Catania. UniCredit ha fornito un contributo economico alla sezione di Catania della Lega Italiana per la Lotta Contro i Tumori
Mag21

Catania. UniCredit ha fornito un contributo economico alla sezione di Catania della Lega Italiana per la Lotta Contro i Tumori

   UniCredit ha fornito un contributo economico alla sezione di Catania della Lega Italiana per la Lotta Contro i Tumori(LILT) per l’acquisto di attrezzature all’avanguardia per la prevenzione oncologica. “La donazione della banca – ha sottolineato Cesare Carletta, Responsabile Private Business Sicilia di UniCredit,  intervenuto oggi a Catania al convegno sul tema “Prevenzione terziaria: percorsi di cura integrata dopo a diagnosi di tumore”  – è finanziata da una carta di credito, la ‘UniCreditCard Flexia Classic E’, che raccoglie il 2 per mille di ogni spesa effettuata dai clienti, alimentando così un fondo che la Banca destina ad iniziative di solidarietà nel territorio. Dal 2011 al 2017 in Sicilia, attraverso questo normale prodotto bancario, la banca ha assegnato più di 1,3 milioni di euro a 127 Onlus che operano nell’isola. Di questi il 50% sono stati destinati a progetti in ambito socio-sanitario. Nel 2018 abbiamo sostenuto altri 18 progetti sociali ai quali abbiamo erogato contributi per complessivi 207 mila euro. Per UniCredit essere banca del territorio significa anche fornire un contributo concreto alle necessità delle comunità nelle quali la Banca opera supportando il mondo del volontariato. E in Sicilia questo mondo è fatto di tante realtà di assoluto livello”. Un altro filone con cui UniCredit ha voluto rinforzare il proprio impegno nel sociale è costituito dalla  Social Impact Banking, il programma della Banca che ha l’obiettivo di promuovere attività con un impatto sociale positivo, sostenendo privati, microimprese e imprese sociali. Social Impact Banking si sviluppa attraverso tre filoni di intervento, organizzati in un modello unico, con l’obiettivo di supportare la crescita e il benessere delle comunità nel medio-lungo termine, concentrandosi su: Microcredito: tutte le filiali UniCredit in Italia offrono credito, know-how e sostegno a quelle microimprese che sono spesso escluse dall’accesso ai prodotti e ai servizi bancari tradizionali. Grazie anche al supporto di una rete di partner, UniCredit identifica, valuta e finanzia quei progetti meritevoli che aiutano a creare inclusione e ampliare l’occupazione.  Impact Financing: UniCredit offre prodotti e servizi a prezzi competitivi sia per le imprese profit che per quelle non profit che operano, non solo per mantenere la sostenibilità economica della loro iniziativa, ma anche per soddisfare bisogni sociali, come il rafforzamento e la promozione dell’inclusione, misurando l’impatto ottenuto. Il programma si propone di supportare l’innovazione sociale come motore positivo del cambiamento. UniCredit ha come scopo quello di offrire prestiti a condizioni vantaggiose e formazione finanziaria a queste imprese, condividendo le loro “storie di successo” e promuovendo nuove partnership e reti. Inoltre, l’impatto sociale delle imprese può essere ricompensato attraverso il meccanismo di “pay for success”  Educazione finanziaria e inclusione: nell’ambito dell’iniziativa “Alternanza Scuola Lavoro” del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, UniCredit ha lanciato un proprio...

Leggi tutto
Ragusa. Pioggia di ruoli esattoriali, associazione commercialisti lancia allarme
Mag16

