Catania. Lidl presenta il nuovo punto vendita “green” di Gravina
Nov26

Catania. Lidl presenta il nuovo punto vendita “green” di Gravina

Lidl, la catena di supermercati leader in Italia, apre un nuovo punto vendita a Gravina di Catania. È il 45/mo in Sicilia del gruppo della grande distribuzione, che in nell’Isola opera da più di 10 anni e conta oltre 600 store su scala nazionale. La nuova struttura commerciale, le ricadute sul fronte occupazionale e le importanti opere di urbanizzazione realizzate da Lidl Italia nel comune di Gravina saranno presentate in conferenza stampa mercoledì 28 novembre alle 10,30 nei locali dello store di via Etnea. All’incontro con i giornalisti partecipano: il Direttore Regionale Lidl Italia, Antonio Rapisarda che illustrerà l’attività di Lidl in Sicilia e le positive ricadute occupazionali, il Coordinatore Regionale Sviluppo Lidl Italia Riccardo Magarini, che esporrà i dettagli del progetto e delle opere pubbliche realizzate nella cittadina del Catanese e il sindaco di Gravina Massimiliano Giammusso, che si soffermerà sul positivo rapporto pubblico-privato. Il punto vendita sarà aperto al pubblico giovedì 29 novembre alle ore 8. IL PIANO DI SVILUPPO IN ITALIA 2018 Lidl Italia ha approntato un piano di investimenti da oltre 350 milioni di euro per l’anno 2018 che comprende lo sviluppo della rete vendita con l’apertura prevista di oltre 40 nuovi supermercati per l’anno in corso, mantenendo così lo stesso trend di aperture e di nuove assunzioni del 2017. Lidl è presente in Italia da 26 anni. Ad oggi, può contare su una rete di più di 600 punti vendita in 19 regioni che occupano oltre 15.000 collaboratori. Il rifornimento quotidiano dei negozi è garantito da 10 piattaforme logistiche dislocate sul territorio nazionale. Negli ultimi anni è stato portato avanti un percorso di profondo rinnovamento dell’insegna che, da un lato, ha coinvolto il radicale ammodernamento della rete vendita per offrire un’esperienza d’acquisto più piacevole e funzionale ai clienti, dall’altro ha visto la completa revisione dell’assortimento di prodotti a scaffale con una netta virata verso il Made in Italy. Attualmente, oltre l’80% dei prodotti offerti dall’insegna è prodotto in Italia....

Leggi tutto
Catania. Accademia Belle Arti e agenti immobiliari
Nov15

Catania. Accademia Belle Arti e agenti immobiliari

  E’ stato sottoscritto stamattina, presso l’Aula magna dell’Accademia di Belle Arti di Catania, un accordo che sancisce la collaborazione attiva tra gli studenti e gli agenti immobiliari. A firmarlo sono stati il neo direttore dell’Accademia  prof. Vincenzo Tromba e il presidente provinciale della FIMAA Nino Nicolosi. Con questa collaborazione, fortemente voluta dal prof. Virgilio Piccari nel suo precedente mandato di direttore, l’associazione degli agenti immobiliari disporrà di un servizio per la  salvaguardia degli immobili d’epoca  per i propri clienti. L’Accademia, su segnalazione degli agenti immobiliari, attiverà un pool di studenti guidato da illustri professori al fine di catalogare, valutare e restaurare quanto di pregio potrebbe essere individuato in questi immobili. “Con questa convenzione  – ha spiegato il presidente provinciale della FIMAA Confcommercio Nino Nicolosi – vogliamo dare un servizio non solo ai nostri clienti ma a tutta la comunità. Cercheremo di recuperare al meglio tutto ciò che c’è di artistico nelle case d’epoca per dare un valore aggiunto agli immobili grazie alla collaborazione di professionisti. L’Accademia farà un inventario delle opere d’arte negli immobili di un certo prestigio architettonico e interverrà con i suoi esperti nei lavori di ripristino a prezzi contenuti, raggiungendo lo scopo di avere un restauro a regola d’arte” La convenzione mira non solo a valorizzare gli immobili d’epoca ma anche a forgiare gli studenti su restauri reali, anziché perseguire lo stesso scopo su modelli di laboratorio. Un progetto al quale l’ex direttore dell’Accademia di Belle Arti di Catania ha lavorato per lungo tempo e che ora vede finalmente realizzato. “Sono felice di aver raggiunto questo obiettivo grazie al quale i nostri allievi potranno mettere in campo l’inizio della parte professionalizzante della loro formazione – ha detto Virgilio Piccari – . Cercheremo di rivalutare il patrimonio edilizio storico, legato alle tradizioni di questa città, offrendo ai ragazzi la possibilità di realizzare progetti di catalogazione e di valorizzazione e, addirittura, speriamo anche di arrivare a indicare progetti come linee guida sul piano del restauro. L’Accademia ha già dimostrato negli anni grandi capacità in tal senso, cito uno su tutti il recupero della Fontana dell’Amenano; con questo accordo metteremo al centro dell’azione della nostra istituzione la valutazione del nostro patrimonio”. Soddisfazione ha espresso il prof. Vincenzo Tromba, neo direttore dell’Accademia: “Per i nostri studenti il vantaggio di partecipare a questa operazione sarà quella di lavorare sul campo e non solo sui libri, è un’esperienza che integrerà il loro curriculum spendibile nel mondo della professione”. L’auspicio dei sottoscrittori della convenzione è quello di aiutare la comunità ad amare e salvaguardare l’arte in ogni suo aspetto, cominciando anche dalla propria casa. “Un restauro qualificato restituisce armonia e bellezza a...

