Psr, 235 milioni per gli investimenti dei giovani in agricoltura
Mag25

Psr, 235 milioni per gli investimenti dei giovani in agricoltura

235 milioni di euro per gli investimenti in agricoltura rivolti ai giovani fino ai 40 anni di età. E’ questa la dotazione finanziaria dei fondi europei del PSR messa in campo dall’Assessorato Regionale all’Agricoltura per l’avvio del ‘pacchetto giovani’ che consentirà l’ingresso nel settore  di 1000 nuovi imprenditori agricoli. Il pacchetto comprende 4 sottomisure del Psr  collegate tra di loro: 6.1 ( 40 milioni di euro per insediamento dei  giovani in agricoltura che riceveranno un premio forfettario a fondo perduto di 40 mila euro ad insediamento),  4.1 ( 160 milioni cofinanziati al 70% per il sostegno agli investimenti  e all’ammodernamento delle aziende agricole ),  6.4.a ( 25 milioni per finanziare progetti di diversificazione per attività extra agricole come agriturismi e fattorie didattiche . Il contributo pubblico massimo erogabile è di 200 mila euro su un investimento complessivo di 266 mila euro, la quota di cofinanziamento è del 75% ) e 8.1 ( 10 milioni di euro cofinanziati al 70 % per gli investimenti sulla forestazione). “ Con questo bando 1000 giovani entreranno nel sistema dell’imprenditoria agricola: una grande occasione per rinnovare l’agricoltura siciliana –  afferma l’assessore regionale  all’Agricoltura Antonello Cracolici. L’immissione dei giovani  non significa soltanto scommettere sulle nuove generazioni ma sulle nuove competenze di agricoltori, aperti alle nuove tecnologie e alle strategie di marketing che avvieranno le proprie attività non solo per produrre, ma per vendere ciò che producono. Per questo i giovani rappresentano un alleato fondamentale per la crescita. La grande sfida che abbiamo davanti a noi è quella di dare valore alle nostre produzioni investendo in qualità e organizzazione aziendale. Stiamo provando a far diventare  il nostro sistema agricolo sempre più un sistema imprenditoriale che veda al centro l’azienda agricola con una logica economica e di mercato – continua Cracolici. Ecco perché verranno premiati i progetti che puntano su una reale redditività, scommettendo sul biologico, la qualità, la ricerca, l’innovazione, la commercializzazione e l’aggregazione. In meno di un anno abbiamo messo a bando circa un miliardo di euro di risorse comunitarie. Stiamo provando a dare una mano ai giovani anche sul fronte dell’accesso al credito. Nei mesi scorsi abbiamo sottoscritto un accordo con Monte dei Paschi di Siena, nei prossimi giorni incontreremo Unicredit per mettere a fuoco alcuni prodotti finanziari mirati agli investimenti nel Psr, mentre sono allo studio anche altri percorsi di accesso al credito con il Fondo europeo per gli investimenti.” “Le domande informatiche potranno essere presentate a partire da lunedì 29 maggio, mentre la scadenza è prevista per il 18 ottobre –  aggiunge Gaetano Cimò, Dirigente generale del Dipartimento Agricoltura. Gli insediamenti potranno essere singoli e plurimi, da 1 ad  un massimo di...

Leggi tutto
Arancia rossa: Consorzio Igp, iscrizione per stagione agrumicola
Mag24

