Trapani. La Uil Pa dà il via alla stagione congressuale in Sicilia. Martedì 20 primo appuntamento a Trapani
Feb14

Trapani. La Uil Pa dà il via alla stagione congressuale in Sicilia. Martedì 20 primo appuntamento a Trapani

Fare squadra per dare forza alla tua voce” : è il titolo del V Congresso territoriale della Uil Pubblica Amministrazione di Trapani che sarà celebrato martedì 20 febbraio a partire dalle 15:30 presso la sede della Uil, in via Nausica 53. All’iniziativa sindacale, presieduta dal segretario generale della Uil di Trapani Eugenio Tumbarello, interverranno Giovanni Angileri e Alfonso Faruggia, rispettivamente presidente nazionale Caf Uil e segretario generale della Uil Pubblica Amministrazione Sicilia. Le conclusioni saranno affidate a Maria Grazia Gramaglia, segretaria nazionale Uilpa. Il congresso, che dà il via alla stagione del rinnovo delle cariche della Uil Pubblica Amministrazione nelle varie province siciliane, eleggerà il segretario della Uilpa di Trapani, i componenti della segreteria e i delegati al congresso regionale della Uil Pubblica Amministrazione...

Leggi tutto
Trapani.Aeroporto, Adiconsum “Si predisponga nuovo bando”
Feb12

Trapani.Aeroporto, Adiconsum “Si predisponga nuovo bando”

“La nomina del nuovo Cda per l’aeroporto di Trapani non consente di allentare le tensioni e le pressioni degli utenti danneggiati dal mancato rilancio dello scalo, non si avverte ancora alcuna presa di posizione reale per fronteggiare in tempi brevi la questione”. Cosi’ Marco Stassi, presidente di Adiconsum Palermo Trapani, rappresenta le preoccupazioni degli utenti che “nella nascita e crescita dell’aeroporto hanno confidato ed investito in termini occupazionali, imprenditoriali ed anche di miglioramento delle condizioni di vita e fruibilita’ del comprensorio”. “L’insistenza di uno scalo nella provincia di Trapani, in grado di collegare la provincia con le principali citta’ della penisola e dell’Europa, rappresenta una grande opportunita’ per migliorare la qualita’ di vita degli isolani che lavorano fuori dalla propria citta’ d’origine e vi ritornano, un servizio per tutti gli abitanti del trapanese che e’ rimasto da ormai molti mesi in progressivo declino – aggiunge Stassi -“. “E’ estremamente grave che alle porte della stagione turistica la Regione non riesca a garantire la piena operativita’ dell’aeroporto. Occorre infatti predisporre con urgenza il nuovo bando per la ricerca di vettori che operino sul Vincenzo Florio”, conclude....

Leggi tutto
Trapani. Airgest, nominati 2 membri cda
Feb08

Trapani. Airgest, nominati 2 membri cda

L’assemblea dei soci ha nominato stamattina due membri su tre del consiglio di amministrazione dell’Airgest, la societa’ di gestione dell’aeroporto di Trapani Birgi. Si tratta di Lucia Di Fatta, capo di gabinetto dell’assessore regionale al Turismo, Sandro Pappalardo, e Gianluigi Amico, capo di gabinetto del presidente della Regione, Nello Musumeci. Non e’ stato ancora nominato il terzo componente. A Trapani, intanto, resta alta la tensione. A preoccupare e’ infatti il futuro dell’aeroporto, soprattutto dopo lo stop al bando di Airgest per l’accoglimento del ricorso di Alitalia da parte del Tar. “L’invito rivolto al governo regionale – dice il presidente di Sicindustria Trapani, Gregory Bongiorno – e’ quello di istituire, nel piu’ breve tempo possibile, un tavolo con gli assessorati coinvolti, cosi’ da predisporre un nuovo bando con carattere di urgenza per salvare la stagione estiva. Ovviamente dovra’ essere questo nuovo consiglio di amministrazione, pur se a quanto pare transitorio, a bandire la nuova gara. Non e’ infatti possibile attendere oltre. Il rischio e’ quello di danneggiare un asset che ha finora creato sviluppo e occupazione nel territorio, ma soprattutto si rischia di far svanire un sogno che invece sembrava possibile, ossia che in questa provincia si possa vivere di turismo. Non lo meritano tutti coloro, e tra questi molti giovani, che hanno investito sul settore, confidando su questa nuova ricetta di sviluppo del territorio”....

