Anas: accordo quadro per inerventi manutenzione, 2 ml per la Sicilia
Apr20

Anas: accordo quadro per inerventi manutenzione, 2 ml per la Sicilia

  E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 45 un accordo quadro triennale per servizi di progettazione relativi a interventi di manutenzione programmata, con un unico operatore per ciascuno degli otto lotti in gara. L’importo complessivo e’ di 16 milioni di euro, due milioni per lotto. L’obiettivo dell’accordo quadro e’ garantire la progettazione esecutiva relativa ai lavori di manutenzione programmata di ponti, viadotti e gallerie. L’appalto e’ suddiviso in 8 lotti, uno per ciascuno delle nuove macro-aree di Anas: Area Nord-Ovest (lotto 1); Area Nord-Est (lotto 2); Area Centro (lotto 3); Area Adriatica (lotto 4); Area Tirrenica (lotto 5); Area Calabria (lotto 6); Area Sardegna (lotto 7) e Area Sicilia (lotto 8). Nell’ambito di ogni singolo lotto saranno attivati servizi di progettazione esecutiva di strutture o parti di strutture in cemento armato, acciaio o muratura, di interventi di adeguamento, o miglioramento sismico, di risanamento o riparazione locale. Sono oggetto di accordo quadro anche la progettazione esecutiva di interventi su gallerie, opere in alveo e fondazioni speciali. Le procedure di appalto sono state attivate mediante un accordo quadro “che garantisce la possibilita’ di avviare i lavori con la massima tempestivita’ nel momento in cui si manifesta il bisogno, senza dover espletare ogni volta una nuova gara di appalto, consentendo quindi risparmio di tempo, maggiore efficienza e qualita’”, spiega l’Anas in una nota. Le offerte digitali dovranno pervenire sul Portale Acquisti di ANAS https://acquisti.stradeanas.it, pena esclusione, entro le ore 12.00 del giorno 19 maggio 2017. Per informazioni dettagliate su tutti i bandi di gara e’ possibile consultare il sito internet www.stradeanas.it alla sezione appalti....

Leggi tutto
Al via la progettazione delle nuove linee del tram a Palermo
Apr05

Al via la progettazione delle nuove linee del tram a Palermo

Entra nel vivo la fase della progettazione delle nuove linee del tram di Palermo che in futuro serviranno la citta’ lungo tre nuovi assi: dalla stazione centrale allo ZEN e Mondello, verso Bonagia e lungo la costa. La Giunta comunale ha approvato la delibera che definisce l’iter e le modalita’ di realizzazione del progetto, affidando all’Area delle infrastrutture l’avvio delle procedura internazionale che permettera’ prima di definire il progetto nella sua interezza, comprensivo del percorso definitivo delle nuove linee, e poi di individuare il soggetto incaricato della materiale realizzazione dell’opera. L’atto ripercorre il percorso fin qui seguito dall’Amministrazione e che ha permesso di ottenere gia’ un finanziamento di 200 milioni di euro (inserito nel Patto per Palermo, ndr) per le prime tratte e da’ mandato all’area tecnica di predisporre un bando che, in due fasi, permettera’ di giungere al progetto finale. Il bando, che prevede il ricorso allo strumento del concorso internazionale, prevedera’ due fasi: la prima (di idee) permettera’ di selezionare un massimo di 5 concorrenti ammessi alla fase successiva (di progettazione). Durante la prima fase, i concorrenti dovranno proporre all’Amministrazione anche il tracciato migliore, che sara’ votato e deciso dalla Giunta, ferme restando le direttrici gia’ individuate dal Piano regolatore dal centro verso nord (Zen e Mondello), dal centro verso Ovest (Bonagia) e lungo la costa Ulteriori bandi, di cui uno per l’assistenza tecnico-giuridico-economica al Responsabile Unico del Procedimento e uno per l’affidamento della progettazione esecutiva e dell’appalto dei lavori. Il primo bando, quello per il concorso di idee e per la progettazione, sara’ pubblicato entro la prossima settimana dall’Area delle Infrastrutture. “Alla vigilia dell’incontro del Comitato di controllo e gestione del Patto per il Sud che si svolgera’ a Palermo nei prossimi giorni con il Ministro De Vincenti – afferma il vice sindaco e assessore alle Infrastrutture Emilio Arcuri – l’Amministrazione conferma la velocita’ e operativita’ nei propri uffici per dare attuazione al piano che prevede di dotare la citta’ di sempre piu’ numerose linee di tram”. Per il sindaco Leoluca Orlando “si delinea sempre piu’ l’idea della citta’ del futuro, nella quale, grazie anche ad un diffuso sistema di trasporto su rotaia a ridottissimo impatto ambientale, tutte le periferie saranno velocemente collegate al centro, ridisegnando la geografia degli spostamenti urbani e dei servizi in una ottica di sostenibilita’ e vivibilita’. Quel che e’ piu’ importante e’ che non stiamo piu’ parlando di ipotesi o desideri, ma di concreti interventi che vedranno la luce nei prossimi anni grazie agli stanziamenti gia’ ottenuti dall’Amministrazione”....

