Economia del mare, ricetta Banca Intesa-Srm per lo sviluppo del settore. A Palermo il traffico crocieristico ha una ricaduta di 16,6 mln di euro
Feb16

Economia del mare, ricetta Banca Intesa-Srm per lo sviluppo del settore. A Palermo il traffico crocieristico ha una ricaduta di 16,6 mln di euro

“Noi ci siamo”, è con questa rassicurazione che Pierluigi Monceri, direttore regionale Lazio, Sardegna e Sicilia Intesa Sanpaolo, ha concluso il suo intervento al convegno “Economia del mare, opportunita’ di sviluppo per il territorio” che si è svolto per la prima volta nella sede della direzione generale di Banca Nuova dopo l’assorbimento da parte di Banca Intesa. Una quella di Banca Intesa data davanti a una platea di operatori del mare che è servita anche a presentare la ricetta di Banca Intesa per lo sviluppo dell’economia del mare in Sicilia. Una ricetta che si articola in 5 punti che riguardano lo sviluppo di settori più promettenti del settore: crociere, navi ro-ro, nautica da diporto, movimentazione del gas naturale ed infine le “free zone”. Ed è la coniugazione del traffico crocieristico ed il turismo isolano ed in particolar modo di quello palermitano che rappresenta una delle migliori opportunità del settore. Infatti, Palermo e’ il settimo porto italiano per numero di crocieristi (circa 500 mila passeggeri). Nel 2017, inoltre, lo scalo ha gestito circa 7 milioni di tonnellate di merci. La Sicilia nel terzo trimestre dell’anno scorso ha avuto un import-export marittimo pari a circa 14 miliardi di euro (con una crescita a doppia cifra nell’ultimo anno sia nell’import, +39%, sia nell’export, +42%). “Il porto di Palermo – si legge nel report di Srm -, per numero di crocieristi, e’ al 7° posto in Italia con circa 500mila persone e, pur con andamento altalenante, e’ sempre stato nei top 10 dei porti crocieristici italiani. Le crociere a Palermo godono del vantaggio competitivo della maggiore destagionalizzazione rispetto ad altre zone d’Italia e d’Europa in generale (nei mesi estivi sono concentrati soltanto il 40% circa dei turisti contro il 53% della media Italia). Inoltre, le previsioni per il futuro appaiono positive anche in vista dell’interesse mostrato dagli investitori internazionali (in particolare il gruppo turco Global Port Holdings che ha recentemente manifestato interesse per lo sviluppo del terminal crociere di Palermo). Le crociere peraltro a Palermo hanno un impatto significativo sul territorio con una ricaduta di 16,6 milioni di euro. Una sosta piu’ lunga sul territorio potrebbe garantire, dunque, maggiori entrate. Nel complesso il porto di Palermo per numero di passeggeri e’ l’ottavo porto italiano con un trend stabile intorno ai 2 milioni dal 2011″. “Il traffico merci – prosegue l’analisi di Srm – nel 2017 ha quasi raggiunto i 7 milioni di tonnellate di merci con un +3,8% nell’ultimo anno. L’analisi della struttura del traffico merci evidenzia la vocazione Ro-Ro del porto con oltre 6 milioni di tonnellate al 2017 (90% del totale). Palermo e’, difatti, l’ottavo porto Ro-Ro d’Italia e pesa per il 6,2% nel...

