Sicilia Occidentle e comuni del trapanese. Investimenti per 3 mln
Apr04

Turismo: intesa tra Distretto Sicilia Occidentle e comuni del trapanese. Investimenti per 3 mln

E’ stata siglata, presso la sede di Sicindustria Trapani, un’intesa tra il Distretto Turistico e i Comuni della Provincia. Obiettivo: avviare un piano triennale di promozione territoriale. A conclusione di un percorso avviato lo scorso mese di novembre con la presentazione del piano di marketing territoriale, oggi i rappresentanti dei Comuni di Trapani, Marsala, San Vito lo Capo, Favignana, Erice, Valderice, Custonaci e Paceco si sono impegnati ad avviare in tempi celeri le procedure per l’adozione di un accordo di collaborazione finalizzato all’attuazione di un programma di sviluppo dell’attrattivita’ turistica, inserendo nei rispettivi bilanci comunali le somme necessarie a finanziare le azioni previste. Pur non essendo presente all’incontro, anche il Sindaco di Buseto Palizzolo ha manifestato l’intenzione di sottoscrivere l’intesa. E nei prossimi giorni potrebbero giungere ulteriori adesioni, a cominciare da quella di Castellammare del Golfo, dove si attende il passaggio in Consiglio, e di altri Comuni, alcuni dei quali hanno partecipato alla riunione odierna. Il piano degli interventi comportera’ un investimento complessivo di circa 3 milioni di euro in tre anni, e prevede una serie di azioni di marketing sia tradizionale che digitale e la partecipazione a fiere di settore dove verra’ presentata un’offerta turistica integrata, con un unico calendario di appuntamenti sul territorio. Molto soddisfatta per il risultato raggiunto si e’ detta Rosalia D’Ali’, presidente del Distretto Turistico, che ha sottolineato come “l’intesa siglata stamani consentira’ di intraprendere una strategia condivisa per la promozione della destinazione West Sicily. Finalmente – prosegue Rosalia D’Ali’ – assistiamo ad un’azione di sistema in un’area che ormai da tempo attraversa una crisi profonda”. Il Vice Presidente del Distretto, Gregory Bongiorno, rivolge “un plauso ai Sindaci e agli Amministratori che, sottoscrivendo l’intesa, hanno dimostrato grande senso di responsabilita’ ponendo le basi per l’avvio di un’azione concreta in favore di questo territorio”. Infine, vivo apprezzamento per la sigla dell’accordo e’ stata espressa anche da diversi operatori turistici presenti....

Leggi tutto
Turismo: al via progetto europeo “Tuna Route” per valorizzare la rotta del tonno rosso
Apr04

Turismo: al via progetto europeo “Tuna Route” per valorizzare la rotta del tonno rosso

Ha preso il via Tuna Route, il progetto co-finanziato dal Feamp 2014-2020, il Fondo europeo per gli affari marittimi, che coinvolge 10 partner provenienti da 4 paesi (Italia, Spagna, Portogallo e Irlanda) per la valorizzazione della rotta del tonno rosso che mira a creare una rotta turistica internazionale con l’obiettivo finale di promuovere i territori toccati dalle rotte del “corridore dei mari”. Il progetto – che riunisce gli enti pubblici di Algarve in Portogallo, Cadice e isole Baleari in Spagna, Carloforte (Sardegna) e Favignana e Palermo in Sicilia avvalendosi del supporto tecnico di Feedback, agenzia palermitana di comunicazione, Oritek per lo sviluppo di una piattaforma web legata al tonno rosso e My Week Charter, società di charter nautici che promuove un turismo sostenibile e rispettoso degli ecosistemi – si concentra sulla cooperazione transnazionale per la promozione del turismo tematico legato al tonno nelle regioni del Mediterraneo occidentale, dove il tonno è stato storicamente importante per lo sviluppo socioeconomico, ma anche nell’Atlantico orientale. Se ne parlerà in un workshop in programma sabato 6 aprile alle ore 16, organizzato dal Dipartimento del turismo, dello sport e dello spettacolo della Regione Siciliana, partner del progetto, nell’ambito della 21\esima edizione di Travelexpo, la Borsa globale del turismo in programma a Città del mare, a Terrasini. L’incontro, che sarà condotto da Leonardo Catagnano, dirigente del dipartimento Pesca mediterranea della Regione Siciliana, sarà l’occasione per mettere in collegamento potenziali stakeholder del settore turistico attraverso il portale dedicato al progetto (https://tunaroute.com/en/) dove si potranno presentare servizi e prodotti turistici, in linea con il progetto, che valorizzino il patrimonio naturale, culturale e industriale del tonno rosso. L’obiettivo, a lungo termine, è quello di dare vita ad un prodotto dell’offerta turistico-culturale siciliana che ha ampi margini di crescita e sviluppo. Al workshop interverranno Sandro Pappalardo, Assessore al turismo della Regione Siciliana, Lucia Di Fatta, Dirigente generale del Dipartimento Turismo della Regione Siciliana, Maurizio Giannone, funzionario del Dipartimento Turismo della Regione Siciliana, Nino Castiglione, Associazione “Salviamo le tonnare”, Giuseppe Pagoto, sindaco di Favignana, Marcello Orlando, amministratore dell’agenzia Feedback, Roberto La Rocca della Soprintendenza del Mare della Regione Siciliana, Gianluca Sarà, professore del Dipartimento Scienze della terra e del mare dell’Università di Palermo. Tuna Route promuoverà varie iniziative e strumenti per coinvolgere i soggetti che fanno parte della filiera del tonno (compagnie di charter, ecoturismo, pesca sportiva, ristoranti, musei) facilitando la collaborazione tra enti pubblici e privati ​​dal livello locale a quello...

