Confesercenti, nasce il coordinamento di Assohotel Palermo
Mag10

Confesercenti, nasce il coordinamento di Assohotel Palermo

Nasce il coordinamento di Assohotel Palermo, la categoria che opera in rappresentanza degli operatori del settore turistico-ricettivo associati a Confesercenti. A farne parte, otto imprenditori alberghieri che hanno nominato come responsabile Marco Mineo, amministratore dell’hotel Villa D’Amato e del Palm Beach di Cinisi. Compongono il coordinamento Andrea Stancato (Hotel Mercure), Antonio Mancuso (Astoria Palace Hotel), Michele Bellavista (Hotel Garibaldi), Adriana Sole (Palazzo Brunaccini), Cristiano Giorgio (Hotel Vecchio Borgo), Vicio Sole (F.Ponte Spa), Chiara Buonamente (Palazzo Sitano). “Ringrazio i miei colleghi per questa nomina – dice Marco Mineo –, ulteriore incentivo per lavorare in modo propositivo. Fisseremo una scala di priorità da affrontare, puntando quotidianamente alla valorizzazione del settore turistico-ricettivo, chiave dell’economia della nostra città”. “Il nuovo coordinamento di Assohotel rappresenta un valore aggiunto per noi – dice Francesca Costa, presidente di Confesercenti Palermo -. Il nostro territorio è naturalmente vocato al turismo e può essere meta dei visitatori tutto l’anno, per questo l’obiettivo è di concretizzare nuove idee e proposte per le imprese del settore ricettivo”.  “Si tratta di strutture che a Palermo mettono a disposizione più di 700 camere, per un totale di oltre 1500 posti letto – spiega Salvo Basile, coordinatore di Assoturismo Sicilia di Confesercenti – una rappresentanza importante delle imprese alberghiere in città. Il nuovo coordinamento darà un contributo prezioso alla nostra associazione per ridisegnare il futuro modello di sviluppo turistico nel capoluogo siciliano”. Tra i temi principali da affrontare, la realizzazione di un polo congressuale che aumenterebbe le presenze in città durante la bassa stagione, il contrasto alle strutture abusive, la destinazione degli introiti dell’imposta di soggiorno, l’accelerazione dei lavori sul trasporto ferroviario, la maggiore sinergia tra i soggetti coinvolti nell’organizzazione dell’offerta...

Leggi tutto
Palermo. “Rigenerazione urbana e nuova pianificazione”, un convegno di Ance, Unipa, Legambiente e architetti
Mag09

Palermo. “Rigenerazione urbana e nuova pianificazione”, un convegno di Ance, Unipa, Legambiente e architetti

Ance Palermo, Anci, l’Associazione dei Comuni d’Italia, il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Palermo, Legambiente Sicilia e l’Ordine degli Architetti della Provincia di Palermo, organizzano per lunedì 13 maggio alle 9.30, a Palazzo Forcella De Seta (Foro Umberto I n.21), un convegno dal titolo “Rigenerazione urbana e nuova pianificazione. Contributi per la riforma dell’urbanistica in Sicilia”. L’incontro sarà l’occasione per presentare a politici ed istituzioni proposte per una nuova legge urbanistica per l’Isola, redatta seguendo obiettivi di rigenerazione urbana, ambientale, economica, sociale e culturale, contrasto al consumo di suolo e valorizzazione della qualità architettonica. Un contributo di studi e idee che i costruttori e gli altri partner del convegno consegneranno alle istituzioni auspicando una nuova legge urbanistica regionale con contenuti innovativi, già in parte sperimentati in altre regioni...

