Messina. Riqualificazione asse viario Milazzo-Giammoro, entro l’anno al via i lavori
Set20

Messina. Riqualificazione asse viario Milazzo-Giammoro, entro l’anno al via i lavori

. Procede a grandi passi l’iter per l’avvio dei lavori del progetto di Riqualificazione e messa in sicurezza dell’asse viario dell’agglomerato industriale di Milazzo-Giammoro’. Il progetto esecutivo, inserito fra gli interventi infrastrutturali da realizzare nell’ambito del Patto per lo sviluppo della Città Metropolitana di Messina, è stato già approvato e attende solo la validazione del Rup per poi procedere entro l’anno con l’avvio delle gare per l’assegnazione degli appalti. “Comprendiamo i disagi per la chiusura dell’asse viario, determinata da motivi di sicurezza –  dicono dall’Ufficio periferico Irsap di Messina -, stiamo lavorando per avviare le opere di riqualificazione: entro la prossima settimana il progetto sarà validato dal Rup, conclusa la fase di approvazione amministrativa si potrà procedere, entro l’anno, all’assegnazione degli appalti finanziati con i fondi del Patto per il Sud gestiti dall’Ufficio Masterplan del Comune di Messina”. Purtroppo nell’area industriale, sull’arteria principale che collega San Pier Niceto a Monforte Marina, permane, nonostante le bonifiche, lo stato di allarme per l’accumulo di rifiuti su almeno 10 siti diversi divenuti discariche abusive. “I cinque comuni che ricadono sulla zona industriale effettuano la raccolta differenziata eppure la cattiva e insana abitudine di abbandonare rifiuti in zone non adibite è particolarmente diffusa, nonostante, per esempio, il comune di San Filippo del Mela abbia apposto una telecamera per la videosorveglianza e abbia anche fatto scattare delle multe a chi apponeva rifiuti abusivamente”. In relazione alla rimozione, “Sono i comuni ad avere la competenza e responsabilità delle azioni di raccolta, tenuto conto che le aziende insediate versano le tasse sui rifiuti solidi urbani ai singoli Comuni di appartenenza per usufruire del servizio. Per impedire questo atto incivile forse la soluzione potrebbe essere quella di porre dei varchi controllati da telecamere nei punti di accesso”. Il progetto – affidato ai due ingegneri professionisti di Messina riuniti nel raggruppamento temporaneo, Sergio Carlo Sofia e Pietro Luigi Pettinato – prevede il rifacimento del manto stradale, la rimozione delle velette (i blocchi di cemento che rivestono il viadotto, alcuni dei quali già rimossi per motivi di sicurezza), e ancora la realizzazione di tre rotatorie. Il valore complessivo dell’opera è di 2 milioni e 600 mila...

Leggi tutto
Messina.Otto imprese smascherate e 150mila euro di sanzioni in provincia di Messina
Ago03

Messina.Otto imprese smascherate e 150mila euro di sanzioni in provincia di Messina

Per l’operazione della Guardia di Finanza in provincia di Messina contro l’abusivismo nel trasporto merci – 8 imprese ‘smascherate’ e sanzioni per oltre 150mila euro – arriva il plauso di Conftrasporto-Confcommercio. “Ringrazio la Guardia di Finanza per l’impegno nella ricerca di fenomeni nell’autotrasporto, impegno che invito a estendere in tante altre zone d’Italia dove l’abusivismo è, come denunciamo da tempo, una piaga ben presente – dichiara il presidente di Conftrasporto e vice presidente di Confcommercio Paolo Uggè – Abusivismo significa, anche, chiudere aziende e riaprirle sotto altre spoglie, continuare a impiegare lavoratori extracomunitari irregolari senza versare loro i contributi e allo Stato l’Iva, perseverando nella violazione di ogni regola del mercato e della legalità”....

Leggi tutto
Messina. Cciaa, si insedia Consiglio camerale, Ivo Blandina presidente
Lug17

Messina. Cciaa, si insedia Consiglio camerale, Ivo Blandina presidente

  Dopo quattro anni di commissariamento, la Camera di commercio di Messina ha nuovamente il suo Consiglio camerale. I ventisei consiglieri si sono insediati stamane e, all’unanimita’, hanno eletto presidente Ivo Blandina. “Siamo riusciti a dare voce a tutte le nostre istanze – afferma il neopresidente – condividendo un progetto fondato su valori e idee. Un percorso comune intrapreso e portato avanti per il bene della Camera di commercio. Un Ente che deve tracciare la linea di sviluppo economico-occupazionale per la crescita del territorio”. Tra le priorita’ tracciate da Blandina, anzitutto quella di lavorare perche’ l’Ente camerale diventi “una macchina efficiente, in grado di “correre” e di poter affrontare in modo adeguato le sfide necessarie per la promozione dell’economia in citta’ e in provincia”....

