Lo Bello: pronti tre nuovi bandi sul turismo
Mag29

Lo Bello: pronti tre nuovi bandi sul turismo

I nuovi bandi sul turismo saranno pubblicati venerdì prossimo. L’annuncio è stato dato dall’assessore regionale delle Attività Produttive, Mariella Lo Bello nel corso del convegno “Le nuove frontiere dell’accoglienza, aspetti normativi, novità, opportunità”, organizzato dall’Associazione B&B Agrigento nei locali del Distretto Turistico Valle dei Templi. “Vogliamo puntare su di voi, su questo nuovo modo di fare turismo – ha detto Mariella Lo Bello -. La Sicilia nei prossimi anni avrà necessità di tanti posti letto, perché il turismo sta crescendo e crescerà ancora, anche perché si sta verificando un momento molto favorevole. E’ il frutto di un lavoro non facile, che abbiamo svolto in questi anni di governo. In Sicilia stanno arrivando tante risorse: venerdì prossimo verranno pubblicati i bandi che abbiamo già presentato, sono 14 e in tanti settori. Tre misure riguardano il turismo e interessano anche i proprietari di B&B e di case vacanza. E’ una e utile occasione che le imprese siciliane devono sfruttare, per creare strutture, migliorare quella ricettività che finirà per tradursi inevitabilmente, in posti di lavoro, in possibilità di ricchezza per questa...

Leggi tutto
Turismo: Progetto “Destinazione Gibellina” tra natura e forme d’arte
Mag25

Turismo: Progetto “Destinazione Gibellina” tra natura e forme d’arte

“Destinazione Gibellina”. E’ il nome del progetto che persegue l’ambizioso obiettivo di inserire la citta’ di Gibellina, in provincia di Trapani, e la Valle del Belice al centro dei flussi turistici interessati ai prodotti culturali, artistici, storici, naturalistici, enogastronomici, sportivi e ai luoghi della memoria. Il progetto sara’ presentato domani, alle 11.30, nel corso di una conferenza stampa che si terra’ nella prestigiosa cornice del Polo Museale regionale d’Arte Moderna e Contemporanea “Palazzo Belmonte Riso”, a Palermo. Quattro importanti istituzioni culturali coordinano a livello scientifico il progetto “Destinazione Gibellina”, ideato e realizzato dal gruppo vitivinicolo siciliano Cantine Ermes/Tenute Orestiadi. Un variegato calendario di eventi, spiegano i promotori, animera’ il territorio di “Destinazione Gibellina” nel secondo semestre del 2017, offrendo al turista-viaggiatore tanti momenti interessanti di arte, danza, letteratura, poesia, sport, mostre, musica, arti visive, cinema, convegni, arte contemporanea, enoturismo, cucina tradizionale, degustazioni di eccellenze gastronomiche. Tante manifestazioni che diventano tante scosse di energie positive, unite dal fine di ripristinare e recuperare lo straordinario patrimonio di arte contemporanea presente nel territorio di Gibellina, di animare la vita culturale dell’intero territorio, creando una unitaria spinta dal basso di azioni socio-culturali ed economiche....

