Mafia: a Palermo sequestro da 7 mln all’imprenditore Splendore
Mar18

Mafia: a Palermo sequestro da 7 mln all’imprenditore Splendore

La guardia di Finanza di Palermo ha sequestrato beni mobili e immobili, aziende, disponibilita’ finanziarie, contanti, per un valore complessivo di circa 7 milioni di euro nei confronti dell’imprenditore Enrico Splendore. Le indagini hanno consentito di ricostruire il profilo di Splendore, punto di riferimento nel settore delle scommesse sportive. Fin dagli anni ’90 Splendore ha esercitato abusivamente l’attivita’, poi proseguita parallelamente a quella legale. Ha riportato una condanna per esercizio di giochi d’azzardo nel 1990 e condannato, in primo e secondo grado, per essersi associato con altre persone allo scopo di commettere piu’ reati di esercizio abusivo di attivita’ di gioco o di scommessa dal gennaio 2007 al settembre 2010. Le indagini hanno evidenziato come Enrico Splendore abbia allacciato relazioni con diverse persone avvicendatisi nel tempo ai vertici delle cosche mafiose di Brancaccio, Corso dei Mille e Villabate, dove l’imprenditore ha concentrato i suoi interessi, anche legali. Tra questi il Bar Splendore, attivita’ commerciale nel cuore del quartiere Settecannoli, controllato dalla cosca mafiosa di Corso dei Mille. Le indagini hanno permesso di far emergere la vicinanza di Splendore con esponenti di spicco del mandamento mafioso di Brancaccio, come Pietro Tagliavia. Conferme sono arrivate dalle dichiarazoni rese da diversi collaboratori di giustizia come Andrea Bonaccorso, Stefano Lo Verso. Tra i beni sottoposti a sequestro vi sono 4 immobili a Palermo, il Bar Splendore nel quartiere Brancaccio-Settecannoli, 14 conti correnti e 4 autovetture....

Leggi tutto
Palermo. Il giovanissimo Alessandro Laura  Quartet feat. Vito Giordano in concerto
Mar05

Palermo. Il giovanissimo Alessandro Laura Quartet feat. Vito Giordano in concerto

La Fondazione The Brass Group,  una delle maggiori realtà musicali nazionali, nata da un’idea del Maestro Ignazio Garsia nel 1974 come gruppo di ottoni, da cui “The Brass Group”,  da più di quarant’anni realizza una continuativa attività artistica che ha permesso a diversi artisti di solcare il palcoscenico prima nello scantinato in via Duca della Verdura tra i quali grandi nomi del mondo del jazz come Ray Brown, Chet Baker e Charles Mingus,  per poi aprire le esibizioni al pubblico del Ridotto dello Spasimo e del Real Teatro Santa Cecilia.  Ed è con questo spirito dedito alla musica jazz che oramai da due anni viene realizzata una rassegna dedicata ai giovani talenti. Con ciò, la Fondazione il Brass Group si conferma non solo scuola di formazione musicale, ma anche ente di produzione di eventi artistici che la identificano come “regista” di  diverse attività culturali.  Continua infatti con successo la stagione dedicata agli “enfants prodiges”  proposta dal Brass, in accordo con il  Conservatorio di Palermo, Alessandro Scarlatti. Per “Brass Talents”, mercoledì 6 marzo  a partire dalle ore 21.00 al Ridotto dello Spasimo, si esibirà Alessandro Laura feat Vito Giordano accompagnato da  Giuseppe Preiti al piano, Giuseppe Costa al contrabasso, Giuseppe Madonia alla batteria. Inoltre, la novità assoluta di quest’anno è l’apertura del Blue Brass alle 22.15 a jam sessions, il cui ingresso è gratuito, realizzate da giovani artisti alla fine di ogni concerto fino alle 23.30.  Il tutto coordinato dagli allievi del Conservatorio  Roberta Sava e Walter Nicosia per dare uno spazio open a chi desidera trascorrere una serata all’insegna dell’improvvisazione e della buona...

