Auguri Mattarella per i 30 ani di Italpress, “Stampa vitale per democrazia”
Ott18

Auguri Mattarella per i 30 ani di Italpress, “Stampa vitale per democrazia”

“Trent’anni fa nasceva, da una felice intuizione, Italpress, specializzata nell’informazione sportiva. Oggi l’Agenzia ha ampliato il suo ambito di interesse, raccontando quotidianamente anche gli accadimenti politici, economici e le diverse specificita’ del territorio nazionale, unica realta’ radicata nel Mezzogiorno”. Lo scrive il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio inviato all’Agenzia di Stampa Italpress, in occasione del suo trentennale. “Un ruolo prezioso – prosegue il capo dello Stato – che ha saputo unire a quello della cronaca il dovere di informare, vitale per l’essenza stessa della democrazia della Repubblica, nella quale la piena realizzazione della liberta’ di espressione e del corrispondente diritto dei cittadini a essere informati, costituisce elemento tutelato espressamente all’art. 21 della Costituzione, contro ogni forma di censura vecchia e nuova”. “Con questo spirito – conclude Mattarella -, rivolgo il mio augurio di buon lavoro ai giornalisti, agli operatori, ai collaboratori di Italpress, voci quotidiane che arricchiscono una societa’ matura che non ha paura della funzione della libera stampa nella ricerca della verita’”....

Leggi tutto
Benzinai, Francesca Costa nuovo presidente regionale di Faib Confesercenti
Ott18

Benzinai, Francesca Costa nuovo presidente regionale di Faib Confesercenti

È la palermitana Francesca Costa il nuovo presidente regionale di Faib Confesercenti, la Federazione autonoma dei benzinai. Costa, dopo due mandati come presidente provinciale Faib Palermo, subentra a Stello Bossa, presidente uscente della Faib Sicilia. L’elezione è avvenuta nel corso del congresso regionale, presieduto da Stello Bossa e dal coordinatore regionale della Faib Sicilia, Salvatore Basile. L’Assemblea elettiva ha registrato ampia partecipazione da parte dei gestori provenienti da tutto il territorio regionale, sono intervenuti anche il presidente nazionale Faib, Martino Landi, e il presidente di Confesercenti Sicilia, Vittorio Messina. «Il settore in Sicilia vive una fase difficile – dice la neopresidente Costa – il 90% dei distributori ormai sono in mano ai concessionari privati che spesso non rispettano gli accordi economici nazionali vigenti: questo si traduce quasi sempre in margini troppo esigui per i gestori delle stazioni di rifornimento». «Il carburante tradizionale è in discussione e quindi anche tutta la rete dei distributori lo è – ha detto Landi – Si apre una fase delicata sul futuro di questo settore che è legato sia ai carburanti alternativi ma anche alla riorganizzazione della rete stessa con la necessità di puntare sulla diversificazione dei guadagni». «La Faib – ha sottolineato il presidente di Confesercenti Sicilia, Vittorio Messina – è una federazione strategica ma anche uno dei settori che soffre di più per problemi legati alla reale sopravvivenza aziendale. Occorre quindi continuare un lavoro di sensibilizzazione in ambito politico e sul fronte delle compagnie petrolifere in modo che vengano tenute in considerazione le esigenze degli imprenditori e si fermino le situazioni in cui vengono disattese le norme di settore». Il sistema distributivo carburanti a livello nazionale consta di oltre 22.000 realtà (sono circa 2.300 in Sicilia). Crescono i marchi presenti sul mercato circa (130) e cambia la percentuale degli assets di proprietà della rete detenute dalle aziende rispetto alle quote di proprietà riconducibili ai privati. Una percentuale che in Italia vede oltre il 50% della rete nelle mani dei privati. Valori che in Sicilia assumono dimensioni ben più importanti con il 93% circa della rete detenuta dai privati. «Sono cambiati in tale scenario gli interlocutori di riferimento della categoria – aggiunge Michele Sorbera, direttore regionale della Confesercenti Sicilia – che fino a poco più di un decennio fa trovava come propria interfaccia le “Sette Sorelle” con le quali ci si rapportava sia per la definizione delle norme del settore sia per correggere anomalie e criticità intervenute, il tutto con la presenza quasi arbitrale del Governo. Oggi la rete opera con un numero sempre crescente di interlocutori, i retisti privati che spesso non riconoscono le regole sancite a livello nazionale con le Aziende...