Leggi tutto
G7: Taormina, boom di visibilità sui media di tutto il mondo
Mag25

G7: Taormina, boom di visibilità sui media di tutto il mondo

Non e’ ancora iniziato ma il G7 siciliano ha gia’ una vincitrice. E’ Taormina, che grazie alla presenza del vertice ha registrato un enorme aumento di visibilita’ nel mondo. A rilevarlo e’ uno studio degli articoli apparsi sulle principali testate straniere condotto da L’Eco della Stampa. Nel corso dell’ultimo anno i piu’ importanti media esteri hanno pubblicato 2.319 gli articoli in cui e’ citata la citta’ siciliana. In particolare, dal 1 maggio 2017 a oggi sono stati registrati ben 786 pezzi: un numero dieci volte superiore a quello dello stesso mese del 2016 (ammontavano a 70), prima che fosse confermata ufficialmente la sede del G7. Analizzando quanto apparso invece sulle testate siciliane nel 2017 in relazione al G7, il tema dei lavori per l’organizzazione del vertice risulta piu’ discusso della sicurezza stessa dell’evento. Sono 1.258 gli articoli sui media regionali che danno conto di cantieri e asfalto, contro gli 888 relativi alle misure di sicurezza. Seguono tra gli argomenti piu’ trattati il corteo “No G7” previsto a Giardini Naxos (362 pezzi) e ovviamente il tema caldo dell’immigrazione (243). Una situazione decisamente diversa rispetto a quella registrata sui media nazionali italiani, dove a catalizzare l’attenzione e’ il rischio terrorismo, seguito dal cambiamento climatico tra i punti piu’ importanti nell’agenda del summit. In controtendenza anche la classifica siciliana dei personaggi di cui si e’ scritto di piu’: se a livello nazionale a primeggiare e’ Donald Trump, sulle testate locali deve cedere il passo al Sindaco di Taormina Eligio Giardina (533 articoli). Il Presidente americano e’ solo secondo, con 465 pezzi, seguito da Paolo Gentiloni a quota 385. In quarta e quinta posizione le due leader al femminile del vertice: Angela Merkel (139 articoli) e Theresa May (113)....

Leggi tutto
Aeroporti: Catania, al via piano investimenti da 95 mln
Mag24

Aeroporti: Catania, al via piano investimenti da 95 mln

Piu’ servizi per i passeggeri in transito all’aeroporto Fontanarossa di Catania: perche’ lo scalo etneo cresce a doppia cifra, ma l’aerostazione e’ sottodimensionata rispetto alla richiesta e alle necessita’ degli utenti e delle compagnie aeree che vogliono arrivare nel capoluogo di provincia siciliano. A questo serve il ‘Contratto di programma’ per il quadriennio 2017-2020 firmato tra Sac, la societa’ di gestione dello scalo e l’Enac, l’Ente nazionale aviazione civile. Quasi 95 milioni di euro di investimenti: circa 35 milioni di euro sono quelli che saranno impiegati per ristrutturare il vecchio terminal Morandi e collegarlo con quello attualmente operativo, circa 11 milioni quelli stanziati per la air side, 14 milioni quelli destinati alla viabilita’ e ai parcheggi e 33 milioni di euro per altri investimenti. Le priorita’ concordate tra Sac e Enac sono la realizzazione dei Terminal B (vecchia Morandi) e C (ex padiglione Norma), la riqualificazione dell’air side e il piano parcheggi. Si tratta di interventi funzionali che garantiranno un miglioramento sensibile nella qualita’ dei servizi offerti sia al crescente numero dei passeggeri (il 2017 segnera’ un sensibile record di traffico per Catania) sia alle oltre 70 compagnie aeree partner dello scalo. Proprio nei giorni scorsi, Enac ha diffuso il rapporto trimestrale sul traffico negli aeroporti italiani che documenta come Catania Fontanarossa, con il +16% di crescita registrato nei primi tre mesi del 2017, sia lo scalo con la piu’ alta percentuale di sviluppo. Nel dettaglio, la ex Morandi diventera’ il Terminal B, che sara’ destinato, verosimilmente, ai varchi di sicurezza. Mentre il Terminal A potra’ aumentare la disponibilita’ dei banchi check-in. Il Terminal C (ex Norma) diventera’ un terminal Partenze (voli Schengen) con 4 check-in, 4 varchi di sicurezza e 4 gate con percorsi tattili per non vedenti e la predisposizione per la chiamata dell’assistenza da parte dei Prm, Passeggeri a Ridotta Mobilita’. I lavori per la air side prevedono, invece, la riqualifica e l’ampliamento delle infrastrutture dei piazzali. Saranno realizzate due aree di manovra (turn Pad) a fianco della pista di volo che consentono l’inversione (back-track) di aeromobili di grandi dimensioni (come gli airbus 330) per i quali arrivano sempre maggiori richieste di atterrare a Catania da parte dei vettori. Previsti anche lavori di riqualifica strutturale del raccordo Alfa, una bretella di servizio della pista interessata da cedimenti dello strato profondo del terreno per infiltrazioni di acqua. Il nuovo piazzale Est Apron sara’ a disposizione della cosiddetta Aviazione Generale (ovvero i voli privati, per i quali negli anni si e’ registrata un’impennata di richieste per la sosta dei velivoli nel piazzale), ma anche a disposizione degli elicotteri per i quali sono previsti appositi stand. Previsti anche interventi...