Leggi tutto
Palermo. Carnevale d’Himera 2019: tutti gli eventi
Feb28

Palermo. Carnevale d’Himera 2019: tutti gli eventi

  L’ufficio territoriale di Confcommercio Palermo è stato scelto come sponsor tecnico del “Carnevale d’Himera 2019” e quindi per la migliore riuscita della manifestazione collabora con la ProLoco di Termini Imerese e l’amministrazione comunale. FederAnimazione ha messo in cantiere una pacchetto di iniziative e di eventi da realizzare per le vie del centro commerciale di Termini Imerese, in determinate giornate che precedono il carnevale termitano. Le giornate interessate del Villaggio di Carnevale saranno giovedì 28, sabato 2 marzo, domenica 3 marzo e martedì 5 marzo. In particolare sabato 2 marzo Il gruppo di animatori di FederAnimazione Confcommercio si occuperà appunto di portare allegria e animare la zona commerciale in modo da renderla attrattiva in un momento economico difficile anche per le aziende del territorio. Il Villaggio di Carnevale a Termini Imerese il 2 marzo interesserà tutto il centro commerciale all’aperto di Termini bassa. All’interno del villaggio, sono previste postazioni delle scuole di maestri cartapestai che organizzano anche laboratori per bambini. Vari artisti itineranti si esibiranno per le vie con esibizioni allegre, divertenti e adatte a tutta la famiglia. Per i più piccoli sarà anche possibile fare una foto per le vie della città con le maschere rappresentative del nostro Carnevale, “U Nannu ca Nanna” e con le mascotte Disney, tra cui Minnie e Topolino, Paperino e Paperina, inoltre clown artisti di strada omaggeranno ai passant meravigliose sculture di Ballon Art; iniziative coordinate e sostenute dall’ufficio territoriale di Termini Imerese di Confcommercio Palermo.   Il programma sabato 2 marzo dalle 16 alle 20: parata carnevalesca “U Nannu ca Nanna” (a cura della ProLoco) con gli animatori itineranti travestiti da clown e mascotte di Disney ( a cura di Confcommercio) che allieteranno il pomeriggio di shopping nel centro storico di Termini bassa. Street Band itinerante  “I Tinto Brass” dalle 17:30 alle 20. Tre postazioni di Laboratori dei maestri cartapestai (a cura della ProLoco), infine la banda musicale di Termini Imerese. Domenica 3 e martedì 5 marzo nel pomeriggio l’animazione itinerante a cura di FederAnimazione Confcommercio Palermo   e la sfilata dei carri allegorici alla Marina di Termini Imerese....

Leggi tutto
Brass: in scena   Aziza Mustafa Zadeh  in “From Azerbain al Real Teatro Santa Cecilia
Feb28

Brass: in scena Aziza Mustafa Zadeh in “From Azerbain al Real Teatro Santa Cecilia

.   Il sipario dello storico teatro palermitano Real Teatro Santa Cecilia si aprirà questo fine settimana con una artista internazionale, Aziza Mustafa Zadeh torna a Palermo diciannove anni dopo la sua precedente esibizione del maggio 2000, sempre invitata dalla Fondazione the Brass Group, in un’atmosfera tutta strumentale. Un concerto unico nel suo genere, quello previsto nella rassegna Brass in Jazz,  sabato 2 marzo, con doppio turno, alle ore 19.00 e 21.30. Tra le infinite declinazioni stilistiche e geografiche che nell’arco di oltre un secolo hanno segnato l’intricato percorso del jazz, quella di Aziza Mustafa Zadeh è certamente tra le più originali ed esclusive, al punto che per definire compiutamente la musica dell’artista è stata coniata l’etichetta di “jazz-mugam”. La quarantanovenne pianista, cantante e compositrice, infatti, è nata a Baku, capitale dell’Azerbaijan (la città è anche il più grande porto di tutto il Caucaso) e il profondo radicamento che in lei hanno le sue origini hanno finito per farle esprimere un particolare linguaggio meticcio che ingloba cospicui elementi etnici, marcate influenze classiche e dell’avanguardia contemporanea unitamente ad una naturale propensione ai modi improvvisativi del jazz. Nella formazione di Aziza un ruolo importante l’hanno avuto certamente i genitori, entrambi artisti musicali. Il padre Vagif era rinomato pianista e compositore ed è a lui che si deve la creazione del “jazz-mugam”, apprezzato anche da Dizzy Gillespie, il quale ha avuto modo di affermare: “Vagif Mustafa Zadeh era un grande genio che, sfortunatamente, è nato in anticipo sui tempi. La sua musica è come se provenisse da un altro pianeta, è una musica che viene dal futuro”. La madre Eliza aveva iniziato brillantemente come cantante di prestigiose formazioni classiche, come la Georgian Philarmonic, l’Azerbaijan Philarmonic ed il Sevil Ensemble, poi si era dedicata al “jazz-mugam” ma, alla morte del marito, ha preferito abbandonare la scena artistica per dedicarsi completamente alla carriera della figlia. Immersa in un simile flusso sonoro, era inevitabile che Aziza ne assorbisse ogni aspetto. Già a tre anni debuttava in pubblico col padre, poi cominciava a studiare pianoforte manifestando un notevole interesse per Bach e Chopin ma presto si avviava sul sentiero dell’improvvisazione, coagulando in uno stile personale, sia vocale che strumentale, tutte le influenze assorbite. Tecnica magistrale ed originalità di espressione le guadagnavano presto la ribalta internazionale e l’attenzione della critica mondiale, segnata nel 1988 dalla conquista del terzo posto alla prestigiosa competizione pianistica intitolata a Thelonious Monk, massimo riconoscimento mondiale per un pianista jazz. Da allora, tournèe e dischi ne hanno viepiù consolidato il talento ed oggi la vocalità unica e magica, l’immanente senso di spiritualità che pervade la sua musica (“Per me la spiritualità è la cosa più importante della vita” dice Aziza), la...

