Trapani. Siciliammare.it: venerdì 18 ottobre, al Blue Sea Land, un focus sul futuro della pesca siciliana
Ott17

Trapani. Siciliammare.it: venerdì 18 ottobre, al Blue Sea Land, un focus sul futuro della pesca siciliana

Nell’ambito dell’ottava edizione del Blue Sea Land in corso a Mazara del Vallo, si svolgerà domani, venerdì 18 ottobre alle ore 16,30 nello stand del Dipartimento della Pesca allestito in piazza Mokarta, il workshop: “Siciliammare – Le imprese del mare per la pesca sostenibile nel Mediterraneo” a cura del Dipartimento della Pesca Mediterranea della Regione Siciliana e di Centomedia&Lode. Ai lavori moderati dal giornalista Salvo Messina interverranno gli assessori regionali Edy Bandiera (Agricoltura, Sviluppo rurale e Pesca Mediterranea) e Mimmo Turano (Attività produttive), Rosolino Greco direttore Dipartimento Pesca Mediterranea, Nino Carlino, presidente del Distretto della Pesca e Crescita Blu, Valeria Patrizia Li Vigni, Soprintendenza del Mare Regione Siciliana, Antonio Salerno, delegato Internazionalizzazione Sicindustria, Filippo Amodeo, amministratore Nino Castiglione srl, Giuseppe Gullo responsabile Dipartimento Pesca Legacoop Sicilia e Maurizio Scaglione, direttore di Siciliammare.it. Nell’occasione sarà presentata la nuova veste editoriale del magazine digitale siciliammare.it fondato nel...

Leggi tutto
Trapani. I comuni pagano a Ryanair la prima tranche del debito
Ott17

Trapani. I comuni pagano a Ryanair la prima tranche del debito

  Le somme pari a 350 mila euro sono dovute per i mancati versamenti dell’accordo di compartecipazione vigente dal 2014-2017 Lo ha comunicato il presidente della Camera di Commercio di Trapani, Pino Pace, via whatsapp questa mattina al presidente di Airgest, società di gestione dell’aeroporto Vincenzo Florio di Trapani Birgi, Salvatore Ombra: la prima tranche del debito dei comuni trapanesi verso la compagnia aerea Ryanair è stato pagato. Il tutto è accaduto a distanza di soli tre giorni dall’incontro convocato a Trapani, lo scorso lunedì, con tutti i sindaci del territorio per sviluppare una strategia comune per il rilancio dello scalo. Le ragioni del debito verso Ryanair Si tratta di circa 100 mila euro, a fronte di 350 mila dovuti e un’altra tranche di 50 mila euro sarà pagata, a stretto giro, come già garantito dal sindaco di Valderice, appena verserà la somma. Il debito è stato debito maturato quando, nel 2014, i 24 comuni della provincia di Trapani insieme alla Camera di Commercio di Trapani, sottoscrissero con Ryanair un contratto di compartecipazione per la promozione del territorio e conseguentemente per l’attivazione di voli. Il contratto, che si sommava ad uno gemello sottoscritto parallelamente da Airgest,  ha avuto validità per il periodo 2014-2017 e prevedeva un pagamento mensile a favore di Ryanair, che l’ente camerale raccoglieva e poi versava. Alcuni comuni non versarono la loro quota, sommando anche numerosi ritardi e creando il debito. Il commento del presidente di Ryanair, Salvatore Ombra Il passaggio è molto importante e significativo. Alla vigilia dell’incontro di lunedì scorso, infatti, Salvatore Ombra, aveva fatto un appello all’unità e al fare lobby per portare avanti l’interesse comune. Appello che, dato il “beau geste”, è stato, condiviso e rispettato. «Ringrazio il presidente Pino Pace e tutti gli amministratori per la collaborazione e per l’impegno che ci stanno mettendo, – ha sottolineato il presidente di Airgest – come avevo detto, questo passaggio formale, ci da la forza di trattare con la compagnia Ryanair da una posizione di rispetto ed ottenere il maggior numero di tratte per tornare a far volare i trapanesi e per stimolare il turismo in entrata». Tag: aeroporto Vincenzo Florio, Trapani Birgi, Salvatore Ombra, Airgest, Ryanair, Camera di Commercio di Trapani, Pino Pace Parola chiave: Airgest Snippet: Pagata la prima tranche da 100 mila euro a Ryanair per il debito maturato dai Comuni nell’ambito dell’accordo di compartecipazione del...

