SKAL International Palermo dedica una cartolina celebrativa al capoluogo siciliano

Una cartolina celebrativa dedicata a Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018 e capoluogo di una Sicilia turistica sempre più attrattiva è stata realizzata dallo Skal International Palermo e verrà omaggiata alla città e distribuita a tutti i cittadini e ai turisti giovedì 27 settembre in occasione della Giornata Mondiale del Turismo. La cartolina sarà validata dall’ufficiale postale con specifico annullo postale realizzato dallo Skal che ricorda la Giornata Mondiale del Turismo. Le prime cartoline saranno validate alle 10 di giovedì 27 settembre e consegnate al sindaco di Palermo e al presidente della Regione siciliana a Palazzo Riso, in via Vittorio Emanuele 365. Fino alle 13 chi volesse serbare un ricordo della Giornata può ritirare in omaggio la cartolina. Contestualmente, sempre a Palazzo Riso, si svolgerà l’Open Forum promosso da www.travelnostp.com sul tema “+ TURISMO in SICILIA tra affermazione ed aspirazione” nel consueto format di conversazione con gli operatori turistici pubblici e privati sui temi caldi del settore, il cui panel verrà comunicato nei prossimi giorni. Nel pomeriggio, dalle 15 alle 19, la cartolina potrà essere ritirata anche presso il desk di Poste Italiane presso l’aeroporto Falcone e Borsellino, nell’area Partenze, vicino i banchi check-in. “Celebrare con una cartolina la Città, a cui è dedicato il nostro Club fondato nel 1952 – sottolinea Filippo Amoroso, presidente dello Skal Palermo – ci è sembrato un atto dovuto, nell’anno della sua rinascita turistica che si è realizzata anche grazie alla piena sinergia tra gli operatori turistici e culturali, di cui il sindaco Leoluca Orlando si è fatto garante e promotore alimentando questo risultato positivo che lo Skal così ha voluto ricordare”. “Una scelta quanto mai opportuna – aggiunge Toti Piscopo, vicepresidente Skal Palermo e direttore editoriale di Travelnostop.com – che sottolinea come gli obiettivi migliori si raggiungano quando c’è un’ampia condivisione. Supportiamo l’iniziativa anche con un Open Forum affinché, sull’onda lunga di questo innegabile risultato positivo, si possa costruire un nuovo percorso in grado di abbattere le tante criticità che ancora costituiscono la maggiore difficoltà per dare un assetto meno occasionale a questo settore che si è rivelato altamente produttivo sia dal punto di vista economico che sociale”.  ...

Leggi tutto
Palermo. Saracen Sands Hotel di Isola delle Femmine: stagione 2018 + 20% fatturato
Set18

Palermo. Saracen Sands Hotel di Isola delle Femmine: stagione 2018 + 20% fatturato

Si chiude con il segno più l’estate per il Saracen Sands Hotel di Isola delle Femmine, nell’area metropolitana di Palermo. La struttura alberghiera infatti chiuderà la stagione con un soddisfacente incremento del 20% sul fatturato in linea con i risultati registrati dai più importanti player del comparto siciliano. E sono più che positive anche le previsioni per i prossimi mesi: il trend di crescita per settembre e ottobre è previsto attestarsi intorno al +10/15%, e coinvolge anche i settore banqueting e meeting. La stagione appena conclusa ha visto l’accordo in esclusiva tra il Saracen e alcuni operatori rivolti prevalentemente al mercato polacco, con TO dell’Est Europa e del Nord Italia nonchè il contributo delle agenzie e degli operatori locali per la vendita in Sicilia. Da non sottovalutare il lavoro svolto dal management e da tutto il personale per la soddisfazione della clientela. “Ma – sottolinea Salvo Zappalà, titolare della Dimsi, società operante nel campo del tour operating e dell’hotellerie – registriamo incrementi anche negli altri prodotti alberghieri del gruppo quali gli hotel ibis Styles Catania Acireale, ibis Styles Palermo e Cristal Palace di Palermo, e per il tour operator a marchio Dimensione Sicilia con i Sicilian Secrets Tours. Questa considerazione non solo per la soddisfazione del nostro management ma perché vogliamo comunicare al mercato la nostra esperienza perché sia di incoraggiamento agli operatori turistici che sono riusciti a superare la crisi che attanaglia il settore da lungo tempo ma soprattutto ai nuovi imprenditori che si affacciano per la prima volta nel mondo del turismo”. Ma il successo di questa stagione è dovuto indubbiamente anche agli investimenti che sono stati profusi per la struttura nell’ultimo periodo. Oggi l’hotel si presenta al mercato con servizi non solo leisure, ma anche mice grazie agli ampi spazi congressuali, tra i quali la sala Music Hall (1.400 posti a platea), la sala Les Arcades (800 posti a platea), la sala Vittoria (700 posti a platea) oltre ai numerosi spazi espositivi della Piazza Marine, la cui superficie globale tra interno ed esterno, incluso il grande prato di piscina Belvedere, raggiunge circa 5.000 mq. Ma non finisce qui: in autunno continuerà l’opera di restyling secondo un programma che si articola nei prossimi tre anni e che prevede il rinnovamento delle altre camere, il potenziamento degli spazi congressuali, la cura del verde e il miglioramento del decoro dell’accesso....