Leggi tutto
Palermo. Francesco Guaiana venerdì al Brass in trio con Bevilacqua e Urso  Trio sul palco della rassegna Brass at Spasimo con ‘Unsaid Songs
Feb27

Palermo. Francesco Guaiana venerdì al Brass in trio con Bevilacqua e Urso Trio sul palco della rassegna Brass at Spasimo con ‘Unsaid Songs

 Un trio di rodata formazione quello che aprirà il sipario del Blue Brass per la rassegna della Fondazione the Brass Group, “Brass at Spasimo”. Francesco Guaiana  Trio con lo spettacolo ‘Unsaid Songs’, si esibirà dunque venerdì 1 marzo alle ore 21.35 con un sound squisitamente jazzistico, forte di un amalgama costruito in anni di collaborazione, interpretando con brillantezza e grande carica emotiva. Francesco Guaiana, autore di tutta la musica del trio, presenta una serie di composizioni originali scritte ed interpretate con l’intento di perseguire una ormai sempre più rara semplicità ed essenzialità. La matrice jazzistica presente da sempre nel  suo percorso artistico si esprime qui attraverso un approccio compositivo meno legato all’improvvisazione estemporanea e più aderente alla struttura formale delle composizioni, allo sviluppo melodico e a un calibrato uso dell’effettistica perseguendo costantemente la necessaria interazione con gli altri musicisti. Il trio è completato dalla  ormai consolidata  sezione ritmica formata da Gabrio Bevilacqua al contrabbasso e da  Giuseppe Urso alla batteria. Chitarrista e compositore, Guaiana, si forma musicalmente a Palermo, dove si avvicina allo studio del  Jazz e della musica classica. Dopo varie esperienze artistiche in Italia, si trasferisce a Boston nel 1999 grazie a una borsa di studio e si laurea al Berklee College of Music nel 2001, dopo aver studiato con Mick Goodrick, Jon Damian, Dave Samuels. Ha effettuato concerti in Italia, Austria, Olanda, Germania, Svizzera, Rep.Ceca, Francia, Spagna, Stati Uniti, Slovacchia e  collaborato con artisti del calibro di Gary Burton, Bob Moses, Paul Jeffrey, Ferenc Nemeth, Andrea Parkins, Karl Berger;  ha fatto parte dello staff docenti del Berklee College collaborando con Bob Stoloff,  Kevin Mahogany e Bill Pierce ed ha effettuato master class  in  Spagna, Portogallo, Polonia, Inghilterra, Lettonia, Ungheria. Rientrato in Italia dopo l’intensa esperienza negli stati Uniti,  svolge a tempo a pieno attività didattica e concertistica. E’ attualmente docente di chitarra jazz presso i Conservatori di Musica di Trapani e...

