Zone franche montane, Attinasi (Assoimpresa): “Sì alla legge, sosteniamo lo sviluppo del territorio”
Set23

Zone franche montane, Attinasi (Assoimpresa): “Sì alla legge, sosteniamo lo sviluppo del territorio”

“Le Madonie e i suoi borghi rappresentano un’imperdibile occasione di sviluppo e ricchezza per la Sicilia, così come altre zone montane della nostra Isola che però vanno sostenute e valorizzate. Per questo Assoimpresa chiede al governo regionale e all’Ars di affrontare con urgenza il tema delle Zone franche montane, rispondendo così alle legittime richieste del territorio e delle imprese”. Lo dice il presidente di Assoimpresa Mario Attinasi. “Le Zone franche montane possono rappresentare lo strumento ideale per favorire lo sviluppo del territorio, creando lavoro e ricchezza – continua Attinasi -. Una peculiarità che la Sicilia deve sfruttare al meglio, dimostrando di poter offrire sul mercato un turismo vario e per tutti i gusti. Chiediamo alla politica di farsi carico del problema ascoltando le istanze del mondo produttivo”....

Leggi tutto
Palermo. Anniversario uccisione Lia Pipitone, l’associazione Millecolori onlus presenta una Casa di accoglienza ad indirizzo segreto
Set19

Palermo. Anniversario uccisione Lia Pipitone, l’associazione Millecolori onlus presenta una Casa di accoglienza ad indirizzo segreto

In occasione del XXXVI anniversario dell’uccisione di Lia Pipitone, il 23 settembre alle ore 16 in via Ammiraglio Persano a Palermo, l’associazione Millecolori onlus – Centro antiviolenza Lia Pipitone presenta la creazione di una Casa di accoglienza ad indirizzo segreto per donne e minori vittime di violenza. La struttura portante, ovvero il centro antiviolenza, sorge nel cuore del quartiere di Monte Pellegrino da anni è a disposizione delle vittime e al suo interno è dotata di professioniste specializzate in consulenza legale e psicologica . “ L’apertura della Casa rifugio – sottolinea Adriana Argento, responsabile del Centro Antiviolenza Lia Pipitone – per il centro diventa il completamento di un percorso a tutela e garanzia delle vittime di violenza e una risposta più tempestiva alle richieste di messa in sicurezza per le donne che si rivolgono al centro antiviolenza. Speriamo che da ciò possano rafforzarsi i rapporti con la rete antiviolenza già esistente per perseguire l’obiettivo primario ovvero la tutela delle donne”. “Nel corso della nostra attività ci siamo scontrati con alcuni fenomeni che noi piace definire “ incidenti di percorso”  come quello avvenuto lo scorso 24 settembre abbiamo trovato distrutto il gruppo elettrico che consente l’apertura della saracinesca del Centro- sottolinea Federica Prestidonato- responsabile dell’area legale penale del Centro. Ma devo dire che abbiamo riscontato e trovato  subito dopo pieno appoggio non solo della parte strettamente istituzionale, ma anche di alcuni partner . Fra questi la Unicredit che, con il contributo “Carta Etica”, ha dotato il Centro Antiviolenza di un sistema di videosorveglianza per una maggiore sicurezza delle Donne e COOP Alleanza 3.0 che ha donato alla Casa di Accoglienza parte dell’arredo. Nonostante alcune difficoltà ci siamo promesse di andare avanti in questo percorso di libertà da ogni forma di violenza”. Un progetto che è stato appoggiato da UniCredit. “UniCredit è da sempre vicina alle esigenze del territorio in cui opera  – sottolinea Roberto Cassata, Responsabile Relazioni con il Territorio Sicilia di UniCredit, anche in virtù del nostro ruolo di banca di riferimento. Il tema della solidarietà ci sta particolarmente a cuore come banca: noi vogliamo essere non solo finanziatori ma anche protagonisti e facilitatori di un cambiamento nella società. In UniCredit crediamo che per fare bene bisogna fare del bene e questo si traduce concretamente in diverse iniziative. Il contributo di UniCredit è stato finanziato dalla ‘UniCreditCard Flexia Classic E’, una carta di credito che raccoglie il 2 per mille di ogni spesa effettuata dai clienti, alimentando così un fondo che la Banca destina ad iniziative di solidarietà nel territorio. Dal 2011 al 2018, attraverso questo prodotto bancario, la banca ha assegnato oltre 1 milione 500 mila euro in Sicilia a 145 onlus che...

