Trapani. Al via il concorso fotografico di Banca Don Rizzo
Ott19

Trapani. Al via il concorso fotografico di Banca Don Rizzo

Un anno in compagnia dei più bei paesaggi, scorci e monumenti della nostra isola, tra presente e passato. L’iniziativa è della Banca Don Rizzo della Sicilia Occidentale che, come è ormai tradizione, intende “comporre” il suo calendario istituzionale del 2019 con le più belle immagini che parteciperanno al concorso fotografico, alla 13\esima edizione. Il tema scelto per quest’anno è “Dalle nostre parti. Gli splendori dei monumenti, del paesaggio, del mare, delle campagne”. “La Banca Don Rizzo, nel tempo della globalità – spiega Sergio Amenta, presidente dell’istituto bancario –  guarda ogni giorno al mondo e ai suoi mercati ma da sempre vuole tenere l’anima, non solo corpi e strutture, nel territori in cui opera. Siamo da sempre convinti che si è forti nel globale se si è strettamente legati al locale. Il concorso fotografo, di anno in anno, si ispira a questo principio, nasce da questa attitudine. Vogliamo essere più espliciti quest’anno chiedendo ai partecipanti di documentare gli splendori dei nostri luoghi non solo attraverso il presente ma attraverso la loro storia”. Il tema di quest’anno racconta la contemporaneità ma con uno sguardo al passato. Per partecipare bisogna caricare sulla piattaforma on line www.bancadonrizzo.it/contest/photocontest2018 una foto di un paesaggio, una campagna o un monumento siciliano, insieme ad una foto storica dello stesso soggetto ritratto. La partecipazione al concorso è gratuita ed è aperta a soci, clienti, coniuge e figli di soci e di clienti della Banca Don Rizzo. Il regolamento completo si trova all’indirizzo www.bancadonrizzo.it/contest/photocontest2018 . E’ possibile partecipare fino al 18 novembre 2018. Le dodici foto più belle faranno parte del calendario 2019 della Banca Don Rizzo e saranno anche esposte in una mostra in occasione del giorno della premiazione dei vincitori del concorso. Quattro tra queste, inoltre, riceveranno dei premi: tre assegnati da una giuria tecnica e uno dalla giuria on line. La giuria tecnica, composta da rappresentanti della Banca Don Rizzo, dell’agenzia di comunicazione Feedback e dal giornalista e fotografo Giovanni Pepi, assegnerà tre premi. Il primo classificato riceverà una fotocamera Sony RX100 V, il secondo uno smartphone Huawei P20 Lite, il terzo un tablet Huawei Mediapad M3 Lite 10. La foto che raccoglierà più voti dal pubblico online riceverà in premio un weekend per due persone in una località della...

Leggi tutto
Trapani. Rifiuti, passaggio a Energitikambiente. Sindacati chiedono lumi su passaggio personale
Ott02

Trapani. Rifiuti, passaggio a Energitikambiente. Sindacati chiedono lumi su passaggio personale

    E’ prevista per oggi la firma del contratto per l’aggiudicazione  del servizio di igiene ambientale nella città di Trapani assegnato alla Energetikambiente.  “La Srr TP Nord, stazione appaltante e il comune di Trapani, entrambi guidati dal primo cittadino trapanese Tranchida, insieme alla società aggiudicataria della gara con la firma di oggi certificano che entro tre mesi il servizio sarà di fatto operativo – spiegano Enzo Milazzo Fp Cgil, Rosanna Grimaudo Fit Cisl e e Giorgio Macaddino Uiltrasporti – . Eppure, nonostante le molteplici riunioni che si sono susseguite in questi ultimi mesi, la vicenda legata al transito del personale non registra passi in avanti e il ‘caos calmo’ che si avverte comincia a preoccupare i lavoratori”. “Quelli della Trapani Servizi  – aggiungono –  che in quanto dipendenti di un’azienda pubblica hanno a loro favore l’obbligo di legge che prevede che venga mantenuto invariato lo status giuridico, e gli attuali circa 400 dipendenti della stessa Energetikambiente che con le aggiudicazioni degli altri 2 lotti, Marsala e Agro-ericino, avvertono le difficoltà di un passaggio alle nuove aziende (a Marsala rimane Energetikambiente, nell’altra zona la Agesp e la Econord), fatto che senza la cosiddetta politica ‘dei vasi comunicanti’, si tradurrebbe in un serio rischio di mantenimento degli attuali livelli occupazionali”, I sindacati concludono: “È arrivato il momento di riprendere il confronto con il sindaco di Trapani e con la SRR, governare l’incertezza, rasserenare i lavoratori mantenendo gli impegni assunti quali il distacco dei lavoratori della Trapani Servizi, l’assunzione dei lavoratori vincitori di causa e la garanzia per il mantenimento degli attuali livelli occupazionali che è l’unica strada individuata ma che adesso bisogna seriamente...