Leggi tutto
Palermo. Si parla di alfabetizzazione finanziaria al licelo “Keynes”
Mag09

Palermo. Si parla di alfabetizzazione finanziaria al licelo “Keynes”

È dedicato all’alfabetizzazione finanziaria come motore per la prevenzione alla violenza economica e verso un’inclusione finanziaria e sociale diffusa il convegno, dal titolo “Quando l’educazione finanziaria aiuta a prevenire l’isolamento economico”, in programma alle 16.30 di oggi, giovedì 9 maggio, nel teatro del Liceo Linguistico “John Maynard Keynes“, in via Marchese Ugo 6. Un evento che si inquadra nella cornice progettuale FOCUS SUD 2019-2021 e che proseguirà con numerose attività formative tra cui i corsi “Donne al Quadrato” di educazione finanziaria gratuita dedicato alle donne. Praticamente donne che aiutano altre donne: donne per le donne. Una squadra composta da una trentina di docenti che offrono la loro esperienza e le loro competenze gratuitamente e in tutta Italia a donne che vivono un momento di difficoltà legato alla crisi economica, che affrontano situazioni familiari complesse, che vogliono assumere un ruolo da protagoniste consapevoli rispetto alle proprie scelte di vita, che desiderano rimettersi in gioco sul piano professionale. Spot «Le donne ancora oggi, nonostante i passi avanti che sembrava si fossero compiuti tra gli anni ‘90 e il nuovo secolo – afferma Claudia Segre, presidente di “Global Thinking Foundation” – restano relegate a ruoli tradizionali e, anche in una prospettiva di emancipazione, continuano a esercitare marginalmente la propria libertà di scelta, in una dinamica di violenza economica che è l’innesco più subdolo usato per isolare una donna facendole perdere l’indipendenza. Noi siamo entusiasti di approdare a Palermo con il nostro progetto “D2 – Donne al Quadrato”, che sta rispondendo a una molteplicità di richieste sul territorio nazionale, da Nord a Sud, confermando una sensibilità diffusa alle tematiche di alfabetizzazione finanziaria. Con questo progetto abbiamo coinvolto un team di 40 donne di valore e di grande esperienza, che hanno fin da subito accettato la sfida di impegnarsi in qualcosa di fattivo per altre donne che vivono un momento di difficoltà e desiderano rimettersi in gioco». A promuovere il convegno è “Global Thinking Foundation”, fondazione no-profit che sostiene progetti e iniziative di alfabetizzazione finanziaria, in collaborazione con Keynes Institute e Assiom Forex Banca D’Italia, ma anche con il patrocinio del Comune di Palermo e dell’Organizzazione Umanitaria Internazionale LIFE and LIFE che persegue scopi solidaristici e svolge attività di assistenza sociale, socio-sanitaria e di beneficenza. Un’occasione per riflettere sulle azioni da avviare per coinvolgere le giovani generazioni a una maggiore consapevolezza sulle tematiche di diversity e parità di genere. A presentare l’evento saranno Claudia Segre, presidente di “Global Thinking Foundation”, ed Elisabetta Civiletto, preside del Liceo “Keynes Institute”. Interverranno Milena Cardella, referente regionale per l’Educazione Finanziaria Banca d’Italia della sede di Palermo, e Concetta di Benedetto, responsabile delle Pari opportunità e del Contrasto alla Discriminazione del Comune di Palermo. Modera Fabrizio Capanna, CEO Scuole Internazionali srl. Ingresso...

Leggi tutto
Palermo. La musica di Giuseppe Urso tra le onde del mare di Mondello
Mag06

Palermo. La musica di Giuseppe Urso tra le onde del mare di Mondello

  Quando la musica si sposa con il mare e si riversa in un mondo naturale creando un connubio perfetto in armonia con l’ambiente circostante, il risultato non può che essere eccellente. Una musicalità forte e travolgente è ciò che si avverte ascoltando e, soprattutto, guardando il video Live in Mondello Beach, realizzato con minuziosa cura del suono dal Maestro Giuseppe Urso (batteria), accompagnato da Valerio Rizzo (piano) e Stefano India (contrabasso e basso elettrico), entrambi talentuosi ex allievi del Conservatorio di Palermo Alessandro Scarlatti che hanno già alle spalle, nonostante la giovane età, una carriera segnata da importanti collaborazioni. Un nuovo progetto musicale che vede protagonisti gli strumenti immersi nella spiaggia di Mondello in una calda giornata primaverile, durante il venerdì santo. Grazie al Maestro Urso che con il suo Trio stabile propone una sonorità ritrovata dal proprio animo, il cui intento è quello di coniugare tinte forti dei colori della nostra terra assieme all’interpretazione musicale derivata dalla freschezza dei due giovani artisti con l’esperienza del Maestro. La novità assoluta risiede nel fatto che, con l’esibizione dal vivo dell’ensemble palermitano, è stato realizzato un video, il primo di tre, che reinterpreta con un concept e arrangiamento di Urso, il famoso brano musicale “Everybody Wants to Rule the World” del gruppo new wave e pop rock inglese Tears for Fears, e valorizza la felice riuscita di una registrazione in mezzo alla natura, in una armonia interiore ritrovata a contatto con un mondo che ci appartiene perché rappresenta il nostro vissuto, un esperimento di notevole portata mai realizzato prima d’ora nella nostra Sicilia.  Il video realizzato con la regia, direzione e videomaker di Lino Costa, dronista Mauro Messina con riprese aggiuntive, ingegneri del suono Gabriele Giambertone e Luca Trentacoste e le cui note morbide e appassionate richiamano le sonore magie nascoste del nostro mare e le note inebrianti della musica jazz contemporanea per confermare intense passioni. ...