Ragusa. Pioggia di ruoli esattoriali, associazione commercialisti lancia allarme

Molti contribuenti della provincia di Ragusa stanno ricevendo, in questi giorni, dei ruoli esattoriali relativi a controlli effettuati dall’Agenzia delle Entrate concernenti l’articolo 36 bis del dpr 600/73. I contribuenti lamentano di non aver mai ricevuto l’avviso bonario inerente i controlli in questione. E’ l’Associazione nazionale commercialisti di Ragusa a lanciare l’allarme spiegando di essere intenzionata a mettere in atto ogni azione, anche legale, per fare valere i diritti dei contribuenti, interessando se necessario il garante del contribuente. E’ il presidente di Anc Ragusa, Rosa Anna Paolino, a spiegare che cosa è accaduto “L’attività propedeutica di controllo da parte dell’Agenzia delle Entrate – dice – si sviluppa lungo alcune fasi: la prima è quella del mero controllo effettuata per ogni singolo contribuente, la seconda riguarda l’emissione di un avviso bonario che permette al contribuente o di produrre la documentazione per difendersi, e abbattere quindi la pretesa contributiva da parte dell’Agenzia delle Entrate, oppure, se questa pretesa è reale, il contribuente può decidere di pagare in un’unica soluzione o in maniera rateizzata con un aggravio di sanzioni pari al dieci per cento. Da quello che abbiamo potuto appurare, sembra che l’Agenzia delle Entrate abbia dato in appalto a una posta privata l’incombenza di fare pervenire ai contribuenti gli avvisi bonari tramite raccomandata. Tali raccomandate, però, non sono mai state ricevute dai contribuenti e la notifica si è formalizzata con la compiuta giacenza. In effetti, però, lo ribadisco, i contribuenti non sono mai stati resi edotti sul fatto che c’era una raccomandata a proprio nome da ritirare o semplicemente da prendere poiché sconoscevano l’attività in questione da parte dell’Agenzia delle Entrate. La mole dei ruoli esattoriali che sta arrivando e che riguardano l’Unico 2016, riferito alla dichiarazione dei redditi 2015, fa pensare che da parte della posta privata ci sia stato o un malfunzionamento, se si vuole pensare in positivo, oppure, se si vuole pensare in negativo, che ci sia stata negligenza da parte di quest’ultima nel consegnare gli avvisi bonari, non dando la possibilità ai contribuenti di potere usufruire di una sanzione ridotta al dieci per cento piuttosto che vederla lievitare al 30% come invece accade con il ruolo esattoriale. E’ un problema che coinvolge una fetta consistente di contribuenti inficiandone la difesa. Ci troviamo a che fare con una sfilza di cartelle esattoriali e con una pretesa che non riusciamo a percepire perché la cartella è redatta in modo sintetico e non esplicativa come accade, invece, con l’avviso bonario dove si evince l’eventuale errore o la mancanza da parte del contribuente sia nel non avere esibito determinate pezze di appoggio o semplicemente perché non è stata pagata una o...

Leggi tutto
Palermo. Primo appuntamento del Ciclo Brahms domenica 19 maggio al Teatro Massimo
Mag16

Palermo. Primo appuntamento del Ciclo Brahms domenica 19 maggio al Teatro Massimo

Domenica 19 maggio alle ore 20.30 nella Sala Grande del Teatro Massimo di Palermo sarà possibile assistere al primo dei tre concerti della stagione sinfonica 2019 che costituiscono il “Ciclo Brahms”. Sotto la bacchetta di Gabriele Ferro, direttore musicale del Teatro Massimo di Palermo, l’Orchestra del Teatro Massimo eseguirà nella prima parte del  concerto una nuova composizione in prima esecuzione assoluta, Sopra il candore della luna, notturno per orchestra di Alessandro Zambito, scritta su commissione del Teatro Massimo, e il Notturno per orchestra di Giuseppe Martucci. Nella seconda parte invece la Prima Sinfonia di Johannes Brahms, che al suo apparire nel 1876 fu salutata come la “decima sinfonia di Beethoven”. Sopra il candore della luna di Alessandro Zambito utilizza un organico che è lo stesso delle sinfonie di Brahms ed è una commissione della Fondazione Teatro Massimo che nasce su proposta di Gabriele Ferro. Si tratta di un “notturno per orchestra”, con riferimento voluto alle amosfere notturne e crepuscolari che caratterizzano tanta musica di Brahms; altra fonte di ispirazione, fin dal titolo, è una lettera di Galileo Galilei del 1640, appunto Sopra il candore della luna, indirizzata al principe Leopoldo di Toscana: il grande scienziato vi espone le sue teorie su come la luce della Terra, riflesso del Sole, rischiari la Luna. In quest’atmosfera di luci e ombre è da segnalare la presenza significativa del timpano, strumento che solitamente non viene associato all’idea della notte e che qui rappresenta infatti l’uomo, lo stesso Galilei, elemento esterno che studia il paesaggio celeste, mosso «da natural desiderio» di spiegare la causa del suo splendido candore. L’opera, scrive Zambito, «è basata su una serie di micromelodie, che si presentano a volte con straordinaria essenzialità, come nel caso di quelle costituite da una sola nota, e che dialogano tra loro, sovrapponendosi e dando origine a contrappunti di fasce armoniche, o sommandosi per generare frammenti di melodia più lunghi». Alessandro Zambito, violinista e compositore palermitano, ha studiato composizione con Turi Belfiore e Aldo Clementi e ha frequentato i corsi di composizione tenuti da Helmut Lachenmann. Segue un secondo Notturno per orchestra, quello di Giuseppe Martucci, compositore che ebbe tra i suoi modelli appunto Brahms. Caso rarissimo, se non addirittura unico, tra i compositori italiani dell’Ottocento, Martucci non si dedicò mai al melodramma e solo raramente alla canzone da camera, concentrandosi sulla musica per pianoforte, da camera e sinfonica e traendo ispirazione dai grandi compositori tedeschi. Johannes Brahms completò infine la sua Prima Sinfonia nel 1876: più di 20 anni prima Schumann lo aveva esortato a scrivere traendo ispirazione dalle sinfonie di Beethoven. Il grande successo ottenuto dalla Sinfonia alla prima esecuzione è continuato ininterrotto...