Arancia rossa: Consorzio Igp, iscrizione per stagione agrumicola

Il Consorzio di Tutela dell’Arancia Rossa di Sicilia Igp ha aperto le iscrizioni per la campagna agrumicola 2017/2018. Lo rende noto il Consorzio di Tutela, sottolineando che l’adesione al consorzio consente di potere fregiare (commercializzare) le Arance Rosse (Tarocco, Moro e Sanguinello), con la Indicazione Geografica Protetta “Arancia Rossa di Sicilia Igp”, oggi molto richiesta sia dalla grande distribuzione sia dai consumatori, dato anche il recente andamento positivo, del 41%, occupato nella crescita complessiva del largo consumo dai segmenti benessere e naturale. Possono iscriversi al Consorzio sia i produttori che i confezionatori, cosi’ da poter certificare il proprio agrumeto o il centro di confezionamento nell’elenco ufficiale della Igp e poter fornire al proprio business, sia B2B che B2C, un valore aggiunto, come si evince dai recenti dati Nielsen che vedono attualmente l’ortofrutta a traino delle vendite (+3,4%), con le categoria di frutta e verdura al +9,6% (frutta fresca +7,1%, frutta secca +11,9%, verdura +11,4%). Il Consorzio di Tutela Arancia Rossa di Sicilia Igp conta oggi oltre 600 soci fra produttori e confezionatori, per 6.500 ettari di coltivazione certificata. Vi possono aderire i produttori e confezionatori di Arance Rosse di Sicilia dei territori compresi nell’area di produzione, che comprende i comuni di Catania, Adrano, Belpasso, Biancavilla, Caltagirone, Castel di Iudica, Grammichele, Licodia Eubea, Mazzarrone, Militello Val di Catania, Mineo, Misterbianco, Motta S. Anastasia, Palagonia, Paterno’, Ramacca, Santa Maria di Licodia, Scordia, Lentini, Francofonte, Carlentini con la frazione di Pedagaggi, Buccheri, Melilli, Augusta, Priolo, Siracusa, Floridia, Solarino e Sortino, Catenanuova, Centuripe e Regalbuto. La documentazione opportunamente compilata va spedita entro il 30 giugno 2017. E’ obbligatoria l’iscrizione anche all’organismo di controllo Check Fruit....

Leggi tutto
Agrumi: Coldiretti, in Sicilia 25.000 ha colpiti da virus Tristeza
Mag23

Agrumi: Coldiretti, in Sicilia 25.000 ha colpiti da virus Tristeza

In Sicilia oltre 25.000 ettari di agrumeti sono stati colpiti dal virus tristeza. Bisogna intervenire subito e in maniera decisa perche’ non e’ possibile attendere oltre. E’ l’allarme della Coldiretti di Catania che ha chiesto un incontro urgente con l’assessore regionale dell’agricoltura, Antonello Cracolici. “Il 20 ottobre scorso al Ministero delle Politiche agricole si e’ riunito il tavolo tecnico agrumicolo per discutere proprio le strategie di intervento a favore del comparto e la lotta alla tristeza – commenta il presidente, Giovanni Pappalardo – . Sono passati 7 mesi e non c’e’ stato alcun passo avanti. Non e’ stata messa in campo nessuna misura straordinaria per combattere il virus che sta provocando danni economici ingenti e non e’ stato possibile ricorrere neanche al Piano di Sviluppo rurale. Per questo aspettiamo che l’assessore ci riceva al piu’ presto. Dobbiamo conoscere le azioni da attuare e se c’e’ la volonta’ di pianificare un strategia di intervento immediato”, aggiunge il direttore della Coldiretti etnea, Giuseppe Campione....

Leggi tutto
Agroalimentare: sbloccato export agrumi italiani in Cina
Mag19

Agroalimentare: sbloccato export agrumi italiani in Cina

Si e’ concluso il negoziato relativo all’apertura del mercato cinese agli agrumi italiani e saranno avviate le prime spedizioni gia’ a partire dalla prossima campagna commerciale. E’ stato inoltre firmato un Protocollo d’intesa con il ministro dell’Agricoltura della Repubblica Popolare Cinese, Han Changfu. A rappresentare l’Italia era presente l’ambasciatore Italiano in Cina Ettore Sequi. “La conclusione del negoziato rappresenta un passo in avanti importante per la nostra agrumicoltura che oggi puo’ approcciare un mercato dal grande potenziale come quello cinese. Sono molto soddisfatto del lavoro diplomatico portato avanti in questi mesi”, commenta il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Maurizio Martina. “Il protocollo firmato con le autorita’ cinesi rafforza la collaborazione strategica nel settore agricolo e si inserisce in un piu’ ampio quadro di relazioni tra i nostri Paesi. La costruzione di una nuova via della seta potra’ favorire anche gli scambi agroalimentari, sia in termini di prodotti sia in termini di know-how. Da parte nostra – aggiunge – continueremo a investire al fianco delle nostre aziende in un mercato che offre interessanti possibilita’ in termini di crescita e di sviluppo. Gia’ nei primi due mesi del 2017 l’export agroalimentare in Cina e’ aumentato del 12% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno”, conclude....