Leggi tutto
Trapani. Aeroporto Birgi: entro l’8 ottobre le domande per il bando di promozione del turismo
Set24

Trapani. Aeroporto Birgi: entro l’8 ottobre le domande per il bando di promozione del turismo

  C’è tempo fino alle ore 13:00 dell’8 ottobre 2018 per partecipare al bando per l’affidamento dei servizi di promozione e comunicazione per favorire l’incremento delle presenze turistiche nel territorio su cui insiste l’aeroporto Vincenzo Florio di Trapani Birgi. Un progetto, ideato da Airgest, società di gestione dell’aeroporto, e finanziato dalla Regione siciliana per un valore complessivo di € 11.235.000 più iva. E’ articolato in 25 lotti, nazionali ed internazionali che dovranno essere garantiti per tutta la durata dell’affidamento pari a 36 mesi. Ogni operatore economico, agenzie di comunicazione legate a compagnie aeree, potrà partecipare a uno o più lotti. «È un’occasione fondamentale per far ritornare i visitatori a conoscere le bellezze e la cultura del territorio trapanese e dare una spinta all’economia dei luoghi» commenta il presidente del cda di Airgest, Paolo Angius. I contenuti del bando Il programma pluriennale di promozione territoriale dovrà essere realizzato mediante azioni di web marketing: inserimento di link, testi, grafiche, video e foto sulle home pages dei portali web dei vettori aerei interessati da veicolarsi anche tramite l’indirizzo web dell’aggiudicatario chiamato a prestare i servizi di promozione. Gli strumenti di comunicazione, richiesti per la realizzazione della campagna, saranno spazi pubblicitari utilizzati da compagnie aeree nazionali o estere, da società concessionarie di spazi pubblicitari, controllate da una compagnia aerea, o in alternativa costituiti in RTI con una compagnia aerea. I servizi di promozione e comunicazione interesseranno il territorio dei dodici comuni, facenti parte del comprensorio su cui insiste l’aeroporto, Alcamo, Buseto Palizzolo, Calatafimi Segesta, Campobello di Mazara, Castellammare del Golfo, Custonaci, Favignana, Marsala, Paceco, Ragusa, Salemi, Valderice. I plichi contenenti l’offerta e la documentazione dovranno pervenire entro e non oltre il termine perentorio delle ore 13,00 dell’8 ottobre 2018 a “Centrale Unica di Committenza “Trinakria Sud” – sezione Comune di Comiso, presso Ufficio Protocollo Comune di Comiso, Via degli Studi, 97013 Comiso...

Leggi tutto
Trapani. Pensionati, il 26 settembre a Salemi il consiglio generale e inaugurazione nuova sede Fnp cisl
Set24

Trapani. Pensionati, il 26 settembre a Salemi il consiglio generale e inaugurazione nuova sede Fnp cisl

Le condizioni di difficoltà economiche e sociali vissute dai pensionati di Palermo e Trapani, il sistema socio-sanitario non adeguato alle esigenze dei cittadini e le richieste del sindacato. Saranno alcuni temi al centro del consiglio generale della Fnp Cisl Palermo Trapani, la Federazione Pensionati della Cisl che si terrà mercoledì 26 settembre dalle ore 10 nei locali del Castello Normanno Svevo di Salemi in piazza Alicia,13 a Salemi, alla presenza del segretario generale nazionale Fnp Gigi Bonfanti. Ad aprire sarà la relazione del segretario Fnp Cisl Palermo Trapani, Mimmo Di Matteo. Seguiranno gli interventi del segretario generale Fnp Cisl Sicilia Alfio Giulio, del segretario generale Cisl Palermo Trapani Leonardo La Piana e del segretario generale Cisl Sicilia Mimmo Milazzo. Nel pomeriggio alle 15 sarà inaugurata la nuova sede del sindacato a...

