Infrastrutture: sindacati “Rischio stop completamento Pa-Ag
Set20

Infrastrutture: sindacati “Rischio stop completamento Pa-Ag

“Rischiano di fermarsi definitivamente i lavori per il completamento della Palermo – Agrigento. Nonostante le rassicurazioni dell’Anas, la societa’ contraente dell’opera, la Bolognetta Scpa, ha comunicato ai sindacati la riduzione del 50% delle maestranze e la sospensione dei lavori nei tratti oggetto dell’appalto”. Lo rendono noto Ignazio Baudo della Feneal Uil, Paolo D’Anca della Filca Cisl, e Francesco Piastra della Fillea Cgil. “Sono gia’ partiti i licenziamenti – aggiungono i sindacalisti – e dopo il 27 settembre, giorno in cui si terra’ un vertice al centro per l’Impiego, la situazione potrebbe precipitare. E tutto questo avviene nonostante la volonta’ espressa dall’Anas di aumentare la produttivita’, per rispettare i tempi contrattuale di consegna dell’opera. Non si comprende piu’ quale possa essere il futuro di quest’infrastruttura e delle manovalanze che vi operano. Se le istituzioni hanno cambiato idea e vogliono rendere quest’opera l’ennesima incompiuta, che lo dicano senza ulteriori rimpalli”. Feneal, Filca e Fillea, hanno organizzato per il prossimo 22 settembre, una manifestazione lungo lo scorrimento veloce, dopo lo svincolo di Mezzojuso. “In ballo – aggiungono Baudo, D’Anca e Piastra – non ci sono soltanto i lavoratori ma tutti quelli che abitano in questi territori, costretti oggi a viaggiare su strade ridotte a trazzere. Ci auguriamo che i sindaci dei Comuni limitrofi prendano parte a questa manifestazione, per ribadire la fondamentale importanza di quest’infrastruttura per l’intero comprensorio. Basta con i tentennamenti, si faccia chiarezza”....

Leggi tutto
Vendite auto in Europa +5,6%
Set14

Vendite auto in Europa +5,6%

Ad agosto le immatricolazioni di auto nuove in Europa sono aumentate del 5,6%, raggiungendo quota 865.047. Lo rende noto Acea. Il dato supera quello di agosto 2008, segnando la migliore performance del decennio nel mese. Tra i maggiori cinque mercati, Italia (+15,8%) e Spagna (+13%) segnano gli incrementi più rilevanti, seguite da Francia e Germania (+9,4% e +3,5%), mentre le vendite sono in calo nel Regno Unito (-6,4%). Da gennaio ad agosto 2017 le vendite in Europa, a quota oltre 10 milioni, sono salite del 4,5% su base annua. Italy (+9,1%), Spagna (+6,9%), Francia (+4,2%) e Germany (+2,9%) hanno il segno più, mentre il Regno Unito è in calo del 2,4%. Anche nei mesi estivi prosegue l’aumento delle vendite di Fiat Chrysler Automobiles. Ad agosto, FCA cresce del 9,8 per cento (in un mercato al +5,5 per cento) dopo che a luglio aveva aumentato le immatricolazioni dell’1,4 per cento. Complessivamente, ad agosto sono quasi 52.700 le immatricolazioni di FCA e la quota è del 5,8 per cento, con un aumento di 0,2 punti percentuali. Nei primi otto mesi dell’anno le registrazioni di Fiat Chrysler Automobiles sono oltre 741.300, il 9,5 per cento in più nel confronto con l’anno scorso (in un mercato cresciuto del 4,4 per cento), con una quota del 7 per cento, in crescita di 0,3 punti percentuali. Da segnalare i risultati ottenuti da FCA ad agosto in Italia (+15,6 per cento rispetto allo stesso mese di un anno fa), in Francia (+17,7 per cento in un mercato cresciuto del 9,4 per cento) e in Spagna: +28,3 per cento rispetto al +13 per cento del...