Leggi tutto
Palermo. Sul palco del  “BRASS TALENT”  Danilo Rabbonì Alex Faraci, Vitrano Damiano, Vincenzo Piccione e Carlo Longo
Feb25

Palermo. Sul palco del “BRASS TALENT” Danilo Rabbonì Alex Faraci, Vitrano Damiano, Vincenzo Piccione e Carlo Longo

Ancora una volta grandi sorprese per la stagione del “Brass Talent” al Blue Brass, il Ridotto dello Spasimo, con giovani artisti talentuosi amanti della musica jazz e blues. L’appuntamento previsto mercoledì 27 febbraio alle ore 21.00, vedrà sul palco un gruppo ben compatto e pieno di sound: Danilo Rabbonì Alex Faraci, Vitrano Damiano, Vincenzo Piccione e Carlo Longo. Un’esibizione ricca di curiosità, quella proposta dal Brass, che vede protagonisti  artisti che hanno fatto della musica del jazz  la propria ragione di vita con un imprinting fortemente connotativo per il background culturale musicale e tanto, tanto studio alle spalle. Tant’è che il concerto proposto, fa parte proprio della rassegna che la Fondazione The Brass Group ha voluto dedicare ai giovani talenti del jazz made in Sicilia. Inoltre,  la novità assoluta di quest’anno è l’apertura del Blue Brass alle 22.15 a jam sessions, ad ingresso  gratuito, realizzate da giovani artisti alla fine di ogni concerto fino alle 23.30.  Il tutto coordinato dagli allievi del Conservatorio  Roberta Sava e Walter Nicosia per dare uno spazio open alle “nuove leve”. Il costo del biglietto è intero 5€ incluso  diritti di prevendita e  per gli studenti under 25 ridotto a 2€ incluso i diritti di prevendita. Sarà possibile acquistare i biglietti presso i due punti di prevendita del Brass, uno presso il Real Teatro Santa Cecilia (Piazza Santa Cecilia n. 5 – 90133 Palermo – 091\ 88 75 201, 091 88 75 119, dal lunedì al venerdì a partire dalle 9.30 sino alle 12.30, ed un altro presso Santa Maria dello Spasimo (Via dello Spasimo, n. 15 – 90133 Palermo – 091 77 82 860, 091 77 82 861) dal lunedì al venerdì a partire dalle ore 15.30 alle...

Leggi tutto
Palermo. Tari 2018. al via recupero con sanzioni ridotte
Feb21

Palermo. Tari 2018. al via recupero con sanzioni ridotte

Al via dall’1 marzo l’operazione “compliance” 2018. Lo rende noto il Comune di Palermo, sottolineando in una nota che “chi non ha pagato la Tari relativa all’anno 2018 ricevera’ una lettera con cui si comunica che il mancato versamento puo’ essere regolarizzato avvalendosi dell’istituto del ravvedimento operoso. Cio’ consentira’ di versare il tributo dovuto con l’applicazione di sanzioni ridotte: del 4,29%, anziche’ del 30%, per l’omesso versamento della rata Tari dell’aprile 2018; del 3,75%, anziche’ del 30%, per l’omesso versamento della rata Tari dell’ottobre 2018”. L’operazione “compliance” 2018 riguarda 11.772 evasori. Si tratta di utenze domestiche e non domestiche (13.035 in totale), che complessivamente dovrebbero versare nelle casse del Comune piu’ di 10,3 milioni. Per semplificare la determinazione ed il pagamento dell’importo dovuto o la comunicazione di eventuali rettifiche dei dati, sul Portale dei Servizi Online del Comune di Palermo sara’ disponibile, fanno sapere dagli uffici comunali, il servizio “Compliance Tari 2018” che comprende la calcolatrice Tari e un Modulo Comunicazione da compilare online. La calcolatrice consente di pagare direttamente on line con PAgoPA oppure di stampare il modello F24 precompilato (non occorre, quindi, inserire alcun dato) ed effettuare il versamento presso gli sportelli bancari e postali o tramite home-banking. Il modulo di comunicazione serve per comunicare errori nella determinazione del dovuto. Cio’ consentira’ l’aggiornamento tempestivo della posizione fiscale del contribuente che non dovra’ piu’ sopportare file agli sportelli con l’ansia della scadenza del termine di pagamento. Il piano invio delle lettere di “compliance” riguardera’, in un primo momento, le utenze con debito superiore a 500 euro. La consegna delle lettere avverra’ tramite Pec per le utenze non domestiche e tramite lettera cartacea per quelle domestiche. “Perche’ sia possibile pagare meno – dichiara il sindaco, Leoluca Orlando – e’ necessario che tutti paghino e che non ci siano ‘furbetti’ e ‘furboni’. Anche per questo motivo, l’operazione che parte fra qualche giorno sara’ rivolta a coloro che hanno debiti maggiori. Il lavoro svolto in questi anni per il contrasto all’evasione si e’ mosso su un doppio binario: maggiore dialogo con i cittadini e migliori strumenti per evitare il ricorso al contenzioso legale da un lato, caccia serrata agli evasori incalliti dall’altro. Un lavoro che ha dato i suoi frutti testimoniata dalla crescita della riscossione”. “Continua – sottolinea l’assessore al Bilancio, Antonino Gentile – l’opera di ammodernamento dei servizi fiscali per agevolare i pagamenti dei tributi dovuti. Dopo che nel 2018 e’ entrato in vigore l’innovativo regolamento sul ravvedimento operoso che consente ai cittadini di prevenire gli accertamenti e adempiere anche in ritardo con sanzioni minime, anche quest’anno, il Comune ha deciso di concedere un’ulteriore possibilita’ prima di notificare gli avvisi...