Leggi tutto
Sequestrati beni per 10 mln a imprenditore Vittorio Morace
Feb15

Sequestrati beni per 10 mln a imprenditore Vittorio Morace

I Carabinieri di Palermo e di Trapani hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo di beni, per un valore complessivo di oltre 10 milioni di euro (10.108.444,65 euro) a carico di Vittorio Morace, socio di maggioranza della “Liberty Lines s.p.a.” e presidente della societa’ sportiva “Trapani Calcio s.r.l.”. Il provvedimento scaturisce dall’operazione del 19 maggio 2017 in cui secondo gli inquirenti Morace, all’epoca dei fatti presidente pro tempore della societa’ di navigazione “Ustica Lines s.p.a.”, aveva stretto un patto corruttivo con Salvatrice Severino, dirigente pro tempore dell’Assessorato ai Trasporti della Regione siciliana. L’accordo in questione avrebbe portato alla dirigente a predisporre e confezionare bandi di gara per l’affidamento quinquennale del servizio di collegamento marittimo con mezzi veloci tra la Sicilia e le isole minori, secondo modalita’ collimanti con gli interessi della compagnia di navigazione. La dirigente avrebbe erogato in favore di “Ustica Lines s.p.a.” i 10 milioni di euro a titolo di compensazioni finanziarie per prestazioni di trasporto marittimo mai rese dalla societa’. A fronte di cio’ la dirigente avrebbe, in cambio, ricevuto beni di lusso e ottenuto l’assunzione della figlia nella stessa societa’ di navigazione. Il Tribunale di Palermo ha disposto il sequestro preventivo dei beni mobili, mobili registrati e immobili, nonche’ delle quote azionarie e dei rapporti bancari riconducibili al Vittorio Morace. In particolare il provvedimento ha riguardato: quote dal valore nominale di 10.037.506,05 euro, pari al 97,17 % della societa’ “Liberty Lines s.p.a.”; quote dal valore nominale di 15.000,00 euro, pari al 50 % della societa’ “Trapani calcio s.r.l.”; 13 rapporti bancari; 1 terreno a Caivano (Napoli) e un’auto. Il sequestro delle quote societarie non influira’ sull’operativita’ della “Liberty Lines s.p.a.” e della “Trapani Calcio s.r.l.”....

Leggi tutto
Agroalimentare: VII edizione “Blue sea land” presentata alla Bit di Milano
Feb15

Agroalimentare: VII edizione “Blue sea land” presentata alla Bit di Milano

In occasione della Bit di Milano, presso l’area “A Bit of Taste”, gestita dall’Associazione Professionale Cuochi Italiani, e’ stata presentata la VII edizione di Blue Sea Land, l’Expo dei Cluster del Mediterraneo, Africa e Medioriente, promosso dal Distretto della Pesca e Crescita Blu, che riunisce le filiere agro-ittico-alimentari esaltando la vocazione produttiva dei territori. La prossima edizione di Blue Sea Land si svolgera’ dal 4 al 7 ottobre 2018 nel suo luogo storico, cioe’ la kasbah di Mazara del Vallo che da sempre e’ simbolo dell’incontro tra popoli e culture, di scambi di prodotti e merci provenienti da tutto il Mediterraneo. L’edizione 2018 di Blue Sea Land sara’ dedicata ai Cluster e alle buone pratiche della green, blue economy e della bio-economia. Alla Bit di Milano il Distretto siciliano e’ ospite nello spazio di Tuttofood, la kermesse mondiale del food&beverage, cio’ in virtu’ della collaborazione fra Fiera Milano Spa, Distretto della Pesca e Crescita Blu e Centro di Competenza Distrettuale. La partnership fra Tuttofood e Blue Sea Land prevede specifiche presenze espositive e di informazione nelle rispettive manifestazioni, la prossima a maggio, a Milano Food City. Alla presentazione di Blue Sea Land hanno partecipato il Direttore di Bit Milano, Nello Martini, il direttore di Tuttofood, Giustina Li Gobbi, ed anche il presidente di Slow Food Sicilia, Rosario Gugliotta. Slow Food Sicilia partecipera’ con una propria iniziativa alla prossima edizione di Blue Sea Land. Successivamente alla presentazione di Blue Sea Land, centinaia di visitatori ed operatori del settore turistico hanno potuto degustare una grande cassata siciliana, di 500 chili, preparata da un team di pasticcieri di Mazara del Vallo. Presenti, presso lo stand Sicilia, tra gli altri, il presidente della Regione, Nello Musumeci, l’assessore regionale al Turismo, Sandro Pappalardo, il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ed il presidente del Distretto della Pesca e Crescita Blu, Giovanni Tumbiolo. (ITALPRESS). vbo/com 13-Feb-18 17:23...