Leggi tutto
Palermo. Comune, Caracausi “Cimiteri al collasso, misure urgenti”
Set17

Palermo. Comune, Caracausi “Cimiteri al collasso, misure urgenti”

“La situazione dei cimiteri di Palermo e’ ormai al collasso, con famiglie costrette a tenere le salme in casa anche per dieci giorni. Chiediamo al sindaco Orlando di farsi personalmente carico del problema, che ha bisogno di risposte immediate”. Cosi’ Paolo Caracausi, consigliere comunale di Palermo del Mov139 in quota Idv e presidente della Terza commissione di Sala delle Lapidi. “Ai Rotoli non ci sono piu’ posti, il forno crematorio e’ obsoleto, quello nuovo e’ ancora in fase di progettazione nonostante ci siano gia’ i soldi – dice Caracausi – e del nuovo impianto di Ciaculli non ci sono piu’ notizie. A tutto questo si aggiunge l’emergenza del cimitero di Sant’Orsola, il cui deposito e’ ormai stracolmo e in cui le operazione di spurgo non riescono a reggere il passo delle richieste sempre piu’ numerose. Il risultato e’ che alcune famiglie sono costrette a tenere le salme in casa per giorni: una situazione inaccettabile e potenzialmente pericolosa. Il Comune intervenga subito, rispondendo anche alle richieste di aiuto di Sant’Orsola”....

Leggi tutto
Confesercenti Palermo: “No al far west delle aperture”
Set10

Confesercenti Palermo: “No al far west delle aperture”

“Confesercenti è sempre stata contraria a una liberalizzazione selvaggia delle aperture degli esercizi commerciali, quindi non possiamo che essere favorevoli a norme più stringenti sulle domeniche che siano più rispettose delle piccole e medie attività”. Lo dice il presidente di Confesercenti Palermo, Mario Attinasi, sulla possibilità che vengano emanate nuove norme a livello nazionale sull’apertura dei negozi durante i festivi e le domeniche. “Il far west di questi anni non ha portato a niente, se non alla mortificazione di imprenditori e dipendenti – continua Attinasi -. A trarne vantaggio è stata solo la grande distribuzione, nessun vantaggio per i consumatori. Siamo invece favorevoli a norme condivise che tengano in giusta considerazione le esigenze delle città turistiche e che consentano, caso per caso, di verificare la reale utilità delle aperture...

Leggi tutto
Palermo. Casa, Sunia “Questione emergenziale”
Set05

Palermo. Casa, Sunia “Questione emergenziale”