Leggi tutto
Palermo. Cciaa: insediata la commissione dei raccomandatari marittimi
Set19

Palermo. Cciaa: insediata la commissione dei raccomandatari marittimi

Si è insediata alla Camera di Commercio di Palermo ed Enna la Commissione per l’iscrizione e la gestione dell’elenco dei Raccomandatari marittimi, nominata con decreto del ministro dei Trasporti di concerto con il ministro dello Sviluppo economico. “Dopo anni di inattività – dice il presidente della Camera di Commercio Palermo ed Enna, Alessandro Albanese – abbiamo finalmente insediato la nuova Commissione. Assicuriamo così il massimo supporto alla naturale vocazione della città di Palermo, capitale dinamica e ambiziosa per le marinerie commerciali e turistiche, crocieristiche e da diporto, cosa che stiamo facendo anche in questi giorni con l’Assonautica provinciale, presente alla Fiera di Genova a supporto delle imprese locali operanti nel settore nautico-cantieristico”.  La nuova Commissione è presieduta da Rossana Guzzo, magistrato presso la Corte D’Appello di Palermo. I componenti sono: il comandante della direzione marittima, Antonio Cacciatore; i rappresentanti degli armatori, Pietro Barbaro e Vincenzo Costa; i rappresentanti sindacali Agostino Falanga e Franco Perasso; i rappresentanti dei raccomandatari marittimi, Vittorio Meli e Gaspare Panfalone; il rappresentante della Cciaa, Fabrizio Bignardelli; e l’esperto in materie giuridiche Nicola Romana. I Raccomandatari marittimi sono professionisti che svolgono attività di raccomandazione di navi, quale assistenza al comandante nei confronti delle autorità locali o di terzi, ricezione o consegna delle merci, operazioni imbarco e sbarco passeggeri con rilascio dei relativi documenti e, inoltre, altre analoghe attività per la tutela degli interessi loro...

Leggi tutto
Ragusa. confeserfidi aderisce al mese dell’educazione finanziaria
Set18

Ragusa. confeserfidi aderisce al mese dell’educazione finanziaria

Ritorna dall’1 al 31 ottobre 2019 il Mese dell’Educazione Finanziaria promosso dal Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria, cui partecipa il Ministero dell’Economia e della Finanza ed altre istituzioni. Momenti di riflessione, gioco, confronto e spettacolo sulla gestione del risparmio e su come investire il proprio denaro, ma anche sui temi assicurativi e previdenziali, molti aperti alla cittadinanza. CONFESERFIDI, unico Confidi in Sicilia ad essere inserito nel programma ufficiale, parteciperà a questo importante appuntamento con un ricco palinsesto. Previsti convegni, spettacoli e giochi rivolti al mondo delle imprese, della scuola, dell’arte e anche ai più piccoli, aventi ad oggetto il seguente tema: “Microcredito e inclusione sociale”. Vogliamo dare anche noi, sottolinea il Dott.Bartolo Mililli (AD Confeserfidi) un contributo fattivo perchè tutti possano costruirsi un futuro sereno e sicuro, consapevoli che solo con una maggiore conoscenza finanziaria si potrà pianificare bene il proprio futuro, risparmiare di più, investire meglio i propri risparmi e gestire razionalmente i propri...

Leggi tutto
Tanti i nomi prestigiosi all’interno del cartellone artistico della rassegna “Brass in Jazz”
Set18

Tanti i nomi prestigiosi all’interno del cartellone artistico della rassegna “Brass in Jazz”