Leggi tutto
Aeroporti: Aeronautica trasferisce a Sac di Catania terreno di 9 ha
Apr05

Aeroporti: Aeronautica trasferisce a Sac di Catania terreno di 9 ha

L’Aeronautica Militare ha trasferito alla Sac un terreno di 9 ettari e diversi beni immobili militari. Si tratta di un lotto di terreno su cui si trovano una caserma adibita ad alloggio per gli avieri, magazzini e locali tecnici per un totale di circa 55 mila metri cubi che costituivano il comando etneo dell’Aeronautica Militare prima che venisse trasferito a Sigonella. Il terreno e’ costeggiato dai binari della ferrovia RFI che lambiscono l’area aeroportuale e, nel futuro, garantiranno il collegamento dell’aeroporto con il trasporto pubblico di superficie su rotaia. L’accordo fra Ministero della Difesa ed ENAC/SAC prevede, da parte della societa’ di gestione, opere di riallocazione di funzioni a favore dell’Aeronautica Militare. Alla firma dell’accordo, fra Aeronautica Militare, Enac, Agenzie del Demanio e SAC, erano presenti fra gli altri i rappresentanti del Ministero, del Comando aeroporto di Sigonella, Vincenzo Fusco, direttore Enac dell’Aeroporto di Catania; Cetty Santillo responsabile dell’Agenzia del Demanio; la presidente di SAC, Daniela Baglieri, che ha firmato l’acquisizione, e l’amministratore delegato Nico...

Leggi tutto
Benigno confermato segretario Fit Cisl Sicilia
Apr04

Benigno confermato segretario Fit Cisl Sicilia

  E’ Amedeo Benigno, 58 anni ferroviere,  il segretario generale Fit Cisl Sicilia riconfermato oggi durate i lavori dell’undicesimo congresso del sindacato dei Trasporti e Ambiente che si è svolto al Mondello palace di Palermo , alla presenza del segretario Cisl Sicilia Mimmo Milazzo e del segretario nazionale Fit Cisl Antonio Piras. Confermata anche la sua squadra composta da Cettina Arduino, Dionisio Giordano e Domenico Perrone.  I servizi ferroviari ancora carenti, infrastrutture stradali da potenziare e completare, il Trasporto pubblico locale da riorganizzare, impianti dei rifiuti da realizzare e migliorare, il ciclo integrato dei rifiuti da rivedere, sono stati fra gli argomenti principali. “Per il rilancio della Sicilia, occorre urgentemente un’attenta politica dei trasporti che si concretizza nel Piano dei trasporti della Sicilia, solo così si può innescare un circolo virtuoso che partendo dagli investimenti infrastrutturali generi crescita e occupazione” ha affermato Benigno aprendo i lavori. Un punto della situazione sul futuro del trasporto ferroviario, su strada, marittimo, sul rilancio dei porti e aeroporti e dei servizi di raccolta rifiuti, al centro del congresso che ha riunito i 73 delegati del sindacato giunti da tutta la Sicilia. Sono circa 400 i treni del trasporto regionale ancora insufficienti per le esigenze dei viaggiatori. “Esiste solo una condizione per un serio sviluppo del trasporto ferroviario regionale in Sicilia: la firma del contratto di servizio fra Regione e Trenitalia che deve prevedere da parte della Regione un corposo piano di investimenti sul materiale rotabile (circa 262 milioni di euro) in grado di dotare la Sicilia di un trasporto ferroviario...