Leggi tutto
Trapani. I trapanesi Morana e Sinacori eletti rispettivamente in segreteria e in consiglio regionale
Gen22

Trapani. I trapanesi Morana e Sinacori eletti rispettivamente in segreteria e in consiglio regionale

Due trapanesi sono entrati a far parte della segreteria e del consiglio regionale Uil Rua Sicilia, la categoria dei lavoratori Uil della Ricerca Università e Afam. Si tratta, rispettivamente di Paolo Morana, 47 anni, insegnante di sassofono al conservatorio “Antonio Scontrino” di Trapani e di Giuseppe Sinacori, 56 anni, collaboratore tecnico presso un ente di ricerca. Il congresso Uil Rua, che si è svolto a Catania alla presenza del segretario nazionale Sonia Ostrica, ha confermato  Nino Gatto come segretario generale di categoria. Insieme a lui sono stati eletti componenti della nuova segreteria Paolo Morana per gli enti musicali e le accademie, Angelo Alessandrino per l’Università di Messina, Alfredo Lo Presti per l’Università di Catania, Luigi La Fata per l’Università di Palermo e  Raffaele Ziino per gli enti di ricerca. Il segretario generale della Uil Rua siciliana ha aperto con la sua relazione l’assemblea, nel corso della quale sono intervenuti l’assessore regionale Roberto Lagalla, il rettore dell’Università di Catania Francesco Basile, l’assessore comunale Maria Ausilia Mastrandrea, i segretari generali di Uil Sicilia, Uil Scuola Sicilia e Uil Catania Claudio Barone, Claudio Parasporo ed Enza Meli. Presenti in sala la segretaria regionale organizzativa Uil Luisella Lionti e il segretario della Uil Trapani Eugenio Tumbarello. “Non posso che esprime soddisfazione – afferma il segretario generale della Uil Trapani Tumbarello – per l’ingresso in segreteria di Morana e nel consiglio di Sinacori, due persone serie, preparate e che bene sapranno rappresentare le esigenze della categoria. A loro, alla segreteria regionale e al consiglio regionale i miei auguri di buon...

Leggi tutto
Trapani. Confartigianato, Rosario Sanguedolce è il nuovo presidente provinciale
Gen15

Trapani. Confartigianato, Rosario Sanguedolce è il nuovo presidente provinciale

  Si è svolta, nella suggestiva cornice marina dell’Hotel Baia dei Mulini di Erice, una partecipata Assemblea per il rinnovo delle cariche associative che ha eletto Presidente Provinciale dell’Associazione Rosario Sanguedolce, classe 1980 nato in Germania, ma residente a Pantelleria, e legale rappresentante della Sanguedolce Costruzioni Soc. Coop., azienda operante nel campo dell’edilizia dell’isola. Una Presidenza che nasce sotto la stella dell’evoluzione, pur continuando il percorso tracciato e voluto dal precedente Presidente Provinciale, Orazio Bilardo, che per 2 mandati ha retto l’organizzazione dell’intero territorio Trapanese. Evoluzione perché la Giunta, nominata, ha voluto affiancare il nuovo Presidente da 3 Vice Presidenti, espressione dell’intero territorio provinciale con l’intento di creare una vera e propria squadra di presidenza. Hanno assunto la carica di vice Presidenti: Simona Barone, titolare di diversi panifici nel Trapanese, Enrico Ciotta, titolare di impresa di pitturazioni edili e Davide Piazza, anch’egli titolare di un panificio ed espressione del territorio Alcamese. Una evoluzione che parte immediatamente con la presentazione da parte del nuovo Presidente Provinciale del progetto “ConfartLab”. “Ogni Comune della Provincia Trapanese, dice il Presidente Rosario Sanguedolce, vedrà nascere, già dalle prossime ore, dei “laboratori” formati dalle realtà imprenditoriali della comunità territoriale, e divisi per categorie, che possano manifestare, analizzare e proporre soluzioni, facendo così da pungolo, ad ogni Amministrazione Comunale, “laboratori” costituiti da imprenditori che diventano protagonisti della vita economica e politica, non partitica, di ogni realtà comunale. Durante il pomeriggio, Rosario Sanguedolce, ha manifestato il proprio apprezzamento per il lavoro svolto dal Presidente Provinciale uscente, Orazio Bilardo che “…ha avuto il coraggio di prendere in mano, nel maggio del 2006, una associazione che a livello provinciale aveva zero associati e portarla nel 2017 a superare i 1.000, certificati dall’INPS con i nuovi, molti, ingressi per il...

