Catania. Direttivo sindacati su dissesto “Aprire vertenza su città”
Ago02

Catania. Direttivo sindacati su dissesto “Aprire vertenza su città”

Conoscere tempi e contenuti strategici del ricorso del Comune alla proclamazione del dissesto. Convocare il “tavolo del lavoro” tra sindacati e associazioni datoriali gia’ la prossima settimana, e infine, incontrare urgentemente il sindaco Pogliese. In parole povere: aprire una “vertenza Catania”. I segretari generali di Cgil, CISL, UIL e UGL di Catania, Giacomo Rota, Maurizio Attanasio, Enza Meli e Giovanni Musumeci, hanno presieduto stamattina il direttivo unitario nella Sala Russo per fare il punto sulla proclamazione del dissesto al Comune. Nel corso dell’incontro, che si e’ trasformato in un’assemblea pubblica molto partecipata su temi direttamente collegati al rischio dissesto, e cioe’ il futuro del personale comunale, il destino delle partecipate, delle coop sociali e persino degli enti culturali e teatrali (tra questi l’istituto musicale “Bellini” e i teatri “Verga” e “Bellini”), le segreterie si dichiarano “profondamente preoccupate per una vicenda che non puo’ essere sottovalutata, men che mai perche’ siamo ad agosto. Non c’e’ volonta’ di aggressione ma di ragionare insieme su come affrontare una morte...

Leggi tutto
Catania. Garden-in-Movies/ShortFilmFest.,Torna l’evento dedicato al Cinema, al Giardino e al Paesaggio
Lug23

Catania. Garden-in-Movies/ShortFilmFest.,Torna l’evento dedicato al Cinema, al Giardino e al Paesaggio

Il paesaggio come luogo dell’anima. Il giardino come dinamica in cui coltivare valori fondanti di ordine culturale, politico, sociale e artistico. In mezzo, il Cinema, con i suoi racconti fatti di immagini, persone ed emozioni. È in arrivo la seconda edizione del Garden-in-Movies, la rassegna cinematografica diretta da Ornella Sgroi e organizzata dalla Fondazione Radicepura sotto la guida di Mario Faro, con il rinnovato patrocinio del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi di Catania. Un evento culturale e artistico che anche quest’anno, il primo weekend di agosto (dal 3 al 5), trasformerà il suggestivo Parco di Radicepura (Via Fogazzaro 19, Giarre, Catania) in un salotto botanico a cielo aperto e in una sala cinematografica sotto le stelle alle pendici dell’Etna, immersi negli odori e nei profumi mediterranei del parco dell’azienda vivaistica Piante Faro. Novità di quest’anno sono i cortometraggi del concorso internazionale a tema Garden-in-Movies/ShortFilmFest: una rosa di cortometraggi finalisti, selezionati tra 2300 opere arrivate da tutto il mondo. La seconda edizione è pronta, dunque, a portare con sé ancora più Cinema, con tre giorni di proiezioni, incontri e conversazioni con autori, registi, attori ed esperti presenti al Garden-in-Movies. Oltre ai cortometraggi, tre lungometraggi esploreranno la cultura e l’essenza mediterranea attraverso la forza delle radici, temi ispiratori delle tre sezioni che contraddistinguono la rassegna sin dalla prima edizione: il film “Caina” di Stefano Amatucci per la sezione Radici (venerdì 3 agosto), il film “La villa” di Robert Guédiguian per la sezione Essenza mediterranea (sabato 4 agosto) e il film di animazione “Big Fish & Begonia” di Liang Xuan e Zhang Chun per la sezione Oltre il giardino (domenica 5 agosto). Le pellicole, tanto i lungometraggi in rassegna quanto i cortometraggi in concorso, verranno proiettate in lingua originale con sottotitoli in italiano e/o inglese. Tanti anche gli ospiti: Valentino Picone, nella veste inedita di produttore del corto “Processo a Chinnici” di Marco Maria Correnti (una produzione Tramp Limited di Ficarra e Picone), l’attrice Manuela Ventura e il regista Claudio Giovannesi, in veste di giurati dello ShortFilmFest, i fratelli Stefano e Luisa Amatucci, regista e attrice del film “Caina”, un vero scossone cinematografico, e Antonio Perazzi (terzo giurato del concorso internazionale di cortometraggi) e Sarah Eberle, architetti paesaggisti di fama internazionale. Il tutto nelle atmosfere uniche e tra i sapori e profumi del Parco botanico di Radicepura, che quest’anno si articolerà come una location “mobile”, da scoprire sera dopo sera, insieme al programma del Festival, legato da un fil rouge che si svelerà film dopo film, chiacchiere dopo chiacchiere, emozione dopo emozione. «Un Festival del Cinema – spiega Ornella Sgroi, giornalista e critico cinematografico alla direzione della rassegna – deve...