Leggi tutto
Messina. Vincenzo Barbaro nuovo procuratore generale
Lug06

Messina. Vincenzo Barbaro nuovo procuratore generale

  Il Csm a maggioranza ha scelto Vincenzo Barbaro nuovo procuratore generale della Repubblica a Messina (solo 4 voti al suo competitor Saieva). In magistratura dal ’79, prima come pretore a Palmi e poi a Reggio, quindi alla procura circondariale e infine alla procura di Messina dal ’95, Barbaro ha alle spalle una serie di processi che hanno segnato la cronaca giudiziaria dell’ultimo ventennio: da “Aula Magna” sulla compravendita di materie all’Universita’, a Tangentopoli, Peloritana2 (guerra di mafia negli anni 90-93), Panta Rei (infiltrazioni calabresi all’universita’ con compravendita di esami) e poi varie operazioni di mafia (“Mattanza” e “Arcipelago” – criminalita’ di Giostra). E’ stato segretario dell’Anm a Reggio Calabria e presidente a Messina. Da 8 anni procuratore aggiunto, subentra al catanese Giovanni D’Angelo....

Leggi tutto
Messina. Milazzo, chiuso al transito agglomerato industrale
Lug03

Messina. Milazzo, chiuso al transito agglomerato industrale

Per motivi di sicurezza e’ stato chiuso al transito l’agglomerato industriale di Milazzo. La circolazione e’ consentita solo ai mezzi che devono recarsi nelle imprese insediate nell’area dell’ex Asi. La strada, realizzata per gli insediamenti industriali, negli anni e’ stata utilizzata soprattutto dai cittadini residenti nei comuni della costa Tirrenica. “Non si tratta di una superstrada e tenuto conto della pericolosita’ del manto stradale dissestato la zona e’ stata spesso luogo di sinistri gravi – dice il presidente dell’Irsap Maria Grazia Brandara -. La chiusura permarra’ fino a quando il manto stradale non sara’ riqualificato. L’Irsap ha delimitato l’area. Non si conosce pero’ l’origine della barra elettrica che vincola accesso su cui l’ufficio periferico di Messina approfondira’ nel merito”, conclude Brandara....

Leggi tutto
Messina. Scuola: studentessa messinese vince concorso Federchimica giovani
Giu06

Messina. Scuola: studentessa messinese vince concorso Federchimica giovani

“Chimica: la scienza che muove il mondo” e’ il tema del Premio Nazionale Federchimica Giovani che ha visto la partecipazione di quasi 500 candidati dalle scuole medie di tutta Italia (coinvolti in totale 7.000 studenti) che, da soli o in gruppo, hanno raccontato la propria visione della chimica. Sono stati consegnati presso il Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano 25 premi, 12 vincitori individuali e 13 scuole, ai 300 ragazzi che attraverso favole, storie fantasy, interviste, indagini e reportage giornalistici, sono risultati i piu’ bravi nel raccontare come la chimica assiste l’uomo nella vita quotidiana e lo aiuta ad affrontare le grandi sfide del pianeta. Tra i vincitori, Alessia Micali della 3°C dell’istituto “Pascoli-Crispi” di Messina, che si e’ aggiudicata il premio (un tablet) per la categoria Chimica Generale con il racconto “Il dubbio di Lise”. Alessia ha raccontato un episodio della vita di Lise Meitner, chimica di origine austriaca, protagonista silenziosa ma indiscussa del mondo scientifico del novecento. L’elaborato unisce elementi di storia, chimica, lettere e dimostra il valido progetto di ricerca realizzato da Alessia con il supporto dei docenti. Il Premio e’ promosso da Federchimica, la federazione nazionale dell’industria chimica in collaborazione con la Direzione Generale per lo Studente, l’integrazione e la Partecipazione del Miur. Insieme a Federchimica i Premi sono stati assegnati dalle associazioni di settore Aisa, Aispec, Agrofarma, Assocasa, Assofertilizzanti, AssofibreCirfs Italia, Assogastecnici, Assogasliquidi, Avisa e Cosmetica Italia....