Leggi tutto
Sicindustria: domani a Palermo il B2B Tourism Sicily-China
Ott16

Sicindustria: domani a Palermo il B2B Tourism Sicily-China

In occasione dell’Anno del turismo Europa-Cina, Sicindustria, partner di Enterprise Europe Network, organizza il B2B Tourism Sicily-China, in collaborazione con l’assessorato regionale al Turismo, Federturismo Sicindustria, Enit Pechino, Klm Airlines, Eupic (Een China). L’appuntamento è per domani, alle 15, presso la sede di Sicindustria, in via Alessandro Volta, 44, a Palermo. Centocinquanta i meeting già programmati attraverso la piattaforma online tra oltre 60 imprese siciliane e i tour operator cinesi. All’incontro di brokeraggio parteciperanno anche alcuni importanti rappresentanti di media cinesi interessati a scoprire la Sicilia e a sviluppare rapporti di collaborazione con media, blogger e influencer locali per la promozione dei due...

Leggi tutto
Gaetano Bonavia riconfermato segretario generale della Filt Cgil Palermo
Ott16

Gaetano Bonavia riconfermato segretario generale della Filt Cgil Palermo

Gaetano Bonavia è stato riconfermato oggi segretario generale della Filt Cgil Palermo all’XI  congresso della categoria dei trasporti che si è svolto all’hotel Villa D’Amato a Palermo.  “Il settore dei trasporti rappresenta uno degli elementi fondanti per lo sviluppo, la crescita e l’economia del nostro territorio Un settore, quello della mobilità, spesso dimenticato,  di cui sollecitiamo  la ripresa immediata da parte della politica nazionale, regionale e locale, con proposte mirate,  interventi strutturali e trasferimento di risorse –  ha detto il segretario riconfermato della Filt Cgil Palermo Gaetano Bonavia – Lo sviluppo dell’economia nella nostra Regione e nell’area metropolitana di Palermo passa obbligatoriamente attraverso una rete ferroviaria ammodernata e efficiente, integrata con i porti di Palermo e Termini Imerese. Passa  attraverso il collegamento con l’aeroporto Falcone Borsellino, che ancora oggi stenta a raggiungere il completamento, seppure parziale, dei lavori e attraverso la connessione con i diversi siti produttivi in sinergia con il trasporto su gomma”. Tra le questioni affrontate nella relazione del segretario rieletto, quella relativa alla  situazione occupazionale nel mondo dei trasporti. “L’intero sistema ha perso negli ultimi 10 anni, dal 2007 al 2017,, ben oltre 35 mila a addetti.  All’Amat di Palermo gli addetti, nel periodo in questione, sono passati da 2.100 agli attuali 1.450, riducendo di fatto e drasticamente il servizio offerto, passato da 20 milioni di chilometri agli attuali 11 milioni. Le  ferrovie hanno ridotto l’occupazione nello stesso periodo di circa 25.000 addetti. Il trasporto aereo dopo la vicenda Alitalia  ha persi ulteriori 12.000 addetti”. E un accenno anche alla situazione dell’indotto pulizie ferroviarie nel territorio della provincia di Palermo, che  sta attraversando un periodo assolutamente drammatico. “Tutte le imprese del settore presenti sul territorio utilizzano gli ammortizzatori sociali e non si intravede, nella maggior parte dei casi, nessuna luce in fondo al  tunnel – ha aggiunto Bonavia – Le risorse messe a base di gara nei lotti già in partenza  non permettono il pagamento a tempo pieno, nel rispetto del contratto collettivo della forza lavoro prevista”. Tra le vertenze che hanno visto la Filt impegnata, c’è quella dei portuali. I lavoratori delle cooperative, dopo i danni causati dalle vicende legate all’amministrazione giudiziaria, oggi si ritrovano a contrastare il problema dell’autoproduzione, secondo la quale alcuni armatori hanno deciso di fare in autogestione alcuni dei servizi in genere gestiti dai portuali (sbarco e imbarco merci etc). “C’è una battaglia in corso per salvare i posti di lavoro. Abbiamo fatto  due scioperi regionali di 72 ore,  per difendere i diritti dei lavoratori del settore, contestando il rilascio dell’autorizzazione all’autoproduzione da parte dell’Autorità Portuale.  A rischio ci sono a Palermo 500 posti”. E un altro settore al centro dell’attenzione...

