Bankitalia, a dicembre prestiti +2%
Feb11

Bankitalia, a dicembre prestiti +2%

A dicembre, secondo i dati della Banca d’Italia, i prestiti al settore privato, corretti per tener conto delle cartolarizzazioni e degli altri crediti ceduti e cancellati dai bilanci bancari, sono cresciuti del 2% su base annua (2,3% in novembre). I prestiti alle famiglie sono cresciuti del 2,7% (come nel mese precedente), mentre quelli alle società non finanziarie sono cresciuti dell’1,3% (1,1% in novembre). I depositi del settore privato sono cresciuti del 2,6% su base annua (3,3% nel mese precedente); la raccolta obbligazionaria è diminuita del 12,5% (era diminuita del 17,2% nel mese precedente). Le sofferenze sono diminuite del 34% su base annua (-25,3% in novembre), per effetto di alcune operazioni di cartolarizzazione. I tassi di interesse sui prestiti erogati nel mese alle famiglie per l’acquisto di abitazioni, comprensivi delle spese accessorie, sono stati pari al 2,26% (2,27% in novembre); quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo al 7,78%. I tassi di interesse sui nuovi prestiti alle società non finanziarie sono risultati pari all’1,48% (1,50% in novembre); quelli sui nuovi prestiti di importo fino a 1 milione di euro sono stati pari all’1,94%, quelli sui nuovi prestiti di importo superiore a tale soglia all’1,15%. I tassi passivi sul complesso dei depositi in essere sono stati pari allo...

Leggi tutto
Bankitalia: in Sicilia 4.729 richieste intervento all’arbitro bancario
Feb11

Bankitalia: in Sicilia 4.729 richieste intervento all’arbitro bancario

In Sicilia sono state 4.729 le richieste di intervento nel 2018 all’Arbitro bancario finanziario, il sistema di risoluzione stragiudiziale delle controversie tra i clienti e le banche o gli altri intermediari finanziari, che ha una delle sue sedi proprio a Palermo nella filiale regionale della Banca d’Italia. Un dato in calo rispetto all’anno precedente, quando superavano le 5 mila. Le decisioni sono state per il 70% a favore dei clienti. Un numero che, se riportato a quello nazionale (30 mila ricorsi in tutto), pone l’Arbitro bancario finanziario di Palermo – che ha giurisdizione su Sicilia e Sardegna – come uno dei piu’ attivi in Italia. Il dato e’ emerso nel corso del primo dei quattro incontri che sono stati organizzati nel capoluogo siciliano dall’Istituto centrale per fare conoscere le attivita’ della Banca d’Italia....

Leggi tutto
Mps, Paolo Pandolfi nuovo responsabile dell’area Sud e Sicilia
Feb11

Mps, Paolo Pandolfi nuovo responsabile dell’area Sud e Sicilia

Avvicendamento al vertice dell’area territoriale Sud e Sicilia di Banca Monte dei Paschi di Siena. Paolo Pandolfi e’ stato nominato nuovo general manager dell’area con sede a Napoli ed assumera’ l’incarico a partire da oggi. Pandolfi, 55 anni, romano, dopo aver maturato una decennale esperienza presso Banca Nazionale del Lavoro, nel 2000 e’ arrivato in Banca Monte dei Paschi dove ha ricoperto diversi incarichi all’interno della rete commerciale, prima in filiale e poi nelle direzioni delle strutture di coordinamento territoriali. Dal 2010 e’ stato nominato direttore commerciale in Biver Banca e ha ricoperto questo incarico successivamente in diverse zone d’Italia fra cui la Toscana e l’area Sud e Sicilia che ha seguito fino al 2017. L’Area territoriale Sud e Sicilia, con competenza per le regioni Puglia, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia, comprende 325 filiali, 7 direzioni territoriali retail, 3 direzioni territoriali private con 1 centro family office e 15 centri private, 3 direzioni territoriali corporate con 38 centri corporate, pmi ed enti. Avvicendamento al vertice dell’area territoriale Sud e Sicilia di Banca Monte dei Paschi di Siena. Paolo Pandolfi e’ stato nominato nuovo general manager dell’area con sede a Napoli ed assumera’ l’incarico a partire da oggi. Pandolfi, 55 anni, romano, dopo aver maturato una decennale esperienza presso Banca Nazionale del Lavoro, nel 2000 e’ arrivato in Banca Monte dei Paschi dove ha ricoperto diversi incarichi all’interno della rete commerciale, prima in filiale e poi nelle direzioni delle strutture di coordinamento territoriali. Dal 2010 e’ stato nominato direttore commerciale in Biver Banca e ha ricoperto questo incarico successivamente in diverse zone d’Italia fra cui la Toscana e l’area Sud e Sicilia che ha seguito fino al 2017. L’Area territoriale Sud e Sicilia, con competenza per le regioni Puglia, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia, comprende 325 filiali, 7 direzioni territoriali retail, 3 direzioni territoriali private con 1 centro family office e 15 centri private, 3 direzioni territoriali corporate con 38 centri corporate, pmi ed enti....