    Tanti  i nomi del mondo jazz da ascoltare e vivere per la nuova stagione concertistica del Brass. Dopo il sold out del secondo turno del sabato sera, è ancora possibile abbonarsi alla stagione della Fondazione the Brass Group per il  prossimo  programma concertistico 2019 e 2020 della rassegna “Brass in Jazz”. Una novità assoluta di quest’anno, grazie ai bilanci in attivo da due anni: il Brass raddoppia i concerti in abbonamento. Sono in programma infatti concerti sia il venerdì che il sabato, sempre con  doppio turno, uno alle ore 19.00 e l’altro alle ore 21.30. Tanti gli artisti in cartellone come il batterista, Billy Cobham, icona del jazz in tutte le sue forme, che si esibirà per la prima volta  al Real Teatro Santa Cecilia con l’Orchestra Jazz Siciliana. Altri  nomi internazionali sono attesi nel cartellone della nuova stagione concertistica della Fondazione the Brass Group. Nome importante della scena internazionale, vincitore del Grammy Award nel 2014, Christian Tumalan,  così come i tanti artisti che faranno riecheggiare le musiche del novecento al Real Teatro Santa Cecilia in esclusiva europea. Una proposta artistica moderna ed attenta sia alla tradizione che ai nuovi suoni. Una carrelata di nomi, molti dei quali in concerto con l’Orchestra Jazz Siciliana, che sicuramente potranno soddisfare  il pubblico tutto. Tra i tanti,  oltre a  Billy Cobham, Ron Carter, Bianca Gismonti, Raul Midon, ed ancora Desirèe Rancatore, Trijntje Oosterhuis, Laila Biali, Gregory Privat ed altri ancora. Partendo dalla propria orchestra non ancora stabile, la Fondazione presenta annualmente una serie di appuntamenti spesso unici, che rendono l’intera stagione un appuntamento irrinunciabile per gli appassionati. Sarà Christian Tumalan, vincitore del Grammy Award nel 2014 per il suo lavoro come co-leader della Pacific Mambo Orchestra, ed anch’egli si esibirà assieme all’Orchestra Jazz Siciliana diretta dal resident conductor Domenico Riina,  venerdì 8 novembre per poi doppiare sabato 9 sempre con doppio turno, ore 19.00 e 21.30. Una scelta importante quella del Brass che quest’anno ha voluto raddoppiare i concerti in programma nella stagione. L’aumento delle repliche dei concerti deriva da uno specifico bisogno culturale a cui la Fondazione risponde con un calendario ricco di artisti internazionali, produzioni orchestrali e primi assolute. Un crescendo continuo nell’ambito del processo di rinnovamento che sta attraversando il Brass.  Tra i vari artisti, anche uno dei protagonisti della storia del jazz Ron Carter che presenterà, in esclusiva nazionale, la propria performance esaltando l’eccellenza solistica  quale è come grande asso del contrabbasso. Non meno importanti saranno i due concerti d’orchestra che vedranno, come protagoniste originali, due cantanti. La prima, Desirèe Rancatore, che interpreterà, insieme a Carmen Avellone, il songbook che ispira le ricerche sonore per le orchestrazioni curate e dirette da Vito Giordano, direttore della scuola di musica del Brass. La seconda, Trijntie Oosterhuis, cantante dei Paesi Bassi molto amata da Vince Mendoza, che presenterà una raccolta di brani che l’anno...

Leggi tutto
Tecnologia: un palermitano protagonista al “Singularity Festival” a Creta
Set16

Tecnologia: un palermitano protagonista al “Singularity Festival” a Creta

Un palermitano tra i protagonisti del Singularity Festival Week ad Heraklion, a Creta, in Grecia, che si terra’ dal 23 al 29 settembre prossimi. Si tratta della kermesse internazionale a cadenza annuale, che ospitera’ workshop, conferenze ed eventi dedicati alla tecnologia, all’intrattenimento digitale, al business, al design, alla musica, ai videogiochi ed alla programmazione. All’interno del Singularity, infatti, ci sara’ il “FlutterExp”, un evento dedicato al nuovo framework Flutter, organizzato ed ideato dallo sviluppatore palermitano Carlo Lucera, uno dei massimi esperti in Italia di questo nuovo strumento per la realizzazione di applicazioni ibride per Android, iOS e da qualche mese disponibile anche su desktop e quindi per Windows, Linux, Mac e Web. Il segmento diretto da Carlo Lucera si terra’ il 27 settembre e saranno illustrate tutte le novita’ di questo framework. Assieme a lui, a coordinare questo segmento altri sviluppatori per la maggior parte italiani, Antonio Marco Tura e Michel Murabito, Panayotis Tzinis, Valentina Carrirolo, Michela Bertaina, Gonçalo Palma ed Antonello Galipo’ e Rosa Taormina. “Sara’ una grande occasione di incontro, confronto e riflessione – osserva Carlo Lucera – Ho l’onore, e l’onere, di organizzare questo evento e sono sicuro che sara’ assolutamente un’occasione unica per confrontarsi con altri sviluppatori appassionati di Flutter. Come ogni strumento giovane, Flutter e’ sempre in evoluzione, in miglioramento e c’e’ sempre da imparare per migliorare. Produrre applicazioni dalla piu’ grande a quelle piu’ semplici che usiamo nella nostra vita quotidiana e’ una sfida, ma questi strumenti aiutano sempre piu’ persone ad avvicinarsi a questo mondo. Il festival che si terra’ ad Heraklion e’ la location ideale per parlare del presente e del futuro di Flutter”...