Leggi tutto
Palermo. Confesercenti, ecco la nuova giunta
Mag02

Palermo. Confesercenti, ecco la nuova giunta

Si completano gli organi direttivi di Confesercenti Palermo, che su proposta del presidente Francesca Costa, ha eletto la sua nuova giunta. “Si tratta di imprenditori che lavorano nei più svariati settori – dice Costa – con i quali intraprenderemo un percorso volto a tutelare in maniera sempre più incisiva le imprese di Palermo e della provincia. Ognuno di loro, grazie alle proprie competenze ed esperienze, darà un contributo prezioso allo sviluppo dell’economia del territorio, un obiettivo che Confesercenti ha come priorità oggi più che mai”. La giunta sarà composta dal presidente Francesca Costa, dal vice presidente vicario Massimiliano Mangano (Fismo), dai vice presidenti Giuseppe Cità (Confesercenti Alte Madonie)  e Nunzio Reina (Area Produzione), dal direttore Michele Sorbera e dai consiglieri Antonio Bottone (Area credito), Benedetto Guglielmino (Faib), Nadia Lo Medico (Confesercenti Partinico), Alessandro Cilano (Fiba), Marco Mineo (Assohotel) e Giovanni Tornatore (FederPubblicità). “Abbiamo il dovere di ascoltare e riportare le problematiche delle categorie ai tavoli istituzionali – aggiunge Francesca Costa – e lo faremo collaborando quotidianamente per dare stabilità alle imprese, sicurezza agli imprenditori e alle loro famiglie. E’ necessario superare le difficoltà provocate dal peso della burocrazia e  della pressione fiscale, per essere in grado di reagire ai continui cambiamenti del mercato. Un “lavoro di squadra” fondamentale – conclude – per garantire ai nostri associati tutele e soluzioni grazie al nostro progetto”....

Leggi tutto
Catania. Confindustria, Gianluca Costanzo eletto presidente giovani imprenditori
Apr17

Catania. Confindustria, Gianluca Costanzo eletto presidente giovani imprenditori

Gianluca Costanzo è il nuovo presidente del gruppo Giovani di Confindustria Catania. Lo ha eletto oggi l’assemblea del Gruppo che ha rinnovato i suoi vertici. La nuova squadra di presidenza è composta da:  Maria Antonietta Azzaro (Deporte Tennis Club Scordia), Marco Colombrita (Impresa Colombrita srl), Roberto De Luca (Raf srl), Marco Di Grazia (Unisicilia srl), Fabrizio Fronterré (Alfa Africa srl), Mario Indovina (Link srl), Stefano Ontario (Elicar Parking srl), Salvatore Tomarchio (Europolice srl). Classe 1987, laureato in Economia internazionale con specializzazione in energy management al Politecnico di Milano, imprenditore di quarta generazione, Costanzo è amministratore di Cogiatech srl, azienda leader nei servizi energetici integrati. Svolge attività di impresa anche nel settore turistico e della produzione vinicola con l’azienda “Cantine di nessuno”. In seno a Confindustria Catania ha ricoperto la carica di componente del consiglio direttivo del Gruppo Giovani in qualità di referente “Education” ed è tra i principali animatori del progetto “L’impresa dei tuoi sogni”, l’ iniziativa di formazione dedicata ogni anno alla diffusione della cultura d’impresa nelle scuole. Attualmente è anche vice presidente dei Giovani di Sicindustria. “Identità associativa, capacità di rappresentanza e innovazione sociale saranno i temi chiave della nostra azione – spiega Costanzo -. In uno scenario in cui l’economia appare fragile e incerta, sentiamo la responsabilità di proporci come parte attiva di un processo di rilancio del territorio. Saremo promotori di idee, progetti e proposte con l’obiettivo di fare sintesi nell’interesse trasversale delle imprese e ponte tra le esigenze degli imprenditori e quelle della politica. La nostra sfida sarà stimolare la nascita di nuova impresa, la crescita dei giovani imprenditori, lo sviluppo delle nostre aziende, della nostra...