Leggi tutto
Catania. Pmi Day 2018, domani 100 studenti in tour al porto
Nov15

Catania. Pmi Day 2018, domani 100 studenti in tour al porto

  Ritorna domani a Catania l’appuntamento con la Giornata Nazionale delle Piccole e Medie Imprese, l’iniziativa della Piccola Industria di Confindustria lanciata nel 2010 con l’obiettivo di avvicinare le giovani generazioni al mondo imprenditoriale.  Anche quest’anno,  in tutto il Paese,  saranno oltre 1000 le aziende coinvolte e circa 42 mila i protagonisti delle visite e degli incontri dedicati a studenti e insegnanti  e aperti anche agli amministratori locali e ai giornalisti. La manifestazione, nella città etnea,  si svolgerà al Porto (con avvio dei lavori presso LAND – La Nuova Dogana), a partire dalle ore 9,   dove gli studenti potranno incontrare e conoscere da vicino gli attori del mondo imprenditoriale e delle istituzioni collegati alla filiera del mare. La nona edizione del Pmi Day, avrà come focus principale la lotta alla contraffazione allargata ai temi  dell‘italian sounding e della proprietà intellettuale. I lavori si apriranno con i saluti del presidente di Confindustria Catania Antonello Biriaco e del presidente della Piccola Industria,  Angelo Di Martino. Interverranno:  Gaetano Martinez, Comandante della Direzione Marittima di Catania; Andrea Annunziata,  presidente dell’ Autorità di Sistema Portuale del Mare della Sicilia Orientale; Salvatore Trentino, responsabile dell’Ufficio Dogane di Catania; Vincenzo Adragna,  presidente Piccola Industria di  Sicindustria Trapani e delegato nazionale gruppo di lavoro Pmi Day.  Seguiranno le testimonianze aziendali dei rappresentanti di Catania Cruise Terminal, Fratelli Di Martino e Navimec.  Gli istituti scolastici  partecipanti sono:  “Archimede”;  “Cannizzaro”; “Cutelli”; “De Felice – Olivetti”; “Duca degli Abruzzi”; “Galilei” e ...