Leggi tutto
Agricoltura: bando da 3,3 mln per formazione professionale
Mag16

Agricoltura: bando da 3,3 mln per formazione professionale

“Tre milioni e 350 mila euro per la Formazione professionale nel settore agricolo. Pubblicato il bando della sottomisura 1.1 del Psr”. Lo rende noto l’assessore regionale all’Agricoltura Antonello Cracolici. “Queste risorse – spiega – serviranno a promuovere nuove competenze nel settore agricolo, per favorire la competitivita’ attraverso le filiere agro-alimentari e l’introduzione di innovazioni organizzative, di processo e di prodotto in un’ottica di produzione di qualita’ e di orientamento alle nuove sfide del mercato”. La sottomisura 1.1 finanzia corsi di formazione e aggiornamento, workshop, attivita’ di coaching, laboratori e tirocini aziendali su sostenibilita’ dei processi produttivi, impiego piu’ efficiente dei mezzi tecnici, partecipazione a strumenti aggregativi (OP, associazioni, organizzazioni interprofessionali) e alle filiere agroalimentari; diversificazione delle attivita’, agricoltura biologica e integrata , diffusione delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione tanto altro. I beneficiari sono operatori impegnati nel settore agricolo, alimentare e forestale e nella gestione del territorio, o altri operatori economici che siano PMI operanti in zone rurali, prioritariamente giovani agricoltori, donne e start up nelle zone rurali....

Leggi tutto
Pubblicato il bando 6.4.a del Psr: 25 milioni per la diversificazione in agricoltura
Mag04

Pubblicato il bando 6.4.a del Psr: 25 milioni per la diversificazione in agricoltura

“ Venticinque milioni di euro per investimenti nella diversificazione per attività extra agricole come agriturismi, punti vendita e tecnologie per l’e-commerce, agricoltura sociale ed energie rinnovabili. Pubblicato il bando 6.4.a del PSR.” Lo dice l’assessore regionale all’agricoltura Antonello Cracolici. “L’obiettivo del bando è quello di incrementare la redditività delle aziende che diversificano le proprie attività.  Prevista la modalità di finanziamento comunitario con regime ‘de minimis’. Il contributo pubblico massimo erogabile è di 200 mila euro su un investimento complessivo di 266 mila euro, nel corso di tre esercizi finanziari. Pertanto la quota di cofinanziamento è del 75%. Il 57,11 % della dotazione finanziaria prevista dal bando è rivolta agli investimenti nelle zone rurali classificate come C e D,  mentre il 42,89% è destinato al finanziamento di progetti nelle aree A e B. Abbiamo allargato la platea dei beneficiari rispetto alla vecchia programmazione – continua Cracolici. Nel Psr 2007/2013 il bando sulla diversificazione per le attività extra agricole poteva finanziare soltanto interventi in aree rurali C e D, adesso invece sarà possibile destinare una parte delle risorse anche alle aree A e B. Stiamo rispettando il  i tempi del crono programma sui bandi del Psr. In un anno sono stati messi a bando circa  465 milioni di euro di fondi europei dedicati agli investimenti in agricoltura, trasformazione, promozione, misure agro ambientali, viabilità rurale, attività di forestazione e diversificazione per le attività extra agricole. Abbiamo impresso criteri nuovi per rafforzare la chiusura della filiera produttiva, l’innovazione, l’aggregazione tra i produttori, l’organizzazione aziendale, l’agricoltura di qualità certificata e l’export, per dare al comparto gli strumenti necessari per affrontare le nuove sfide del mercato – conclude Cracolici. Nei prossimi giorni verrà pubblicato il bando della sottomisura 6.1 sui giovani in agricoltura che permetterà l’insediamento di 1000 nuove aziende...