Leggi tutto
Palermo. Confindustria “Aree industriali: terra di nessuno  Degrado senza fine, la competenza passi ai comuni”
Apr17

Palermo. Confindustria “Aree industriali: terra di nessuno Degrado senza fine, la competenza passi ai comuni”

“Tre aree industriali, tre avamposti di degrado, tre discariche a cielo aperto: Brancaccio, Carini, e Termini Imerese sono terra di nessuno. Qui non mancano i servizi utili alle imprese. Qui mancano i requisiti minimi di civiltà”, sono le parole che usa il presidente di Sicindustria Palermo, Alessandro Albanese, per descrivere lo stato dei tre agglomerati nella provincia di Palermo. Montagne di rifiuti, poca luce, strade colabrodo, manutenzioni ordinarie inesistenti. La manutenzione straordinaria avviene solo grazie ad antichi progetti, a cui si dà corso con anni e anni di ritardo. E che dire della videosorveglianza, questa sconosciuta. Eppure le imprese pagano le tasse. L’Imu, e anche la Tari. Quello della Tari è un paradosso. E gli imprenditori sono vittima di un duplice danno e di una duplice beffa. Il danno. Prima di tutto è estremamente pericoloso lavorare in condizioni igieniche da sottosviluppo. E poi, come si ospita la visita di un committente, un cliente, un fornitore, se davanti al tuo cancello c’è un tappeto di immondizia? La beffa, anche qui, due volte. Per un corto circuito normativo-burocratico, i Comuni non sono autorizzati a fare la raccolta dei rifiuti nelle aree industriali. Ma incassano le imposte sui rifiuti. Sì, le imprese pagano la Tari, il tributo dovuto alle amministrazioni comunali per il servizio di raccolta. Secondo gli industriali palermitani, guidati da Albanese: “La raccolta dei rifiuti in aree industriali dev’essere una competenza dei Comuni in cui le aree ricadono da programmazione urbanistica. Occorre un intervento del presidente della Regione e dell’assessore regionale delle Attività Produttive per porre rimedio a questa situazione non più sostenibile. Perché la desertificazione delle aree è anche colpa della carenza di infrastrutture e della mancanza di un modello di sviluppo economico industriale. Occorre ripartire da qui – conclude Albanese – . E la soluzione è quella di una proposta di legge che ponga fine a questo paradosso per cui le imprese pagano le tasse per un servizio che non...

Leggi tutto
Palermo. Confcommercio Fipe: richiesta di interventi in centro storico
Apr16