Leggi tutto
Messina. La rivoluzione Smart City:  lunedi’ 15 Maggio in Confindustria
Mag12

Messina. La rivoluzione Smart City:  lunedi’ 15 Maggio in Confindustria

  Quali benefici un contesto urbano può ottenere dall’applicazione di logiche “smart”? Come nasce una Smart City? Come può migliorare una città con l’utilizzo delle logiche “smart”? Come le nuove tecnologie, dal punto di vista sociale, infrastrutturale, economico possono migliorare la qualità della vita di una comunità? Quali sono gli strumenti utilizzabili dai cittadini per rendere davvero una città smart city? Se ne parlerà il lunedì 15 maggio a Sicindustria Messina, dalle ore 9.30 alle 12.30. Sarà presentato infatti il volume Smart City “uno strumento per le comunità intelligenti”. Si tratta del rapporto elaborato da OICE (Associazione delle Organizzazioni di Ingegneria, Architettura e Consulenza tecnico-Economica del Sistema Confindustria)  sul tema della Smart City, una delle tematiche più complesse, affascinanti e discusse degli ultimi anni. L’incontro, promosso da Sicindustria Messina e OICE, e patrocinato dalle Università di Messina e di Reggio Calabria  e da Confindustria Reggio Calabria, si propone di illustrare in maniera semplificata contenuti, finalità e risultati concreti ottenibili con progetti “smart” per ciascuna delle componenti principali (mobilità, ambiente, energia, governance). L’obiettivo è generare un’occasione di confronto con il mondo dell’impresa e della ricerca e formazione sui contenuti e sullo stato di attuazione dei due PON Metro “dello Stretto” e sulla Smart Vision dell’area dello Stretto. Apriranno i lavori Sebastiano D’Andrea, Presidente Sicindustria Messina, e Angelo Marra, referente Confindustria Reggio Calabria — Sezione terziario Unindustria Calabria. Interverranno: l’Ingegnere Franco Cavallaro, Vice Presidente OICE; il professore Giuseppe Fera, Università di Reggio Calabria; il professore Michele Limosani, dell’Università di Messina; l’ingegnere Gaetano Cacciola, Assessore alla Viabilità del Comune di Messina; gli Imprenditori Antonio Floramo, Studio Floramo Engineering & Architecture Srl, e Nazzareno Foti della Bisazza Gangi sas. Roberto Franchina, Presidente Piccola Industria Sicindustria Messina, modererà la Tavola Rotonda sulla Smart Vision nell’area dello Stretto. Le conclusioni sono affidate a Giacomo D’Arrigo, Direttore dell’Agenzia Nazionale Giovani.   I COLLEGHI GIORNALISTI SONO INVITATI AD INTERVENIRE   Messina 12 maggio 2017 L’UFFICIO...

Leggi tutto
Messina. Il 14 maggio a Tortorici convegno sulle nocciole
Mag11

Messina. Il 14 maggio a Tortorici convegno sulle nocciole

Il prossimo 14 maggio a Tortorici (Me), nel cuore del L’appuntamento i “Tesori nel Guscio” che mette al centro la Dieta Mediterranea e la frutta secca di Sicilia fa tappa domenica 14 maggio sui Nebrodi con una manifestazione che vedrà Istituzioni, Enti ed Associazioni insieme nella sala consiliare del comune di Tortorici (Me). All’evento, nato da una idea di Idimed (Istituto per la Dieta Mediterranea) con il patrocinio dell’Assemblea Regionale Siciliana, parteciperanno l’Ordine degli Agronomi di Messina, l’Ispettorato Agricoltura, il Gal del territorio e soprattutto i principali produttori di settore. E’ un’occasione di confronto su eccellenze alimentari, come le nocciole e le mandorle del Parco dei Nebrodi, i pinoli di Piazza Armerina, i pistacchi di Bronte e il fagiolo badda di Polizzi Generosa, ma l’evento servirà anche per promuovere e valorizzare il territorio siciliano, la sostenibilità ambientale e la corretta alimentazione a base di prodotti tipici della tradizione nostrana. L’iniziativa di Tortorici segue quelle analoghe svolte in altre province siciliane come Piazza Armerina (EN) lo scorso 19 dicembre 2016 e Polizzi Generosa (PA) l’11 febbraio 2017....