Leggi tutto
Palermo.  A settembre tre opere di Verdi e Rossini per il Teatro Massimo
Set09

Palermo.  A settembre tre opere di Verdi e Rossini per il Teatro Massimo

Il Teatro Massimo di Palermo propone a settembre tre opere, La traviata di Giuseppe Verdi e Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini in sala Grande, mentre a Danisinni, dopo il successo de L’elisir di Danisinni dell’anno scorso, Fabio Cherstich e Gianluigi Toccafondo creeranno una Cenerentola di Rossini ispirata all’opera di Rossini coinvolgendo il Coro di Danisinni e la Massimo Kids Orchestra diretta da Michele De Luca. Primo appuntamento venerdì 13 settembre alle ore 20.30 in Sala Grande per La traviata con la regia di Mario Pontiggia ripresa da Angelica Dettori, scene di Francesco Zito e Antonella Conte e costumi sempre di Francesco Zito. Protagonista sarà Ruth Iniesta, per la prima volta nel ruolo di Violetta, che torna quindi a Palermo per il suo terzo debutto dopo il successo avuto come Elvira ne I puritani ad aprile 2018 e come Gilda in Rigoletto con la regia di John Turturro. Alfredo sarà il tenore Francesco Castoro, Giorgio Germont il baritono Simone del Savio. Le recite proseguiranno fino al 27 settembre, Maria Francesca Mazzara sarà Violetta il 27 e Badral Chuluunbatar Germont il 25 e il 27. L’Orchestra del Teatro Massimo sarà diretta dal giovane direttore palermitano Alberto Maniaci e Ciro Visco sarà per la prima volta alla guida del Coro del Teatro Massimo. Martedì 10 settembre la prova generale sarà aperta al pubblico a favore di Unicef. Domenica 15 settembre e martedì 17 settembre alle ore 19.00 il Teatro Massimo torna a Danisinni, dopo il successo ottenuto da L’elisir di Danisinni nel 2018, per La Cenerentola con ideazione e regia di Fabio Cherstich e scene e costumi di Gianluigi Toccafondo. Secondo momento del Progetto Opera City, l’opera di Rossini vedrà ancora una volta in scena il Coro di Danisinni, composto da dilettanti preparati nel corso dei mesi dal maestro Manlio Messina. Come ricorda il regista Fabio Cherstich, il progetto è nato dalla domanda «come può il teatro musicale raggiungere un pubblico nuovo, eterogeneo e non elitario, ed essere percepito non più come evento inaccessibile bensì come momento di condivisione culturale e forma di intrattenimento intelligente?». La risposta è racchiusa appunto nel progetto Opera City di Danisinni, che coinvolge gli abitanti del quartiere palermitano, ad alto rischio di esclusione sociale, non solo nella fruizione ma anche nella creazione e nella preparazione di un’opera divertente e coinvolgente come La Cenerentola. Un progetto che infatti proseguirà anche nei prossimi anni, quando Danisinni diventerà il centro di produzione dal quale il Teatro Massimo porterà l’opera, riprendendo il progetto di Opera Camion, nelle piazze e nelle strade dei quartieri. In questa seconda edizione di Progetto Opera City si è scelto di coinvolgere anche la Massimo...

