Floresta sui Nebrodi c’è “Ottobrando”: quattro sagre in quattro weekend
Ott01

Floresta sui Nebrodi c’è “Ottobrando”: quattro sagre in quattro weekend

  Quattro wekeend di ottobre all’insegna del buon cibo dei Nebrodi a Floresta, in provincia di Messina, con la manifestazione “Ottobrando”, organizzata dall’amministrazione comunale. Per quattro fine settimana, infatti, saranno in programma sagre che celebreranno di volta in volta un diverso prodotto tipico locale con degustazioni, animazione, musica e stand. Nel centro storico cittadino sarà allestito un percorso espositivo con prodotti tipici, artigianato, manufatti artistici, angolo giochi per bambini, mercatino del collezionismo e delle curiosità, oltre ad animazione e show. Il via domenica 7 con la Sagra dei “fasola a crucchittu”; sabato 13 e domenica 14 la Sagra del suino nero dei Nebrodi, domenica 21 la Sagra dei funghi e, infine, sabato 27 e domenica 28 la Sagra della provola. Nel corso delle quattro kermesse, inoltre, sono in programma convegni sullo sviluppo rurale e sulle potenzialità del territorio. Si tratta della quattordicesima edizione di Ottobrando che ogni anno porta in totale circa 60 mila visitatori durante tutto il mese. Un grosso impatto sull’economia locale e di tutto il territorio: i circa 100 posti letto di Floresta si riempiono così come quelli dei comuni vicini e notevole è il volume economico creato per gli oltre cento produttori che mettono in mostra e vendita i propri prodotti durante la kermesse. Su tutti spiccano le mele, la Provola dei Nebrodi Dop e i prodotti di suino nero dei Nebrodi. “Il cibo – afferma il sindaco di Floresta, Antonino Cappadonna – può esser considerato vero e proprio ambasciatore della cultura materiale di un luogo e, grazie al contenuto simbolico, artistico-manuale e alla ritualità e storia che esprime, può svolgere un ruolo significativo nella trasmissione della cultura del territorio e nella sua valorizzazione”. Floresta, piccolo paese di circa 500 abitanti, sorge a 1275 metri sul livello del mare ed è il comune più alto della Sicilia. Centro di natura agricola, deve la sua fama ad un caratteristico prodotto caseario la “provola” dalla classica forma a...

Leggi tutto

Messina. Sindaco De Luca incontra Camera di commercio “Metodo comune di sviluppo”

Questa mattina, al Palazzo camerale, il presidente della Camera di commercio, Ivo Blandina, ha incontrato il sindaco, Cateno De Luca. “E’ stato un incontro proficuo, durante il quale abbiamo condiviso l’esigenza di adottare un metodo comune per coinvolgere tutte le istituzioni – afferma Blandina – al fine di cogliere opportunita’ di sviluppo economico, imprenditoriale e occupazionale, attuare strategie comuni, mettendo in fase le specifiche attribuzioni di tutti gli attori istituzionali”. “Il dialogo con le parti sociali e le rappresentanze imprenditoriali – prosegue il presidente dell’Ente camerale – sara’ un ulteriore elemento di forza delle azioni da intraprendere”. “Finite le campagne elettorali, l’auspicio e’ che tutte le energie e le competenze presenti nel territorio – conclude Blandina – possano condividere la necessita’ irrinunciabile e improcrastinabile di un avanzamento complessivo della nostra comunita’”....