Leggi tutto
Unicredit, utile netto 2,9 mld nel 2018
Feb07

Unicredit, utile netto 2,9 mld nel 2018

Il Consiglio di Amministrazione di UniCredit ha approvato i risultati finanziari consolidati di Gruppo del quarto trimestre 2018 e dell’intero anno. I ricavi nel 2018 hanno raggiunto quota 19,7 miliardi (-1,1 per cento), sostenuti principalmente dai forti ricavi commerciali, che compensano il calo dei proventi da negoziazione “in un contesto di mercato molto difficile”, sottolinea UniCredit in una nota. L’utile netto rettificato di Gruppo nel 2018 è stato pari a 3,9 miliardi (+7,7 per cento). Il margine di interesse è cresciuto del 2,1 per cento a 10,9 miliardi. L’aumento dei volumi dei prestiti (+227 milioni) e il calo dei costi dei depositi (+20 milioni) e del funding (+472 milioni) ha ampiamente compensato la diminuzione dei tassi applicati alla clientela (-396 milioni) e dei volumi dei depositi (-42 milioni). “UniCredit ha realizzato una performance da record nel 2018, con risultati migliori dell’ultimo decennio – commenta l’amministratore delegato Jean Pierre Mustier -. Sono orgoglioso delle nostre ottime prestazioni e dell’impegno dei nostri team, che hanno lavorato instancabilmente per tutto l’anno in un contesto macroeconomico...

Leggi tutto
Banca Sant’Angelo chiude la Fondazione Curella. E’ la fine di un’epoca di studi e ricerche sull’economia siciliana e del Sud
Feb06

Banca Sant’Angelo chiude la Fondazione Curella. E’ la fine di un’epoca di studi e ricerche sull’economia siciliana e del Sud

La Fondazione Curella chiude i battenti. Lo ha deciso il cda della Banca Popolare Sant’Angelo guidato dall’a.d. Ines Curella. Dopo 34 anni di studi e ricerche sull’economia della Sicilia e del Mezzogiorno la Fondazione, da sempre guidata dall’economista Pietro Busetta, mette il punto di chiusura a una stagione di approfondimenti che ha visto il nascere di diversi strumenti come: L’Osservatorio economico congiunturale del Mezzogiorno, il Report Sicilia, vari report di settore, il Report Sud, alcune riviste tra cui “Orizzonte Sicilia”, i “Quaderni della Fondazione” e diverse altre pubblicazioni. Negli ultimi anni la Fondazione aveva prodotto uno sforzo considerevole con la programmazione de “Le giornate dell’economia”, una vera e propria kermesse di una settimana con il coinvolgimento di numerosi studiosi. Dai vari eventi della Fondazione sono passati presidenti di regioni, ministri, economisti, sociologi, statistici e tantissimi politici delle varie stagioni della politica nazionale. Ma la partecipazione più significativa è stata certamente quella di numerosi studenti dell’Università di Palermo, ed in particolare dei corsi di laurea di Statistica ed economia, che si sono formati attorno alle attività della Fondazione. Tra le varie attività della Fondazione, di cui animatore instancabile è stato Pietro Busetta, è da segnalare la predisposizione e successiva presentazione del “Report Sud, in varie città del Mezzogiorno con l’ambizione, in parte concretizzata, di fare diventare la Fondazione un ente di studio e ricerca di livello nazionale ma con focalizzazione nel Sud al pari di altri enti analoghi operanti a livello meridionale. Un sogno coltivato in tandem dal presidente della Fondazione con lo storico presidente della Banca Popolare Sant’Angelo Nicolò Curella. Un sogno a lungo coltivato ma poi praticamente sfumato dopo la scomparsa del presidente Nicolò Curella e con una Banca che ha, sempre di più, dovuto fare i conti con la crisi del settore bancario e con i propri conti interni. Ora il cda della Bpsa, contestualmente alla dichiarazione di chiusura della Fondazione, quasi a stemperare il peso di questa importante decisione, ha varato alcune misure di valore sociale formativo e professionale. “Il mix di azioni che metteremo in campo – aggiunge Ines Curella – è specificamente mirato ad aiutare i figli dei nostri soci ed azionisti ad acquisire un paniere di competenze altamente specialistiche che li aiuti a superare quel gap di istruzione, formazione ed esperienza pratica che nei nostri territori rende più difficile rispondere alle specifiche esigenze del sistema economico-produttivo, che ha bisogno di figure professionali e tecniche sempre più complesse e preparate”. Le prime 21 borse di merito saranno assegnate fra un paio di mesi, esattamente 5 a Palermo il prossimo 30 marzo e 16 a Licata il prossimo 7 aprile. Ulteriori analoghe iniziative saranno programmate nel...