Leggi tutto
Palermo. Confesercenti,  Local day all’Hotel Mercure
Set05

Palermo. Confesercenti, Local day all’Hotel Mercure

Un evento per valorizzare le realtà locali, dall’artigianato al food, fino alla musica e all’arte siciliana. Il “Local day” si svolgerà domani, venerdì 6 settembre, a partire dalle 18,30 all’Hotel Mercure di via Mariano Stabile a Palermo. E’ una delle strutture alberghiere del coordinamento di Assohotel Confesercenti, nato a maggio, ma già al centro di attività volte a mettere in primo piano il grande lavoro degli operatori turistici in città. L’hotel aprirà quindi le porte agli artigiani locali per scoprire i sapori, gli odori e i colori della nostra terra con degustazioni, street food, vini siciliani e prodotti artigianali, una serata in cui il folklore e l’atmosfera siciliana saranno protagonisti assoluti. “La nostra filosofia e di dare vita ad idee e progetti concretamente – dice Andrea Stancato, direttore del Mercure di Palermo – e sappiamo che proprio questa è l’ottica di Confesercenti Palermo, sempre pronta a mettere in risalto il bello di questa città, dalle tipicità all’accoglienza. L’ evento rappresenterà un momento speciale per Palermo, che dopo Siracusa farà da sfondo in modo eccellente al Local day”. “Il Mercure Palermo Centro – commenta il coordinatore di Assohotel, Marco Mineo – e il suo direttore, Andrea Stancato, identificano in pieno lo spirito di Confesercenti. Uno spirito che non vuole trincerarsi dietro alle problematiche, ma che punta a lavorare insieme alle istituzioni per risolverli. Un punto di vista positivo – aggiunge – che vuole continuare a migliorare la città, rendendola sempre più una delle mete preferite dei turisti”. “Siamo fieri ed orgogliosi del lavoro del coordinamento di Assohotel – sottolinea Francesca Costa, presidente di Confesercenti Palermo – perché gli operatori turistici nostri associati mettono a disposizione più di 700 camere, per un totale di oltre 1500 posti letto a Palermo, una rappresentanza importante delle imprese alberghiere in città. Una realtà con cui collaboriamo quotidianamente per agevolare il dialogo con le istituzioni, alle quali ci siamo già rivolti sul fronte della raccolta dei rifiuti  e del regolamento della tassa di soggiorno”. A chiudere la serata, alle 21, il concerto con il BachStringQuartet e Live Choir Academy. Al violino il M’ Salvatore Petrotto fondatore del BachStringOrchestra e Live Choir dal 2014, chitarra classica M’ Antonio Di Rosalia, contrabbasso M’ Ferdinando Caruso, percussioni M’ Emanuele Cinà, con la direzione artistica di Matilde Buttitta, responsabile della scuola di musica Campus Della Musica, e La Casa Del...

Leggi tutto
Palermo. concessioni edilizie: ritardi di 4 mesi per rilascio. Allarme sindacati
Set04

Palermo. concessioni edilizie: ritardi di 4 mesi per rilascio. Allarme sindacati

Quattro mesi per il rilascio di una concessione edilizia.  Un ritardo che sta creando la drastica riduzione dell’attività edile per le piccole e medie imprese, che nelle  ristrutturazioni e nelle nuove edificazioni fondano la loro attività prevalente. A denunciare  il pesante ritardo nel rilascio delle concessioni edilizie da parte degli uffici comunali del Polo Tecnico di via Ausonia sono la Fillea Cgil Palermo e la Fp Cgil Palermo, che puntano il dito sulla  mancanza “non più tollerabile” di dirigenti tecnici al Comune di Palermo.     “Non è possibile che la quinta città d’Italia  abbia da cinque anni un solo dirigente tecnico capo area dell’ufficio,  con 400 dipendenti,  che si occupa di concessioni edilizie e di condoni, di espropri e di centro storico, con le carte da firmare ferme per tre-quattro mesi sulle scrivanie e l’edilizia  che va a rilento – dichiarano il segretario generale Fillea Cgil Palermo Piero Ceraulo e Lillo Sanfratello, segretario Fp Cgil Palermo –  C’è pressione da parte del mondo imprenditoriale e dai privati, che si recano negli  uffici nei giorni di ricevimento ed escono a mani vuote.  Il rilascio tardivo delle concessioni, oltre a compromettere l’andamento del settore, rischia di inficiare i mutui concessi alle famiglie e alle piccole medie imprese per il mancato inizio dei lavori. Tutto questo, sommato alla crisi già esistente nel settore edilizio, acuisce ancora di più le difficoltà del settore delle costruzioni”.    La Fp Cgil e la Fillea Cgil pongono di nuovo la questione, sollecitando al Comune la conclusione del concorso bandito nel 2016 per 11 posti di dirigente tecnico, da scegliere tra architetti e  ingegneri,  attualmente fermo, con gravi ripercussioni  sui servizi forniti alla cittadinanza.   “A luglio, Fp Cgil,  Fp Uil e Csa, unitariamente, hanno inviato l’ennesima sollecitazione visto che, con quota 100 e i pensionamenti, tra 2019 e il 2020 al Comune di Palermo ci sarà una fuoriuscita di 600 persone,  quasi tutti funzionari e istruttori – aggiunge Sanfratello – Abbiamo chiesto all’amministrazione di aprire anche la discussione sulle progressioni interne di carriera per colmare i vuoti che determineranno altri rallentamenti nelle attività e di dare risposte con i concorsi a tanti giovani architetti e ingegneri attualmente disoccupati”.    Sul concorso la Fp Cgil è ancora in attesa di chiarimenti da parte del Comune. Già un anno fa Fp Cgil, Uil Fp e Csa Ral, avevano denunciato alcune “violazioni”, in cui sarebbe  incorsa la Commissione esaminatrice, chiedendo al Comune di intervenire.  “Non abbiamo mai avuto risposta. Il 12 luglio scorso, con una nuova nota unitaria, abbiamo sollevato un problema di incompatibilità in Commissione: tra i componenti figura il presidente dell’associazione  regionale liberi professionisti architetti e ingegneri –...