Leggi tutto
Unpli e Pro Loco all’Agritravel di Bergamo. La Spina “Abbiniamo percorsi, gusto e tradizione”
Feb15

Unpli e Pro Loco all’Agritravel di Bergamo. La Spina “Abbiniamo percorsi, gusto e tradizione”

     Le manifestazioni culturali legate alla tradizione. I piatti ed i sapori tipici espressione dell’identità dei territori.  L’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia (Unpli) torna da  protagonista all’ “Agri Travel & Slow Travel Expo”, il primo salone internazionale dedicato alla promozione del turismo rurale e slow che si svolgerà da domani al 18 febbraio, nei padiglioni della Fiera di Bergamo Fiera di Bergamo. Sono dodici i comitati regionali, coordinati da Unpli Lombardia, che parteciperanno all’evento offrendo ai visitatori l’opportunità di conoscere il patrimonio culturale, materiale e immateriale, tutelato e valorizzato dalle Pro Loco. “Proponiamo un percorso che abbina gusto e tradizioni,  un vero e proprio viaggio alla scoperta di quanto di meglio e tipico possano offrire le regioni rappresentate” afferma il presidente dell’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia, Antonino La Spina.  “Sarà anche un modo per conoscere un mondo, quello delle Pro Loco, che ogni anno – prosegue La Spina – organizza in Italia oltre 30mila eventi facendo la propria parte anche in tema di valorizzazione e promozione dei territori, oltre che sul fronte dell’accoglienza turistica”. Dopo il successo riscosso nella scorsa edizione, confermatissima la  “Piazza dei Colori e dei sapori d’Italia” che offrirà l’imperdibile opportunità di conoscere ed apprezzare i sapori delle eccellenze italiane e dei prodotti tipici regionali; il colorato spazio sarà allestito in collaborazione con i comitati regionali Unpli presenti:  Basilicata, Friuli, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia, Trentino, Umbria e Veneto. Rinnovato anche l’appuntamento con l’esibizione di alcuni gruppi  folcloristici regionali e con gli show cooking organizzati da alcuni comitati regionali. Per maggiori...

Leggi tutto
Aeroporti: IV commissione Ars “Piano di rilancio per Trapani e Comiso”
Feb14

Aeroporti: IV commissione Ars “Piano di rilancio per Trapani e Comiso”

“La IV commissione che presiedo ha oggi trattato il tema dell’aeroporto di Birgi, il cui rischio di chiusura ha procurato molto allarmismo”. Cosi’ la presidente della Quarta commissione all’Assemblea Regionale Siciliana, Giusi Savarino, che aggiunge: “Sono state avviate importanti interlocuzioni con le compagnie aeree per riattivare i voli sull’aeroporto, forti di un piano di riparto da parte del Governo che investe 18 milioni nel settore. Il piano predisposto dal Governo e’ arrivato in tempi record, segno inequivocabile che quando la volonta’ politica e’ chiara e guarda nella giusta direzione, i risultati arrivano in tempi brevi. Il finanziamento erogato dalla Regione dovra’ essere accompagnato da un nuovo piano progettuale, strategico e unitario, di rilancio degli aeroporti di Birgi e Comiso. In questo modo, lavorando in sinergia, si puo’ restituire e intercettare un flusso turistico che scegliendo il nostro territorio, di indubbia bellezza, porti ossigeno all’ economia siciliana. I dati statistici parlano di un indotto di 460 milioni per l’aeroporto di Birgi, pertanto il sostegno della Regione alla sopravvivenza dello scalo deve ritenersi una azione di importanza strategica per l’economia di tutta l’isola”....

Leggi tutto
Turismo: Musumeci “Per Sicilia sarà secondo settore”
Feb12

Turismo: Musumeci “Per Sicilia sarà secondo settore”