Leggi tutto
Palermo. Poste Italiane: al via il progetto di educazione finanziaria negil uffici postali
Mag15

Palermo. Poste Italiane: al via il progetto di educazione finanziaria negil uffici postali

  Venerdì 17 maggio, ore 11.00 – Ufficio postale di Palermo Ausonia, via Alcide de Gasperi 103 Poste Italiane dà il via al progetto di Educazione finanziaria negli uffici postali. Un’iniziativa nel segno delle politiche di inclusione e sostenibilità con l’obiettivo di contribuire a migliorare le conoscenze dei cittadini in materia economico-finanziaria e aumentarne la consapevolezza nelle scelte di risparmio, investimento e nuovi strumenti finanziari nell’era digitale. La partecipazione agli eventi è aperta a tutti i cittadini. Le sessioni didattiche avranno una durata di 30 minuti e saranno tenute da esperti di Poste...

Leggi tutto
Catania. Confindustria, i giovani imprenditori preminao studenti del progetto “L’impresa dei tuoi sogni”
Mag15

Catania. Confindustria, i giovani imprenditori preminao studenti del progetto “L’impresa dei tuoi sogni”

  Domani, giovedì 16 maggio, presso lo stabilimento Sibeg Coca Cola  (V Strada 28 – Zona Industriale), con inizio alle ore 9, appuntamento con la cerimonia conclusiva della XX edizione del progetto per la diffusione della cultura d’impresa nelle scuole “L’impresa dei tuoi sogni”, promosso dal Gruppo Giovani di Confindustria  Catania.   A conclusione del ciclo di incontri tenuti nei sei istituti scolastici catanesi partecipanti al progetto, “Cannizzaro”,  “Cutelli”, “De Felice Olivetti”, “Duca degli Abruzzi”, “Galilei” “Vaccarini”, i Giovani imprenditori premieranno le migliori idee di impresa elaborate dagli studenti.  Interverranno: Antonello Biriaco, presidente di Confindustria Catania, Gianluca Costanzo, presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Catania,  Cristina Busi Ferruzi, presidente di Sibeg, Barbara Mirabella, assessore alla Pubblica Istruzione del comune di Catania, Luca Busi, amministratore delegato di Sibeg. Al  termine della premiazione gli studenti visiteranno gli stabilimenti aziendali....

Leggi tutto
Palermo. Alessandra Mirabella quintet in concerto per la rassegna Brass at Spasimo
Mag15

Palermo. Alessandra Mirabella quintet in concerto per la rassegna Brass at Spasimo

Protagonista del concerto dedicato alla rassegna Brass at Spasimo della  Fondazione The Brass Group, in programma venerdì 17 maggio alle ore 21.35 al Blue Brass, sarà la calda voce di una straordinaria interprete siciliana, Alessandra Mirabella. Una serata dedicata alla grande tradizione canora del mainstream nel cartellone della Fondazione, che oramai da quasi cinquanta anni promuove, puntando sui musicisti del territorio siciliano, la produzione di musica Jazz. Alternare alle produzioni orchestrali quelle di jazz chamber music è la più significativa innovazione realizzata dal Brass, negli anni 2000. Per realizzare le sue produzioni originali, diverse da quelle orchestrali, il Brass si avvale di musicisti diversi e di organici minori rispetto a quelli della sua Orchestra Jazz Siciliana, come la produzione “Alessandra Mirabella Quintet”. Una delle voci principali protagoniste del Jazz vocale della nostra isola, il suo è un modo classico ed elegante di porgere i brani, derivato dall’ascolto dei grandi crooner, filtrato attraverso una sensibilità spiccatamente mediterranea. Talento indubbio con una grande passione per i classici del jazz e fedele alla tradizione jazzistica, Alessandra Mirabella, intende la ricerca vocale come indagine di un suono intimo e profondo, “crooneristico”, uno stile vocale sussurrato. La cantante, facendo leva su tutte quelle qualità vocali vicine al parlato e al sentimento confidenziale interpreterà riarrangiamenti  di brani di Cole Porter, Duke Ellington, Irving Berlin,  Antonio Carlos Jobim e Pixinguinha. Una lady della voce, per un concerto incentrato sulle musiche dei grandi compositori del ventesimo secolo. Per il concerto a Palermo, l’artista ha scelto una ritmica tutta siciliana: oltre a Giuseppe Urso alla batteria,  saranno presenti  al sax tenore Gaspare Palazzolo, Giuseppe Costa al contrabbasso e al piano Giuseppe...