Leggi tutto
Fondo Equinox di Salvatore Mancuso diventa partner strategico di “Manifattura Valcismon”
Feb06

Fondo Equinox di Salvatore Mancuso diventa partner strategico di “Manifattura Valcismon”

 Manifattura Valcismon, azienda leader nel settore dell’abbigliamento tecnico sportivo che fa capo alla famiglia Cremonese, annuncia il closing dell’operazione con il fondo Equinox per il suo ingresso con una quota di minoranza (pari al 40%) nel Gruppo. Storica società con sede a Fonzaso (Belluno), Manifattura Valcismon è specializzata nell’abbigliamento tecnico sportivo con brand rinomati quali Sportful (ciclismo e sci nordico), Castelli (marchio top nelle due ruote che firma fra l’altro la maglia rosa del Giro d’Italia) e Karpos (specializzato in trekking e outdoor). L’ingresso di Equinox nel capitale di Manifattura Valcismon consentirà alla Società di perseguire i suoi importanti obbiettivi di crescita e di espansione a livello internazionale. Costituito nel 2002 da Salvatore Mancuso, imprenditore siciliano con una lunga e consolidata esperienza industriale e bancaria a livello  italiano e internazionale, Equinox è un fondo di private equity che investe in operazioni di minoranza qualificata e di  maggioranza in società Italiane nel segmento mid-market. Il fondo ha un approccio  fortemente industriale, e le pluriennali competenze finanziarie, legali e di M&A dei suoi professionisti permettono al team di comprendere le esigenze degli imprenditori e di formulare le più opportune strategie industriali per supportare le aziende ad affrontare le molteplici sfide connesse alla crescita ed alla creazione di valore. Alberto ed Alessio Cremonese, rispettivamente Presidente e Amministratore Delegato di Manifattura Valcismon hanno dichiarato: “Siamo molto soddisfatti dell’accordo raggiunto con Equinox che ci consentirà di poter sviluppare ulteriormente la nostra presenza sui mercati di tutto il mondo. Il nostro obbiettivo è di diventare un player sempre più competitivo nell’abbigliamento tecnico-sportivo: ci siamo dati importanti traguardi in termini di crescita, espansione internazionale e creazione di valore e abbiamo scelto di condividere questo progetto con  Equinox perché crediamo nel suo approccio industriale e di business”. Massimiliano Monti, partner di Equinox ha aggiunto: “Siamo orgogliosi che la famiglia Cremonese abbia scelto Equinox come partner per lo sviluppo di Manifattura Valcismon, azienda che rappresenta un caso di eccellenza imprenditoriale italiana. I suoi marchi godono di un’importante riconoscibilità nel settore sportivo e l’Azienda è pronta ad intraprendere un percorso di ulteriore espansione. Siamo lieti di affiancare la famiglia Cremonese, Steven Smith ed i managers in questa nuova sfida e lo faremo grazie alla nostra esperienza e alle nostre competenze, forti dei numerosi progetti di sviluppo già seguiti con imprenditori e manager alla guida di aziende familiari”. Con oltre 150 dipendenti e circa 2 milioni di articoli di abbigliamento prodotti ogni anno Manifattura Valcismon ha chiuso il 2017 con un fatturato di circa 80 milioni di euro e un MOL di circa 15 milioni di euro. Manifattura Valcismon realizza attualmente più del 90% del proprio fatturato all’estero. L’operazione sarà...