Leggi tutto
Trapani. Un protocollo prefettura-Inail-Asp per incentivi a chi investe in sicurezza
Ott10

Trapani. Un protocollo prefettura-Inail-Asp per incentivi a chi investe in sicurezza

Un protocollo tra Prefettura, Inail, Asp, rappresentanti delle associazioni di categoria e degli ordini professionali al fine di promuovere le iniziative volte alla salvaguardia della salute e della sicurezza nei posti di lavoro, partendo dalle scuole, dove si formano i futuri lavoratori e datori di lavoro. A proporlo, il prefetto di Trapani, Tommaso Ricciardi, che ha partecipato nella sede di Sicindustria, all’incontro “Rateazioni e sconti per le imprese: aspetti tecnici e novita’”, organizzato dalla Direzione territoriale Inail Palermo-Trapani, sede di Trapani, in collaborazione con gli Ordini degli Ingegneri, dei Consulenti del lavoro, dei Commercialisti e con Sicindustria Trapani. “Investire sulla sicurezza nei luoghi di lavoro – ha detto Gregory Bongiorno, presidente degli industriali trapanesi – e’ un imperativo per chiunque faccia impresa. Oggi, tra l’altro, l’Inail ha spiegato come questa tipologia di investimento sia anche conveniente perche’ permette di rateizzare i debiti con l’Inail e usufruire di sconti per chi investe in progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli gia’ previsti dalla normativa”. (ITALPRESS) –...

Leggi tutto
Trapani.  Il miracolo dell’impresa sociale in un incontro di Confcooperative
Ott10

Trapani. Il miracolo dell’impresa sociale in un incontro di Confcooperative

Confcooperative Sicilia – in collaborazione con la Fondazione Comunitaria di Agrigento e Trapani e l’Oratorio Salesiano di Trapani – organizza l’incontro indirizzato a giovani, operatori sociali e imprese del territorio con l’obiettivo di far conoscere, per trarne ispirazione, l’esperienza di SocialFare. SocialFare è il Centro per l’Innovazione Sociale di Torino (www.socialfare.org) che progetta e supporta idee e soluzioni innovative per rispondere alle sfide sociali. Durante l’incontro, inoltre, Confcooperative Sicilia e la Fondazione Comunitaria di Agrigento e Trapani presenteranno gli strumenti che mettono a disposizione dei giovani e della comunità per sostenere le iniziative imprenditoriali ad impatto sociale. Confcooperative Sicilia, avendo coscienza delle difficoltà, dei limiti, ma anche delle potenzialità del territorio in cui opera, vuole rinnovare la vicinanza alle imprese cooperative del territorio e sostenere i futuri imprenditori guardando alle tendenze e alle sfide che si affermano in ambienti in cui quotidianamente si investe sulla ricerca e sull’innovazione delle risorse. Si vuole, inoltre, cominciare a dare risposta a quel senso di disagio e di sfiducia, dovuto all’assenza di prospettive, che investe senza eccezioni i giovani del Mezzogiorno. Sono loro gli eredi della tanto discussa “questione meridionale”, e sono loro oggi a dover compiere la drastica decisione: rimanere, accontentandosi di condurre una vita al ribasso delle proprie aspettative, o invece andarsene altrove. Bisogna spezzare questo circolo vizioso, accettare la grande sfida di costruire le condizioni per un futuro migliore, attraverso azioni mirate e concrete che guardino ai temi di una crescita responsabile del...

