Palermo. Amat, proclamato lo stato di agitazione
Mag24

Palermo. Amat, proclamato lo stato di agitazione

Sono in stato di agitazione i lavoratori di Amat. A dichiararlo sono state le segreterie provinciali dei sindacati dell’azienda trasporti di Palermo, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal, Ugl, Cobas e Orsa, dopo aver “più volte ribadito diverse preoccupazioni sullo stato di salute generale e il futuro di Amat e avanzato proposte, senza ottenere mai risposte, per razionalizzare costi e aumentare i ricavi”. Fra le motivazioni dello stato di agitazione, le parti sociali elencano: “il ritardo nella firma del nuovo contratto di servizio; del nuovo piano industriale e del piano di risanamento; del rilancio dell’impianto commerciale; l’urgente inascoltato bisogno di nuovo personale in particolare autisti; il mancato turn over per diverse figure professionali: la costosa esternalizzazione di alcuni servizi”. “Se non otterremo presto una convocazione – concludono i sindacati di Amat – siamo pronti ad indire lo sciopero di tutti i lavoratori.  Il capitale sociale che era di 99 milioni di euro si è ridotto a 36, chiediamo subito la ricapitalizzazione. La situazione non può continuare, ormai in autoparco restano ogni giorno per mancanza di personale, ben 50 vetture, la nostra protesta è anche a tutela dei cittadini che hanno diritto a un servizio efficiente”....

Leggi tutto
Palermo. Riapre la seggiovia di Piano Battaglia. Domani al via la stagione estiva 2019
Mag24

Palermo. Riapre la seggiovia di Piano Battaglia. Domani al via la stagione estiva 2019

Non solo sci e neve, ma anche tanto verde e caldo sole. Piano Battaglia è fruibile anche durante la stagione estiva. Riapre domani, sabato 25 maggio, la seggiovia sulle Madonie, che darà la possibilità anche a chi ama vivere la montagna nei mesi più caldi di visitare una delle località montane più affascinanti dell’Isola. Un buon punto di partenza per passeggiate ed escursioni fra monti e boschi. A piedi, ma anche in bicicletta visto che sarà possibile noleggiare sul posto delle mountain bike a pedalata assistita. Una gita ideale per chi al mare preferisce la montagna, ma soprattutto per chi vuole godersi qualche giorno di refrigerio dalle afose temperature cittadine. Una sorta di fuga in un verde e fresco “Eden”. In preparazione c’è una stagione ricca di eventi ma intanto è possibile godere della splendida natura che vi offre Piano Battaglia per una vacanza, una gita o una escursione immersi nel verde. Già attiva anche la promozione ‘family’ che consente di utilizzare la seggiovia gratuitamente ai bambini fino a 12 anni accompagnati da entrambi i genitori  ...

Leggi tutto
Palermo. Sanità: parla inglese il giglio di Cefalu’
Mag23

Palermo. Sanità: parla inglese il giglio di Cefalu’

Parla inglese l’ospedale di Cefalù o è questo l’obiettivo che si è posto il presidente della Fondazione Giglio Giovanni Albano inaugurando il primo corso di formazione in lingua inglese rivolto a tutto il personale sia sanitario che amministrativo.  “Riteniamo la formazione del personale, non solo in ambito sanitario, fondamentale –  ha commentato il presidente Albano – in un’azienda che vuole affrontare nuove sfide e competere in un sistema sempre più globale. La Sicilia – ha aggiunto – per la posizione geografica può diventare riferimento per l’area del mediterraneo anche nel nostro ambito d’azione”. Ad essere coinvolti nel primo corso di lingua inglese sono già 125 unità tra sanitari e amministrativi suddivisi in classi di vari livelli. Il corso ha la durata di 60 ore e si concluderà il 16 gennaio del 2020. Il progetto formativo è stato redatto da Maria Cucco dell’Ufficio di presidenza in collaborazione con Beatrice Piazza dell’ufficio formazione. E’ stato finanziato dalla Fonarcom con risorse del fondo interprofessionale.  Non è il solo progetto di formazione già avviato dalla Fondazione Giglio. Al corso di inglese si aggiunge quello di medicina legale realizzato in convenzione con l’Università di Catania, il BLSD e ALS per la gestione delle emergenze. Tutti i corsi sono realizzati con finanziamenti esterni al bilancio della Fondazione....