“Lavoreremo affinche’ il turismo diventi il secondo settore produttivo della Sicilia dopo l’agricoltura”. E’ con questo auspicio, che il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, insieme al sindaco di Palermo Leoluca Orlando e al critico d’arte e assessore regionale dei beni culturali e dell’identita’ siciliana Vittorio Sgarbi, ha illustrato alla Bit (la Borsa Internazionale del Turismo) di Milano, le politiche per lo sviluppo del settore turistico dell’Isola. “Non possiamo vivere di rendita, serve una nuova strategia turistica. Abbiamo la materia prima, ma abbiamo perso alcuni appuntamenti importanti – ha spiegato Musumeci -. La Sicilia e’ la Regione italiana alla quale guardano con maggiore interessi gli stranieri e si prevede un 20% in piu’ per il 2018”. “Siamo in crescita e siamo impegnati ad agire su vari fronti come quello dei trasporti, delle tariffe accessibili, della continuita’ territoriale – ha aggiunto Musumeci -, ma puntiamo anche su nuove rotte aeree, nuovi segmenti turistici come quello religioso, sociale, della terza eta’ e quello bellico, legato agli sbarchi alleati. E’ un’opportunita’ da cogliere con la collaborazione tra le istituzioni, ma serve una rete, un coordinamento, un marchio unico. Attiveremo i ragazzi delle accademie delle belle arti siciliane per ideare un logo a tal fine”. Invito a fare squadra raccolto immediatamente dal sindaco di Palermo Leoluca Orlando, che ha presentato le iniziative di Palermo, Capitale Italiana della Cultura alla Bit. “Palermo si conferma capitale della cultura del Mediterraneo, capitale di un continente liquido, dove l’innovazione e l’accoglienza costituiscono la grande rivoluzione di questa citta’ – ha commentato -. Palermo e’ la citta’ che negli ultimi 40 anni e’ piu’ cambiata culturalmente al mondo. La nostra presenza alla Bit costituisce una presenza orgogliosa di una citta’ che non e’ soltanto un capoluogo di Regione, ma e’ capitale del Mediterraneo”. Palermo ospitera’ Manifesta, la piu’ grande biennale itinerante di arte al mondo, uno dei cinque eventi che segnano l’anno Europeo del patrimonio Culturale. Il 10 marzo, nel corso di un appuntamento a cui interverra’ anche il ministro Dario Franceschini, verra’ presentato “Il tavolo di Pistoletto”, opera che raffigura il Mediterraneo circondato da tante sedie, ognuna per ogni Paese del Mediterraneo, del quale Palermo punta ad essere capitale. Presente nello stand anche il Distretto Palermo Costa Normanna, che esibira’ sul mercato turistico nazionale e internazionale il frutto di una nuova collaborazione nata fra strutture di ospitalita’ e fornitori di servizi turistici del territorio di 18 comuni della provincia di Palermo. Vittorio Sgarbi, assessore regionale dei beni culturali e dell’identita’ siciliana, ha sottolineato la nuova intesa di Regione e Comune di Palermo in tema di cultura: “segna una grande novita’, integrare l’anno della capitale della cultura con l’azione...

Leggi tutto
Palermo. Imposta di soggiorno: accordo Comune-Airbnb
Feb09

Palermo. Imposta di soggiorno: accordo Comune-Airbnb

Il Comune di Palermo e Airbnb hanno sottoscritto un accordo per rendere automatica la riscossione dell’imposta di soggiorno per i turisti che alloggiano nel capoluogo siciliano prenotando attraverso la piattaforma. Lo hanno annunciato il sindaco Leoluca Orlando e Alessandro Tommasi, Public Policy Manager di Airbnb, intervenendo a Palazzo delle Aquile, a Palermo, ad un convegno organizzato da Cna Turismo e Commercio Sicilia sul turismo esperienziale. Il capoluogo siciliano si aggiunge cosi’ a Genova, Bologna e Firenze che nei mesi scorsi avevano raggiunto l’intesa con il Portale, divenendo cosi’ la piu’ grande citta’ d’arte italiana ad avere raggiunto l’intesa e la prima in tutto il Sud Italia. L’accordo, e’ stato sottolineato, “rappresenta una svolta nella semplificazione del pagamento e della riscossione dell’imposta di soggiorno, contribuendo al contempo ad azzerare completamente il rischio dell’evasione dell’imposta”. In base alle stime del Comune, e’ previsto che l’ulteriore gettito annuale derivante dall’accordo sia di 700 mila euro. Per il sindaco Leoluca Orlando “si tratta di un accordo frutto di un lungo lavoro di confronto e dialogo con Airbnb ed anche con gli operatori del settore e che permettera’, da un lato, di dare maggiore regolamentazione ad un settore, quello turistico, in continua espansione e che genera sempre piu’ economia nella nostra citta’ e, dall’altro, permettera’ di aumentare le entrate, trasformando ancora di piu’ i flussi turistici in opportunita’ di sviluppo, crescita e investimenti per tutta la nostra comunita’. Un fatto questo ancora piu’ importante nell’anno in cui Palermo e’ Capitale della Cultura ed accogliera’ centinaia di eventi molti dei quali attrattori di nuovi turisti”. “E’ il risultato – aggiunge Alessandro Tommasi – di un percorso di confronto e di dialogo con l’amministrazione locale, che dobbiamo ringraziare. E’ parte del nostro impegno nei confronti della Sicilia, un territorio per noi speciale, e al cui sviluppo turistico ed economico vogliamo contribuire con soluzioni digitali che la rendano fruibile in maniera semplice da tutto il mondo. Oggi parliamo dell’imposta di soggiorno per Palermo, ma penso anche a soluzioni innovative come il portale dei Borghi che abbiamo presentato con Anci e MiBACT pochi mesi fa”. Dal 1 aprile 2018, sara’ Airbnb a riscuotere, gia’ al momento della prenotazione, l’imposta di soggiorno dovuta dagli host e a versarla al Comune di Palermo. In pratica, l’accordo prevede che i prezzi degli alloggi reperibili su Airbnb siano gia’ comprensivi dell’imposta di soggiorno, (1,5 euro a persona per un massimo di 4 notti) e che questa venga versata direttamente alle casse comunali con cadenza trimestrale....