Leggi tutto
Turismo: Trivago, mete Sicilia in crescita tra preferenze italiani
Mag18

Turismo: Trivago, mete Sicilia in crescita tra preferenze italiani

L’Osservatorio Trivago ha analizzato le preferenze degli italiani e ha stilato una classifica delle localita’ che sono cresciute di piu’ in termini di ricerche dal 2015 a oggi. Ottimo il posizionamento delle mete siciliane, con due destinazioni nella top 10 e altre tre nel resto della classifica. Tra le mete di mare Letojanni e’ quinta, Castellammare del Golfo ottava. Sempre Leojanni invece e’ sesta e Scicli decima tra le mete che sono cresciute di piu’ in Italia. Castellammare del Golfo, Patti e Cefalu’ sono nella top 50. La Sicilia conquista ben due mete nella top 10 grazie al sesto posto di Letojanni (+48% di ricerche) e al decimo di Scicli (+40%). Oltre al prestigioso posizionamento di Letojanni e Scicli, la Sicilia e’ rappresentato anche nella top 50: si parte con il 15esimo posto di Castellammare del Golfo (+38%), si prosegue con il 27esimo di Patti (+26%) e il 43esimo di Cefalu’ (+15%)....

Leggi tutto
Al via Grand Tour Italia con Google, Palermo tra le tappe
Mag16

Al via Grand Tour Italia con Google, Palermo tra le tappe

Google presenta il Grand Tour d’Italia, un viaggio tra alcuni dei tesori culturali, dei capolavori e delle tradizioni della penisola che oggi rivivono online attraverso la tecnologia, sulla piattaforma Google Arts & Culture o visitando g.co/grandtour. Il progetto e’ realizzato in collaborazione con il Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco, la Fondazione Musei Civici di Venezia, Accademia dei Fisiocritici, Consorzio per la Tutela del Palio di Siena, Outdoor Project e Teatro Massimo di Palermo, che hanno curato i contenuti delle storie e delle mostre digitali. Visitando g.co/grandtour, utenti da ogni parte del mondo potranno rivivere tradizioni senza tempo, guardare da vicino capolavori ad altissima risoluzione e scoprire innovazioni, che hanno cambiato per sempre il mondo moderno: 4 citta’ (Venezia, Siena, Roma e Palermo), 7 Cardboard tour, 25 video, 21 Tour con tecnologia Street View, 38 mostre digitali, oltre 1300 tra immagini, fotografie e video per scoprire curiosita’, storie legate alla cultura e all’intrattenimento, ma anche alla scienza, allo sviluppo urbano, alla tecnologia e molto altro ancora. Tutti i contenuti sono disponibili in italiano e in inglese. A Palermo sara’ possibile entrare al Teatro Massimo ‘Vittorio Emanuele’, il piu’ grande edificio teatrale lirico d’Italia, e uno dei piu’ grandi d’Europa, un tempo frequentato esclusivamente dalla elite della citta’, e oggi un punto di riferimento aperto a tutti. Ci sara’ poi spazio per approfondire le meraviglie del Castello della Zisa: costruito dai normanni nel 1164, vanta un sistema di ventilazione che ha anticipato di otto secoli e mezzo i modelli sostenibili moderni di aria condizionata, grazie a una piscina, una fontana, due camini di ventilazione e dei teli inumiditi. Ma le bellezze architettoniche di Palermo non si esauriscono qui: sara’ infatti possibile esplorare magnifici esempi di architettura arabo-normanna cosi’ come le influenze liberty che pervadono la citta’. Un’attenzione particolare sara’ poi lasciata alle leccornie dei mercati Palermitani, culla del moderno Street Food, tra usi, costumi e ghiottonerie locali. “Il progetto Palermo Grand Tour propone sette mostre dedicate a Palermo, citta’ da molteplici occasioni culturali, citta’ espressione di antiche tradizioni e citta’ dell’accoglienza che ha da sempre integrato differenti civilta’ – dichiara Elvira Nicolini, Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco -. L’identita’ di Palermo e’ fortemente leggibile attraverso le stratificazioni che caratterizzano il suo patrimonio storico artistico e il suo millenario patrimonio immateriale tutt’ora presente. L’esposizione virtuale illustrera’ una parte di tale patrimonio, quale simbolo rappresentativo della citta’ nel mondo”. “Un Teatro come il nostro, molto attento all’innovazione, ha accolto con piacere la proposta di aderire a questo progetto – sottolinea Francesco Giambrone, sovrintendente del Teatro Massimo di Palermo -. Del resto il web e’ per noi ormai...