Leggi tutto
Messina. Irsap vende lotto di terreno ad azienda agrumicola
Mag10

Messina. Irsap vende lotto di terreno ad azienda agrumicola

Continua la vendita di lotti e terreni del patrimonio industriale degli ex Consorzi Asi, oggi IRSAP. A Messina, nell’area industriale di Milazzo, a San Pier Niceto, è stato venduto un lotto di terreno all’azienda agrumicola Simone Gatto Srl che espanderà la sua attività avviata nel 1926 dal suo fondatore Salvatore Gatto come azienda familiare e che oggi si trova già alla quarta generazione. Lo stabilimento di San Pier Niceto (esistente dal 1988) si occupa della trasformazione di agrumi e si estende già su una superficie di 57.000 mq (di cui 11.500 mq coperti e destinati ad uffici, attività di lavorazione e servizi) con una ricaduta occupazionale che varia da un minimo di 40 ad un massimo di 60 addetti nel periodo di maggiore produttività e uso di attrezzature di alto livello tecnologico per una capacità totale di trasformazione di 50 tonnellate di frutta l’ora. Il terreno di 5200 metri quadri in contrada San Biagio è stato trasferito al prezzo di 22,00 euro al mq, quindi per la somma di 114.400 euro oltre I.V.A. per un totale di 139.568 euro. Firmato il contratto di vendita che porterà nelle casse dell’ex Asi di Messina in liquidazione 78.678 euro, in quanto 58.689 euro andranno all’avvocato Carlo Mazzù che, in virtù di un decreto ingiuntivo del 25/10/2015, ha iscritto ipoteca giudiziale sul bene oggetto di vendita. Il terreno acquistato dalla ditta Simone Gatto S.r.l sarà destinato all’ampliamento della stessa Società che si occupa di “Lavorazioni agrumarie” e produce oli essenziali e succhi di agrumi: limoni, mandarini, arance, pompelmi e bergamotti, dai quali ottengono circa 60 prodotti. Un’attività storica che ebbe inizio con il commercio di alcuni derivati agrumari e nel tempo è divenuta una vera e propria industria. Negli anni Sessanta da piccola fabbrica di trasformazione a Barcellona Pozzo di Gotto, dove l’estrazione dell’essenza avveniva manualmente con il metodo della “spugna”, negli anni Settanta lo stabilimento successivo a Galati Marina era già dotato per quei tempi di impianti moderni. Dal 1988 l’unità produttiva è stata trasferita nella zona industriale di San Pier Niceto (Messina) dove è divenuta un’industria moderna ed in continua evoluzione....

Leggi tutto
Accordo Irsap-comune Milazzo per manutenzione strade area industriale
Mag04

Accordo Irsap-comune Milazzo per manutenzione strade area industriale

ACCOLTA LA PROPOSTA DELL’IRSAP DI STIPULARE ACCORDI FRA AMMINISTRAZIONI COMUNALI PER COORDINARE E GESTIRE IN COLLABORAZIONE LA MANUTENZIONE DELLE STRADE DELLA ZONA INDUSTRIALE   “Entro un mese sarà pronto il progetto esecutivo di Riqualificazione e messa in sicurezza dell’asse viario dell’agglomerato industriale di Milazzo–Giammoro da realizzare con fondi del Patto per la Città Metropolitana per un importo totale di 2,6 milioni”. Questo l’impegno assunto dal Commissario straordinario IRSAP Sicilia, Mariagrazia Brandara che ieri ha incontrato sindaci, rappresentanti del territorio e aziende locali, ascoltato le loro istanze e fatto anche un sopralluogo lungo l’asse viario, constatando la situazione di degrado dell’area industriale di Milazzo-Giammoro, e ha assicurato “Il massimo impegno da parte dell’Ente e della sua dirigenza per risolvere una situazione che si trascina da molto tempo. Il decoro e la vivibilità delle zone industriali sono nostra priorità, la zona di Milazzo ha sofferto notevolmente la carenza di fondi legata ai minori trasferimenti da parte della Regione ma insieme agli enti locali e al territorio lavoreremo per ridare lustro all’area e renderla appetibile per nuovi investimenti”. “Il progetto di Riqualificazione è previsto nel programma triennale delle opere pubbliche 2017/2019 di IRSAP e Regione siciliana”, come ha detto il vice direttore IRSAP, ingegnere Carmelo Viavattene, presente insieme al responsabile dell’Ufficio periferico di Milazzo, Antonino Mancari, “è stato individuato il Responsabile unico del procedimento, ingegnere Enrico Burgio, che è al lavoro per affidare l’incarico della progettazione esecutiva e rispettare i tempi previsti”.   All’incontro interlocutorio nell’aula consiliare del Comune di San Pier Niceto sono emerse le criticità e le esigenze dell’area industriale legate ai problemi di manutenzione stradale, illuminazione pubblica e sicurezza, ed è stata anche ribadita la possibilità di siglare accordi con i Comuni per l’istallazione di autovelox e i fondi ottenuti dalle contravvenzioni destinarli alla manutenzione stradale. “E’ possibile, come già è stato fatto con il Comune di Termini Imerese – ha spiegato l’ingegnere Gaetano Collura, coordinatore dello Staff di presidenza dell’IRSAP – stipulare accordi con le amministrazioni comunali, secondo quanto è previsto dall’articolo 16 della Legge regionale sulla trasparenza amministrativa 10/2000, attraverso cui stabilire le competenze dei singoli comuni e gli interventi che essi stessi possono operare sulle strade di proprietà dell’IRSAP”. Proposta, questa, ben accolta dai presenti, che sarà oggetto di studio e approfondimento nel corso di un prossimo incontro fra le parti (i 4 comuni interessati, il comitato spontaneo della zona industriale, l’Adasc e l’autorità portuale) da fissare su iniziativa del sindaco di San Pier...

Leggi tutto
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com