Leggi tutto
Trapani. Alternanza  Scuola-lavoro, Oggi le prime partenze degli aspiranti ufficiali di macchina e di coperta
Gen15

Trapani. Alternanza  Scuola-lavoro, Oggi le prime partenze degli aspiranti ufficiali di macchina e di coperta

    Si sono imbarcati oggi alle 15,30 dal porto di Trapani, i primi dodici studenti dell’Istituto d’istruzione superiore, ex nautico, Da Vinci/Torre della città, grazie al progetto di alternanza scuola-lavoro avviato dal dirigente scolastico Erasmo Miceli e i tutor, insieme alla Caronte & Tourist isole minori e promosso dalla Federazione Trasporti della Cisl e dalla Cisl Scuola. Gli studenti delle quarte classi aspiranti ufficiali di macchina e di coperta, sono infatti saliti a bordo della nave Simone Martini diretta alle Isole Egadi. “E’ la prima volta che un progetto di questo tipo coinvolge la Caronte per questa rotta, siamo soddisfatti di aver fatto da tramite fra l’istituto e l’azienda – spiegano Rosanna Grimaudo responsabile Fit Cisl Trapani e Dino Biondo segretario territoriale Cisl Scuola Palermo Trapani – e di aver reso possibile questa importante e preziosa esperienza per i ragazzi che intendono intraprendere la professione di ufficiali di macchina e di coperta”. “Siamo convinti  – commenta Leonardo La Piana segretario generale Cisl Palermo Trapani  – che il sindacato debba svolgere appieno anche questo ruolo, quello di creare contatti fra le scuole e il mondo delle aziende per fornire ai giovani la migliore formazione possibile grazie all’opportunità offerta dall’alternanza scuola-lavoro. Bisogna partire dalla scuola per costruire il futuro dei nostri...

Leggi tutto
Trapani. Vertenza Ast, Fit Cisl:Carenza di mezzi, di personale, comportamento antisindacale
Gen12

Trapani. Vertenza Ast, Fit Cisl:Carenza di mezzi, di personale, comportamento antisindacale