Leggi tutto
Catania. Confindustria, imprenditori in rete con “Connext””
Nov09

Catania. Confindustria, imprenditori in rete con “Connext””

– Quattro driver di sviluppo e due giorni di incontri per mettere insieme le eccellenze imprenditoriali, fare rete e creare percorsi di crescita attraverso nuove occasioni di business. È Connext, il progetto di Confindustria in programma a Milano il 7 e 8 Febbraio 2019, un evento espositivo di networking rivolto a tutte le aziende, anche non associate. Dopo le tappe di Venezia, Cagliari, Napoli, Milano, Torino, Bari, Roma e Firenze, oggi a Catania si conclude il roadshow di nove tappe per presentare il progetto alle imprese. “Connext – spiega Giulio Pedrollo, vicepresidente di Confindustria con delega alla politica industriale – è il primo evento di partenariato industriale a livello nazionale, dopo le esperienze locali già avviate in Emilia e nel Lazio, che si inserisce nel piano strategico della presidenza Boccia. L’obiettivo è quello di mettere a rete piccole e grandi realtà industriali del nostro Paese e irrobustire un percorso di crescita in una logica di filiera verticale e orizzontale, incrociando i temi dell’innovazione”. Quattro i driver tematici del progetto: le aree metropolitane, la persona, la fabbrica intelligente e il territorio. “Non sarà solo una piazza fisica – ha proseguito Pedrollo- ma anche una piattaforma virtuale, che accompagnerà tutto il cammino che inizia oggi e proseguirà anche dopo l’evento di Milano. Un marketplace digitale attivo fino a tutto il 2019, dove le imprese, una volta entrate, potranno continuare a scambiarsi progetti, conoscenza ed esperienze”. “A un anno dalle Assise di Verona – ha concluso il vice presidente degli industriali- Connext è la dimostrazione concreta che l’identità di Confindustria, il più importante corpo intermedio del Paese, sa tradursi in strumenti operativi per stimolare la crescita e la competitività. Le grandi aziende saranno i catalizzatori delle realtà più piccole”. “La  scelta della nostra città è un riconoscimento alla storia e al valore delle nostre imprese da sempre aperte al cambiamento e all’innovazione – ha detto il  presidente di Confindustria Catania, Antonello Biriaco-. Abbiamo eccellenze produttive nel campo agroalimentare, nel settore chimico-farmaceutico, in quello dell’elettronica. Molte piccole e grandi imprese hanno sofferto gli effetti di una crisi senza precedenti, ma sono disposte ancora a scommettere e investire su loro stesse. Connext è un’opportunità strategica  che ci consentirà di scambiare conoscenza, fare alleanze, trovare nuovi mercati, di aprirci la strada verso il...

Leggi tutto
Catania. UniCredit e Confindustria: seminario su Digital innovation & internazionalizzazione
Nov08

Catania. UniCredit e Confindustria: seminario su Digital innovation & internazionalizzazione

Negli attuali scenari di mercato la crescita, sia negli ambiti tradizionali che nei settori più innovativi, può essere ancora più forte se è sostenuta da un percorso di digitalizzazione del modello di impresa. L’opportunità di conoscere in dettaglio le varie misure a disposizione delle imprese per il rilancio degli investimenti a sostegno dell’innovazione tecnologica. Sono  alcuni dei temi di cui si è discusso oggi a Catania nel corso del seminario, organizzato da UniCredit e Confindustria Catania, sul tema “Digital innovation & internazionalizzazione: strumenti a supporto del business delle imprese”. I lavori sono iniziati con gli interventi di Antonello Biriaco, Presidente Confindustria Catania, e di Salvatore Malandrino, Regional Manager Sicilia di UniCredit. Il seminario è proseguito con le relazioni di Danilo Mazzara, Senior Manager & Strategy Advisor di Accenture Strategy, Ferdinando Natali, Responsabile Corporate Business Sicilia di UniCredit, Cristina Saluta, Trade Finance Sales di UniCredit, Francesco Caizzone, Presidente Digital Innovation Hub Sicilia di Confindustria e Massimo Cannone, Responsabile Sales, Marketing & Network di UniCredit Leasing. “Per UniCredit, che in Sicilia svolge un ruolo fondamentale per lo sviluppo economico della regione,  – ha dichiarato Salvatore Malandrino – è una priorità supportare le aziende non soltanto in termini di credito ma anche in termini di accompagnamento nel loro processo di innovazione tecnologica e digitale. Un esempio è rappresentato da One4innovation, l’offerta di UniCredit per le Imprese 4.0, le aziende che hanno bisogno di rinnovarsi integrando all’interno del proprio processo le nuove tecnologie. Il supporto alla nostra clientela passa anche per una consulenza specializzata su come affrontare i mercati esteri, attraverso un modello di servizio dedicato che mette a disposizione delle imprese una rete internazionale con banche leader in 14 mercati strategici e una presenza operativa in altri 18 Paesi di tutto il mondo” “Digitalizzazione e apertura ai mercati esteri – ha detto Antonello Biriaco – sono  due leve  fondamentali  per la crescita delle imprese.  Confindustria ha lanciato la sua scommessa sull’innovazione digitale, un mercato che oggi vale circa 70 mld di euro, con la creazione dei Digital Innovation Hub in tutta Italia. E in Sicilia ha puntato su Catania proprio per la presenza di imprese competitive e  attente all’innovazione. Il   DIH  Sicilia,  attivo presso la nostra sede,   è  un punto di riferimento per tutte le aziende siciliane, grandi ma soprattutto piccole e medie, che vogliono fare il salto di qualità digitalizzando servizi e attività di produzione. In questa sfida il ruolo del sistema creditizio è strategico perche può accompagnare la crescita dimensionale e qualitativa delle nostre imprese rilanciando gli investimenti sul territorio”....