Leggi tutto
Sabato 29 aprile “Sicilia en primeur apre le porte al pubblico”
Apr28

Sabato 29 aprile “Sicilia en primeur apre le porte al pubblico”

Sicilia en Primeur dà il benvenuto a tutti i wine lovers in uno speciale evento aperto al pubblico, sabato 29 aprile alle 18.00 presso Parco di Radicepura a Giarre – Catania. L’anteprima mondiale dei vini siciliani che ospiterà più di cento giornalisti da tutto il mondo, incontra per una serata gli appassionati del mondo del vino, portandoli alla scoperta della cultura vitivinicola dell’isola siciliana, una regione che vanta una tradizione vinicola fra le più antiche del mondo. Si potranno degustare più di 300 etichette presentate in esclusiva alla stampa nazionale e internazionale all’interno del Parco di Radicepura che proprio in questi mesi ospiterà l’evento Garden Festival. Il costo del biglietto sarà di 20 euro. Il festival è il primo evento internazionale dedicato al garden design e all’architettura del paesaggio del Mediterraneo, che vede coinvolti giovani designer, istituzioni, imprese, grandi protagonisti del paesaggismo, dell’arte e dell’architettura. Si potranno quindi degustare i vini delle circa cinquanta aziende siciliane presenti a Sicilia en Primeur, camminando tra giardini site-specific di circa 150 metri quadrati ciascuno realizzati da quattro garden designer di fama internazionale. ...

Leggi tutto
PSR. Cracolici: “bando da 30 milioni per gli  interventi di imboschimento”
Apr28

PSR. Cracolici: “bando da 30 milioni per gli  interventi di imboschimento”

“Trenta milioni di euro per il sostegno agli interventi di forestazione e imboschimento in tutto il territorio regionale. Pubblicato il bando della sottomisura 8.1 del Psr.” Lo annuncia l’assessore regionale all’Agricoltura Antonello Cracolici. “ Saranno finanziati interventi di imboschimento in terreni agricoli e non agricoli, allo scopo di conservare la biodiversità, contribuire alla mitigazione dei cambiamenti climatici, intervenire  nella  prevenzione e nella difesa del territorio e del suolo. I beneficiari saranno aziende private ed enti pubblici titolari della gestione dei terreni interessati dagli interventi – continua Cracolici. Trenta comuni siciliani saranno supportati dall’assistenza tecnica dell’Esa (Ente Sviluppo Agricolo) per la presentazione dei progetti collegati alle sottomisure 8.1, 8.3 ed 8.4 sulla forestazione. Stiamo rispettando il cronoprogramma che ci siamo dati sulla pubblicazione dei bandi del Psr. Nel corso dell’ ultimo anno siamo riusciti a dare risposte certe al comparto agricolo e ai territori, mettendo a bando 440 milioni di euro di fondi europei dedicati agli investimenti in agricoltura, trasformazione, promozione, misure agro ambientali, viabilità rurale e attività di forestazione. Nei prossimi giorni pubblicheremo il bando 6.1 sui giovani agricoltori, complessivamente 235 milioni di euro, stanziati in collegamento tra diverse misure (4.1, 6.4A, 8.1) per insediare con questo primo bando circa 1.000 nuove aziende agricole e favorire il ricambio generazionale nel comparto agricolo...