Leggi tutto
Trapani Birgi: appello di imprese e sindacati: “si decida su fusione Airgest-Gesap”
Ott15

Trapani Birgi: appello di imprese e sindacati: “si decida su fusione Airgest-Gesap”

 L’assemblea di Airgest, società di gestione dell’aeroporto di Trapani-Birgi, che si è tenuta oggi, si è chiusa con un nulla di fatto. Il delegato della Regione, infatti, sul punto “attività propedeutiche per la costituzione del polo aeroportuale della Sicilia occidentale”, ha deciso di prendere ancora tempo. “La mancata decisione – affermano Cgil, Cisl, Uil, Sicindustria e Confcommercio Trapani – preoccupa non poco. Continuare a tergiversare sulla fusione di Airgest con Gesap, infatti, diventa sempre più rischioso. Se a questo sommiamo anche che il bando con fondi regionali per l’individuazione dei vettori aerei ha oggi trovato l’interesse di due sole compagnie, Alitalia e Air blu, e che questo verosimilmente porterà un massimo di 700-800 mila passeggeri, la cosa diventa ancora più preoccupante”. L’invito delle organizzazioni sindacali e degli imprenditori è quello di fare in fretta, ma soprattutto “di assumere una decisione nell’interesse del territorio e dello sviluppo. Se non si vuole o non si può portare avanti la fusione con Gesap si deve trovare una soluzione alternativa su cui lavorare sin da subito. Il rischio è altrimenti quello di far morire l’aeroporto di Trapani Birgi e, con esso, la speranza di uno sviluppo del territorio che passi dal turismo e quindi anche...

Leggi tutto
Filt Cisl, domani e dopodomani il congresso regionale
Ott15

Filt Cisl, domani e dopodomani il congresso regionale

Lo stato dei trasporti urbani ed extraurbani e i principali problemi dovuti in larga misura alle carenze infrastrutturali della Sicilia saranno i temi al centro dell’11esimo congresso della Filt Cgil regionale, la federazione dei lavoratori dei trasporti. Al congresso che si terra’ domani e mercoledi’ all’hotel Villa D’Amato, in via Messina Marine 178, parteciperanno 110 delegati in rappresentanza dei 5.500 iscritti alla categoria. “Il trasporto e’ lavoro, sviluppo, mobilta’”: attorno a questi concetti si sviluppera’ la discussione congressuale, che sara’ aperta alle 16 di martedi’ dalla relazione di Franco Spano’, segretario generale della categoria. Spano’ parlera’ di trasporto ferroviario e dei problemi del trasporto pubblico locale, di trasporto aereo e marittimo, dei contratti della categoria. Domani interverra’ anche il segretario generale della Cgil Sicilia, Michele Pagliaro. Mercoledi’, dopo il dibattito, ci saranno le conclusioni del segretario nazionale Filt Antonio Corradi e l’elezione degli organismi dirigenti e dei delegati al congresso nazionale....