Leggi tutto

Trapani. Giovanna D’Antoni nuovo presidente Acli provincia

Giovanna D’Antoni e’ il nuovo presidente delle Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani di Trapani. E’ stata eletta dal consiglio provinciale. Giovanna D’Antoni prende il posto di Giuseppe Peralta. “Le Acli di Trapani – ha sottolineato – sono e saranno sempre al servizio della collettivita’ con l’obiettivo di combattere la poverta’ e il precariato, lavorando nel territorio per dare ascolto ed accoglienza a chiunque bussi alla nostra porta”....

Leggi tutto

Trapani. Delegazione Europea in visita al Distretto per studiare il modello del cluster e della blue economy

  Nell’ambito delle attività dell’Università estiva di italiano del Parlamento Europeo, 30 interpreti di vari Paesi dell’Unione Europea, hanno partecipato al workshop intitolato “Il modello del Cluster. La Filiera Ittica Siciliana secondo i principi della Blue Economy” che si è tenuto presso la Sala delle Bandiere del Distretto della Pesca e Crescita Blu. L’incontro è stato introdotto dall’ing. Giuseppe Pernice, coordinatore dell’Osservatorio della Pesca del Mediterraneo, che portato i saluti del neo presidente del Distretto, Nino Carlino, ed ha ricordato il lavoro svolto negli anni, fin dalla prima firma del Patto Distrettuale (2006), dal presidente Giovanni Tumbiolo, prematuramente scomparso lo scorso 15 giugno. L’ing. Pernice ha così presentato lo stato dell’arte della pesca in Sicilia attraverso l’analisi dei dati del Rapporto Annuale sulla Pesca e sull’Acquacoltura in Sicilia redatto dall’Osservatorio della Pesca Mediterranea riconosciuto ex lege dalla Regione Siciliana. Il dott. Francesco Foraci, responsabile segreteria tecnica Osservatorio della Pesca del Mediterraneo, ha parlato della mission e vision del Distretto della Pesca e Crescita Blu. Successivamente è stato illustrato il modello di sviluppo secondo i principi della blue economy proposto dal Distretto e l’idea progettuale della “Blue Economic Zone” nel Mediterraneo attraverso lo strumento dei cluster produttivi. Sulle tecniche, strumenti tradizioni della pesca di Mazara del Vallo ha relazionato il rag. Gaspare Marrone, imprenditore associato al Distretto. Nel pomeriggio la delegazione europea, accompagnata dal dott. Giancarlo Zucchetto, Head of Unit-Parlamento Europeo, ha fatto visita al porto peschereccio di Mazara del Vallo e ad alcune strutture tecnico-produttive del Distretto. La visita si è conclusa presso lo stabilimento Lanza Seafood, azienda leader nel settore della trasformazione e commercializzazione del...

Leggi tutto
Fit Cisl su Energetikambiente, “pronti alle assemblee”
Giu13

Fit Cisl su Energetikambiente, “pronti alle assemblee”