Leggi tutto

Messina. Ferrovie: nuovo hub intermodale alla stazione centrale

Rendere la stazione di Messina Centrale un hub nevralgico dell’intermodalita’ di area vasta e potenziare la connettivita’ con la citta’, in coerenza con gli indirizzi del Piano Urbano della Mobilita’ Sostenibile, attualmente in fase di redazione. Questi gli obiettivi del protocollo d’intesa siglato oggi da Sara Venturoni, Direttore Stazioni di Rete Ferroviaria Italiana, Renato Accorinti, Sindaco di Messina, e Gaetano Cacciola, Vice Sindaco e Assessore alla Mobilita’ del Comune. L’accordo prevede “lo sviluppo di un progetto condiviso che definisca gli interventi di upgrading infrastrutturale e tecnologico, per l’incremento dell’offerta intermodale della stazione di Messina Centrale, una delle piu’ importanti della Sicilia, che collega la citta’ con i principali assi ferroviari dell’Isola”. “L’intesa, della durata di tre anni, ambisce a far esprimere al meglio il potenziale di nodo trasportistico e polo di servizi della stazione di Messina Centrale, partendo dalle connessioni che gia’ oggi offre tra i servizi ferroviari e quelli di traghettamento veloce nella stazione di Messina Marittima, oltre che l’accessibilita’ dei sistemi di trasporto pubblico e privato – si legge in una nota Ferrovie dello Stato -. Il protocollo mira a rafforzare lo scambio modale, attraverso un nuovo terminal per il trasporto su gomma, parcheggi dedicati e nuovi percorsi ciclopedonali”. Contestualmente alla firma dell’accordo e’ stato istituito un tavolo tecnico congiunto, che avra’ il compito di monitorare le fasi di avanzamento del progetto. “Il protocollo d’intesa rientra nel piu’ ampio orizzonte delineato dal Piano industriale 2017 – 2026 di FS Italiane, che vede tra i suoi pilastri la centralita’ delle stazioni ferroviarie come hub urbani della mobilita’ integrata e sostenibile”, ricordano le Ferrovie dello Stato....

Leggi tutto

Messina. I giovani di Sicindustria mercoledì presentano documento per rilancio città

  “Da troppo tempo ormai ci interroghiamo sui problemi e sul futuro della nostra città: noi quindi saremo dalla parte di chi ha una visione e propone azioni concrete per lo sviluppo ed il bene comune, dalla parte di chi rifugge la demagogia delle promesse seduttive e si vuole rivolgere a obiettivi concreti e indifferibili. Siamo convinti che tutte le Istituzioni e le forze imprenditoriali della città debbano lavorare all’unisono per far uscire Messina da una dimensione provinciale e periferica, per giocare invece su un campo più aperto, candidandosi a diventare punto di riferimento dell’area metropolitana e dello Stretto. Messina deve diventare la città delle Opportunità”. E’ solo uno stralcio di una lettera aperta che il gruppo giovani imprenditori di Sicindustria rassegnerà ai sette candidati alla carica di sindaco. Nella missiva sono contenuti i punti su cui i Giovani Imprenditori chiedono che vengano date risposte chiare. Il contenuto del documento verrà illustrato ai giornalisti in conferenza stampa mercoledì 30 maggio alle 10.30 nella sede di Sicindustria...

Leggi tutto
Messina. Nuovo incontro di Ancisicilia su “Io resto al Sud”
Mag07

Messina. Nuovo incontro di Ancisicilia su “Io resto al Sud”

    Della misura “Resto al Sud” e delle opportunità offerte ai giovani e al territorio siciliano se ne è parlato oggi a Palermo, durante il convegno organizzato da  AnciSicilia,  Anci, Invitalia   e  Università degli studi di Palermo, e se ne tornerà a parlare domani a Messina durante l’incontro conclusivo che si svolgerà nel Salone  degli Specchi di Palazzo dei Leoni. Dopo i saluti istituzionali del presidente dell’AnciSicilia, Leoluca Orlando, del direttore del Dipartimento SEAS dell’Università degli studi di Palermo, Marcello Chiodi,  e del sindaco di Messina, Renato Accorinti, sarà il segretario generale dell’AnciSicilia, Mario Emanuele Alvano, a introdurre e coordinare i lavori. “Lo scopo di questa iniziativa – spiegano Leoluca Orlando e Mario Emanuele Alvano – è principalmente quello di far crescere nel sud lo spirito d’impresa, di aiutare i giovani a superare le difficoltà che sono più alte di altre zone del paese e d’Europa. In questo progetto un ruolo centrale avranno i comuni cui è affidato il compito di pianificare azioni d’informazione, promozione e accompagnamento imprenditoriale, valorizzando gli incentivi gestititi da Invitalia. Sarà, infine, compito di AnciSicilia, sollecitare gli stessi comuni a informare i giovani sulle opportunità offerte da Resto al Sud”. L’incentivo “Resto al Sud”, gestito da Invitalia, ha una dotazione di 1.250 milioni di euro e sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali avviate da giovani nelle regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia). Le agevolazioni sono rivolte agli under 36. Ciascun imprenditore può ottenere 50 mila euro, fino a un massimo di 200 mila nel caso di più imprenditori. Le agevolazioni coprono il 100% delle spese e prevedono: un contributo a fondo perduto pari al 35% del programma di spesa e un finanziamento bancario pari al 65%, garantito dal Fondo di Garanzia per le pmi. Gli interessi del finanziamento sono interamente coperti da un contributo in conto interessi. Chi vuole presentare la domanda può rivolgersi ai numerosi enti convenzionati con Invitalia (comuni, università, associazioni) per ricevere supporto gratuito per la predisposizione del progetto...