Leggi tutto
Riscossione Sicilia, Gargano (Uilca) “Musumeci dice che non andrà in liquidazione? Benissimo, ma vigileremo”
Ott11

Riscossione Sicilia, Gargano (Uilca) “Musumeci dice che non andrà in liquidazione? Benissimo, ma vigileremo”

A seguito delle rassicuranti affermazioni del Governatore della Regione Sicilia nella seduta pubblica tenutasi in data odierna, in cui lo stesso si è espresso positivamente sulla salvaguardia dei posti di lavoro del personale altamente qualificato, sottolineando che anche in assenza di accordo tra Stato e Regione la società non andrà in liquidazione data l’importanza del servizio di Riscossione, Giuseppe Gargano – Segretario Generale UILCA Sicilia ed Enrico Pellegrino – leader storico della UILCA in R.S. dichiarano : “Prendiamo atto della posizione del Governatore, e continueremo a tenere altissima l’attenzione sulle prossime dinamiche che interesseranno R. S., a tutela dei circa 700 lavoratori interessati ed a garanzia di un servizio importantissimo come l’esazione. Alle parole dovranno seguire i fatti, e la Regione dovrà tempestivamente mettere in atto quanto è stato affermato dal Presidente, a partire dalla definizione del C.d.A. e dalla firma del CCNL di...

Leggi tutto
Confesercenti e Assoturismo. Una mappa interattiva e un’app per chi viaggia in Sicilia.
Ott11

Confesercenti e Assoturismo. Una mappa interattiva e un’app per chi viaggia in Sicilia.

TURISMO. UNA MAPPA INTERATTIVA E UN’APP PER  CHI VIAGGIA IN SICILIA. IL PROGETTO “SICILY EN PLEIN AIR” DI CONFESERCENTI E ASSOTURISMO SICILIA Mettere a sistema gli attori dell’offerta turistica regionale, valorizzando il binomio natura-cultura. E’ questo l’obiettivo del progetto Sicily en Plein Air. Un’idea lanciata da Confesercenti Sicilia per promuovere il turismo all’area aperta e mettere in rete i vari parchi naturali siciliani grazie ad una mappa interattiva dotata di tecnologia QR-Code, e ad un’App che diventa una guida a 360 gradi su bellezze naturali, monumentali, food e artigianato. Un progetto ambizioso che dopo l’anteprima al Salone del Camper di Parma lo scorso settembre, approda adesso alla TTG di Rimini, la manifestazione italiana di riferimento per la promozione del turismo mondiale in Italia e per la commercializzazione dell’offerta turistica italiana nel mondo. Il progetto, presentato oggi alla sala Cedro di RiminiFiera, è stato formalizzato ad agosto scorso quando i commissari straordinari dei maggiori Enti Parco siciliani –  Parco delle Madonie, Parco Fluviale dell’Alcantara, Parco dei Sicani, Parco dell’Etna e Parco dei Nebrodi –  insieme all’assessore al Territorio e Ambiente della Regione Siciliana, Toto Cordaro, e al presidente di Confesercenti Sicilia, Vittorio Messina, hanno firmato una convenzione per mettere in rete competenze e risorse e completando una partnership che si avvale di altri importanti soggetti: la rivista PleinAir, mensile  di riferimento per la vacanza all’aria aperta e l’Itinerario culturale del Consiglio d’Europa La Rotta dei Fenici. Quattromila le mappe portate a Rimini e a disposizione degli operatori turistici della Fiera. “Abbiamo voluto integrare lo strumento cartaceo con le nuove tecnologie per creare un vademecum al passo con i tempi in grado di rendere appassionante, semplice e quanto più completa possibile la scoperta del territorio”, dice Vittorio Messina, presidente Nazionale di Assoturismo Confesercenti. A presentare il progetto anche Monica Saielli, Presidente Nazionale Assocamping Confesercenti; Salvatore Di Modica, presidente Assocamping Sicilia; Antonio Barone, Direttore della “Rotta dei Fenici” e Michela Bagatella, Caporedattrice Rivista PleinAir. LA MAPPA. Oltre ai siti di interesse naturalistico, la mappa indica anche i beni culturali inseriti nella Heritage List dell’Unesco. Grazie al QR Code, inoltre, si potranno visualizzare foto e informazioni sui monumenti che si incontrano  lungo l’intererario prescelto: non solo notizie storiche e culturali ma anche la possibilità di visualizzare attraverso il collegamento diretto a Google Map, la strada da seguire e i tempi per raggiungere un particolare sito. L’idea è quella di creare un portale sempre più completo con consigli anche su artigianato e food. Un lavoro già iniziato in alcune province come Palermo, quest’anno Capitale Italiana  della Cultura. Proprio a Palermo è prevista la terza presentazione di Sicily en Plein Air, alla BTE, la Borsa del turismo extralberghiero in programma a dicembre. Per l’Assessore regionale del Territorio e dell’Ambiente Salvatore Cordaro “I Parchi naturali,...