Leggi tutto
Conclusa XIX edizione Travelexpo, trattative per oltre 1 mln di euro
Mag09

Conclusa XIX edizione Travelexpo, trattative per oltre 1 mln di euro

Si è conclusa ieri al Padiglione 20 della Fiera del Mediterraneo di Palerrmo la diciannovesima edizione di Travelexpo. Un’edizione che ha fatto registrare un ulteriore momento di crescita verso la piena maturità di Travelexpo come Borsa globale del turismo e che ha riscosso apprezzamento dal mondo imprenditoriale turistico nazionale per la sua formula e quasi un’investi- tura da parte dei rappresentanti istituzionali. Infatti, pur confermandosi come appuntamento di riferimento per il trade, Travelexpo guarda all’innovazione provando a sviluppare azioni strategiche per avvicinare i consumatori al mondo dei viaggi e delle vacanze attraverso le agenzie di viaggio. In tal senso, il prossimo appuntamento è già in programma domenica 14 maggio, quando si svolgerà la terza edizione di “Agenzie di viaggio a porte aperte”. Le agenzie siciliane aprono le porte in un giorno di festa per offrire una consulenza qualificata, arricchita da benefit, promozioni mirate e offerte dedicate al cliente/consumatore. Su questa stessa scia si colloca la “Settimana dell’ospitalità turistica”, che si svolgerà in una settimana compresa tra il 23 ottobre e il 3 dicembre, durante la quale le associazioni di categoria e gli operatori turistici offriranno benefit e promozioni ad hoc trasformando così il turista che visita Palermo e la Sicilia tutta in “Special Guest”. E la Sicilia come destinazione turistica ha avuto il suo spazio anche a Travelexpo attraverso il Buy Sicily, il workshop voluto dall’Assessorato regionale al Turismo che ha fatto registrare numeri sor- prendenti. Protagonisti 24 buyer e un’ottantina di seller tra quelli preaccreditati e quelli non accredi- tati. Complessivamente, infatti, si sono registrati 531 appuntamenti prefissati oltre ai circa duecento extra-agenda. Confronti serrati in cui sono state avviate trattative commerciali per un valore stimato di oltre un milione di euro e caratterizzati da tanta voglia di Sicilia. Presente anche una delegazione proveniente dalla Corea del Sud composta da tre giornalisti e cinque tour operator oltre al console onorario della Repubblica di Corea a Palermo, Antonio Di Fresco. Per una settimana il gruppo andrà alla scoperta della costa nord della Sicilia, facendo tap- pa, dopo Palermo, a Trapani, Favignana e Marsala, Cefalù, Gioiosa Marea, Eolie, Santo Stefano di Camastra e Taormina prima di ripartire da Catania sabato 13 maggio. “Già ora – ha detto Park Yong Joo, presidente di Coopera – portiamo due gruppi di coreani al mese con viaggi organizza- ti Sicilia + Malta e dopo l’educational dello scorso anno che ha toccato il sud est della Sicilia, ora siamo qui per scoprire un’altra parte della vostra Isola che solo da poco tempo abbiamo iniziato a proporre al nostro mercato. Contiamo comunque di incrementare i flussi turistici nel 2018, quando Korean Air introdurrà tre voli charter...