Leggi tutto
Catania. UniCredit e Confindustria: l’8 novembre seminario su Digital innovation & internazionalizzazione
Nov06

Catania. UniCredit e Confindustria: l’8 novembre seminario su Digital innovation & internazionalizzazione

Si svolgerà il prossimo 8 novembre a Catania (Sala ANCE – Viale Vittorio Veneto, 109) il seminario, organizzato da UniCredit e Confindustria Catania, sul tema “Digital innovation & internazionalizzazione: strumenti a supporto del business delle imprese”. I lavori inizieranno alle ore 15,30 con gli interventi di saluto di Antonello Biriaco, Presidente Confindustria Catania, e di Salvatore Malandrino, Regional Manager Sicilia di UniCredit. Il seminario proseguirà con le relazioni di Danilo Mazzara, Senior Manager & Strategy Advisor di Accenture Strategy, Ferdinando Natali, Responsabile Corporate Business Sicilia di UniCredit, Cristina Saluta, Trade Finance Sales di UniCredit, Francesco Caizzone, Presidente Digital Innovation Hub Sicilia di Confindustria e Massimo Cannone, Responsabile Sales, Marketing & Network di UniCredit Leasing. Al termine delle relazioni è prevista una sessione di domande e risposte con i relatori....

Leggi tutto
Catania: dissesto , sindaco “Grande attenzione da rappresentanti governo”
Nov05

Catania: dissesto , sindaco “Grande attenzione da rappresentanti governo”

“La situazione strutturale deficitaria del Comune cristallizzata dalle deliberazioni 153 e 154 del 4 Maggio dalla Corte dei Conti che ne hanno sancito il dissesto e la gravissima crisi di liquidita’ delle casse comunali, la cui anticipazione di tesoreria annuale e’ stata pressoche’ esaurita gia’ al nostro insediamento, necessitano di un ulteriore approfondimento tecnico, sia per l’enorme ammontare del debito che per il rispetto delle norme del Tuel, che consentano legittimamamente interventi di sostegno immediati come quelli che abbiamo richiesto, per saldare le spettanze e pagare i dipendenti e i fornitori. Tuttavia abbiamo colto nei rappresentanti del governo una grande attenzione verso la situazione del comune di Catania che abbiamo evidenziato sin dal nostro insediamento, tanto che il sottosegretario Candiani si e’ ripromesso di approfondire il caso, entro 2-3 giorni, con il premier Conte e il ministro Salvini, sulla scia dell’appello pubblico che abbiamo inviato lo scorso 26 Ottobre per definire, inequivocabilmente, l’indirizzo piu’ utile da seguire nell’interesse generale del Comune, dei lavoratori e dei catanesi tutti”. A dirlo il sindaco e il vicesindaco di Catania, Salvo Pogliese e Roberto Bonaccorsi. “Entro la settimana – sottolineano a conclusione del lungo incontro che si e’ svolto al Viminale con il sottosegretario all’Interno Stefano Candiani, alla presenza dei tecnici ministeriali dell’Interno, del Mef e della Cosfel – convocheremo un’assemblea pubblica con le rappresentanze delle forze sociali e datoriali, ma anche con l’associazionismo, nell’unico interesse di avviare un cammino di sviluppo finalmente virtuoso e individuare il percorso di risanamento effettivo del grave squilibrio del bilancio comunale, che ha certo radici antiche, ma che con ogni evidenza, come hanno confermato univocamente sia i magistrati contabili e sia i tecnici del governo oggi, si e’ notevolmente aggravato negli ultimi anni”....