Leggi tutto
Stretto: insediato Comitato, Ardizzone “Piano trasporti omogeneo”
Mar30

Stretto: insediato Comitato, Ardizzone “Piano trasporti omogeneo”

  Si e’ insediato oggi a Palazzo Campanella di Reggio Calabria il comitato tecnico della Conferenza permanente Interregionale per il Coordinamento delle Politiche nell’Area dello Stretto. “E’ stata la prima e al tempo stesso proficua riunione di questo organismo istituito per offrire un supporto tecnico-scientifico alla Conferenza. Si tratta del passaggio naturale dopo l’approvazione della legge fortemente voluta nella consapevolezza della necessita’ di uno strumento propulsivo che funga da raccordo tra le Regioni Calabria e Sicilia per lo sviluppo di una realta’ strategica quale l’Area dello Stretto, e che non risponda solo a logiche politiche, ma anche naturali, di vocazione del territorio”, ha dichiarato il consigliere regionale Domenico Battaglia. Nella qualita’ di presidente dell’organismo, aprendo i lavori odierni, Battaglia ha rimarcato “l’alto profilo professionale e tecnico dei componenti il Comitato. Tutti- e questo e’ di buon auspicio- si sono dichiarati pronti ed entusiasti di offrire quel contributo fattivo e specialistico, tra l’altro a titolo gratuito, per realizzare al meglio spirito e contenuti della Conferenza che ha nell’attivita’ conoscitiva, propulsiva, consultiva e di monitoraggio i suoi tratti i tratti piu’ qualificanti del suo...

Leggi tutto
Assegnate deleghe al sottosegretario Simona Vicari
Mar23

Assegnate deleghe al sottosegretario Simona Vicari

Autotrasporto di persone e di merci, Piattaforma Logistica Nazionale (PLN), Interporti, Navigazione interna, Autostrade del mare, Navigazione e Continuita’ territoriale con le isole, Smart city e Piste ciclabili. Sono queste le deleghe che il Ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Graziano Delrio ha assegnato, con decreto, al Sottosegretario di Stato Simona Vicari. Tra le materie delegate, anche l’attivita’ del Comitato Interministeriale per gli Affari Europei (CIAE), la semplificazione e la riduzione dei decreti attuativi del MIT, i rapporti con il parlamento e relazioni internazionali....

Leggi tutto
Aeroporti: Palermo, 78 rotte in estate per collegare 24 paesi
Mar22

Aeroporti: Palermo, 78 rotte in estate per collegare 24 paesi

Settantotto rotte per collegare 24 Paesi; una crescita di passeggeri a fine anno fra il 5 e il 7% (5.650.000) rispetto al 2016, nuovi collegamenti con l’Est Europa e maggior frequenze di voli. Sono questi i numeri della stagione estiva 2017 dell’aeroporto “Falcone Borsellino” di Palermo, che ha chiuso il 2016 superando il tetto dei 5 milioni di passeggeri (5.309.000) – cioe’ circa un milione in piu’ di passeggeri in tre anni – e che a marzo 2017, dopo la leggera flessione di gennaio e febbraio, segna un +3% di transiti in entrata e uscita. Numeri resi noti dai vertici della Gesap, societa’ di gestione dello scalo siciliano, nel corso di una conferenza stampa. Le rotte per l’estate saranno 78 in totale (63 voli di linea + 15 voli charter), con aumenti anche di frequenze. Diverse le novita’ in programma. Ryanair si presenta con le tre nuove rotte estive e con un aumento di 1.130 Movimenti e circa 240mila passeggeri: Norimberga (26 marzo), Bucarest (28 marzo) tutto l’anno e Milano Malpensa (da fine ottobre, due voli al giorno). La compagnia irlandese ha gia’ in programma anche due nuove rotte per la stagione invernale: Wroclaw (Breslavia) e Budapest, con operativita’ prevista su dodici mesi e si prevede il quarto aereo basato a Palermo. Piu’ frequenze in estate per i voli per e da Dublino (dal 26 marzo, +18% di movimenti) – Torino (+50% di movimenti) e Treviso (+15% di...