Leggi tutto
Trapani. Mercoledì “Focus” Tecnocasa sul mercato immobiliare
Ott04

Trapani. Mercoledì “Focus” Tecnocasa sul mercato immobiliare

Focus  sul mercato immobiliare di Trapani e provincia. Mercoledì prossimo 9 ottobre alle 10.30 presso la sala delle conferenze di “Seigradi” in via Palmerio Abate 10 a Trapani, si terrà una conferenza di Tecnocasa dal titolo “Mercato immobiliare verso la stabilità. In crescita periferie e borgate. Vivace il settore delle locazioni”. A rendere noti i dati provenienti dall’Ufficio studi di Tecnocasa saranno: Calogero Curcio area manager Sicilia di Tecnocasa, Giuseppe Cusimano, affiliato Tecnocasa di Trapani e Grazia Pipitone, consulente senior Kiron...

Leggi tutto
Palermo. Al via Camporeale Days, degustazioni, workshop, masterclass
Ott03

Palermo. Al via Camporeale Days, degustazioni, workshop, masterclass

Al via domani, venerdì 4 ottobre, la VI annata di Camporeale Days, la manifestazione organizzata dall’Associazione Turistica Pro Loco Camporeale, con il patrocinio del Comune, nata per valorizzare e promuovere le risorse enogastronomiche, artistiche, artigianali e turistiche dell’alto Belice. Per tre giorni, fino a domenica 6 ottobre, all’interno del Baglio e del Palazzo del Principe e lungo il corso principale, si snoderà un programma fitto di visite guidate, degustazioni, workshop, cooking show, che si alterneranno con una mostra di moto e auto d’epoca, spettacoli di musica dal vivo e numerose altre iniziative. Camporeale, nota come “città del vino e del legno”, è profondamente ancorata alle tradizioni culturali legate a questi due elementi e la storia di questo piccolo comune dell’entroterra palermitano che si trova a 440 metri sul livello del mare, tra la Doc Alcamo e la Doc Monreale, è strettamente legata alle sorti delle coltivazioni che, più di tutte, raccontano la storia del Mediterraneo: il frumento, le olive e il vino, con eccellenze note ed apprezzate a livello internazionale. Intorno a queste risorse si è evoluto il tessuto urbano e obiettivo dei Camporeale Days è proprio quello di raccontarle e promuoverle. Per tre giorni, dunque, appassionati del turismo sostenibile e dei metodi di produzione tradizionali e biologici, giornalisti, operatori del settore, potranno trovare qui interessanti spunti di riflessione e approfondimento. Nel villaggio espositivo allestito lungo il corso principale del paese e all’interno del Baglio del Palazzo del Principe, si potranno degustare vini e altri prodotti gastronomici con gli artigiani pronti a raccontare storie e metodi di produzione legati ad ogni singolo prodotto. Uno dei momenti clou della manifestazione sarà l’approfondimento tematico dei workshop, inoltre il programma prevede visite guidate alle aziende con bus navetta, degustazione e vendita di vini e prodotti tipici, mostre di prodotti artigianali e ancora visite guidate ad alcuni dei monumenti e palazzi più importanti del paese come il Palazzo del Principe, il Museo Camporeale e il Santuario della Madonna dei Peccatori. E ancora mostre di auto e moto d’epoca e spettacoli di musica dal...