Leggi tutto
Palermo: città metropolitana, 25 mln per interventi viabilità
Feb08

Palermo: città metropolitana, 25 mln per interventi viabilità

Ammonta ad oltre 25 milioni di euro l’ammontare delle risorse statali destinate alla Citta’ metropolitana di Palermo per gli interventi straordinari per la viabilita’. E’ quanto si legge in una nota, secondo cui “dei 120 milioni di euro per il 2018 e 300 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2019 al 2023 previsti dalla finanziaria dello Stato per gli interventi straordinari per la viabilita’, nella quale sono stati introdotti, su pressante richiesta dei Sindaci Metropolitani della Regione Siciliana, come destinatari anche i Liberi Consorzi delle regioni a statuto speciale e le Citta’ Metropolitane, sono state destinati alla Citta’ Metropolitana di Palermo 1.899.516,41 euro per il 2018 e 4.748.791,03 euro per ciascun anno del prossimo quinquennio 2019-2023, per complessivi 25.643.471,58 euro, giusto decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in corso di registrazione”. “Un contributo statale pluriennale al miglioramento della gravissima situazione della manutenzione delle strade della Citta’ Metropolitana – sottolinea il sindaco Leoluca Orlando -, risorse che verranno utilizzate secondo le indicazioni dei Sindaci come recentemente da me comunicato in occasione della Conferenza riunita a Palazzo Comitini”. “La realizzazione di questo straordinario ed impegnativo programma di interventi – aggiunge Orlando – comportera’ un eccezionale impegno da parte di tutti i funzionari e dirigenti dell’Ufficio Tecnico della Viabilita’, purtroppo a ranghi ridotti per il blocco delle assunzioni e del turnover, in tal senso auspico che la Regione intervenga al piu’ presto per consentire almeno l’assunzione di figure specialistiche, necessarie per far fronte agli straordinari impegni e per consentire un ripristino rapido ed adeguato della viabilita’ provinciale e l’utilizzo delle risorse finanziare disponibili”. “Intanto – sottolinea Orlando – gli Uffici tecnici della Citta’ Metropolitana sono da tempo impegnati, hanno curato e cureranno la predisposizione dei progetti per il piu’ celere utilizzo delle risorse previste per il 2018 e per gli anni seguenti”. “L’articolo 5 del decreto – spiegano il segretario generale, Salvatore Currao, e il dirigente alla viabilita’, Salvatore Pampalone, della Citta’ Metropolitana di Palermo – impone la redazione di un programma per l’annualita’ 2018 che contenga interventi di manutenzione caratterizzati da urgenza per la salvaguardia della pubblica incolumita’, della sicurezza stradale e per la riduzione del rischio idrogeologico. Il programma che l’Ufficio Tecnico della Citta’ Metropolitana dovra’ redigere entro 30 giorni, dovra’ contenere un rigoroso cronoprogramma dell’iter attuativo e della realizzazione degli interventi che comunque si dovranno concludere entro il 31 marzo dell’anno 2019, si tratta di interventi gia’ programmati e progettati dall’ufficio tecnico metropolitano che grazie a queste risorse potranno essere finalmente avviati. Per il programma quinquennale invece sara’ possibile programmare e progettare di intesa con i Sindaci e con gli uffici tecnici dei Comuni del...