Focus su emergenza abitativa a Palermo, sanatorie e sgomberi all’iniziativa di domani del Sunia Palermo su “Abitare, famiglie, sviluppo”, che si terra’ dalle 10 alle 16 presso l’ex Chiesa San Mattia ai Crociferi, in via Torremuzza, 28. Nel corso dell’iniziativa, spiegano i promotori, “si discutera’ anche della sanatoria di recente approvata all’Ars per le famiglie che occupano abusivamente immobili pubblici. E si valuteranno gli effetti della circolare Salvini, che ha invitato i prefetti a dare subito il via agli sgomberi di tutte le famiglie abusive. Un problema che investe direttamente l’Isola”. “Bisogna capire se la circolare e’ in contrasto con la sanatoria del governo Musumeci, con la quale si prevede di risolvere il problema dell’alloggio abusivo a Palermo per 3.700 ipotetici beneficiari – dichiara Zaher Darwish, segretario generale del Sunia Palermo -. Attualmente dalla nostra citta’ sono partite le prime 850 domande. Ma c’e’ ancora tempo per altre”. “In questo momento – aggiunge Darwish – nella graduatoria per le case popolari a Palermo sono iscritte oltre 10 mila famiglie. Quindi il sistema lascerebbe fuori oltre 6 mila famiglie. E ci sono oltre 2 mila famiglie iscritte nella liste dell’emergenza abitativa, che non trovano nessuna soluzione ne’ risposte. Non ci risulta ci siano impegni finanziari precisi sulla questione della casa nel bilancio regionale ne’ tanto meno in quello comunale. E non ci sono progetti per dare uno spiraglio a tutte queste famiglie che rischiano di finire in mezzo alla strada”. L’iniziativa del Sunia, sottolineano i promotori, “nasce per creare un momento di sintesi tra soggetti che studiano, analizzano e progettano interventi di edilizia abitativa, al fine di costituire un percorso strategico per risolvere il problema dell’abitare a Palermo. Assieme al Sunia e alla Cgil ci saranno l’Amministrazione comunale, gli ordini degli Architetti e degli Ingegneri, il dipartimento Darch e la Scuola Politecnica di UniPa, Legambiente, Iacp, l’Ersu, Unione Casa, i presidenti delle 8 circoscrizioni e gli altri sindacati della casa”. “La questione dell’abitabilita’ a Palermo sta assumendo caratteri sempre piu’ emergenziali e non si puo’ restare a guardare, dobbiamo intervenire tutti – dichiara il segretario generale della Cgil Palermo Enzo Campo -. Le istituzioni competenti devono dimostrarsi all’altezza e affrontare questo grande problema sociale della nostra realta’ con una progettualita’ in grado di soddisfare il diritto alla casa di chi vive in condizioni di disagio in modo serio e continuativo”. L’iniziativa sara’ conclusa dal segretario generale del Sunia Sicilia, Giusi Milazzo. Nel corso dei lavori sara’ proiettato un fotoreportage sulle periferie dell’architetto Muhammad Al Daire, su Zen, Borgo Nuovo, Cep e Brancaccio, per esporre la situazione e la condizione degli alloggi di edilizia residenziale di Palermo....

Leggi tutto
Palermo. Sindacati su Rap: rinnovo del contratto di servizio e sui bilanci in equilibrio della società
Set05

Palermo. Sindacati su Rap: rinnovo del contratto di servizio e sui bilanci in equilibrio della società

“Abbiamo ribadito la posizione già assunta nei precedenti confronti con l’amministrazione comunale di Palermo alla presenza del Sindaco: subito la rivisitazione del contratto di servizio contestualizzato alle nuove esigenze della città e la chiusura dei bilanci 2016 e 2017 con le transazioni, nel rispetto di quanto certificato dal precedente Cda aziendale, dal collegio sindacale, in sintonia con le indicazioni della Corte dei conti, evitando inesistenti perdite di esercizio nei due anni”. Cosi i sindacati di Rap Fit Cisl, Uil Trasporti, Fiadel e Filas dopo l’incontro congiunto con la prima Commissione Consiliare (Bilancio e finanza) e la terza Commissione Consiliare (Società partecipate) del consiglio comunale di Palermo, sulle problematiche economiche e sulla qualità dei servizi, che riguardano l’azienda di piazzetta Cairoli. “In commissione è stata ribadita l’esigenza di incrementare il personale oggi decisamente insufficiente ad affrontare la sfida della raccolta differenziata e delle innumerevoli discariche abusive disseminate su tutto il territorio cittadino. Abbiamo apprezzato la disponibilità delle due commissioni a convocare un nuovo incontro congiunto,  non appena l’azienda presenterà il nuovo piano industriale e quindi molto presumibilmente nei primi di ottobre, confermando la posizione di monitoraggio e verifica sull’approvazione dei bilanci 2016 e 2017”, concludono i...

Leggi tutto
Palermo. Confartigianato, oggi al via il corso per Gestori di B&B e strutture extralberghiere
Set03

Palermo. Confartigianato, oggi al via il corso per Gestori di B&B e strutture extralberghiere