Leggi tutto
Liberty Lines acquisisce maggioranza “Traghetti delle Isole”
Mar21

Liberty Lines acquisisce maggioranza “Traghetti delle Isole”

Liberty Lines ha acquisito il 50,9 per cento del capitale sociale della compagnia di navigazione “Traghetti delle Isole”. L’accordo e’ stato perfezionato oggi pomeriggio. Con una flotta di 31 aliscafi, Liberty Lines con questa acquisizione punta ad ampliare l’offerta commerciale. “Questa acquisizione rientra a pieno titolo nella nostra mission aziendale. Da sempre, da quando siamo operativi il nostro obiettivo e’ la massima valorizzazione degli arcipelaghi siciliani e il sostegno alla loro crescita economica, turistica e culturale. Per questo, vogliamo portare la nostra esperienza e la nostra competenza – spiega Ettore Morace, amministratore delegato di Liberty Lines e, come spiega una nota, prossimo presidente di Traghetti delle Isole – all’interno di questa compagnia prestigiosa che rappresenta un patrimonio da tutelare per la storia dei collegamenti marittimi tra la Sicilia e la sua rete di isole minori. I nostri primi obiettivi saranno il mantenimento dei livelli occupazionali e la modernizzazione dei servizi per garantire alle isole minori siciliani quell’impulso necessario allo sviluppo economico e turistico”. Traghetti delle Isole e’ stata fondata a Trapani nel 1969 come societa’ ad azionariato diffuso. Ha 80 dipendenti e ha a disposizione per i suoi collegamenti (Porto Empedocle – Lampedusa e Linosa; Trapani – Pantelleria) i due traghetti “Lampedusa” e “Cossyra”....

Leggi tutto
Economia del Mare: 13,4% del totale nazionale, transita dai porti siciliani
Mar14

Economia del Mare: 13,4% del totale nazionale, transita dai porti siciliani

Le vie del mare asset strategici per lo sviluppo del territorio della Sicilia. Questo il tema del convegno “L’Economia del mare, opportunità concreta di sviluppo” promosso ed organizzato da Intesa Sanpaolo con il supporto di SRM (Studi e Ricerche per il Mezzogiorno, centro studi collegato al gruppo intesa Sanpaolo) e finalizzato a creare un momento di confronto sulle straordinarie opportunità e potenzialità che l’economia del mare può avere in Sicilia. Il convegno, svoltosi presso l’Arsenale della Marina Regia di Palermo, ha coinvolto autorità, associazioni di categoria, autorità portuali ed aziende che operano nel settore. Dopo i saluti introduttivi di Sebastiano Tusa, soprintendente del Mare, Alessandra De Caro, responsabile dell’Arsenale della Marina Regia, Soprintendenza del Mare e di Giuseppe Cicero, direttore Area Imprese Sicilia di Intesa Sanpaolo, il direttore generale di Srm, Massimo Deandreis ha presentato il report di Srm su “Rischi e Opportunità al centro del Mediterraneo”. Sono poi seguiti gli interventi di Pierluigi Monceri, direttore regionale di Intesa Sanpaolo per Lazio, Sardegna e Sicilia, sul “Quadro macroeconomico regionale e l’evoluzione connessa alla trasformazione degli scenari marittimi”,  di Vincenzo Cannatella, presidente Autorità Portuale di Palermo su “Il sostegno del porto di Palermo e dell’economia del mare per lo sviluppo del territorio”, di Guido Grimaldi, Corporate Short Sea Commercial Director della Grimaldi Group, su “Lo sviluppo delle rotte marittime della Sicilia: il caso Grimaldi “, di Sebastiano Tusa su “Il mare giacimento culturale”, di Fabio Mazzola, prorettore Università di Palermo, sui “Flussi Globali e competitività regionale” e di Alessandro Albanese, presidente Camera di Commercio di Palermo e Amm.re Unico Società Interporti Siciliani, sulla “Funzione del Mare e Nuovi Progetti di Sviluppo”. Il convegno si è chiuso con una visita guidata all’Arsenale della Marina Regia a cura dell’arch. Alessandra De Caro e della dott.ssa Gabriella Monteleone, della Soprintendenza del mare. Pierluigi Monceri, direttore regionale Intesa Sanpaolo per Lazio, Sardegna, Sicilia: “L’analisi di SRM e la conoscenza delle dinamiche economiche della regione danno grande evidenza ed importanza al ruolo strategico dell’economia del mare, intesa in tutte le sue declinazioni. Il sistema portuale di Palermo tutto il settore sono già importanti ma presentano ancora grandi possibilità di crescita. È uno sviluppo assolutamente necessario per assicurare all’Isola tutte le opportunità di crescita e rafforzare la sinergia con altri comparti, in particolare con quello turistico e per favorire la spinta all’internazionalizzazione per il settore agroalimentare e manifatturiero.”   Massimo Deandreis, direttore generale SRM: “La nostra ricerca evidenzia che nonostante il contesto di instabilità politica, il Mediterraneo è sempre più centrale nelle rotte globali e nelle strategie degli operatori marittimo-portuali. Questo grazie al nuovo Canale di Suez, al crescente ruolo della Cina ed al recente allargamento del...