Leggi tutto
Messina. Sabato 5 Consiglio generale Filca Cisl
Mag03

Messina. Sabato 5 Consiglio generale Filca Cisl

La crisi del settore edile, sicurezza sul lavoro e lavoro nero saranno i temi al centro dei lavori del Consiglio Generale della Filca Cisl di Messina, la federazione che tutela i lavoratori edili, che si terrà sabato 5 maggio dalle 9.30 presso il salone della sede della Cisl Messina in viale Europa 58, angolo viale San Martino. La relazione introduttiva sarà a cura del segretario provinciale della Filca Cisl, Giuseppe Famiano. Previsti gli interventi del segretario regionale della Filca Cisl, Santino Barbera e del segretario generale della Cisl Messina, Tonino Genovese....

Leggi tutto
Messina. “Sistema Sanitario e Competitività: il ruolo degli operatori privati”: un convegno il 20 aprile
Apr17

Messina. “Sistema Sanitario e Competitività: il ruolo degli operatori privati”: un convegno il 20 aprile

Il prossimo 20 aprile, dalle ore 15 alle ore 18, presso la Sala dell’Accademia dei Pericolanti (Università di Messina – Piazza Pugliatti, 1), si terrà L’incontro sul tema “Sistema Sanitario e Competitività: il ruolo degli operatori privati”, organizzato da Sicindustria Messina, in collaborazione con il Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi di Messina. L’approfondimento è dedicato alle opportunità, per la Sanità e per gli Operatori economici della filiera,  derivanti dalla sempre maggiore interazione tra componente pubblica e privata del sistema salute. Il Sistema Sanitario Nazionale è attraversato da profonde dinamiche di cambiamento. In un contesto di risorse pubbliche sempre più limitate, il consolidarsi dei processi di esternalizzazione delle attività assistenziali poste in essere dalle aziende sanitarie pubbliche, unitamente al ricorso a capitali e organizzazioni del privato accreditato, rappresenta un’opzione sempre più significativa. Vi sono tutta una serie di fattori e strumenti, forme di collaborazione tra soggetti pubblici e privati, PPP per gli investimenti, Fondi integrativi e Mutue, Piani Formativi finanziati per l’aggiornamento di competenze e processi,  che,  elevando la qualità e la competitività degli operatori della filiera salute, incidono anche sulla qualificazione del sistema sanitario nel suo complesso. Su questi temi, dopo i saluti introduttivi del Rettore dell’Università di Messina, Salvatore Cuzzocrea, e del Presidente di Sicindustria Messina, Sebastiano D’Andrea, interverranno:  Barbara Cittadini, Coordinatore Gruppo Sanità Sicindustria e Presidente AIOP Sicilia; Marco Meneguzzo, Ordinario di Economia Aziendale Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”; Mauro Mottura,  Sales Manager Health & Benefits Willis Towers Watson; Luca Granata, referente SFC Sistemi Formativi Confindustria; Giorgio Tessitore, consigliere OBR Sicilia – Rete Fondimpresa. La moderazione dei lavori è affidata a Gustavo Barresi, Delegato Sanità Sicindustria Messina e Ordinario Dipartimento di Economia Università di Messina. Traccerà le conclusioni Ruggero Razza, Assessore alla Salute Regione...