Leggi tutto
Palermo. Domani 23 al Teatro Massimo  “I traditori”: l’opera inchiesta di Salvo Palazzolo e Gery Palazzotto
Mag22

Palermo. Domani 23 al Teatro Massimo “I traditori”: l’opera inchiesta di Salvo Palazzolo e Gery Palazzotto

  I traditori, opera-inchiesta sui misteri delle stragi Falcone e Borsellino scritta da Gery Palazzotto e Salvo Palazzolo, va in scena al Teatro Massimo di Palermo giovedì 23 maggio alle ore 20.30 e venerdì 24 maggio alle ore 11,30. La nuova opera-inchiesta dei giornalisti Salvo Palazzolo e Gery Palazzotto arriva sul palcoscenico del Teatro Massimo di Palermo due anni dopo il successo de Le parole rubate. Ventisette anni sono passati dalle bombe che hanno squarciato la terra di Palermo, uccidendo Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e gli uomini delle loro scorte. Conosciamo i nomi di chi ha premuto i telecomandi delle stragi, il 23 maggio e il 19 luglio 1992, non sappiamo ancora chi ha rubato l’agenda rossa e il diario dei due magistrati. Gli indizi e le tracce dei traditori sono nei processi. Sul palcoscenico, l’attore Gigi Borruso, nelle vesti del narratore, e i musicisti che hanno composto le musiche de I traditori: Marco Betta, Diego Spitaleri e Fabio Lannino. La regia è di Alberto Cavallotti, mentre Gery Palazzotto ha curato il concept dell’intero progetto. «L’indagine sul palcoscenico – dicono Palazzolo e Palazzotto – riparte dai giorni delle stragi, scanditi dal colossale depistaggio attorno al falso pentito Scarantino, per arrivare ai momenti più bui di Palermo, gli anni Ottanta dove operarono altri traditori rimasti senza nome. Ma hanno lasciato delle tracce e noi proviamo a metterle in fila, per tracciare un identikit delle menti raffinatissime di cui parlò Falcone dopo il fallito attentato dell’Addaura». Un’inchiesta dai toni forti, che ripercorre le domande di tanti giudici, tanti investigatori, tanti testimoni. Domande rimaste senza risposta. «A metterle insieme quelle domande – dicono ancora Palazzolo e Palazzotto – è come se un cono di luce stringesse sempre più sui dettagli: e per un attimo, i traditori sembrano uscire dall’ombra che li protegge». Salvo Palazzolo è un cronista del quotidiano La Repubblica, sceneggiatore di docufiction per Rai Tre sul tema della mafia e autore di diversi libri fra cui Falcone Borsellino. Mistero di Stato (con E. Bellavia, 2002) e I pezzi mancanti – Viaggio nei misteri della mafia (2010). Gery Palazzotto è stato per vent’anni capo delle Cronache siciliane al Giornale di Sicilia e ha scritto diversi romanzi tra cui Di nome faceva Michele (distribuito anche in Spagna e in America Latina) e Fotofinish (Einaudi). Attualmente è direttore della Comunicazione al Teatro Massimo di Palermo e corsivista su Repubblica Palermo. Degli stessi autori il Teatro Massimo di Palermo ha messo in scena nel 2017 Le parole rubate, opera-inchiesta sui 57 giorni che separarono la strage di Capaci da quella di via D’Amelio, diretta da Giorgio Barberio Corsetti e interpretata da Ennio Fantastichini.    ...

Leggi tutto
Palermo. Fabi solidale con il mondo della scuola
Mag22

Palermo. Fabi solidale con il mondo della scuola

La Federazione Autonoma Bancari Italiani sarà presente con una delegazione alla manifestazione indetta unitariamente dai sindacati della scuola e che si terrà venerdi 24 maggio a Palermo. Occorre dare il massimo sostegno agli insegnanti, studenti e agli operatori del mondo scolastico in un momento in cui vengono calpestati i principali diritti democratici sanciti dalla Costituzione italiana. ”  Il caso della professoressa Maria Teresa Dell’Aria”, afferma il coordinatore Fabi Sicilia, Carmelo Raffa, “non va considerato un caso isolato perchè mette in risalto che dei capetti possono con le loro determinazioni umiliare e danneggiare Persone  che si sono distinte nell’insegnamento per serietà e professionalità”....