Leggi tutto
Cioccolato di Modica verso registrazione marchio Igp
Apr21

Cioccolato di Modica verso registrazione marchio Igp

  “Con via libera dall’audizione di accertamento sul disciplinare di produzione con i rappresentanti di Ministero Politiche Agricole, Assessorato Regionale Agricoltura, istituzioni locali e produttori, si va verso la conclusione dell’iter di registrazione dell’Igp Cioccolato di Modica”. Cosi’ l’assessore regionale all’Agricoltura, Antonello Cracolici, in merito all’esito dell’audizione di accertamento sul disciplinare di produzione per la registrazione del marchio Igp Cioccolato di Modica. All’incontro, presso l’aula consiliare del Comune di Modica, coordinato dai rappresentanti del Ministero, in collaborazione con l’Assessorato regionale Agricoltura, rappresentato da Pietro Miosi, dirigente dell’Area 5 – Brand Sicilia e marketing territoriale, i funzionari del Ministero hanno dato lettura pubblica al disciplinare di produzione e sono state raccolte le osservazioni dei produttori. “Si tratta di un passaggio decisivo dell’iter – aggiunge Cracolici -. Alla lettura pubblica del disciplinare, seguira’ la pubblicazione in gazzetta ufficiale e dopo, 30 giorni di tempo per esprimere eventuali osservazioni di modifica e miglioramento. Allo scadere di questo termine il Ministero per le Politiche Agricole, con proprio decreto, inviera’ l’istanza a Bruxelles per la registrazione. Stiamo seguendo scrupolosamente tutti i passaggi dell’iter di registrazione per l’Igp Cioccolato di Modica. Favorire l’adesione ai regimi di qualita’ certificata rappresenta una priorita’ di questo assessorato. Abbiamo avviato politiche mirate per valorizzare i prodotti del made in Sicily e per rendere il nostro settore agroalimentare piu’ moderno, organizzato e competitivo sul fronte della qualita’, dell’export e dell’innovazione. Con 61 marchi riconosciuti – conclude l’assessore regionale all’Agricoltura, la Sicilia e’ al primo posto per numero di Dop e Igp. C’e’ una Sicilia delle eccellenze che ha dimostrato di essere all’altezza delle nuove sfide del mercato, trasformando il rapporto tra prodotto, identita’ e territorio in uno straordinario brand di successo. E’ da qui che bisogna partire per costruire un nuovo modello di sviluppo”....

Leggi tutto
Pasqua: Coldiretti “Boom prenotazioni in agriturismo Sicilia +30%”
Apr11

Pasqua: Coldiretti “Boom prenotazioni in agriturismo Sicilia +30%”

Le prenotazioni delle vacanze negli agriturismi siciliani rispetto al 2016 sono aumentate del 30 per cento. E’ la stima di Terranostra, l’associazione della Coldiretti, realizzata sulla base del monitoraggio nelle 9 province e supportata dai dati del traffico negli aeroporti siciliani. Le mete preferite dai vacanzieri stranieri che arrivano nell’Isola riguardano soprattutto, secondo Terranostra, le aree vicino al mare mentre gli italiani scelgono zone culturalmente ricche in modo da associare al soggiorno anche percorsi istruttivi. L’offerta delle circa 600 strutture sparse nella Regione, che legano campagna, mare, tradizioni e innovazioni garantiscono terapie alternative per rigenerarsi. “Questo incremento e’ anche dettato dalla qualita’ che gli agriturismi siciliani hanno raggiunto, su cui bisogna ancora lavorare – afferma il presidente regionale Terranostra, Roberto Caruana -. Negli ultimi anni grazie all’incremento dei controlli si e’ fatta una selezione e chi non rispetta i canoni va fuori dal sistema. Le migliaia di presenze in piu’ dimostrano anche che la nostra Regione e’ ormai una meta preferita, c’e’ una sorta di ‘dirottiamo in Sicilia’ che e’ determinata non solo dalla congiuntura internazionale ma anche dalla nostra capacita’ di ‘vendere’ il territorio. La tendenza di crescita per la vacanza verde – rileva ancora il presidente Terranostra – e’ spinta dai percorsi turistici legati all’enogastronomia dove si assaporano le molteplici tipicita’ del territorio che soprattutto nel periodo pasquale rappresentano un vero e proprio tesoro”....

Leggi tutto
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com