Leggi tutto

Trapani. Allevamento ittico nel Golfo di Castellammare. Legacoop dice no”

“Verificare la sostenibilità ambientale ed economica prima di qualsiasi concessione demaniale”. Filippo Parrino, presidente di Legacoop Sicilia interviene sul caso sollevato all’Ars dalla deputata Valentina Palmeri secondo cui nel Golfo di Castellamare potrebbe essere autorizzato un allevamento ittico di grandi dimensioni (294.000 mq). Una notizia che ha messo in fibrillazione operatori turistici e, soprattutto, i pescatori della zona. Sabato scorso Parrino ha incontrato le cooperative dei pescatori che gli hanno illustrato le loro preoccupazioni a iniziare dai rischi che un arricchimento intensivo delle acque potrebbe portare alla salute ambientale del golfo. “Legacoop Sicilia – dice Parrino – intende sostenere in tutte le sedi le cooperative aderenti, come prima azione concreta abbiamo chiesto a nostri biologi di compiere delle indagini e nei prossimi giorni chiederemo all’Università di Palermo di affiancare i nostri consulenti interni perché su questo caso si avvii un confronto scientifico. Chiediamo alla regione inoltre di verificare la sostenibilità economica di un insediamento produttivo, in un’area a forte vocazione turistica”....

Leggi tutto
Trapani. Sintonia tra Distretto turistico e Libero consorzio
Set23

Trapani. Sintonia tra Distretto turistico e Libero consorzio

«Piena sintonia tra il Libero Consorzio Comunale di Trapani e il Distretto Turistico Sicilia Occidentale sulle strategie di sviluppo del territorio» Il Commissario Cerami e la Presidente D’Alì chiariscono le rispettive posizioni. Dopo le polemiche delle scorse settimane, il Commissario Straordinario del Libero Consorzio Comunale di Trapani e la Presidente del Distretto Turistico Sicilia Occidentale si incontrano e chiariscono le rispettive posizioni. La riunione, tenutasi mercoledì scorso, ha rappresentato una proficua occasione di confronto sulle strategie che i due Enti intendono portare avanti per favorire lo sviluppo socio-economico del territorio attraverso un incremento dell’incoming turistico, fortemente penalizzato nell’ultimo anno a causa della drastica riduzione dei collegamenti con l’aeroporto di Birgi. Il Dott. Cerami ha illustrato al C.d.A. del Distretto il percorso intrapreso fin dal 2017 per il rilancio dell’aeroporto di Trapani-Birgi e per l’incremento delle presenze turistiche , a partire dallo strumento programmatico denominato “Strategia Libero Consorzio Comunale di Trapani 2020”, che mira a creare un coordinamento tra le diverse progettualità sviluppate dai vari attori dello sviluppo locale operanti nel territorio provinciale. «Un elemento cardine della strategia individuata dal Libero Consorzio Comunale – evidenzia il Dott. Cerami – è costituito dall’auspicato recupero dei circa 2,5 milioni di euro residuati dai fondi per il ristoro dei danni subiti dal territorio in conseguenza del conflitto libico». «Tali somme – spiega il Commissario – potrebbero essere utilizzate in azioni finalizzate ad incrementare il numero dei passeggeri in arrivo al “Vincenzo Florio” e per questo, da tempo, stiamo provando ad ottenerne la restituzione da parte della Regione». Il Distretto Turistico, in perfetta sintonia con il Libero Consorzio Comunale, chiede con forza che tali risorse possano essere utilizzate per sostenere l’operatività dell’aeroporto di Birgi ed esorta il Libero Consorzio a proseguire nell’azione volta al recupero di dette somme. Nel frattempo il Distretto Turistico, in collaborazione con alcuni Comuni della provincia, sta cercando di attuare una strategia complementare rispetto a quella del Libero Consorzio, i cui risultati si vedranno nel medio periodo. «Il piano degli interventi che in questi giorni stiamo definendo – spiega la Dott.ssa Rosalia D’Alì – mira alla creazione, al posizionamento strategico e alla promozione della destinazione turistica “Sicilia Occidentale”. Agendo su diverse leve, cercheremo di rendere il nostro territorio, di Distretto Turistico della Regione Siciliana LIBERO CONSORZIO COMUNALE DI TRAPANI FONDAZIONE DISTRETTO TURISTICO SICILIA OCCIDENTALE DISTRETTO TURISTICO DELLA REGIONE SICILIANA LIBERO CONSORZIO COMUNALE DI TRAPANI già PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI per sé già ricco di attrattori, molto più riconoscibile e appetibile a livello nazionale ed internazionale». «L’obiettivo è fornire al potenziale turista le motivazioni che lo spingano a visitare la nostra provincia, indipendentemente dal fatto che questa possa essere raggiunta da...