Leggi tutto
Palermo. M5S, incontro su: “Resto al Sud e Microcredito: come finanziare le buone idee”
Feb21

Palermo. M5S, incontro su: “Resto al Sud e Microcredito: come finanziare le buone idee”

Si svolgerà venerdì 22 febbraio, alle 16.00, presso l’ufficio territoriale del MoVimento 5 Stelle di Palermo, sito in via Libertà 64/a, l’evento “Resto al Sud e Microcredito: come finanziare le buone idee”. L’incontro sarà introdotto dal senatore M5S Steni Di Piazza e ospiterà gli interventi di Giuseppe Glorioso (referente Invitalia), Alessandro Cacciato (consulente digitalizzazione imprese e pubblica amministrazione) e Simone Lucido (Next _ Nuove Energie X il...

Leggi tutto
Palermo. Per la rassegna della Fondazione the Brass Group  “Play Piano Play”  Giuseppe Vasapolli in concerto
Feb20

Palermo. Per la rassegna della Fondazione the Brass Group “Play Piano Play” Giuseppe Vasapolli in concerto

  Con deliziosa autoironia in ” Plays the music of Kiss Chichens” Giuseppe Vasapolli si esibirà questa settimana  per la rassegna “Play Piano Play”della Fondazione the Brass Group. Per “Le Musiche del Nostro Tempo”. giovedì 21 febbraio alle ore 21.00 al Real Teatro Santa Cecilia, salirà sul palco del teatro storico il musicista di risonanza internazionale con una performance molto particolare basata su un sound raffinato e ricercato. Giuseppe Vasapolli, classe 1981, siciliano di origine, si divide oggi tra Palermo e Los Angeles, dove opera come compositore per cinema e televisioni. Laureato presso il conservatorio di Palermo in pianoforte e composizione jazz, si è poi perfezionato negli States dove ha studiato composizione per il cinema, orchestrazione e direzione con Thomas Newman. Vanta diverse collaborazioni come pianista jazz tra cui Bosso e Francesco Cafiso. Ha tenuto concerti in Australia, Stati Uniti, Sud Africa, Germania, Emirati Arabi, e ha scritto vari arrangiamenti per big band e jazz ensembles. Nel 2104 ha registrato con la London Symphony Orchestra per il nuovo disco di Francesco Cafiso, di cui ha curato gli arrangiamenti. Da alcuni anni preferisce dedicarsi prevalentemente alla composizione per le immagini, scrivendo per numerosi film e show televisivi statunitensi. Ha infatti composto musiche per varie trasmissioni in onda su AMC, ABC, History Channel, National Geographic, Disney Channel, NBC, CBS. Nel 2012 ha lavorato come compositore per lo show televisivo “Larry Gelwix: No Regrets”. Quest’ultimo lavoro ha ricevuto un Emmy Award nel 2012. Un’altra nomination agli Emmy Awards ha ricevuto il musical “The Bright Side” -ˇ girato a Los Angeles -ˇ di cui ha composto la colonna sonora. Ad Aprile 2013 ha scritto le musiche per la scena d’apertura degli MTV Film Awards con gli attori James Franco (Il Grande e Potente Oz, Alien Covenant) e Rebel Wilson (Perfect Pitch) tenutisi a Los Angeles presso i Sony Studios e trasmessi in oltre sessanta paesi nel mondo. Ha lavorato per la serie televisive “Kickin It” e “Gamer’s Guide To Pretty Much Everything” prodotte da Disney. Nel 2014 ha composto la sigla di apertura del Red Carpet degli 86° Oscar Academy Awards in onda in America sulla rete nazionale ABC e ha composto per gli MTV Movie Awards 2014, lavorando sulla clip di lancio per la presentazione in anteprima mondiale del blockbuster “The Amazing Spiderman 2” con i protagonisti Jamie Foxx, Andrew Garfield, Conan O’Brien e Emma Stone. Nello stesso anno è stato chiamato a scrivere alcune delle musiche dello show televisivo “Michael Bublè 4th Christmas Annual Special” in onda in America su NBC il 14 Dicembre. Ha collaborato come compositore alla serie televisiva “Criminal Minds” in onda su CBS. Impegnato anche in ambito accademico ricopre dal 2010 la cattedra di orchestrazione e arrangiamento...