Leggi tutto
Banca Intesa, Messina “Nel nostro Dna cultura e impegno sociale”
Gen28

Banca Intesa, Messina “Nel nostro Dna cultura e impegno sociale”

“Presentiamo le nostre iniziative in ambito sociale una settimana prima della pubblicazione dei risultati di esercizio che confermano la forza della nostra banca”. Così l’amministratore delegato di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, ha introdotto a Milano l’incontro “L’impegno sociale e culturale di Intesa Sanpaolo per l’Italia”, sottolineando come, per il gruppo bancario torinese, creare valore non significhi solamente generare profitti ma anche investire in iniziative sociali e sostenibilità d’impresa. “Un concetto che fa parte del DNA stesso di Intesa Sanpaolo – ha puntualizzato Messina – avendolo ereditato dai numerosi istituti che hanno dato vita al nostro gruppo”. L’impegno di Intesa Sanpaolo nel sociale si concretizza, nell’ambito del piano d’impresa 2018-2021, sul fronte del contrasto alle disuguaglianze e alla povertà, del sostegno e dello sviluppo di iniziative culturali, dello sviluppo del Mezzogiorno e dell’impegno a favorire l’accesso allo studio e l’occupazione dei giovani. Ma anche dello sviluppo della circular economy e di azioni per la sostenibilità ambientale. In particolare, attraverso la collaborazione con enti e associazioni, nel 2018 è stato possibile distribuire 3,3 milioni di pasti, 95 mila posti letto, 36 mila farmaci e altrettanti indumenti. Un impegno confermato per il 2019. In ambito culturale spicca innanzitutto l’attività di conservazione, valorizzazione e condivisione del patrimonio artistico del gruppo, fra le principali collezioni a livello europeo: 30 mila opere in parte esposte in via permanente nelle Gallerie d’Italia, il polo museale di Intesa Sanpaolo con sedi a Milano, Napoli e Vicenza. A questo si aggiungono le mostre temporanee – 14 quelle organizzate nel 2018 – e i progetti sviluppati a livello internazionale in collaborazione con musei prestigiosi quali l’Hermitage di San Pietroburgo, il Museo Puskin di Mosca e il Metropolitan di New York. Senza trascurare il sostegno a importanti enti e istituzioni pubblici e privati, dai principali teatri lirici italiani al FAI per il progetto I Luoghi del Cuore, dalle grandi rassegne musicali – MITO SettembreMusica, PianoCity Milano, Torino Jazz Festival, JazzMI, Rossini Opera Festival – a manifestazioni divulgative come Biennale Democrazia a Torino e il Festival dell’Economa di Trento. L’iniziativa “per Merito” è invece il fulcro dei progetti del gruppo a favore dei giovani e del diritto all’istruzione, presentati da Livia Pomodoro, Presidente Impact Advisory Board di Intesa Sanpaolo, e Marco Morganti, Responsabile direzione Impact della banca: dal 25 febbraio sarà avviato un finanziamento accessibile e senza garanzie rivolto a oltre 1,6 milioni di studenti universitari in Italia, che lo potranno richiedere sul sito www.intesasanpaolo.com: fino a 5mila euro all’anno per cinque anni per coprire spese di studio, mobilità, residenza e periodi formativi all’estero. Il gruppo ha inoltre avviato una collaborazione con Generation, iniziativa globale non profit lanciata da McKinsey per...