Leggi tutto

Messina. Zona industriale, domani riapre tratto viario Giammoro-Milazzo

Riapre domani martedì 17 aprile alle ore 9 dal lato Messina il tratto di strada chiuso da un anno dell’asse viario Milazzo-Giammoro, al termine degli interventi di manutenzione stradale a cura dell’IRSAP, per una spesa di 22 mila euro. Saranno presenti, fra gli altri, i sindaci dei comuni di San Pier Niceto e Monforte San Giorgio, Luigi Pietro Calderone e Giuseppe Cannistrà, oltre che il responsabile Area Servizi Tecnici dell’IRSAP, ingegnere Carmelo Viavattene. Eseguiti i lavori di manutenzione stradale affidati ed eseguiti dall’impresa EDIL CENTRO di S. Marchetta con i fondi del Piano di interventi per le aree industriali assegnati all’IRSAP dal Dipartimento regionale Attività produttive relativi all’anno 2017, come anche il ripristino dell’asfalto dismesso a causa delle buche causate dalle forti piogge invernali. Portati a termine anche gli interventi di decespugliamento e rimozione dei rifiuti dalle discariche abusive, dove tonnellate di rifiuti solidi urbani sono accatastati frutto dei abbandoni da parte degli utenti. I lavori per consentire la riapertura dell’asse viario hanno contribuito a dare un colpo di acceleratore al progetto redatto a cura dell’IRSAP di ‘Riqualificazione e messa in sicurezza dell’asse viario dell’agglomerato industriale di Milazzo-Giammoro” e finanziato alla Città metropolitana di Messina, per 2,6 milioni di euro. Questi lavori potranno mettere fine alle problematiche di viabilità e sicurezza esistenti nella zona industriale di...

Leggi tutto

Messina. Eureka Funziona! Otto quinte classi di quattro istituti si sfidano a colpi di “invenzione”

    A staccare il biglietto per la festa nazionale di Lucca prevista per l’1 giugno è stato il plesso Unrra della scuola primaria Salvo D’Aqcuisto. I ragazzi della V classe hanno vinto con il loro “Sistema solare”. La commissione che ha esaminato gli otto progetti presentati nel salone della bandiere in realtà ha utilizzato parole di elogio per tutti i team ma ha preferito “Sistema solare” per la fantasia utilizzata dalla squadra. Adesso i vincitori parteciperanno alla festa nazionale. L’entusiasmo, tanto degli insegnati quanto degli studenti, era alle stelle. “Siamo soddisfatti- ha dichirato il presidente della delegazione messinese di Sicindustria Sebastiano D’Andrea di come abbiano risposto le scuole. Il progetto puntava a stimolare nei bambini la capacità di creare e inventare. E così è stato”. Veniva consegnato un kit di materiale e di strumenti con il quale i ragazzi dovevano costruire un giocattolo mobile che ieri hanno portato al Comune. Una sfida a colpi di invenzione. Ad essere coinvolte 8 quinte classi di 4 diversi istituti. Ben 162 i bambini di 4 scuole primarie di Messina che si sono cimentati nel progetto “Eureka Funziona!”, una sfida a colpi di idee e creatività, che ha coinvolto gli Istituti Comprensivi “Giuseppe Catalfamo”, “Salvo D’Acquisto”, “Santa Margherita” e del Collegio parificato “Sant’Ignazio”.I giocattoli in gara erano: “Eddy il robottino” per la V A dell’istituto Giuseppe Catalfamo; “Elitiro” per la V B dell’Istituto Giuseppe Catalfamo; “Il sistema solare” per il plesso Unrra della Salvo D’Acquisto (che ha vinto), “La piccola Vara” della V classe della sezione di Mili San Marco della Salvo D’Acquisto; “Play Golf” per la VA dell’istituto Sant’Ignazio, “La giostra dell’Amicizia” per la V B dell’Istituto Sant’Ignazio, “Il Fanny Boat” per la quinta classe di Galati Marina dell’Istituto Santa Margherita, “La Giostra delle altalene”, per la V classe della sezione di Santo Stefano Briga dell’Istituto di Santa Margherita. Coinvolgente, ma non semplice il lavoro della Giuria, composta, oltre che dal Presidente di Sicindustria Messina, dal  Prof. Giovanni Magliarditi, Vicepresidente AIF – Associazione per l’insegnamento della Fisica, dai Soci Ing. Sveva Arcovito, anche presidente del Gruppo Giovani Imprenditori, e dal Dott. Marco Testuzza, di “Raffineria di Milazzo”.  “Eureka! Funziona!”, più che una gara, è un’iniziativa didattica che punta all’acquisizione di conoscenze e competenze tramite autoapprendimento e sperimentazione. Un’iniziativa promossa a livello nazionale da Federmeccanica – la Federazione Confindustria dell’Industria Metalmeccanica, patrocinata dal MIUR, il ministero dell’Istruzione e della ricerca scientifica e attuata a livello territoriale da Sicindustria Messina, con il supporto dell’Ufficio Scolastico Provinciale. Si tratta di una gara di costruzioni tecnologiche nella quale i bambini hanno il compito di ideare, progettare e costruire un vero e proprio giocattolo, a partire...