Leggi tutto
Palermo. Confcommercio “Fare sistema per valorizzare i luoghi di S. Rosalia”
Set03

Palermo. Confcommercio “Fare sistema per valorizzare i luoghi di S. Rosalia”

“Vogliamo rendere omaggio a Santa Rosalia nel modo piu’ devoto e rispettoso possibile e cioe’ promuovendo, per la parte che ci compete, la valorizzazione dei ‘suoi’ luoghi e mettendo in campo tutte le iniziative possibili per favorire anche lo sviluppo di un turismo religioso legato alla Santa patrona di cui Palermo, ogni giorno di piu’, scopre la valenza religiosa, storica e culturale”. Patrizia Di Dio, presidente di Confcommercio Palermo, ribadisce “l’importanza – anche dal punto di vista produttivo – del patrimonio ambientale di Palermo” e alla vigilia della festa di Santa Rosalia, patrona della citta’, ha inviato una lettera alla Regione siciliana e al Comune di Palermo, sottolineando “la necessita’ di un incontro mirato alla proposizione di iniziative idonee al pieno recupero della bellezza della ‘Riserva naturale orientata Monte Pellegrino’ che necessita di un profondo maquillage”. “La nostra Federazione, con spirito di servizio ed entusiasmo – spiega la presidente Di Dio -, si propone come soggetto attivo per favorire la valorizzazione di Monte Pellegrino e del Santuario di Santa Rosalia insieme a tutti i soggetti che ne hanno titolo e competenza, dal momento che assistiamo ad evidente abbandono ovvero rifiuti, incuria, strade parzialmente inibite all’accesso a causa di sterpaglie, o totalmente inaccessibili come la via Monte Ercta. Questo scenario e’ anche un’occasione mancata per incrementare le presenze turistiche in citta’, interessate ai percorsi naturalistici e al pellegrinaggio religioso”. “Crediamo nella citta’ di Palermo e nelle sue bellezze storiche, architettoniche e paesaggistiche – prosegue Di Dio -. La cultura e’ un importante motore di sviluppo che puo’ trainare vari aspetti produttivi, tra cui quello del turismo religioso e naturalistico che a Palermo puo’ essere ancora implementato. Occorre fare sistema, vogliamo promuovere sinergie tra settore pubblico e privato che consentano di ripristinare, il piu’ presto possibile, condizioni di normalita’ a Monte Pellegrino e alla Real Tenuta della Favorita realizzando anche una serie di servizi all’avanguardia, adeguati alle esigenze di un turismo sempre piu’ numeroso ed esigente, prevedendo servizi di accoglienza, di assistenza e punti di ristoro che solo una professionale progettualita’ puo’ garantire”.  “L’idea di valorizzare il percorso turistico religioso – conclude Di Dio – nasce spontanea sull’esempio di altre realta’ famose come Lourdes, Loreto, Assisi o Santiago de Compostela che hanno saputo coniugare la fede e la spiritualita’ con la produzione di un movimento turistico enorme che ha consentito lo sviluppo dell’economia locale e sempre maggiori investimenti sulla bellezza dei luoghi e la cultura. In provincia di Palermo esiste gia’ l’Itinerarium Rosaliae, un percorso che collega l’Eremo di Santo Stefano di Quisquina al Santuario di Monte Pellegrino, una “via sacra” di 180 km istituita tre anni fa che vogliamo contribuire...

Leggi tutto
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com