Leggi tutto
Ragusa. Cna “Accelerare l’iter per la costituzione della Consulta per il turismo”
Mag14

Ragusa. Cna “Accelerare l’iter per la costituzione della Consulta per il turismo”

Nuovo confronto ieri tra la Cna cittadina di Modica e l’Amministrazione Abbate, in primo piano nuovamente le esigenze del settore Turismo. Erano presenti, per la Cna, il responsabile della sede cittadina di Modica Carmelo Caccamo e il funzionario responsabile della sede territoriale di Cna Turismo e Commercio Alessandro Dimartino. Come già più volte sollecitato dagli operatori, è emersa la necessità di definire l’iter per la costituzione della Consulta per il turismo, che si auspica diventi lo strumento di raccordo tra le esigenze di sviluppo che le imprese chiedono e l’immagine di una città organica su cui ogni amministratore intende puntare. “Abbiamo ribadito – spiegano Caccamo e Dimartino – l’impegno della Cna nell’ambito turistico, portando avanti quelle istanze che le imprese ci hanno affidato. Tant’è che la definizione della Consulta per il Turismo consentirebbe non solo alle categorie di diventare protagoniste nella crescita del territorio ma permetterebbe all’Amministrazione comunale di condensare ed ottimizzare in un unico organo le istanze che oggi arrivano dalle innumerevoli organizzazioni più o meno rappresentative ed attive”. “Abbiamo affidato – continuano Dimartino e Caccamo – all’assessore al Turismo Maria Monisteri e al consigliere comunale Giorgio Civello, promotore della Consulta stessa, le nostre indicazioni per avviare in maniera più celere un confronto aperto allo scopo di definire nel più breve tempo possibile la costituzione dell’organo in questione”. E’ stato, inoltre, evidenziato che le strutture ricettive anche extralberghiere che oggi riscuotono per conto del Comune l’imposta di soggiorno sollecitano una maggiore trasparenza e coinvolgimento nelle modalità di impegno delle somme stesse che, invece, allo stato attuale, come recita l’articolo 3 comma 2 del regolamento per l’applicazione dell’imposta di soggiorno, prevede che le azioni e gli interventi da intraprendere con le risorse economiche in questione siano concertate nell’ambito del Consorzio turistico della città. “Abbiamo altresì riscontrato una particolare condivisione e apertura dell’assessore Monisteri e del consigliere Civello – spiegano ancora dalla Cna – su entrambe le tematiche che, per quello che ci è parso di capire, sono questioni che è volontà dell’Amministrazione affrontare nel brevissimo periodo”...

Leggi tutto
Palermo. Pippo Glorioso è il nuovo segretario Cna Palermo
Mag13

Palermo. Pippo Glorioso è il nuovo segretario Cna Palermo

Si tratta di un ritorno. Pippo Glorioso, figura storica della Confederazione,  è il nuovo segretario provinciale della CNA di Palermo. La Direzione, su proposta dell’Ufficio di Presidenza, si è espressa con voto unanime. Una scelta che ha trovato la piena condivisione del Regionale e del Nazionale, il cui obiettivo è quello di attribuire un ruolo di primo piano alla sede del capoluogo siciliano. Glorioso, forte della sua esperienza, capacità di mediazione e di incisività nelle interlocuzioni, oltre a conoscere in profondità le dinamiche politico-sindacali, è entrato subito in azione. “La fiducia ricevuta, anche dai vertici di Palermo e Roma,  mi carica di grande responsabilità, nella piena consapevolezza che mi attende un compito non certamente  facile  – afferma – ma essendo un uomo che crede nello spirito dell’appartenenza, non potevo che rispondere alla chiamata. E l’ho fatto  pure con grande gioia ed entusiasmo. Il lavoro di squadra è imprescindibile – aggiunge Glorioso  – la disponibilità e l’impegno del collega Varvaro, al quale va il mio apprezzamento, e il supporto professionale dell’intera struttura amministrativa, potendo ovviamente contare sul sostegno della Governance con in testa il presidente La Vecchia –  osserva ancora Glorioso – mi danno la serenità e la convinzione che l’obiettivo prefissato potrà essere raggiunto”. E l’augurio di buon lavoro a Pippo Glorioso arriva dal presidente e dal segretario di CNA Sicilia. “Siamo sicuri – sottolineano Nello Battiato e Piero Giglione – che il neo segretario saprà fare bene e il suo nuovo corso, appena avviato, non potrà che produrre effetti positivi sulla sede di Palermo e di riflesso anche sull’intero sistema CNA...