Leggi tutto

Messina. Zona industriale, Irsap: asse viario Giammoro-Milazzo verso la riapertura

Si concluderanno il 6 aprile i lavori per gli interventi di manutenzione sull’asse viario Milazzo-Giammoro per una spesa di 22 mila euro che consentiranno la riapertura della strada a distanza di un anno dalla chiusura per effetto di ordinanze sindacali. Sulla base delle offerte presentate per l’affidamento dell’appalto, secondo quanto riferisce l’ingegnere Carmelo Viavattene dell’Area Servizi Tecnici, l’IRSAP ha affidato i lavori all’impresa EDIL CENTRO di S. Marchetta con i fondi del Piano di interventi per le aree industriali assegnati all’IRSAP dal Dipartimento regionale Attività produttive relativi all’anno 2017. L’esecuzione di tutti gli interventi previsti, ed in particolare quello di manutenzione della durata di circa una settimana, consentirà una volta eseguiti i lavori, che il Comune di Monforte e quello di San Pier Niceto potranno emanare le rispettive ordinanze di riapertura al transito del tratto chiuso. Affidati e avviati anche gli interventi di bonifica, decespugliamento e pulizia delle discariche abusive nella stessa area occupate dai rifiuti. L’appalto è stato aggiudicato all’impresa Pippo Pizzo con sede in Montagnareale che ha offerto il ribasso d’asta del 37 per cento e quindi per il prezzo netto di 14.293,69 euro oltre IVA. Individuata anche la discarica in cui andare a depositare la mole di rifiuti che si trova nei siti divenuti meta di rifiuti solidi urbani e in qualche caso di materiale pericoloso, come le lastre di eternit che sono già state prontamente rimosse dai siti interessati. La rimozione dei rifiuti risulta difficile per la quantità continuamente in aumento dei rifiuti stessi, depositati lì, rispetto anche al monitoraggio eseguito in precedenza dall’IRSAP di Messina. Recentemente sono stati anche eseguiti lungo l’asse Giammoro – Milazzo lavori di ripristino dell’asfalto dismesso a causa delle buche che si creano per le forti e abbondanti piogge. Nonostante i lavori siano stati eseguiti, la precarietà del manto stradale in quasi la maggior parte dei 30 Km circa di strada rimane un dato di fatto per le continue forti piogge che determino l’aprirsi continuamente di buche che rendono difficoltosa e pericolosa la circolazione. Gli interventi hanno interessato il tratto nel Comune di Valdina, Carreggiata nord e Carreggiata sud, il tratto aperto al traffico asse viario nel Comune di Monforte San Giorgio – Carreggiata sud, Comune di Pace del Mela Diramazione viaria E, Comune di Pace del Mela – Diramazione viaria D, Comune di San Filippo del Mela innesto dell’asse viario nella S.S. 113 e incrocio con diramazione direzione San Pier...

Leggi tutto
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com