Leggi tutto
Trapani. Unicredit: Foodexcellence il 20 settembre al CousCous Fest di San Vito
Set16

Trapani. Unicredit: Foodexcellence il 20 settembre al CousCous Fest di San Vito

La 22^ edizione del Cous Cous Fest, il Festival internazionale dell’integrazione culturale, si aprira’ il prossimo 20 settembre con l’evento “Food4Excellence”, organizzato da UniCredit. Al Bia Theatre, in piazza Santuario, a San Vito Lo Capo, i lavori saranno aperti alle ore 10,30 dall’intervento di Salvatore Malandrino, Regional Manager Sicilia di UniCredit. A seguire si svolgeranno due tavole rotonde. Alla prima, dedicata alla valorizzazione del territorio partendo dalle eccellenze, parteciperanno Vittorio La Placa, responsabile Retail Business Sicilia di UniCredit, Tony Lo Coco, vicepresidente “Le Soste di Ulisse”, e Dario Cartabellotta, dirigente generale Assessorato regionale Agricoltura e pesca. La seconda tavola rotonda, alla quale parteciperanno Massimo Itta, Vice President Account Management di Mastercard, Claudia Vassena, Responsabile di Buddybank, Marcello Orlando, Ceo di Feedback SRL, Giuseppe Peraino, Sindaco di San Vito Lo Capo, sara’ dedicata al potenziamento del Made in Sicily attraverso partnership strategiche....

Leggi tutto
Airgest, Salvatore Ombra: «Forte intesa con i sindacati per lo sviluppo dell’aeroporto di Trapani»
Set12

Airgest, Salvatore Ombra: «Forte intesa con i sindacati per lo sviluppo dell’aeroporto di Trapani»

«È stato un incontro di azione e comunione, per dare un forte impulso all’aeroporto di Trapani» è il commento del presidente di Airgest, società di gestione dell’aeroporto di Trapani Birgi, Salvatore Ombra, a margine dell’incontro che ha riunito, ieri mercoledì 11 settembre, la dirigenza dello scalo trapanese e i segretari provinciali confederali delle organizzazioni sindacali Filippo Cutrona della CGIL Trapani, Leonardo La Piana e Massimo Santoro della CISL Palermo Trapani, Eugenio Tumbarello e Giuseppe Tumbarello della UIL Trapani e Mario Parrinello dell’UGL. Sul tavolo di discussione lo sviluppo territoriale e le azioni di coinvolgimento di tutti gli stakeholder dell’aeroporto. Il presidente Salvatore Ombra ha spiegato che: «E’ fondamentale un’azione sinergica che coinvolga anche le organizzazioni sindacali per garantire stabilità e sviluppo all’economia del territorio anche e sopratutto per il tramite dell’aeroporto. Bisogna quindi avviare un tavolo tecnico per verificare tutte le azioni concrete di coinvolgimento, anche economico, sia della parte pubblica che del privato». I sindacati  hanno mostrato assoluta disponibilità al progetto ricordando al riguardo l’impegno sempre profuso per il superamento delle criticità che caratterizzano il territorio. In particolare CGIL, CISL, UIL hanno evidenziato il lavoro unitario svolto nella costruzione della piattaforma per lo sviluppo di Trapani, oggetto in queste settimane di dialogo con i comuni e i soggetti interessati al rilancio della provincia. Un documento che mantiene costante l’attenzione sui problemi esistenti e sulle proposte di superamento degli stessi e che vede l’aeroporto quale infrastruttura cardine dello sviluppo economico sociale  e culturale della...

Leggi tutto
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com