Leggi tutto
Confesercenti, nasce il coordinamento di Assohotel Palermo
Mag10

Confesercenti, nasce il coordinamento di Assohotel Palermo

Nasce il coordinamento di Assohotel Palermo, la categoria che opera in rappresentanza degli operatori del settore turistico-ricettivo associati a Confesercenti. A farne parte, otto imprenditori alberghieri che hanno nominato come responsabile Marco Mineo, amministratore dell’hotel Villa D’Amato e del Palm Beach di Cinisi. Compongono il coordinamento Andrea Stancato (Hotel Mercure), Antonio Mancuso (Astoria Palace Hotel), Michele Bellavista (Hotel Garibaldi), Adriana Sole (Palazzo Brunaccini), Cristiano Giorgio (Hotel Vecchio Borgo), Vicio Sole (F.Ponte Spa), Chiara Buonamente (Palazzo Sitano). “Ringrazio i miei colleghi per questa nomina – dice Marco Mineo –, ulteriore incentivo per lavorare in modo propositivo. Fisseremo una scala di priorità da affrontare, puntando quotidianamente alla valorizzazione del settore turistico-ricettivo, chiave dell’economia della nostra città”. “Il nuovo coordinamento di Assohotel rappresenta un valore aggiunto per noi – dice Francesca Costa, presidente di Confesercenti Palermo -. Il nostro territorio è naturalmente vocato al turismo e può essere meta dei visitatori tutto l’anno, per questo l’obiettivo è di concretizzare nuove idee e proposte per le imprese del settore ricettivo”.  “Si tratta di strutture che a Palermo mettono a disposizione più di 700 camere, per un totale di oltre 1500 posti letto – spiega Salvo Basile, coordinatore di Assoturismo Sicilia di Confesercenti – una rappresentanza importante delle imprese alberghiere in città. Il nuovo coordinamento darà un contributo prezioso alla nostra associazione per ridisegnare il futuro modello di sviluppo turistico nel capoluogo siciliano”. Tra i temi principali da affrontare, la realizzazione di un polo congressuale che aumenterebbe le presenze in città durante la bassa stagione, il contrasto alle strutture abusive, la destinazione degli introiti dell’imposta di soggiorno, l’accelerazione dei lavori sul trasporto ferroviario, la maggiore sinergia tra i soggetti coinvolti nell’organizzazione dell’offerta...

Leggi tutto
Palermo. “Rigenerazione urbana e nuova pianificazione”, un convegno di Ance, Unipa, Legambiente e architetti
Mag09

Palermo. “Rigenerazione urbana e nuova pianificazione”, un convegno di Ance, Unipa, Legambiente e architetti

Ance Palermo, Anci, l’Associazione dei Comuni d’Italia, il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Palermo, Legambiente Sicilia e l’Ordine degli Architetti della Provincia di Palermo, organizzano per lunedì 13 maggio alle 9.30, a Palazzo Forcella De Seta (Foro Umberto I n.21), un convegno dal titolo “Rigenerazione urbana e nuova pianificazione. Contributi per la riforma dell’urbanistica in Sicilia”. L’incontro sarà l’occasione per presentare a politici ed istituzioni proposte per una nuova legge urbanistica per l’Isola, redatta seguendo obiettivi di rigenerazione urbana, ambientale, economica, sociale e culturale, contrasto al consumo di suolo e valorizzazione della qualità architettonica. Un contributo di studi e idee che i costruttori e gli altri partner del convegno consegneranno alle istituzioni auspicando una nuova legge urbanistica regionale con contenuti innovativi, già in parte sperimentati in altre regioni...

Leggi tutto
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com