Leggi tutto
Catania. Gli abiti artistici di Gilda Domenica da Caltagirone alla trasmissione “Portobello”
Ott29

Catania. Gli abiti artistici di Gilda Domenica da Caltagirone alla trasmissione “Portobello”

  Venti eccezionali abiti realizzati dalla straordinaria artista calatina, Gilda Domenica, lasciano temporaneamente il Museo d’arte contemporanea (Macc) di Caltagirone (nell’ex Ospedale delle Donne, in via Luigi Sturzo) per essere presentati, sabato 3 novembre, in prima serata, nella trasmissione Portobello, produzione cult della RAI, riproposta con la conduzione di Antonella Clerici. Sarà la stessa artista, accompagnata da Domenico Amoroso, l’ideatore del Macc, che l’ha scoperta, a mostrarli, indossandone uno particolarmente significativo.                                           Classe 1937, la signora Domenica realizza vestiti, cappelli e borse, dando nuova vita a vecchi giornali, involucri alimentari, giocattoli, piatti e bottiglie di plastica. I suoi lavori si trovano nella sezione di Art Brut/Outsider Art, unica in Italia,  che ospita pure le opere di altri eccentrici esponenti del settore.                                                                        “Si tratta – sottolinea il sindaco Gino Ioppolo – di un’importante occasione per far conoscere a un vastissimo pubblico l’ampia offerta culturale di Caltagirone e la rilevanza internazionale di alcune delle sue prestigiose...

Leggi tutto
Catania. In confindustria workshop su impresa e formazione
Ott25

Catania. In confindustria workshop su impresa e formazione

Capire quali siano le competenze trasversali dei manager di imprese “top performer” e come svilupparle in azienda. Come acquisire qualità e modelli comportamentali che abbiano un impatto positivo sui collaboratori, sui clienti e sul business per migliorare la competitività e ottenere risultati di successo. Questo il focus del workshop che si terrà lunedì 29 ottobre, alle ore 15.00, presso la sede di Confindustria (viale Vittorio Veneto, 109) a Catania, rivolto a imprenditori, professionisti e manager che vogliono valorizzare il proprio potenziale. L’incontro, condotto da Sergio Borra, Ceo di “Dale Carnegie Italia”, società internazionale specializzata nella formazione manageriale e comportamentale, presente in 90 paesi nel mondo, approfondirà i seguenti temi: leadership e vision; engagement e team working; comunicare valore ai propri clienti. I lavori si apriranno con gli interventi di Antonello Biriaco, presidente di Confindustria Catania, Giovanni Grasso, direttore dell’associazione e Lorenzo Nicoletti, executive partner di Dale...

Leggi tutto
Catania. Giacomo Rota confermato segretario generale Cgil
Ott24

Catania. Giacomo Rota confermato segretario generale Cgil

Confindustria Catania esprime le più vive congratulazioni a Giacomo Rota, meritatamente riconfermato alla guida della Cgil etnea. “Siamo certi – dice il presidente  di Confindustria Catania,   Antonello Biriaco  –   che potremo rafforzare il dialogo e la collaborazione già proficuamente intrapresi  in questi anni nel comune interesse dello sviluppo del territorio e dell’occupazione, ben consapevoli  che pur nella diversità dei ruoli e delle rispettive posizioni,  dobbiamo remare uniti  nella direzione della crescita e per superare le mille sfide che attendono Catania. A lui rinnoviamo i nostri complimenti e i migliori auguri di buon...

Leggi tutto
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com