  Ha preso il via oggi il primo corso di formazione gratuito organizzato da Confartigianato Imprese Sicilia in collaborazione con Yous Milano, nel settore del turismo. Rivolto a disoccupati e inoccupati, ha l’obiettivo di formare “Gestori di B&B e strutture extralberghiere” per migliorare la qualità dell’accoglienza. Il corso si rivolge a tutti coloro che vogliono aprire o rilanciare una struttura ricettiva nel settore extralberghiero (bed and breakfast, affittacamere, case vacanza) e avrà una durata di 60 ore. Le lezioni si svolgono nei locali di Confartigianato Sicilia, presso la Camera di Commercio, in via Emerico Amari, a Palermo. Visto il grande numero di iscrizioni, entro settembre verranno avviati altri tre corsi per la stessa figura professionale. L’obiettivo è anche quello di mettere un freno all’avviamento “creativo” di strutture nel settore extralberghiero ed individuare invece un metodo pianificato ed organizzato di gestione qualitativa. Le 60 ore di lezioni sono così suddivise: 32 ore sull’avviamento e la gestione delle strutture extralberghiere; 8 ore nozioni di diritto del lavoro e sicurezza sui luoghi di lavoro; 8 ore di pratica con visite nei B&B della città; 12 ore di marketing territoriale. “Questa è la prima esperienza che Confartigianato Sicilia, insieme alla categoria Turismo e Spettacolo, porta avanti sul fronte della formazione nel campo del turismo – dice Giuseppe Pezzati, presidente regionale di Confartigianato Imprese Sicilia –. Ci siamo posti un problema, che è quello della qualità dell’accoglienza. I turisti chiedono le prime informazioni proprio alla struttura ricettiva dove alloggiano. Ed è per questo che il nostro obiettivo è proprio quello di formare la figura del gestore, fornendo le basi per offrire un servizio di qualità. Puntiamo al turismo perché crediamo fortemente che questo sia un settore cruciale per incentivare l’economia dell’isola e dare nuove opportunità alle nostre imprese”. Il corso consentirà agli allievi di avere una conoscenza globale sia dell’investimento che vogliono avviare, sia dell’attività che andranno a svolgere. Abbracciando a 360 gradi tutto ciò che ruota attorno a una struttura extra-alberghiera. Dalla tassa di soggiorno alla normativa regionale, dal marketing alle tecniche di comunicazione e promozione. “Spero che queste qualità, queste professionalità che stiamo mettendo a disposizione degli allievi – dice Fabrizio Cannella, consulente delle attività formative di Yous Milano – diano una concreta possibilità di inserimento nel mercato del lavoro”. Per informazioni ed iscrizioni, è possibile inviare una mail all’indirizzo di posta elettronica...

Leggi tutto
Palermo. Orlando “Netta inversione di tendenza per la riscossione”
Ago07

Palermo. Orlando “Netta inversione di tendenza per la riscossione”

I dati relativi alla riscossione dei tributi, aggiornati al 30 giugno 2018 segnalano non solo una inversione di tendenza della capacita’ del Comune di individuare, perseguire e convincere i morosi, ma soprattutto indicano un cambiamento di direzione nella attitudine dei cittadini. Quest’anno il Comune ha deciso di concedere un’ulteriore possibilita’ prima di notificare gli avvisi di accertamento per omesso pagamento TARI 2017 e procedere al recupero coattivo delle somme, con aggravio di sanzioni ed interessi. Si e’, cosi’, posta in essere, la cosi’ detta operazione compliance finalizzata a dialogare con i contribuenti ed informare che attraverso il ravvedimento operoso e’ possibile risparmiare significativamente sulle sanzioni. A partire dal 21 maggio 2018, i morosi hanno ricevuto una lettera con cui si comunicava che il mancato versamento poteva essere regolarizzato con una riduzione delle sanzioni. Per coloro che non hanno pagato neanche con la notifica di cartella esattoriale scattano i pignoramenti”. Lo dice l’assessore al Bilancio del Comune di Palermo, Antonino Gentile. Relativamente agli incassi, nei primi sei mesi del 2018 il Comune fa sapere di avere riscosso per IMU e TARI 76 milioni rispetto ai 64 milioni incassati nello stesso periodo del 2017. Sono stati rateizzati avvisi notificati per omesse o infedeli dichiarazioni ovvero per omessi o parziali pagamenti di tributi per un importo complessivo di quasi tre milioni e trecentomila euro. Ammonta a circa 775 mila euro l’importo relativo ai ravvedimenti operosi, mentre e’ di poco inferiore a quattro milioni di euro il totale delle compensazioni legali. Sono 99.314 i cittadini gia’ registrati sul portale dei servizi on line del Comune, 732 i professionisti e 2486 le imprese. Individuati migliaia di soggetti percettori di canoni di locazione, percettori di redditi da sostituti d’imposta e titolari di conti correnti e sono state consegnate a Riscossione Sicilia tre liste: una prima lista di 502 contribuenti proprietari di immobili locati percettori di elevati canoni di locazione e complessivamente debitori di 18 milioni 475 mila euro; una seconda lista di 4951 titolari di conti correnti complessivamente debitori di 50 milioni 588 mila euro; una terza lista di 5243 percettori di redditi da sostituti d’imposta complessivamente debitori di 9 milioni 124 mila euro. Per il sindaco, Leoluca Orlando, “tutti questi dati confermano la netta inversione di tendenza sul fronte della riscossione, che sappiamo essere uno dei punti critici della contabilita’ comunale perche’ determina problemi di cassa e di bilancio. Il lavoro messo in campo negli ultimi mesi – dice Orlando – sta finalmente dando i suoi frutti e costituisce la risposta alla richiesta di maggiore efficacia nella riscossione e, allo stesso tempo, di assoluta intransigenza nei confronti degli evasori che non fanno altro che...