Leggi tutto
Palermo. Ennesimo colpo in un negozio della città Confesercenti: “Necessaria maggiore vigilanza”
Mag21

Palermo. Ennesimo colpo in un negozio della città Confesercenti: “Necessaria maggiore vigilanza”

Rapine e furti continuano a danneggiare le attività commerciali della città, è necessaria una maggiore vigilanza che garantisca legalità e sicurezza”. A dichiararlo e Francesca Costa, presidente di Confesercenti Palermo, dopo l’ennesimo attacco nei confronti di un negozio di abbigliamento a pochi metri da via Libertà. “Varie zone sono già state colpite e gli esercenti, già in difficoltà per la grave crisi, devono far fronte a danni economici per migliaia di euro – aggiunge -. Le imprese vanno tutelate anche sul fronte della sicurezza, per questo siamo in prima linea per un lavoro di sinergia fra la nostra associazione e le istituzioni, alle quali chiediamo un’attenzione sempre più alta. I negozianti devono sentirsi al sicuro per poter lavorare con...

Leggi tutto
Palermo. Primo appuntamento del Ciclo Brahms domenica 19 maggio al Teatro Massimo
Mag16

Palermo. Primo appuntamento del Ciclo Brahms domenica 19 maggio al Teatro Massimo

Domenica 19 maggio alle ore 20.30 nella Sala Grande del Teatro Massimo di Palermo sarà possibile assistere al primo dei tre concerti della stagione sinfonica 2019 che costituiscono il “Ciclo Brahms”. Sotto la bacchetta di Gabriele Ferro, direttore musicale del Teatro Massimo di Palermo, l’Orchestra del Teatro Massimo eseguirà nella prima parte del  concerto una nuova composizione in prima esecuzione assoluta, Sopra il candore della luna, notturno per orchestra di Alessandro Zambito, scritta su commissione del Teatro Massimo, e il Notturno per orchestra di Giuseppe Martucci. Nella seconda parte invece la Prima Sinfonia di Johannes Brahms, che al suo apparire nel 1876 fu salutata come la “decima sinfonia di Beethoven”. Sopra il candore della luna di Alessandro Zambito utilizza un organico che è lo stesso delle sinfonie di Brahms ed è una commissione della Fondazione Teatro Massimo che nasce su proposta di Gabriele Ferro. Si tratta di un “notturno per orchestra”, con riferimento voluto alle amosfere notturne e crepuscolari che caratterizzano tanta musica di Brahms; altra fonte di ispirazione, fin dal titolo, è una lettera di Galileo Galilei del 1640, appunto Sopra il candore della luna, indirizzata al principe Leopoldo di Toscana: il grande scienziato vi espone le sue teorie su come la luce della Terra, riflesso del Sole, rischiari la Luna. In quest’atmosfera di luci e ombre è da segnalare la presenza significativa del timpano, strumento che solitamente non viene associato all’idea della notte e che qui rappresenta infatti l’uomo, lo stesso Galilei, elemento esterno che studia il paesaggio celeste, mosso «da natural desiderio» di spiegare la causa del suo splendido candore. L’opera, scrive Zambito, «è basata su una serie di micromelodie, che si presentano a volte con straordinaria essenzialità, come nel caso di quelle costituite da una sola nota, e che dialogano tra loro, sovrapponendosi e dando origine a contrappunti di fasce armoniche, o sommandosi per generare frammenti di melodia più lunghi». Alessandro Zambito, violinista e compositore palermitano, ha studiato composizione con Turi Belfiore e Aldo Clementi e ha frequentato i corsi di composizione tenuti da Helmut Lachenmann. Segue un secondo Notturno per orchestra, quello di Giuseppe Martucci, compositore che ebbe tra i suoi modelli appunto Brahms. Caso rarissimo, se non addirittura unico, tra i compositori italiani dell’Ottocento, Martucci non si dedicò mai al melodramma e solo raramente alla canzone da camera, concentrandosi sulla musica per pianoforte, da camera e sinfonica e traendo ispirazione dai grandi compositori tedeschi. Johannes Brahms completò infine la sua Prima Sinfonia nel 1876: più di 20 anni prima Schumann lo aveva esortato a scrivere traendo ispirazione dalle sinfonie di Beethoven. Il grande successo ottenuto dalla Sinfonia alla prima esecuzione è continuato ininterrotto...

Leggi tutto
Palermo. Poste Italiane: al via il progetto di educazione finanziaria negil uffici postali
Mag15

Palermo. Poste Italiane: al via il progetto di educazione finanziaria negil uffici postali

  Venerdì 17 maggio, ore 11.00 – Ufficio postale di Palermo Ausonia, via Alcide de Gasperi 103 Poste Italiane dà il via al progetto di Educazione finanziaria negli uffici postali. Un’iniziativa nel segno delle politiche di inclusione e sostenibilità con l’obiettivo di contribuire a migliorare le conoscenze dei cittadini in materia economico-finanziaria e aumentarne la consapevolezza nelle scelte di risparmio, investimento e nuovi strumenti finanziari nell’era digitale. La partecipazione agli eventi è aperta a tutti i cittadini. Le sessioni didattiche avranno una durata di 30 minuti e saranno tenute da esperti di Poste...