Leggi tutto
Unanimi consensi istituzionali per Travelexpo
Mag05

Unanimi consensi istituzionali per Travelexpo

  Travelexpo cresce e si conferma la manifestazione turistica più prestigiosa tra quelle che si svolgono in Sicilia. Oggi al Padiglione 20 della Fiera del Mediterraneo di Palermo si è svolta la conferenza stampa di presentazione della XIX edizione che si inaugura oggi pomeriggio, venerdì 5 maggio, e si concluderà domenica 7 maggio. “La Regione – ha detto Anthony Barbagallo, assessore al Turismo della Regione Siciliana – esprime orgoglio e consapevolezza per Travelexpo, la manifestazione più prestigiosa del calendario delle manifestazioni turistiche siciliane. La partecipazione di 24 buyer, 60 operatori turistici presenti con una nutrita presenza di vettori che insieme ai tour operator fanno crescere il turismo nell’Isola, e un educational tour con operatori coreani danno il quadro del salto di qualità che Travelexpo ha compiuto lavorando tutti insieme. Tra l’altro, l’apertura alla Corea del Sud rappresenta una novità per il mercato turistico siciliano, tradizionalmente legato ai flussi provenienti da Nord America e Nord Europa”. “Travelexpo sta diventando sempre più importante – ha aggiunto Leoluca Orlando, sindaco di Palermo – e Toti Piscopo lanciando Travelexpo ormai quasi venti anni fa ha creduto nel turismo quando nessuno lo faceva. Perché il turismo è la più complessa delle attività economiche. Fino a poco tempo fa Palermo aveva un potenziale inespresso enorme che oggi finalmente siamo riusciti a far emergere e i risultati sono stati immediatamente visibili. Dalla proclamazione di Palermo capitale dei Giovani 2017 e capitale della cultura 2018, al riconoscimento Unesco dell’itinerario arabo-normanno senza dimenticare Manifesta 2018 che l’anno prossimo porterà fino a un milione e mezzo di turisti. Numeri per i quali gli operatori turistici dovranno tenersi pronti per non lasciarsi sfuggire questa opportunità. Perché come ha scritto il Guardian, Palermo è passata da campo di battaglia della mafia a capitale della Cultura”. Anche Giuseppe Lupo, vicepresidente dell’ARS, ha espresso soddisfazione per Travelexpo “che è cresciuta anche grazie alla collaborazione con le istituzioni che hanno fatto sinergia per la buona riuscita della manifestazione”. “L’Ars – ha poi concluso Lupo – accompagna questo percorso di crescita che punta su Palermo che, dopo essere stata proclamata Capitale della Cultura 2018, deve diventare anche capitale del turismo, valorizzando il settore non solo a luglio e agosto ma dodici mesi l’anno. Un percorso che sembra già avviato se si considera che negli ultimi mesi si è registrato un trend positivo di crescita dei flussi turistici a Palermo e nell’Isola tutta”. “Questa nuova edizione di Travelexpo – ha concluso Toti Piscopo, patron di Travelexpo – segna il passaggio da Salone a Borsa globale del turismo anche grazie alla piena e totale condivisione di questo progetto, che pur nella tradizione degli appuntamenti borsistici punta a...