Leggi tutto
Imprese: crescono nel 2018 richieste credito, in Sicilia +3,8%
Gen28

Imprese: crescono nel 2018 richieste credito, in Sicilia +3,8%

Dopo un 2017 che si era caratterizzato per una contrazione del 2,5% del numero di richieste di valutazione e rivalutazione dei crediti presentate dalle imprese italiane, nel 2018 si e’ assistito a una inversione di tendenza che ha riportato il comparto a segnare una crescita, pari a +0,9%. L’ultimo trimestre dell’anno scorso ha fatto registrare un incremento del 4,1% ascrivibile totalmente alla buona performance delle societa’ di capitali (+6,0%) in grado di compensare il trend negativo delle imprese individuali (-1,2%, rispetto allo stesso trimestre del 2017). Per quanto riguarda la Sicilia, nel 2018 il numero di richieste di credito presentate dalle imprese e’ cresciuto del +3,8% rispetto all’anno precedente, con una variazione superiore a quella nazionale. Considerando il volume complessivo delle richieste in termini assoluti, la regione si posiziona all’ottavo posto nella classifica nazionale, guidata dalla Lombardia. Entrando nel dettaglio, l’analisi mostra un andamento positivo delle richieste per le societa’ di capitali (+11,6%) ma non per le imprese individuali (-1,6%). A livello provinciale quasi tutte le province si sono caratterizzate per una dinamica in crescita, con gli incrementi piu’ accentuati rilevati a Ragusa e Palermo, rispettivamente pari a +9,1% e +7,7%, seguite da Catania, con +5,1%. La contrazione maggiore in regione si e’ invece registrata a Caltanissetta, con -4,0%....

Leggi tutto
Confeserfidi selezionato dalla BEI per assistenza tecnica pmi
Gen28

Confeserfidi selezionato dalla BEI per assistenza tecnica pmi

Confeserfidi è stato selezionato dalla Banca Europea degli Investimenti nell’ambito del programma di Assistenza Tecnica EaSI (Technical Assistance under the EaSI Programme), sotto la gestione diretta della Comunità Europea Commissione – DG Occupazione, Affari Sociali e Inclusione, per ricevere una specifica formazione e assistenza tecnica ai fornitori di microcredito europei e a specifici strumenti di sviluppo d’impresa con l’obiettivo di ampliare il settore del microcredito in Europa. Questo programma formativo, mira ad aumentare la disponibilità e l’accesso a servizi di microfinanza rivolti a gruppi vulnerabili e a microimprese, rafforzando in particolare la capacità istituzionale e operativa degli operatori di microcredito come Confeserfidi. Le giornate formative si terranno presso la sede di Confeserfidi nei mesi di Febbraio e Marzo, e saranno svolte dagli esperti di Microcredito della Frankfurt School of Finance and Management. Si tratta di una grande opportunità, spiega Bartolo Mililli, A.D. Confeserfidi, che vogliamo cogliere a pieno e condividere con tutte le PMI italiane per far conoscere lo strumento del Microcredito e per facilitarne l’accesso. Nel corso del programma formativo, particolare attenzione verrà data al Codice Europeo di buona condotta per l’erogazione di microcredito, di cui già Confeserfidi ne condivide le finalità etiche, che fissa una serie di principi per il miglioramento della gestione, della governance, della gestione del rischio, della rendicontazione e dei rapporti con clienti e investitori che sono comuni al settore del microcredito nell’Unione europea. Al termine del programma formativo, concludono Dario Sirugo e Consuelo Pacetto, in qualità di gestori dei rapporti formativi con l’Ente erogante, si rafforzerà, all’interno del processo di gestione del credito di Confeserfidi, l’attenzione verso principi come quelli di legalità, di assenza di discriminazione, di proporzionalità, imparzialità ed indipendenza, obiettività, legittime aspettative, equità e cortesia, posti alla base del Codice Europeo di Buona...

Leggi tutto
Bce conferma tassi a zero almeno fino a estate e rinnovo bond Qe
Gen24

Bce conferma tassi a zero almeno fino a estate e rinnovo bond Qe

Il costo del danaro non salirà “in ogni caso finché sarà necessario, per assicurare che l’inflazione continui stabilmente a convergere su livelli inferiori ma prossimi al 2%”, ha affermato l’istituzione con un comunicato al termine del Consiglio direttivo. Le decisioni sono in linea con le attese e la Bce ha anche ribadito che continuerà a reinvestire, integralmente, gli oltre 2100 miliardi di euro di titoli di Stato in scadenza del Quantitative easing. Questo “per un prolungato periodo di tempo successivamente alla data in cui inizierà a alzare i tassi di interesse” e “in ogni caso finché sarà necessario per mantenere condizioni di liquidità favorevoli”. Il tutto mentre l’anno è iniziato con segnali che confermano il quadro di rallentamento dell’economia. Tanto che gli analisti tendono a ritenere che la data ipotetica di possibile rialzo dei tassi finirà prima o poi per slittare in avanti. Ora l’attenzione dei mercati si sposta sulla conferenza stampa esplicativa che il presidente Mario Draghi terrà alle 14 e...

Leggi tutto
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com