Palermo. Confcommercio Fipe: richiesta di interventi in centro storico

  Ristoratori, gestori di locali serali, titolari di B&B, commercianti e residenti del centro storico di Catania si sono dati appuntamento stamattina in Piazza Ogninella per una conferenza stampa organizzata da FIPE Confcommercio, convinti che un coro di voci, che si fanno educata protesta, possa essere più forte delle singole richieste di aiuto. Perché di questo si tratta. Gli operatori commerciali e dei settori della ristorazione e del turismo ma anche chi vive nel cuore del barocco, tra le viuzze e i palazzi nobiliari del centro storico di Catania, si appellano ancora una volta all’amministrazione comunale, Sindaco e assessori di competenza, perché concentrino la loro attenzione su un gioiello architettonico che con le sue attività imprenditoriali rappresenta il biglietto da visita per i turisti e un volano per lo sviluppo dell’economia della città. “Ci sentiamo abbandonati da tutti e su tutti i fronti – afferma Dario Pistorio, presidente regionale e provinciale Fipe Confcommercio – Al centro storico manca il controllo da parte degli organi competenti per mettere ordine tra le imprese commerciali e per dare decoro agli spazi comuni, e da parte delle forze dell’ordine per garantire la sicurezza del territorio. Siamo tutti chiamati, imprenditori e istituzioni, a riqualificare la nostra città, partendo dalla lotta ad ogni forma di abusivismo, ridisegnando il sistema viario, progettando arredi urbani all’insegna dell’eco-sostenibilità. Il mondo sta cambiando e le esigenze sono diventate necessità e tali necessità sono obblighi per chi ci amministra”. Il grido di aiuto degli imprenditori e dei residenti del centro storico diventa una richiesta di presa di coscienza da parte dell’amministrazione: tutelare un patrimonio architettonico e imprenditoriale, rilanciare i consumi, preparare la città del futuro. “Fare sistema – sostiene Giovanni Trimboli, presidente FIPE Ristoranti – siamo tutti dentro e ognuno deve fare la sua parte. Se di giorno il centro storico è tranquillo, pur preso d’assalto dalle macchine, la sera si trasforma in qualcosa di incontrollabile, in tutto ciò che di illegale si permette di fare al centro storico. E tutto ciò grazie alla distrazione di un’amministrazione comunale che in un primo momento aveva promesso interventi e progetti che ad oggi non ha fatto, anche perché tra gli assessorati non c’è comunicazione e qui sono coinvolti tutti i settori, dalla pulizia e gestione del territorio, al commercio e servizi, dalla viabilità alla sicurezza. Il nostro obiettivo è riportare le famiglie al centro storico, puntare sulla qualità dei servizi, vogliamo ordine, i presìdi, i posti di blocco con il carro attrezzi, i cani cinofili. Siamo stanchi di chi fa business con la droga, di chi scorazza con i motorini, di chi sconosce l’educazione civica, disturba e fa scappare via l’utenza, la...

Leggi tutto
Turismo: nasce “Metropolitan Pass Palermo”, app gratuita promossa da Confcommercio
Apr15

Turismo: nasce “Metropolitan Pass Palermo”, app gratuita promossa da Confcommercio

L’area metropolitana di Palermo sara’ in rete tramite una app gratuita che permettera’ di “fare sistema” tra turisti e imprese. La piattaforma digitale, presentata stamane a Palazzo delle Aquile, sede del Comune, promossa da Confcommercio Palermo, in collaborazione con la societa’ Informamuse, consentira’ a tutti gli imprenditori ed i commercianti di valorizzare la propria attivita’ e al contempo migliorare la comunicazione diretta con i turisti che arrivano nel capoluogo siciliano. La “MetropolitanPass” – Palermo ha ricevuto il patrocinio della Citta’ Metropolitana di Palermo, dei Comuni di Palermo e Monreale, della Fondazione Unesco, di Palermo arabo normanna, di Gesap, dell’Autorita’ di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Occidentale, di Federalberghi. A presentare la app sono stati il sindaco Leoluca Orlando, la presidente di Confcommercio Palermo Patrizia Di Dio, il sindaco di Cefalu’ Rosario Lapunzina, il vice presidente vicario di Confcommercio Palermo Nicola Farruggio, presidente di Federalberghi Palermo, il direttore generale di Informamuse, Antonella Santangelo, il responsabile marketing Marco Di Marco ed il presidente di Gesap Tullio Giuffre’. “Palermo, cosi’ come Monreale e Cefalu’, da alcuni anni – ha sottolineato Patrizia Di Dio, presidente Confcommercio Palermo – sta vivendo un momento particolarmente incoraggiante per il numero di presenze di visitatori che restano affascinati dalle bellezze artistiche e culturali dei luoghi, oltre che dalle tipicita’ gastronomiche riconosciute in tutto il mondo. Nonostante questi lusinghieri risultati – ha aggiunto la presidente di Confcommercio Palermo – sovente le informazioni ‘di visita’ a cui accedono i nostri turisti sono spesso frammentarie e poco chiare, ed in alcuni casi manca una specifica comunicazione strategica che li guidi nella migliore costruzione di quella che possiamo definire ‘esperienza di viaggio’. Abbiamo pensato che mancasse uno strumento ormai indispensabile per il turista, uno strumento ricco di contenuti utili anche ad elevare lo standard di qualita’ della citta’. Come Confcommercio abbiamo interpretato il nostro ruolo in modo ‘proattivo’, innanzitutto cercando la soluzione che mancava e poi abbiamo fatto ‘sistema’ tra tutti i soggetti che hanno condiviso la app. Riteniamo quindi come Confcommercio – ha concluso Patrizia Di Dio -, che l’intero territorio possa e debba ‘sfruttare’ al massimo le potenzialita’ delle nuove tecnologie, che vanno incontro alle esigenze dei turisti e visitatori sempre piu’ alla ricerca di guide semplici e ‘a portata di mano'”. La piattaforma multilingue (nella versione Android e iOS) gratuita per il turista, consentira’ alle imprese di inserire sconti e promozioni indirizzate a chi si trovera’ nei pressi della propria attivita’. L’app, secondo i promotori, migliorera’ l’esperienza del visitatore permettendo una maggiore facilita’ nell’organizzazione del viaggio e del soggiorno e dara’ alle aziende moltissime nuove possibilita’ per valorizzare la propria offerta. La “MetropolitanPass” permettera’ di muoversi con...