Partiranno presto le assemblee dei lavoratori della Energetikambiente. Ad annunciarlo è il sindacato della Fit Cisl. “Ancora una volta l’incontro con la ditta Energetikambiente che si occupa del servizio di igiene ambientale in 7 comuni del trapanese si è concluso con un nulla di fatto. L’impressione è che l’azienda, nata dopo le vicissitudini dell’Aimeri Ambiente, stia ripercorrendo la strada delle stesse difficoltà economiche della società madre” , spiega Rosanna Grimaudo segretario Fit Cisl Trapani insieme alle Rsu Fit Cisl dell’azienda. “Assistiamo infatti ancora una volta, al mancato pagamento da mesi, di finanziarie e cessioni del quinto dello stipendio, a una mediocre qualità del lavoro che mette a rischio la salute dei lavoratori, esempio per tutti la sgangherata riorganizzazione del servizio nel comune di Alcamo”. “L’ennesimo incontro privo di contenuti, di soluzioni e di risposte ci ha indotto a proclamare una serie di assemblee dei lavoratori che partiranno sabato proprio da Alcamo e proseguiranno martedì a Trapani e Marsala . Se i rappresentanti locali della società non vengono messi nelle condizioni di assumere impegni concreti per la soluzione dei tanti problemi, sia presente la proprietà e ci convinca con i fatti che è tutto risolto, altrimenti alle assemblee seguirà lo sciopero generale di tutti i 450 lavoratori”. Il segretario generale aggiunto della Fit Cisl Sicilia, Dionisio Giordano, aggiunge: “i sindaci dei comuni non siano spettatori passivi, quando pagano il servizio lo fanno con soldi dei cittadini e le giuste rivendicazioni dei lavoratori potrebbero causare disagi nei loro territori. L’auspicio è che Energetikambiente dimostri una reale solidità aziendale, anche il servizio della città di Trapani, oggi effettuato dalla partecipata del Comune, la Trapani Servizi, a fine anno sarà gestito dall’azienda di Rozzano a seguito dell’aggiudicazione della gara”. Giordano conclude: “Scelta incomprensibile quella della precedente amministrazione comunale e forse, secondo alcune indiscrezioni sul territorio, anche viziata dalla mancanza dei relativi e propedeutici atti autorizzativi da parte del consiglio comunale di Trapani, vigileremo sul passaggio dei lavoratori dalla partecipata alla SRR Trapani...

Leggi tutto

Trapani. A Mazara del Vallo incontro-dibattito per escavazione porto

   Positivo l’incontro fra gli operatori della Filiera Ittica e l’On. Eleonora Lo Curto svoltosi a Mazara del Vallo presso la sede del Distretto della Pesca e Crescita Blu. Dall’animato dibattito sono emerse numerose indicazioni utili, legate alle attività strutturali ed infrastrutturali della pesca con particolare riguardo alle problematiche relative all’escavazione del porto di Mazara del Vallo. L’On. Lo Curto ha assunto l’impegno con gli operatori di seguire dalla parte dell’Assemblea Regionale Siciliana la complessa questione con iniziative concrete finalizzate a sbloccare lo stallo in...

Leggi tutto
Trapani. Presso uffici Uil domanda disoccupazione Naspi per personale scuole
Giu06

Trapani. Presso uffici Uil domanda disoccupazione Naspi per personale scuole

Gli uffici Uil presenti in tutta la provincia di Trapani sono disponibili sin da subito per la compilazione delle domande Naspi per il personale scolastico in stato di disoccupazione. I requisiti per poter presentare istanza sono: – stato di disoccupazione involontaria (dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro); – almeno 13 settimane di contribuzione versata o dovuta (nel rispetto del minimale) nei 4 anni precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. Per la ricerca delle 13 settimane sono considerate utili le medesime tipologie di contribuzione già previste per l’ASpI (lavoro estero Paesi UE/convenzionati; maternità; astensione per malattia figlio). – almeno 30 giornate di effettiva presenza al lavoro (a prescindere dalla durata oraria e dal rispetto del minimale contributivo) nei 12 mesi che precedono l’inizio del periodo di disoccupazione. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi alle seguenti sedi Uil: – TRAPANI, via Nausica, 36 (tel. 0923 24632); via De Roberto 78/A (tel. 0923872185) – ALCAMO, via Pietro Galati, 132  (tel. 0924 27432) – BUSETO PALIZZOLO, via Palermo 181 (tel. 392.6590800) – CAMPOBELLO DI MAZARA, Via Cappuccini, 9 (tel. 0924.48530) – CASTELLAMMARE DEL GOLFO, via Duchessa, 1 (tel. 092432649) – CASTELVETRANO, via Piave, 25 (tel. 0924.82234) – ERICE, via Tangi (tel. 328.1052535) – FAVIGNANA, via Mazzini, 8 (tel. 0923.925436) – GIBELLINA, via Nunzio Nasi, 18 (tel. 0924 69661) – MARSALA, via Giuseppe Verdi, 28/A (tel. 0923 952044); contrada San Silvestro 158 (tel. 329.2943081); contrada San Leonardo 108 (tel. 339.5606548) – MAZARA DEL VALLO, via Solferino, 19/c (tel. 0923 906842); via Marsala 176 (tel. 0923.909036) – PACECO, via Torrearsa 51 (tel. 0923.526656) – PETROSINO, contrada Strasatti, 123 (tel. 0923.741769) – SALEMI, CORSO Dei Mille 11 (tel. 0924.981626) – VALDERICE, via Erice, 60 (tel. 0923.891360) – CALATAFIMI SEGESTA, via Marconi 3 (tel 338.4617915)...