Carenza di personale, di mezzi, comportamento antisindacale dell’azienda,problemi di sicurezza sul lavoro, e la necessaria riorganizzazionedella sede dell’Azienda siciliana Trasporti a Trapani. Chiede cosìl’intervento del Presidente dell’Ast e dell’Ispettorato delLavoro il sindacato della Fit Cisl, nel corso di una conferenza stampa sulla vertenza che riguarda la sede dell’Ast di Trapani chesi è tenuta nella sede della Cisl in piazza Ciaccio Montalto. Fra leprincipali denunce del sindacato c’è ciò che limita i servizi ditrasporto nella provincia trapanese a causa della mancanza di 14operatori di esercizio, gli autisti, “da assumere – hanno spiegato Amedeo Benigno segretario generale Fit Cisl Sicilia, RosannaGrimaudo responsabile presidio Fit di Trapani e Giuseppe Fici Rsa AstTrapani – dopo aver pero soddisfatto le richieste di trasferimentodel personale dipendente, bisogna coprire questi posti mancanti inorganico e dotare il territorio di un servizio degno”. La carenza di mezzi poi, per cui la Federazione Trasporti della Cisl chiedel’acquisto di 14 pullman. “Il servizio è carente e con lamancanza di collegamenti ferroviari adeguati nel territorio questonon fa altro che aggravare le difficoltà dei pendolari, è ora diprogrammare i servizi in modo efficiente”. C’è poi l’aspetto dei turni di lavoro e la discriminazione fra i circa 50dipendenti della sede trapanese da parte del funzionario propostoalla direzione della sede. “Nonostante infatti il piano di contenimento spese, il taglio dello straordinario è stato applicatosolo per il personale amministrativo, e questo pur avendo firmato unaccordo che prevedeva 24 ore di straordinario mensile per ognidipendente, ma ciò che stona di più è il fatto che mentre alcunisubiscono la riduzione, altri come gli operatori dell’UfficioMovimento ottengono un aumento, fino ad oltre 250 ore annue chesuperano il budget previsto per questo costo. Lo riteniamoinaccettabile”. C’è poi uno dei punti fondamentali, sui quali laFit Cisl porta avanti la sua battaglia: la sicurezza sui luoghi dilavoro. “Si continua a far lavorare gli operatori dell’officinasenza allestire una zona adibita al lavaggio dei pezzi meccanici esenza fornire loro gli adeguati dispositivi di protezione individualeche proteggerebbe da schizzi di liquidi infiammabili come la benzina,e dalle sostanze tossiche che si sprigionano nell’aria. Di fattocosi – continuano Benigno, Grimaudo, Fici, – gli operatori e gli addetti alle pulizie entrano in locali inagibili e per questochiediamo l’intervento dell’Ispettorato del Lavoro”.  Tutti questi punti, precisa la Federazione Trasporti, “facevano parte diun verbale di accordo firmato da sindacati e azienda, lo scorso 20settembre a oggi totalmente disatteso. Purtroppo notiamo nella sededi Trapani un clima ostile e pregiudizievole nei confronti deisindacati, chiediamo l’intervento del Presidente dell’Ast”.Nell’accordo dello scorso 20 settembre i sindacati chiedevano anchela revisione del piano di esercizio (invernale ed estivo) per unmigliore servizio adeguato ai flussi turistici e alle esigenze deglistudenti nei mesi invernali, una più equa...

Leggi tutto
Trapani. Presidente Distretto pesca Tumbiolo incontra studenti di Castelvetrano
Dic19

Trapani. Presidente Distretto pesca Tumbiolo incontra studenti di Castelvetrano

Il presidente del Distretto della Pesca e Crescita Blu, Giovanni Tumbiolo, ha incontrato gli studenti dell’ISSITP “Giovan Battista Ferrigno” di Castelvetrano nell’ambito del progetto scolastico “Giovani e Impresa”, prima tappa di un percorso volto a promuovere l’auto-imprenditorialita’. Tumbiolo, nell’aula magna “Moceri” dell’istituto, ha illustrato le attivita’ sviluppate in questi anni dal Distretto e dell’Osservatorio della Pesca del Mediterraneo “per la creazione di un modello sostenibile allargato ai Paesi del Mediterraneo attraverso la filosofia produttiva della blue economy”. Il presidente del Distretto siciliano ha incoraggiato i numerosi studenti presenti ad investire su se stessi e a perseguire le proprie passioni con forte spirito di abnegazione. Tumbiolo ha parlato anche della best practice di Blue Sea Land, l’Expo del Mediterraneo, Africa e Medioriente che dal 2012 si svolge ogni anno nella casbah di Mazara del Vallo. “Competere, lealmente, e cooperare – ha spiegato Tumbiolo nel corso dell’incontro – sono due leve fondamentali. Il metodo che noi da anni propugniamo e’ quello della Blue Economy, attraverso la creazione di una ‘Blue Economic Zone’ nel Mediterraneo grazie alla nascita di piccoli clusters produttivi, di distretti, luoghi ideali per promuovere il genus loci. Oggi la Sicilia puo’ stare al centro di questo progetto di sviluppo. Se i nostri giovani – ha sottolineato il presidente del Distretto – avranno l’intelligenza di guardare al Mediterraneo come una fonte importante di vita, allora probabilmente riusciremo a ribaltare la geografia e la storia che in questo momento non e’ favorevole a noi, per far si che il Mediterraneo diventi un mare di cooperazione, di competizione, di dialogo, ma soprattutto di lavoro”....