Leggi tutto
Presentata settima edizione italiana Cruise Day. 250 partecipanti attesi il 6 ottobre
Set14

Presentata settima edizione italiana Cruise Day. 250 partecipanti attesi il 6 ottobre

Risposte Turismo. Presentata la settima edizione di Italian Cruise Day, il forum di riferimento in Italia per il comparto crocieristico in programma a Palermo venerdì 6 ottobre. 250 i partecipanti attesi per un confronto sulle tematiche più rilevanti del settore. Comunicati in anteprima alcuni dati dell’Italian Cruise Watch 2017: secondo le proiezioni aggiornate di Risposte Turismo, in Italia, a fine 2017, saranno 10,2 milioni i crocieristi movimentati dai porti nazionali (-7,8% sul 2016) e poco più di 4.400 le toccate nave (-11,3% sul 2016). La Sicilia a fine 2017 si conferma al quinto posto nella classifica regionale del traffico crocieristico in Italia per numero di passeggeri movimentati (poco più di 1 milione, -9,2 % sul 2016). Palermo ottavo scalo crocieristico nazionale (450 mila passeggeri movimentati, -11,8%), Messina all’undicesimo posto (392 mila passeggeri movimentati, +6,7%). Le proiezioni sono contenute all’interno dell’Italian Cruise Watch 2017, il rapporto di ricerca sul comparto crocieristico nazionale curato da Risposte Turismo che verrà presentato in occasione della settima edizione dell’Italian Cruise Day (Palermo, 6 ottobre p.v.)....

Leggi tutto
Aeroporti: Riggio “Senza accorpare e privatizzare è difficile sviluppo scali siciliani”
Set13

Aeroporti: Riggio “Senza accorpare e privatizzare è difficile sviluppo scali siciliani”

“Senza accorpare e privatizzare e’ difficile lo sviluppo dei nostri scali”. E’ quanto ribadisce Vito Riggio, presidente dell’Enac – Ente nazionale per l’aviazione civile, in un’intervista al quotidiano La Sicilia. “Fontanarossa supera i dieci milioni di passeggeri? Benissimo, e’ un motivo in piu’ per allargare subito l’aeroporto – dice Riggio -. Ma con quali soldi?”. “La prima cosa da fare – aggiunge – e’ chiedere ai candidati alla Presidenza della regione di rispondere a due questioni: una e’ l’accorpamento tra Palermo e Trapani e tra Catania e Comiso, accorpamento che porta vantaggi, tanto per citarne uno, la maggiore forza nel trattare con le compagnie low cost in maniera da non svenarsi come e’ successo in questi anni. Cosa vogliono fare per questi accorpamenti? Io l’ho detto da tempo, invece hanno capito il contrario, che volevo abolire Comiso. Bisogna rafforzarlo, non abolirlo, e anche se perde centinaia di migliaia di euro l’anno, come tutti gli scali sotto i 500 mila passeggeri, e’ uno strumento di valorizzazione del territorio”. “La mia idea – sottolinea Riggio – e’ che tutti i piccoli, che sono tanti, dovrebbero essere finanziati da un fondo nazionale, considerato che hanno anche una funzione sociale, in modo tale che un fondo possa portare a dei risparmi. Noi abbiamo aeroporti che servono a molto poco, come Foggia, che sono una voragine di soldi e bisogna pur fare qualcosa. Adesso Lampedusa e’ diventata autonoma, perche’ presa dalla Regione siciliana con Aeroservizi, e puo’ arrivare al pareggio. E’ rimasta da sola Pantelleria che gestiamo ancora noi e che perde un milione l’anno: ma adesso stiamo facendo una gara per la gestione. In sostanza stiamo ragionando con lo schema che usavano gli antichi, il raggruppamento del val di Mazara, con Palermo, Trapani, Lampedusa e Pantelleria, e quello del val di Noto, con Catania e Comiso”. Per quanto riguarda Catania, aggiunge: “Ce l’hanno fatta finora miracolosamente, ma non e’ che si possa sempre sfidare la sorte. E intanto bisogna migliorare la viabilita’”. In merito alla seconda questione, aggiunge Riggio, “e’ ormai assodato che le amministrazioni pubbliche, nel caso in specie negli aeroporti, hanno un rendimento di gran lunga inferiore al rendimento delle gestioni private. Basta guardare al raffronto tra Catania e Palermo con Napoli. Catania e Palermo sono pubbliche e Napoli e’ privata: il rendimento e quindi la capacita’ di investimento di Napoli, gestita da un fondo privato, e’ infinitamente superiore a quello di Catania e Palermo. A questo punto la mia domanda e’: che cosa si vuol fare in uno dei comparti piu’ importanti per lo sviluppo della Sicilia? Perche’ nessuno ne parla in campagna elettorale? E’ una scelta, e lo si...