Leggi tutto
Turismo esperienziale in Sicilia, a Palermo la firma con Airbnb per il pagamento della tassa di soggiorno
Feb08

Turismo esperienziale in Sicilia, a Palermo la firma con Airbnb per il pagamento della tassa di soggiorno

Un evento nell’evento: la firma di un importante protocollo di intesa per la raccolta e il versamento della tassa di soggiorno a carico degli ospiti che alloggiano negli immobili della piattaforma Airbnb. Il passaggio si consumerà all’interno del Focus sul Turismo Esperienziale, organizzato dalla Cna, che si terrà venerdì mattina, con inizio alle ore 9,30, nella Sala delle Lapidi di Palazzo delle Aquile. Alla presenza dei dirigenti nazionali e regionali della Confederazione, sottoscriveranno la convenzione il sindaco Leoluca Orlando e il public policy manager di Airbnb Italia, Alessandro Tomasi. “Accogliamo con soddisfazione questo momento che si incastona perfettamente nel percorso appena avviato – affermano i vertici siciliani della Cna –  l’annunciato provvedimento non fa altro che rafforzare il nostro progetto di lavoro che si arricchisce di questa imporante novità. Noi seguiremo e accompagneremo Airbnb in tutto il territorio siciliano affinchè questo accordo sia sottoscritto anche con le altre amministrazioni locali, in modo da rendere tutto visibie nel rispetto delle regole e della sicurezza. Si tratta di un ulteriore passo in avanti che ci permette di potere dialogare e collaborare meglio con questo prestigioso portale on line – aggiungono il presidente Nello Battiato e il segretario Piero Giglione –  nell’ottica della messa in rete dell’intero sistema e per stimolare una proficua interlocuzione con le Istituzioni sulla necessità di  dare una specifica connotazione normativa e giuridica ai profili che ruotano attorno al turismo esperienziale.  Un ragionamento che sarà già sviluppato nel corso dell’iniziativa di domani, grazie alla  partecipazione di politici, esperti, operatori ed esponenti di primo della Confederazione con in testa il Coordinatore Nazionale del  settore Turismo e Commercio, Cristiano Tomei, e il Presidente Luca Tonini. L’obiettivo – concludono Battiato e Giglione – è  analizzare le potenzialità del turismo esperienziale e mettere assieme realtà già attive e proposte allo scopo di farne il fulcro del grande rilancio attrattivo ed economico della...

Leggi tutto
Blue Sea Land “sbarca” alla BIT di Milano
Feb07

Blue Sea Land “sbarca” alla BIT di Milano

  Il Distretto della Pesca e Crescita Blu è stato invitato a partecipare alla BIT-Borsa Internazionale del Turismo (storica manifestazione organizzata da Fiera Milano che dal 1980 porta nel capoluogo lombardo operatori turistici e viaggiatori da tutto il mondo) per promuovere la prossima edizione, la settima, di Blue Sea Land, l’Expo dei Cluster del Mediterraneo, Africa e Medioriente che si svolgerà dal 4 al 7 ottobre 2018 nel suo luogo storico, cioè la kasbah di Mazara del Vallo.  Nei giorni dell’importante manifestazione milanese, dal’11 al 13 febbraio, il Distretto siciliano sarà ospite nello spazio di Tuttofood, la kermesse mondiale del food&beverage organizzata da Fiera Milano.   Continua pertanto la collaborazione fra Fiera Milano Spa, Distretto della Pesca e Crescita Blu e Centro di Competenza Distrettuale. La partnership fra Tuttofood e Blue Sea Land prevede specifiche presenze espositive e di informazione nelle rispettive manifestazioni.  La presentazione di Blue Sea Land 2018 si terrà lunedì 12 febbraio a partire dalle ore 15,30 presso l’area “A Bit of Taste” (Padiglione 3, Stand G116) gestita dall’Associazione Professionale Cuochi Italiani.  Nello stesso spazio, un team di prestigiosi e storici pasticcieri di Mazara del Vallo preparerà dal vivo una grande cassata siciliana, uno dei più importanti simboli dell’identità gastronomica siciliana e che rappresenta perfettamente, per la sua tradizione e per gli ingredienti necessari alla sua preparazione, lo spirito dell’Expo del Mediterraneo, Africa e Medioriente che ormai da 7 anni la Regione siciliana organizza a Mazara del Vallo.         Già nella scorsa edizione di Blue Sea Land gli stessi pasticcieri di Mazara del Vallo hanno realizzato il “Guinness dei Primati della cassata siciliana più grande del mondo”, stabilendo il nuovo record di 1.319...

Leggi tutto
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
x
BUONE FESTE
A TUTTI I LETTORI LA REDAZIONE AUGURA BUON NATALE E UN FELICE ANNO NUOVO!