Leggi tutto
Anas, appalti per 3,8 mln per strade in Sicilia
Mar13

Anas, appalti per 3,8 mln per strade in Sicilia

L’Anas ha pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale quattro bandi di gara finalizzati ai lavori di manutenzione ordinaria annuale, per il ripristino dei danni causati da incidenti ed emergenze, lungo le strade statali e le autostrade della Sicilia orientale. Le gare, per un importo di 950 mila euro ciascuna per un totale di 3 milioni e 800 mila euro, puntualizza la Societa’ in una nota, seguono altre otto gare – tre per le autostrade A19 e A29 e cinque per la viabilita’ ordinaria pubblicate nei mesi scorsi a copertura della Sicilia Occidentale – per un investimento complessivo totale, per l’intera rete siciliana di competenza Anas, pari a 10 milioni di euro. La prima gara riguardera’ le strade statali, ricadenti nelle province di Catania, Siracusa, Ragusa e Caltanissetta, 115 “Sud Occidentale Sicula”, dal km 267,500 al km 408,000, 124 “Siracusana”, dal km 33,120 al km 118,000, 194 “Ragusana”, dal km 12,000 al km 113,700, 287 “Di Noto”, 514 “Di Chiaramonte”, 683 “Licodia Eubea – Libertinia”. La seconda gara riguardera’ le autostrade Catania-Siracusa, la Tangenziale Ovest di Catania e l’A18dir “Diramazione di Catania”. La terza gara interessera’ le strade statali, ricadenti in provincia di Messina e Catania, 116 “Randazzo-Capo d’Orlando, 185 “Di Sella Mandrazzi”, 289 “Di Cesaro'”, 120 “Dell’Etna e delle Madonie”, dal km 156,500 al km 215,600, 114 “Orientale Sicula”, dal km 8,300 al km 54,400, 113 “Settentrionale Sicula”, dal km 5,100 al km 125,000 e la sua diramazione costiera 113dir tra Messina e Villafranca. La quarta gara interessera’ le strade statali, ricadenti nelle province di Enna, Catania, Caltanissetta e Siracusa, 121 “Catanese”, dal km 7,300 al km 83,700, 192 “Della Valle del Dittaino”, 284 “Occidentale Etnea”, 288 “Di Aidone”, 385 “Di Palagonia”, 417 “Di Caltagirone”, 575 “Di Troina”, 117 bis “Centrale Sicula”, dal km 73,200 al km 91,800, 124 “Siracusana”, dal km 0,000 al km 33,100, 683 Var “variante di Caltagirone”. Le offerte vanno inviate entro le ore 12 del 28 marzo 2017. Anas ha aderito al Protocollo d’Intesa tra le Prefetture della Regione Sicilia del 14 Novembre 2016, per garantire il rispetto della legalita’ nei cantieri. In ragione di tale adesione, costituisce causa di esclusione dalle presenti procedure di gara il mancato rispetto delle prescrizioni contenute nel citato Protocollo. Le offerte vanno inviate ad Anas S.p.A. – Coordinamento Territoriale Sicilia – Area Compartimentale di Catania – U.O. Gare e Contratti – Via Basilicata, 29 – 95045 Misterbianco (CT). I documenti di gara sono disponibili per un accesso gratuito, illimitato e diretto attraverso il sistema Project Document Management PDM (https://pdm.stradeanas.it)....

Leggi tutto
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com