Leggi tutto
Palermo. Alessandra Mirabella quintet in concerto per la rassegna Brass at Spasimo
Mag15

Palermo. Alessandra Mirabella quintet in concerto per la rassegna Brass at Spasimo

Protagonista del concerto dedicato alla rassegna Brass at Spasimo della  Fondazione The Brass Group, in programma venerdì 17 maggio alle ore 21.35 al Blue Brass, sarà la calda voce di una straordinaria interprete siciliana, Alessandra Mirabella. Una serata dedicata alla grande tradizione canora del mainstream nel cartellone della Fondazione, che oramai da quasi cinquanta anni promuove, puntando sui musicisti del territorio siciliano, la produzione di musica Jazz. Alternare alle produzioni orchestrali quelle di jazz chamber music è la più significativa innovazione realizzata dal Brass, negli anni 2000. Per realizzare le sue produzioni originali, diverse da quelle orchestrali, il Brass si avvale di musicisti diversi e di organici minori rispetto a quelli della sua Orchestra Jazz Siciliana, come la produzione “Alessandra Mirabella Quintet”. Una delle voci principali protagoniste del Jazz vocale della nostra isola, il suo è un modo classico ed elegante di porgere i brani, derivato dall’ascolto dei grandi crooner, filtrato attraverso una sensibilità spiccatamente mediterranea. Talento indubbio con una grande passione per i classici del jazz e fedele alla tradizione jazzistica, Alessandra Mirabella, intende la ricerca vocale come indagine di un suono intimo e profondo, “crooneristico”, uno stile vocale sussurrato. La cantante, facendo leva su tutte quelle qualità vocali vicine al parlato e al sentimento confidenziale interpreterà riarrangiamenti  di brani di Cole Porter, Duke Ellington, Irving Berlin,  Antonio Carlos Jobim e Pixinguinha. Una lady della voce, per un concerto incentrato sulle musiche dei grandi compositori del ventesimo secolo. Per il concerto a Palermo, l’artista ha scelto una ritmica tutta siciliana: oltre a Giuseppe Urso alla batteria,  saranno presenti  al sax tenore Gaspare Palazzolo, Giuseppe Costa al contrabbasso e al piano Giuseppe...

Leggi tutto
Palermo. Pippo Glorioso è il nuovo segretario Cna Palermo
Mag13

Palermo. Pippo Glorioso è il nuovo segretario Cna Palermo

Si tratta di un ritorno. Pippo Glorioso, figura storica della Confederazione,  è il nuovo segretario provinciale della CNA di Palermo. La Direzione, su proposta dell’Ufficio di Presidenza, si è espressa con voto unanime. Una scelta che ha trovato la piena condivisione del Regionale e del Nazionale, il cui obiettivo è quello di attribuire un ruolo di primo piano alla sede del capoluogo siciliano. Glorioso, forte della sua esperienza, capacità di mediazione e di incisività nelle interlocuzioni, oltre a conoscere in profondità le dinamiche politico-sindacali, è entrato subito in azione. “La fiducia ricevuta, anche dai vertici di Palermo e Roma,  mi carica di grande responsabilità, nella piena consapevolezza che mi attende un compito non certamente  facile  – afferma – ma essendo un uomo che crede nello spirito dell’appartenenza, non potevo che rispondere alla chiamata. E l’ho fatto  pure con grande gioia ed entusiasmo. Il lavoro di squadra è imprescindibile – aggiunge Glorioso  – la disponibilità e l’impegno del collega Varvaro, al quale va il mio apprezzamento, e il supporto professionale dell’intera struttura amministrativa, potendo ovviamente contare sul sostegno della Governance con in testa il presidente La Vecchia –  osserva ancora Glorioso – mi danno la serenità e la convinzione che l’obiettivo prefissato potrà essere raggiunto”. E l’augurio di buon lavoro a Pippo Glorioso arriva dal presidente e dal segretario di CNA Sicilia. “Siamo sicuri – sottolineano Nello Battiato e Piero Giglione – che il neo segretario saprà fare bene e il suo nuovo corso, appena avviato, non potrà che produrre effetti positivi sulla sede di Palermo e di riflesso anche sull’intero sistema CNA...

Leggi tutto
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com