Leggi tutto
Clia apre la Conferenza Generale 2018 agli agenti di viaggio
Set13

Clia apre la Conferenza Generale 2018 agli agenti di viaggio

 C’è un’interessante opportunità per il mondo delle agenzie di viaggio per entrare in contatto con il comparto crocieristico. La prossima Conferenza Generale di Clia, che si svolgerà dal 23 al 26 maggio 2018 a Southampton, in Inghilterra, prevede una giornata di confronto pubblico, una cena di gala e una fiera permanente, con la possibilità per le agenzie di viaggio e gli agenti di entrare in contatto e stabilire rapporti con i membri Clia, e l’occasione di conoscere meglio alcune imbarcazioni quali Oceania Cruises’ Marina; Princess Cruises’ Royal Princess e Celebrity Cruises’ Celebrity Silhouette. Per Andy Harmer, a capo di Clia per il Regno Unito e l’Irlanda, “questa conferenza è l’occasione più importante e più grande per gli agenti di viaggio di incontrare tutti gli stakeholders e gli specialisti del settore della crociera, avendo così la possibilità di conoscere tutte le ultime novità, stringere accordi e rapporti, con notevoli opportunità di business”. Le registrazioni per l’evento si apriranno mercoledì 27 settembre. Nel frattempo, Clia ha annunciato l’ingresso di nuove agenzie di viaggio e nuovi agenti con lo status di ‘Accredited Master’ nella community di Clia. Quest’anno il numero complessivo di agenzie di viaggio associate a Clia ha raggiunto per la prima volta la considerevole cifra di 4 mila unità, con più di mille nuovi ingressi da Francia, Spagna e Olanda. Inoltre, anche gli agenti possono diventare membri Clia, avendo così accesso a informazioni riservate (su cruiseexperts.org ) e partecipare agli eventi in programma, a cominciare dalla Conferenza Clia 2018. Ma anche alla Asia Cruise Conference che si terrà ad Ho Chi Min, in Vietnam, nel 2018, in seguito alla quale è prevista una crociera fluviale di tre giorni sul Mekong. Gli agenti partecipanti alla conferenza dell’10 e 11 aprile, il 12 aprile potranno salire a bordo di navi dei membri Clia, quali Pandaw, APT Guided Tours & River Cruises, Avalon Waterways e Ama Waterways, in modo da fare in anteprima l’esperienza di questa nuova offerta...

Leggi tutto
Fs non cancellerà collegamenti Sicilia-Roma: i treni passeranno da 4 a 2
Set06

Fs non cancellerà collegamenti Sicilia-Roma: i treni passeranno da 4 a 2

“Non è vero che dall’1 ottobre Trenitalia si accinge a cancellare i collegamenti Intercity Notte tra la Sicilia e Roma”. Lo chiarisce Trenitalia. “L’ipotesi su cui si sta ragionando con il ministero dei Trasporti, committente e finanziatore insieme al Mef di questo servizio – precisa Trenitalia – è la possibile rimodulazione dell’offerta: dalle attuali quattro corse (2 Intercity Notte Roma-Sicilia e 2 Sicilia-Roma) a 2 corse giornaliere, una da e una verso l’isola, sempre con partenze da Siracusa e Palermo in due sezioni che si congiungono e disgiungono a Messina”. L’unica motivazione che spinge verso questa possibile opzione, si spiega, è “un utilizzo più razionale delle risorse pubbliche”: nei primi 8 mesi dell’anno la capienza di questi treni, eccetto alcuni giorni, non solo non è mai stata saturata, ma i treni hanno viaggiato con più della metà dei posti vuoti. “La rimodulazione prevedrebbe l’accorpamento dei due treni in un unico convoglio a composizione maggiorata (con più vetture e una capienza di 792 posti) in grado non solo di soddisfare ampiamente la domanda espressa fino a oggi, ma di assorbirne ancora altra, e in abbondanza”, prosegue Trenitalia. In ogni caso, nei periodi dell’anno dove la domanda è solita crescere (periodo estivo, festività natalizie e pasquali), d’intesa con il Mit – si precisa – sarebbe predisposta un’offerta straordinaria ad...