Leggi tutto
Palermo. Il Centro studi Basile organizza un convegno sul turismo della costa Sud
Apr15

Palermo. Il Centro studi Basile organizza un convegno sul turismo della costa Sud

La storia di Palermo è intimamente legata alla cultura del mare. Il mare con le sue attività diventa l’occasione di crescita lavorativa e luogo di insediamento. Sia al nord, verso il mare (Mondello, Partanna, Sferracavallo, Barcarello), sia a Sud sulla strada per Bagheria e Termini Imerese (Oreto, Romagnolo, Settecannoli). L’attuale conurbazione di Palermo ribadisce il rapporto che la città ha con il suo territorio marino, il valore della tradizione passata nell’evoluzione di quella presente, significa non dimenticare le proprie origini a partire da essi per sollecitare gli sviluppi futuri. Ma il mare oggi è malato. Molteplici le cause; urbanizzazione, inquinamento, sovra sfruttamento della materie ittiche e cambiamenti climatici, sono ritenuti dagli esperti le principali cause di disequilibrio. Per trovare la giusta ricetta per curare, salvare il mare e chiedere “a che punto siamo?” l’associazione Centro studi ‘Ernesto Basile’ organizza anche quest’anno, il convegno “Costa Sud, Turismo ecosostenibile” per proseguire il percorso, fino ad ora vincente, di coinvolgimento della cittadinanza circa le vicende della costa, anche in virtù della possibilità tra qualche tempo di poter restituire tale meraviglia ai cittadini attraverso il ritorno alla balneabilità. Il convegno, che si terrà martedì 16 aprile a partire dalle ore 9,30 all’hotel San Paolo Palace (via Messina Marine,91 Palermo), vedrà la presenza, tra gli altri, del presidente dell’ARS, Gianfranco Miccichè, degli assessori regionali alle Attività Produttive, Mimmo Turano, del Turismo, Sandro Pappalardo, delle Infrastrutture, Marco Falcone e della Formazione, Roberto Lagalla, del sindaco di Palermo Leoluca Orlando e degli assessori comunali all’Ambiente, Giusto Catania e Lavori pubblici, mare e coste, Maria Prestigiacomo; del sindaco di Ficarazzi Paolo Martorana. Interverranno il presidente dell’autorità del sistema portuale del mare per la Sicilia occidentale, Pasqualino Monti, l’ammiraglio Roberto Isidori, comandante della Capitaneria di Palermo, il Dr. Vincenzo Ruvolo, direttore area mare dell’Arpa Sicilia, e tanti altri. Modererà il convegno il Dr. Pasquale Terrani...

Leggi tutto
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com