Leggi tutto
Trapani. Libero consorzio Trapani in difficoltà, M5S incontra commissario ex Provincia
Mag16

Trapani. Libero consorzio Trapani in difficoltà, M5S incontra commissario ex Provincia

Le difficoltà finanziarie dei Liberi consorzi in Sicilia, che si traduce nell’impossibilità di far fronte alle attività di ordinaria amministrazione, dopo il caos generato da una riforma ‘monca’ varata nell’era Crocetta. Si va dalla manutenzione delle strade provinciali, divenuta quasi una chimera, alle risorse per gli istituti provinciali. Sono alcuni dei temi affrontati dagli esponenti regionali e nazionali del M5S Valentina Palmeri e Antonio Lombardo nel corso di un vertice con il commissario straordinario del Libero consorzio di Trapani Raimondo Cerami. Al centro dell’incontro anche le risorse destinate all’ex Provincia per i danni subiti a seguito della chiusura dell’aeroporto di Birgi (Tp). “La situazione finanziaria dell’ex Provincia è molto complicata” dicono parlamentari. “L’incontro si è incentrato sui temi della viabilità e in particolare sulla mancanza di illuminazione della strada provinciale 47 che collega la città di Alcamo – aggiungono – con la frazione di Alcamo Marina e con Castellammare del Golfo, che rappresenta un grosso problema per l’incolumità dei cittadini che percorrono l’arteria stradale”. “Questi interventi devono essere effettuati con la massima urgenza a fronte peraltro di una spesa minima – dicono ancora – L’ex provincia, inoltre, interverrà al più presto anche sulla frana presente lungo la strada per Camporeale”. Per quanto riguarda l’ipotesi di un trasferimento in nuovi locali dell’Istituto magistrale statale Vito Fazio Allmayer il M5S ha ottenuto rassicurazioni. “L’istituto non dovrebbe essere trasferito altrove – aggiungono Palmeri e Lombardo – L’ex Provincia attende il decreto di ripartizione delle somme destinate a pagare l’affitto, già previste nella finanziaria regionale 2017 ma ancora non stanziate dagli assessorati regionali Autonomie Locali e Istruzione, che non hanno ancora definito i criteri di ripartizione delle risorse”. “Famiglie e studenti attendono ancora una risposta certa e al più presto possibile” continua il sindaco di Alcamo Domenico Surdi, che auspica di “evitare ulteriori disagi per non pregiudicare il prossimo anno scolastico”. Per quanto riguarda i 2,5 milioni di euro che il Libero consorzio di Trapani attende a causa della chiusura dello scalo per la guerra in Libia, la deputata regionale del M5S Valentina Palmeri ha chiesto notizie sul trasferimento delle risorse; si tratta di una richiesta sollecitata in passato anche dal senatore Vincenzo Santangelo e dal deputato regionale Sergio Tancredi. “Ho chiesto rassicurazioni – conclude Palmeri – sul rispetto delle procedure indicate dalla normativa in materia aeroportuale nella spesa dei fondi per evitare una nuova debacle e una bocciatura da parte degli organi competenti. Seguiremo passo passo l’iter e vigileremo su tutte le questioni segnalate”....

Leggi tutto
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com