Leggi tutto
Enit, accordo per la promozione di turismo e cultura
Apr20

Enit, accordo per la promozione di turismo e cultura

Arricchire l’offerta turistica mettendo in evidenza spettacolo e festival diffusi in tutta la Penisola e, contemporaneamente, sostenere l’articolato sistema delle attività legate al mondo dello spettacolo dal vivo. È questo il duplice obiettivo dell’accordo di collaborazione tra Enit-Agenzia Nazionale del Turismo, Agis, Federcultire e Italia Festival uniti nella promozione e valorizzazione del turismo artistico e culturale italiano. La convenzione è stata presentata dalla presidente dell’Enit, Evelina Christillin, dal presidente di Agis, Carlo Fontana, dal presidente  di Italia Festival, Francesco Maria Perrotta e da Umberto Croppi, in rappresentanza del presidente di Federculture. L’accordo prevede una molteplicità di forme collaborative tra le quali la presentazione dei Festival all’estero in occasione dei principali appuntamenti fieristici a cui parteciperà l’Agenzia e la sensibilizzazione dei media e degli stakeholder stranieri e italiani, facendo leva sull’apprezzamento internazionale del modello culturale italiano. Saranno inoltre sviluppate collaborazioni digitali e sui social network, con inserimento di link e banner all’interno dei rispettivi siti. È volontà di Enit continuare a puntare sul binomio tra attività culturali e turismo ma, oltre al patrimonio materiale, esiste un patrimonio immateriale di cui l’Italia è ricchissima. Saranno promossi all’estero luoghi meno noti, gli eventi come occasione per conoscere la bellezza diffusa dell’Italia. Lo scopo ultimo è quello di innescare un meccanismo virtuoso tra cultura, turismo, spettacolo, attrattività turistica e sviluppo dei territori. “La collaborazione con Enit garantirà al variegato mondo delle produzioni dello spettacolo una forte visibilità all’estero, maggiori collaborazioni con i tour operator e gli incomer specifici di settore e la creazione di nuovi itinerari che comprendano festival, eventi e musica”, afferma Christillin. “Crediamo fermamente, come descritto dal nostro Piano strategico triennale, nell’importanza di quel patrimonio immateriale di cui l’Italia è ricca come nessun’altra destinazione e che vogliamo sia strumento centrale per lo sviluppo di quel turismo esperenziale che la domanda turistica chiede”, ha aggiunto. Secondo lo studio di Symbila, al sistema produttivo culturale e creativo si deve il 6,1% della ricchezza prodotta in Italia: 89,7 miliardi. Per l’effetto moltiplicatore del settore sull’economia per ogni euro prodotto dalla cultura, se ne attivano 1,8 in altri settori. Gli 89,7 miliardi, quindi, stimolano altri 160,1, per arrivare a quei 249,8 miliardi prodotti dall’intera filiera culturale, il 17% del valore aggiunto nazionale, col turismo come principale beneficiario di questo effetto volano. Inoltre, il sistema da lavoro a 1,5 milioni di persone, il 6,1% del totale degli occupati in Italia. Anche nel 2017 secondo la ricerca Confturismo-Confcommerio e Istituto Piepoli, la principale motivazione di viaggio degli italiani nei prossimi 3 mesi rimane la visita ai musei, monumenti e mostre e la componente culturale rimane in cima alle preferenze degli italiani anche quando viene analizzata la singola...

Leggi tutto
Pasqua, Federalberghi: 10 milioni di italiani in viaggio (+2,3%)
Apr13

Pasqua, Federalberghi: 10 milioni di italiani in viaggio (+2,3%)

(askanews) – Sono quasi 10 milioni gli italiani che hanno programmato di mettersi in viaggio per la Pasqua 2017, con un incremento del 2,3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Tra questi, la stragrande maggioranza (il 93%), sceglierà di rimanere in Italia mentre il restante 7% opterà per una località estera. E’ in crescita anche il giro d’affari, che si attesta a quota 3,34 miliardi di euro (+3,6%). “Con questi presupposti, il segnale positivo che ci viene dal mercato consente di analizzare la situazione con moderato ottimismo”. Sono queste le parole del presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, a commento della lettura dei dati previsionali riguardo le vacanze pasquali degli italiani. “Vi è senz’altro da considerare il calendario – aggiunge Bocca – che quest’anno colloca le festività a metà del mese di aprile. E anche se la durata dei pernottamenti sarà lievemente inferiore rispetto allo scorso anno, occorre leggere questa lieve flessione nella giusta prospettiva, tenendo conto delle occasioni di vacanza che gli italiani avranno nelle prossime due settimane, con i ponti del 25 aprile e del primo...

Leggi tutto
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com