Leggi tutto
Meridiana: inaugurato primo volo con la Cina, Shenzhen-Malpensa
Ago10

Meridiana: inaugurato primo volo con la Cina, Shenzhen-Malpensa

(askanews) – Meridiana ha inaugurato il primo volo charter per la Cina, che è decollato ieri da Milano Malpensa alle 18.25 per la città di Shenzhen e ripartito oggi con arrivo previsto per le 22.45 a Malpensa. Il volo charter settimanale sarà attivo fino al 28 Settembre 2017, mentre dal 2 ottobre diventerà un collegamento bisettimanale di linea, ogni lunedì e giovedì. “Oggi la nostra Compagnia vive un momento storico volando per la prima volta in Cina con il nuovo collegamento no-stop fra Milano Malpensa e Shenzhen – ha commentato il presidente di Meridiana, Marco Rigotti -. Siamo profondamente grati a tutti i partner di questa operazione, che ci hanno dato supporto e un caloroso benvenuto all’Aeroporto di Shenzhen. Con loro ci auguriamo di crescere in questo nuovo mercato accogliendo a bordo dei nostri voli i nuovi ospiti cinesi diretti in Italia e in...

Leggi tutto
Cas-Anas, Governo Crocetta ci riprova, bagarre in aula
Ago09

Cas-Anas, Governo Crocetta ci riprova, bagarre in aula

Bagarre durante la seduta di stamattina all’Assemblea Regionale Siciliana quando il governo Crocetta ha annunciato l’intenzione di ripresentare la norma sulla fusione tra Cas (Consorzio per le Autostrade Siciliane) e l’Anas, gia’ bocciato mesi fa. All’ordine del giorno di Sala d’Ercole c’e’ l’esame del collegato alla Finanziaria. Contrarie le opposizioni. La norma “e’ fuori tempo massimo, non si puo’ legare alla discussione sul collegato, in pieno agosto. Se ne occupera’ la prossima amministrazione regionale”, ha detto l’esponente del M5S Angela Foti. “La proposta che era stata presentata dal governo – ha spiegato in aula l’assessore alle Infrastrutture Luigi Bosco – all’epoca non e’ stata approvata in Seconda Commissione. In seguito a un incontro in commissione, ieri sera, e’ stata rielaborata in modo da consentirne l’approvazione. La norma sara’ consegnata a breve al presidente per essere discussa. Per quanto riguarda l’aspetto tecnico, cioe’ se legarla al collegato o se considerarla uno strumento normativo a se stante, non importa. Importa semmai approvare questa norma – ha sottolineato Bosco – che costituisce una start up per una successiva rielaborazione degli accordi con Anas e che da’ il via libera alla trasformazione del Cas in una societa’ per azioni”. l vicepresidente dell’Ars Giuseppe Lupo, che ha presieduto i lavori, ha chiesto a quel punto al governo di “presentare l’emendamento agli uffici della Presidenza, che lo trasmetteranno nuovamente alla Commissione Bilancio, che sara’ autorizzata a riunirsi durante la sospensione dei lavori per verificare che l’emendamento sia accompagnato dalla relazione tecnica e per esprimere il suo parere, e solo a quel punto potra’ essere sottoposto all’aula”....

Leggi tutto
Approvato dal CIPE il contratto di Programma dell’ANAS 2016/2020, parere favorevole al programma RFI per la Sicilia
Ago09

Approvato dal CIPE il contratto di Programma dell’ANAS 2016/2020, parere favorevole al programma RFI per la Sicilia