Leggi tutto
A Travelexpo presentazione del turismo azzurro, settore in crescita
Apr04

A Travelexpo presentazione del turismo azzurro, settore in crescita

Il Turismo Azzurro è diventato grande. Nel 2018 debutta a Travelexpo come la novità lanciata dal Dipartimento Pesca Mediterranea dell’Assessorato regionale dell’Agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea che punta così alla diversificazione in risposta alla crisi del settore della pesca. In quell’occasione il ‘Turismo Azzurro’, da un’idea progettuale della Logos Comunicazione e Immagine fatta propria dal Dipartimento Pesca, viene declinato in otto aree tematiche: Pescaturismo; Ittiturismo; Turismo museale (musei del mare); Turismo etnoantropologico (tonnare, opifici, borghi, fari); Turismo naturalistico (itinerari in aree marine protette, riserve marine orientate); Turismo gastronomico (specialità locali e di bordo); Turismo archeologico e subacqueo (snorkeling e diving). Il brand, nato in sordina come scommessa del Dipartimento che ha visto in Travelexpo la sede naturale per lanciarlo sul mercato turistico, nel corso dell’anno si va affermando nelle sue varie declinazioni: il pescaturismo diventa una realtà economica sempre più rilevante in alcune zone della Sicilia, come dimostra l’esempio delle sorelle Mancuso di Ganzirri, a pochi chilometri di distanza da Messina, che hanno saputo cogliere bene l’onda lunga del turismo esperienziale in mare. Il suggestivo Museo dell’acciuga di Aspra diviene in poco tempo un vero fenomeno su TripAdvisor grazie anche all’abilità di raccontare di Michelangelo Balistreri, fondatore insieme al fratello Girolamo, di un luogo in cui vibra il grande amore per il mare. Nel frattempo nasce “Donne di Mare”, gruppo che riunisce 15 donne che con la Sicilia e il suo mare hanno costruito un rapporto privilegiato, diventandone portavoce e autentico modello imprenditoriale, manageriale e culturale mentre Favignana diventa tappa di Tuna Route, il progetto europeo per valorizzare la rotta del tonno rosso rafforzando le sinergie tra questa tradizionale industria della pesca e altri settori importanti come il turismo, la gastronomia e gli sport marittimi, con l’obiettivo finale di promuovere, anche dal punto di vista turistico, i territori toccati dalle rotte del “corridore dei mari”. Una rinnovata sensibilità diffusa cresce a macchia di leopardo in Sicilia mentre si fa strada il desiderio di riconversione e di valorizzare antichi mestieri e tradizioni marinare. Il risultato è che oggi il ‘Turismo Azzurro’ torna a Travelexpo, la cui XXI edizione è in programma da venerdì 5 a domenica 7 aprile al Resort Village Città del Mare di Terrasini. Ancora una volta sarà protagonista di un’ampia area dedicata, ma con una maturità maggiore dovuta anche a una serie di passaggi di tipo comunicativo che si sono sviluppati negli ultimi mesi, a partire da Blue Sea Land. “Il mare – sottolinea Edy Bandiera, assessore regionale all’Agricoltura e Pesca – è una risorsa naturale non ancora pienamente espressa sia per i pescatori, direttamente coinvolti, che per l’insieme di attività economiche potenzialmente generabili....