Leggi tutto
Palermo. Giuseppe Urso trio in scena con “Shape” venerdì al “Brass at Spasimo”
Feb19

Palermo. Giuseppe Urso trio in scena con “Shape” venerdì al “Brass at Spasimo”

  Una nuova verve ritrovata che coniuga sonorità a tinte forti insieme alla raffinatezza che predomina, questo è il tema prinicipe del concerto “Shape” che andrà in scena sul palco del Blue Brass, previsto all’interno della rassegna Brass at Spasimo venerdì 22 febbraio alle ore 21.35. La performance musicale vedrà protagonisti il Maestro Giuseppe Urso alla batteria accompagnato da Valerio Rizzo al piano e Stefano India basso elettrico. Il trio ha all’attivo il disco Shapes per la Da Vinci Publishing di Osaka che ha ricevuto ampi consensi da parte della stampa specializzata italiana e internazionale. Nuove composizioni originali e rielaborazioni per una ricerca continua senza mai perdere la comunicazione con il pubblico e privilegiando l’aspetto dell’interplay e della eterogeneità delle atmosfere proposte. Lo stesso Urso interviene sull’esibizione dichiarando che “Il Trio ha all’attivo già diversi concerti importanti realizzati, c’è un attenzione generale alle varie forme del jazz  varie culture musicali, ma il carattere fortemente dinamico, partendo dai principi della tradizione che guarda tuttavia  molto avanti in termini di sonorità, la ricerca degli spazi e dell’arte del fare respirare la musica. Ecco alcuni dei temi che il mio spirito sente di dover comunicare con questo mio ultimo lavoro, che condivido con generosità con due giovani talenti per un risultato che trovo molto vicino alla mia dimensione musicale attuale. Il sogno di una libertà ritrovata attraverso i propri desideri trasposti in musica senza ostentare, con la naturalezza necessaria. La ricerca della sonorità, silenzi e melodie ispirate, filtrate dalla sensibilità contemporanea.” Come suggerisce il titolo del disco, “Shape” è un caleidoscopio di emozioni e suggestioni che assume varie forme, dando sempre risalto alla ricerca armonica ed alle ispirate melodie, alcune originali, altre proposte con arrangiamenti inediti di materiali sonori provenienti dal passato o dal repertorio pop/rock contemporaneo, con connotati stilistici che richiamano comunque alla tradizione nelle sonorità. Il costo del biglietto è di euro Biglietto Intero 10€ + diritti di prevendita, ridotto Under30 7,5€ + diritti di prevendita. Da quest’anno, inoltre, la Fondazione ha attivato, oltre all’acquisto online dei biglietti tramite il circuito www.bluetickets.it e i punti vendita autorizzati, altri due punti di prevendita, uno presso il Real Teatro Santa Cecilia (Piazza Santa Cecilia n. 5 – 90133 Palermo – 091\ 88 75 201, 091 88 75 119, dal lunedì al venerdì a partire dalle 9.30 sino alle 12.30, ed un altro presso Santa Maria dello Spasimo (Via dello Spasimo, n. 15 – 90133 Palermo – 091 77 82 860, 091 77 82 861) dal lunedì al venerdì a partire dalle ore 15.30 alle 19.30. Infoline Fondazione The Brass Group: 091 778 2860 – 3312212796, info@thebrassgroup.it,...

Leggi tutto
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com