Si è tenuta martedì la seduta del CIPE, il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica, nel corso della quale sono stati approvati diversi importanti provvedimenti tra i quali due riguardano anche la Sicilia. Si tratta del provvedimento di approvazione del  contratto di Programma dell’ANAS 2016-2020, che prevede, complessivamente, circa 29 miliardi di euro di investimenti pubblici, e dell’espressione del parere favorevole al contratto di programma della Rete ferroviaria italiana (RFI), che prevede, in totale, circa un portafoglio di 65 miliardi di investimenti. “Si tratta di provvedimenti attesi da tempo che vanno a completare il quadro degli strumenti già adottati o perfezionati da pochi giorni e che si muovono tutti nella direzione di garantire la implementazione dei sistemi di trasporto regionali in una ottica di sostenibilità ambientale – dichiara l’Assessore Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità, l’ing. Luigi Bosco -. Mi riferisco, per esempio alla chiusura dell’accordo quadro con RFI, o a quello per la definizione delle stazioni metropolitane di Catania funzionali alla migliore fruizione dei servizi aeroportuali di Fontanarossa, o all’APQ rafforzato per la realizzazione di importanti interventi di progettazione e di opere sulla maggiore viabilità regionale gestita da ANAS SpA.” In particolare l’approvazione dello schema di contratto di programma tra il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (MIT) e ANAS per il 2016-2020 contempla un Piano pluriennale degli investimenti ANAS 2016-20 che prevede circa 23,4 miliardi di euro, che sommati a circa 6,1 miliardi di interventi in fase di attivazione ed in corso di esecuzione porta il valore totale degli investimenti previsti a circa 29,5 miliardi di euro, di cui circa 21,9 miliardi già finanziati. Tra le nuove risorse autorizzate dalla legge di stabilità 2016, sono previsti tra gli altri 3,8 miliardi per la manutenzione straordinaria e messa in sicurezza, 2 miliardi per interventi di completamento di itinerarie, 287 milioni per nuove opere e 60 milioni per un fondo progettazione per nuove opere. Viene introdotto il finanziamento di nuovi investimenti tramite corrispettivo a partire dal 2019. Con il parere favorevole sullo schema di contratto tra la società Rete ferroviaria italiana (RFI) Spa e il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti espresso dal CIPE, il portafoglio contrattuale finanziato per il 2017-2021 è pari a 65,957 miliardi di euro, inclusivi di 13,259 miliardi di nuovi finanziamenti netti destinati, tra l’altro, ai settori strategici come il Potenziamento e sviluppo infrastrutturale direttrici, la valorizzazione delle reti regionali, il potenziamento e sviluppo infrastrutturale aree metropolitane, le tecnologie per la circolazione e l’efficientamento, l’accessibilità aeroporti, porti e interporti e la valorizzazione turistica delle ferrovie...

Leggi tutto
Trasporti: Fercam, operativa nuova filiale a Palermo
Ago07

Trasporti: Fercam, operativa nuova filiale a Palermo

Fercam, operatore logistico a gestione familiare che opera nei diversi settori del trasporto e della logistica con servizi specializzati, rafforza con la nuova struttura a Palermo la propria presenza in Sicilia, dove gia’ e’ presente da tre decenni a Catania. “Tra Palermo e Catania ci sono quasi 200 km e con questo nostro nuovo insediamento non solo ottimizziamo l’ultimo miglio, ma miglioriamo il servizio per i nostri clienti in loco, che sono in particolare aziende del settore vitivinicolo, agroalimentare e oleifici che hanno l’esigenza di raggiungere in tempi molto brevi i loro mercati nazionali e anche euronazionali. Con questa nuova apertura riusciremo a fare fronte alla crescente domanda di servizi di distribuzione del territorio, garantendo una maggiore vicinanza ai nostri clienti delle provincie di Palermo e Trapani”, spiega in una nota Giuseppe Rubini, direttore operativo Distribuzione Italia. La nuova struttura palermitana di Fercam, operativa da oggi, e’ in via Padre Francesco Randazzo a Carini (Palermo) e dispone di 10.000 mq di piazzale oltre ad un magazzino di 3.500 mq e 25 baie di carico per un agevole carico/scarico contemporaneo di altrettanti automezzi. Fercam Palermo garantira’ direttamente la distribuzione nelle province di Palermo e Trapani essendo collegata direttamente agli HUB di Bologna, Piacenza, Napoli oltre alla Filiale di Catania; a disposizione della propria clientela palermitana e trapanese dunque dell’intera rete distributiva nazionale e euronazionale di Fercam per l’ottimizzazione della supply chain. Per Palermo l’arrivo degli automezzi e’ previsto nelle prime ore del mattino al fine di garantire la distribuzione lo stesso giorno di arrivo. Per offrire massima qualita’ del servizio, particolare attenzione e’ stata posta anche alla sicurezza con all’installazione di un sistema di video sorveglianza e di sistemi di protezione antincendio....

Leggi tutto
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com