Leggi tutto
A Travelexpo una full immersion per sviluppare il turismo a 360°. A Città del Mare dal 5 al 7 aprile
Apr03

A Travelexpo una full immersion per sviluppare il turismo a 360°. A Città del Mare dal 5 al 7 aprile

  Tutto pronto per la XXI edizione di Travelexpo, l’unica borsa del turismo in Sicilia che anche quest’anno si conferma Borsa globale dei turismi. Dopo il gran ritorno dello scorso anno, la manifestazione si svolgerà nella suggestiva location del Resort Village Città del Mare di Terrasini da venerdì 5 a domenica 7 aprile, nell’area metropolitana di Palermo, capitale delle CulturE. Al taglio del nastro, in programma venerdì 5 aprile alle 11, sarà presente l’assessore regionale al Turismo Sandro Pappalardo insieme all’assessore all’Agricoltura e Pesca Edgardo Bandiera, al sindaco di Palermo Leoluca Orlando e al direttore generale del Dipartimento Pesca Mediterranea Dario Cartabellotta. La borsa gode ancora del patrocinio di Enit, oltre che quello della Regione Siciliana e del Comune di Palermo. E quest’anno anche Confcommercio Sicilia, Confesercenti Sicilia, Federturismo Sicindustria hanno deciso di offrire il proprio patrocinio. “Sarà un’edizione di alto profilo – annuncia Toti Piscopo, amministratore della Logos srl che organizza l’evento – non solo per la qualità degli espositori ma anche e soprattutto per la volontà diffusa di realizzare un cammino condiviso con le massime organizzazioni datoriali, proprio perché Travelexpo, alla ventunesima edizione, è ormai patrimonio comune degli operatori turistici siciliani”.. L’occasione per tracciare un percorso condiviso con le organizzazioni turistiche sarà l’incontro “Un nuovo modello di organizzazione per la Sicilia turistica che vogliamo”, in programma venerdì 5 aprile alle 15, con gli interventi di Francesco Picarella, presidente Confcommercio Sicilia; Vittorio Messina, presidente Confesercenti Sicilia; Giuseppe Cassarà, presidente Federturismo Sicindustria; Sandro Pappalardo, assessore al Turismo della Regione Siciliana ed Edgardo Bandiera, assessore all’Agricoltura e Pesca della Regione Siciliana. Un confronto propositivo per delineare possibili strategie di livello regionale ed ipotizzare il futuro modello possibile in grado di  guidare la crescita competitiva della Sicilia turistica. In questo senso, la ripresa turistica di Palermo degli ultimi due anni costituisce un modello di eccellenza da replicare ed esportare. Ed è proprio questo il tema che verrà affrontato sabato 6 aprile alle 9. Il sindaco Leoluca Orlando infatti ha accolto l’invito di convocare una seduta di giunta straordinaria proprio a Travelexpo, per favorire il massimo livello di conoscenza e confronto sullo sviluppo turistico della Città. A seguire il focus su “La ricettività palermitana tra nuovi sviluppi e criticità irrisolte. Come ci si sta preparando in vista dei nuovi scenari che si stanno delineando” in collaborazione con Federalberghi Palermo e le categorie turistiche di Confcommercio Sicilia, Confesercenti Sicilia e Federturismo Sicindustria. Nel pomeriggio invece previsti due seminari tecnici rivolti a tour operator e agenti di viaggio sulla Direttiva pacchetti e la fatturazione elettronica, temi di grande attualità per il comparto. Anche quest’anno verrà riproposto lo spazio esclusivo dedicato al “Turismo Azzurro”, la grande...