Leggi tutto
Palermo. Bandi cantieri di servizio del Comune, domande entro il 4 settembre
Ago07

Palermo. Bandi cantieri di servizio del Comune, domande entro il 4 settembre

Il Comune di Palermo ha indetto una selezione pubblica per la formulazione di una graduatoria per l’ammissione nei Cantieri di Servizi di prossima istituzione, finanziati dall’Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro ed aventi ad oggetto programmi di lavoro della durata di mesi 3, per l’integrazione o l’ampliamento dei servizi comunali, sia con riferimento agli ordinari compiti di istituto che per far fronte a situazioni straordinarie. Gli interessati dovranno inviare la domanda direttamente dal sito istituzionale sino alle ore 12 del 4 settembre compreso allegando, a pena di esclusione, copia del documento di identita’....

Leggi tutto
Palermo. Tributi zone turistiche, individuati 200 presunti morosi
Ago02

Palermo. Tributi zone turistiche, individuati 200 presunti morosi

Nella fase di start-up per il recupero dei tributi comunali non corrisposti, sono stati individuati i primi duecento presunti morosi per i quali partira’ un’azione di controllo presso gli esercizi commerciali. Lo si legge in una nota del comune di Palermo che informa che i controlli inizieranno dalle zone turistiche di Mondello, Sferracavallo e centro storico e riguarderanno inizialmente i bar e i ristoranti. Il tavolo tecnico finalizzato al contrasto all’evasione e alla morosita’ tributaria coordinato dall’Assessore ai tributi Antonino Gentile, dal Capo-settore tributi Leonardo Brucato, dalla Polizia Municipale e da Sispi, ha disposto l’avvio dei controlli telematici incrociati per identificare gli esercizi non in regola e procedere al recupero delle somme spettanti della TARI e della TOSAP relative all’anno 2017. Le rilevazioni ricavate attraverso i supporti tecnologici hanno permesso di individuare i primi duecento operatori commerciali che non hanno ancora regolarizzato la loro posizione tributaria. L’ordine degli esiti della ricerca e’ stato veicolato da esigenze di risparmio in termini di tempo e risorse umane attraverso una geolocalizzazione delle evasioni che servira’ ad organizzare al meglio le notifiche e i sopralluoghi. I primi ad essere controllati saranno gli operatori commerciali distinti per categoria che hanno sede nelle zone turistiche di Mondello, Sferracavallo e nel centro storico, quelli che per primi, considerato l’ingente flusso di turisti e di clienti, avrebbero dovuto corrispondere le somme dovute senza ritardi. Il piano d’azione coordinato dall’Assessore Antonino Gentile e diretto dal Capo-settore Leonardo Brucato e dal Comandante Gabriele Marchese prevede due diversi momenti, uno preventivo e uno repressivo. Il primo step partira’ da oggi, quando la Polizia Municipale recapitera’ ai primi duecento contribuenti un preavviso di accesso. Il secondo momento sara’ quello dell’accertamento da parte degli agenti per registrare gli avvenuti pagamenti dei tributi e nel caso di inadempienza procedere ad elevare le sanzioni nei termini previsti dalla normativa. Il piano straordinario per il recupero dei tributi proseguira’ in via continuativa per garantire trasparenza ed imparzialita’ a tutte le attivita’ presenti nel territorio comunale. “L’amministrazione comunale ha facilitato i pagamenti da parte dei contribuenti attraverso la rateazione degli avvisi di accertamento e il ravvedimento operoso. Parte ora la fase dei controlli sul territorio. Per alcuni bar e ristoranti non risulta pagata non solo la Tari, ma anche la TOSAP con indebita sottrazione del suolo pubblico alla disponibilita’ dei cittadini. La maggioranza che paga i tributi ha bisogno di avere al proprio fianco istituzioni che fanno rispettare le regole”, dichiara l’Assessore...

Leggi tutto
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com