Leggi tutto
Irsap, giovanni perino ri-nominato commissario ad acta
Ott11

Irsap, giovanni perino ri-nominato commissario ad acta

L’Assessore regionale per lo sviluppo delle Attività produttive ha rinominato Giovanni Perino in qualità di Commissario ad acta per gli affari urgenti e indifferibili dell’IRSAP, Istituto Regionale per lo Sviluppo delle Attività Produttive, ente vigilato dalla Regione siciliana. L’incarico è conferito fino all’insediamento del Commissario straordinario Giovanni Occhipinti, designato dalla Giunta di Governo. Il funzionario direttivo dell’Amministrazione regionale ha già svolto l’incarico di Commissario ad acta (fino allo scorso 21 settembre) nei mesi antecedenti la nomina del commissario straordinario, “per il compimento di tutti gli atti indifferibili e urgenti in mancanza dei quali l’IRSAP potrebbe subire un danno certo e grave, nonché per tutti gli atti finalizzati alla tutela del patrimonio dell’Ente, inclusi quelli espressivi della rappresentanza legale e quelli ascritti agli Organi dell’Istituto, previa comunicazione agli uffici dell’Assessorato delle Attività Produttive”....

Leggi tutto
Crias: Perino nominato commissario ad acta
Ott10

Crias: Perino nominato commissario ad acta

Le problematiche relative alla Crias, la Cassa regionale per il Credito alle Imprese Artigiane Siciliane, sono state al centro dei lavori della III Commissione dell’Ars, che ha nominato un commissario ad acta. Si tratta di Giovanni Perino, che sara’ chiamato a “esaminare le istanze di finanziamento in sospeso e traghettare l’Ente sino alla fusione con l’Ircac in un unico Ente regionale, sottoposto alla vigilanza e al controllo dell’assessore alle Attivita’ produttive e di quello all’Economia”. “La questione fondamentale e’ dare risposte al comparto agricolo e dell’artigianato siciliano, a cominciare dal Fondo di Rotazione, di cruciale importanza per tutto il settore economico locale. Con la nomina del Commissario ad acta si potra’ dare seguito a tutte le delibere di finanziamento per tutte le imprese giudicate idonee e che attualmente sono in attesa per la situazione in cui versa la Crias”. Cosi’ Orazio Ragusa, presidente della Commissione Attivita’ produttive presso l’Assemblea regionale siciliana. “Il compito della Commissione che presiedo – sottolinea il deputato di Forza Italia – e’ tutelare gli interessi dell’imprenditoria. E’ per tale motivo che ritengo fondamentale garantire la finalita’ del Fondo di Rotazione, ovvero uno strumento utile a sostenere il comparto produttivo siciliano”....

Leggi tutto
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com