Leggi tutto
Trapani. Mercoledì 20 dicembre il consiglio generale della Cisl Palermo Trapani
Dic18

Trapani. Mercoledì 20 dicembre il consiglio generale della Cisl Palermo Trapani

  Le vertenze dei territori, le richieste del sindacato per il rilancio. Sono solo alcuni dei temi che saranno al centro del consiglio generale della Cisl Palermo Trapani che per la prima volta, dopo l’accorpamento fra i due territori,  si riunirà mercoledì 20 dicembre  dalle ore 10 a Trapani nella sede dell’auditorium Santa Chiara del Seminario Arcivescovile, in via Cosenza 190. Per l’occasione, insieme ai 122 delegati, parteciperanno ai lavori anche i componenti del neo nato coordinamento Giovani della Cisl Palermo Trapani. Ad aprire con la sua relazione sarà  il segretario generale Cisl Palermo Trapani Leonardo La Piana. Concluderà il segretario generale Cisl Sicilia Mimmo Milazzo....

Leggi tutto
Trapani. Birgi, Cisl e Fit “I due milioni e mezzo di euro stanziati dalla Regione sono ancora inutilizzati
Dic18

Trapani. Birgi, Cisl e Fit “I due milioni e mezzo di euro stanziati dalla Regione sono ancora inutilizzati

  “Mentre l’aeroporto appare quasi del tutto abbandonato, mentre ci sono solo incertezze sul futuro, apprendiamo che i due milioni e mezzo di euro che la Regione aveva stanziato per il rilancio dello scalo di Birgi sono rimasti inutilizzati perché la stessa amministrazione regionale non ha fornito le adeguate informazioni al Libero Consorzio, ex provincia di Trapani, su come poter trasferire questi fondi per il loro utilizzo e quindi come rendicontarli. Ci sembra davvero assurdo”. Ad affermarlo sono Leonardo La Piana segretario generale Cisl Palermo Trapani e Rosanna Grimaudo responsabile territoriale Fit Cisl Trapani intervenendo sulla vertenza dell’aeroporto di Birgi. “Se non verranno utilizzate queste somme che devono essere trasferite al Libero Consorzio, dovranno tornare nelle casse regionali e il territorio di Trapani non può di certo permetterselo. Chiediamo per questo un tavolo tecnico urgente con tutte le parti coinvolte, Regione, Airgest, sindacati e la ex provincia di Trapani, per affrontare il tema del futuro dello scalo e dell’utilizzo di questi fondi che sono essenziali per la sua sopravvivenza e per il rilancio di un settore fondamentale per l’economia del territorio, come quello del turismo”. “Bisogna sbloccare le somme in tempi brevissimi, come si può consentire di perdere risorse cosi preziose e che potrebbero rappresentare una svolta nella vertenza dell’aeroporto e dei suoi lavoratori che vogliono rivedere le piste in piena operatività” concludono La Piana e...

Leggi tutto
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
x
BUONE FESTE
A TUTTI I LETTORI LA REDAZIONE AUGURA BUON NATALE E UN FELICE ANNO NUOVO!