Leggi tutto
Turismo: in 2015 mila con navi da crociera a Catania nel 2019
Apr01

Turismo: in 2015 mila con navi da crociera a Catania nel 2019

“Saranno 205 mila i passeggeri delle navi da crociera che nel 2019 approderanno a Catania e dovranno trovare servizi adeguati per aiutarli a conoscere e apprezzare le nostre bellezze naturalistiche. Entro pochi giorni posizioneremo gli info-point, realizzeremo una nuova brochure di Catania in piu’ lingue e un percorso protetto dalla polizia municipale per condurre dal Porto al centro storico. Un passo alla volta stiamo creando le condizioni per fare di Catania una citta’ turistica all’avanguardia, una capitale del Mediterraneo che accolga turisti e visitatori di tutto il mondo”. Lo hanno detto il sindaco Salvo Pogliese e il presidente dell’autorita’ del sistema portuale della Sicilia orientale Andrea Annunziata, illustrando gli incrementi dei flussi turistici previsti nel 2019. “I crocieristi che sbarcheranno, quest’anno piu’ del triplo rispetto a due anni fa per visitare la citta’ a piedi, attraverseranno un percorso pedonale a loro dedicato all’interno del Porto – ha spiegato il primo cittadino -, transiteranno dalla Vecchia Dogana per poi continuare lungo il perimetro esclusivamente pedonale all’interno degli archi della Marina fin quasi alle mura di Carlo V, per poi attraversare la strada nel punto piu’ sicuro, con un servizio di polizia locale presente sul posto, cosi’ raggiungere agevolmente piazza Duomo, percorrendo Via Dusmet sino all’ingresso di Porta Uzeda”. La prima nave da crociera ad attraccare per la nuova stagione 2019 sara’ domani mattina Costa Fascinosa con 3.800 passeggeri, mentre l’ultima in calendario e’ Pacific Princess, il 3 dicembre, per un totale di 114 approdi. Ottobre prossimo sara’ il mese con il maggior numero con oltre 50 mila passeggeri previsti solo in quel mese, su un totale complessivo per il 2019 che si aggira sui 205 mila arrivi. Il presidente dell’autorita’ di Sistema Portuale, Andrea Annunziata, ha ribadito che “bisogna puntare sulla trasformazione dello scalo etneo in ‘home port’, grazie al binomio ‘porto – aeroporto’ veri assetti strategici del nostro territorio. Un obiettivo alla portata del nostro porto che ha bisogno di una nuova governance coordinata dal Sindaco del Comune e della citta’ metropolitana di Catania attraverso la costituzione di un network formato da un management preparato e motivato, integrato da esperti e qualificati rappresentanti delle associazioni alberghiere e del commercio”....

Leggi tutto
Nasce eCicero: la piattaforma dove scegliere e prenotare la guida turistica
Apr01

Nasce eCicero: la piattaforma dove scegliere e prenotare la guida turistica

Nasce eCicero, la piattaforma che consente di scegliere, contattare e prenotare una ‘Guida Turistica Abilitata’. Si tratta di un sistema innovativo capace di mettere in contatto diretto la guida e il visitatore, singolo o in gruppo. La mission di Ecicero è adeguare ed innovare la professione di ‘Guida Turistica Abilitata’ all’offerta turistica digitale che in Italia negli ultimi anni è in esponenziale crescita. Su eCicero, le guide possono registrarsi gratuitamente, pubblicare il proprio profilo professionale e i loro itinerari con foto delle location e tariffe della prestazione di Guida. Ecicero rappresenta un potente motore di ricerca, mirato a scegliere la Guida Turistica più adatta alle proprie esigenze, utilizzando vari filtri di ricerca: lingua, città, tipologia della location da visitare e tariffe. Il progetto è partito da un’idea di Raffaele, Founder di Ecicero, esperto in Computer Grafica 3D e nuove tecnologie applicate ai Beni Culturali, Editor 3D ideatore di applicazioni culturali e appassionato di archeologia. La parte informatica è gestita da Matteo, informatico, esperto in Hosting web, indicizzazione e SEO, social marketing, graphic design; e Paolo, mobile app developer, gestione del codice e dei contenuti. “Abbiamo realizzato eCicero.it al meglio delle nostre possibilità e risorse. Siamo soddisfatti del risultato che ci ha permesso di testare le potenzialità della nostra idea, ma siamo perfettamente coscienti che e’ solo l’inizio di una lunga strada. L’ evoluzione di eCicero richiederà uno sforzo economico e tecnologico molto grande, ma pensiamo che sia necessario per proiettare eCicero in un futuro molto prossimo”, dicono i 3 giovani professionisti. Come saranno quindi utilizzati i fondi raccolti: Sviluppo del sistema ‘booking’ all’interno della piattaforma. Il sistema booking comprenderà un calendario per le prenotazioni dirette alla Guida; Realizzazione dell’App eCicero, satellite alla piattaforma eCicero.it già realizzata. L’app servirà alla Guida Turistica per ricevere le notifiche al momento delle prenotazioni e per essere geolocalizzata. Massiccia promozione con una forte presenza sui motori di ricerca e sui maggiori magazine del turismo, un marketing mirato, essenziale alla divulgazione delle piattaforme online; Sviluppo del sistema di geolocalizzazione tramite la funzione ‘Locate Guide’. Il viaggiatore potrà localizzare le Guide nella zona e scegliere la più vicina, usufruirne quindi in tempi brevi. Inoltre sulla mappa verranno identificati gli eCicero (guide) in quel momento disponibili (contrassegnati in verde) e gli eCicero non disponibili in quel momento (contrassegnati in...

Leggi tutto
WP2FB Auto Publish Powered By : XYZScripts.com