Leggi tutto
Catania. Dario Pistorio riconfermato alla guida della FIPE provinciale
Lug16

Catania. Dario Pistorio riconfermato alla guida della FIPE provinciale

All’unanimità Dario Pistorio, presidente uscente della FIPE – Federazione Italiana Pubblici Esercizi – è stato rieletto per il prossimo quinquennio alla guida dell’associazione leader nel settore della ristorazione e dell’intrattenimento che riunisce imprese quali bar, ristoranti, locali serali e discoteche, wine bar, pasticcerie, gelaterie, pizzerie, stabilimenti balneari. Pistorio, nel ringraziare gli operatori per la fiducia accordatagli ancora una volta, si è impegnato a rappresentare autorevolmente gli interessi e le aspettative delle aziende iscritte nei più importanti tavoli istituzionali, per affrontare insieme le sfide di un mercato sempre più concorrenziale e combattere una diffusa illegalità che purtroppo si riscontra sempre più di frequente nel settore della somministrazione. “La FIPE di Catania – ha detto il presidente Pistorio – vuole continuare a essere il punto di riferimento per le imprese del territorio con un’organizzazione moderna, che si caratterizza per credibilità, efficienza e competenza. Per questo non smetteremo di promuove lo sviluppo dell’associazionismo e incentiveremo il lavoro di squadra, anche con l’elezione di nuovi presidenti nelle sezioni Bar e Ristoranti, settori strategici del nostro comparto. Abbiamo già stilato un programma di interventi che guardano ad evitare sprechi, come la campagna di sensibilizzazione contro lo spreco di zucchero, o alla salvaguardia dell’ambiente, con la riduzione dell’uso della plastica. Porteremo avanti il piano dei Dehors proponendo a tutti i sindaci dell’hinterland etneo il regolamento e coinvolgeremo gli operatori delle varie città della provincia di Catania per sostenere il progetto “Città Metropolitana dei Pubblici Esercizi”. La FIPE, ha inoltre, comunicato l’istituzione di un numero whats app 351- 8044443 “S.O.S. FIPE” attivo dalle 7.00 alle 21.00 al quale gli operatori possono accedere per ogni...

Leggi tutto
Catania. Torna a Valverde la festa della birra
Lug16

Catania. Torna a Valverde la festa della birra

La Festa della birra è ormai tradizione consolidata a Valverde che oltre un trentennio fa diede vita alla kermesse. Torna l’iniziativa il 27, 28 e 29 luglio 2018 in piazza del Santuario a Valverde (Ct), dalle 17 a mezzanotte, con il patrocinio del Comune, il sostegno di Multiservice, e l’organizzazione di Antonio Rosano, titolare di Bedduviddi, e di Federico Sapienza. La Festa della birra l’originale, a ingresso gratuito, vedrà la partecipazione di tanti produttori locali e birrerie di qualità che guideranno i visitatori alla scoperta di una tra le più antiche bevande mai prodotte dall’uomo. A condire il tutto spettacoli di musica e il consueto mercatino di artigiani. “Abbiamo dato il sostegno a questa manifestazione – spiega Antonio Rosano – perché la Festa è ormai una tradizione consolidata del nostro paese che coinvolge non soltanto i valverdesi ma anche tanti operatori di settore, e che aiuta a sostenere le attività della nostra cittadina. Ogni anno è doveroso rendere omaggio alla birra con una kermesse che richiama migliaia di appassionati, curiosi e turisti e che negli anni è diventata un vanto per Valverde”.   Il programma di eventi collaterali prevede la presenza di artisti, musicisti, comici che si esibiranno in piazza del Santuario. Venerdì 27 luglio 2018 alle ore 21 in programma un tributo a Ligabue con la cover band Secondo tempo. Sabato 28 luglio 2018 dj set con Ruly Rodriguez a partire dalle ore 22. Domenica 29 luglio 2018, alle ore 21, apre la serata la cover band degli 883 Otto8Max. Segue lo show del cabarettista siciliano Giuseppe Castiglia che si esibirà in piazza per un evento organizzato dall’associazione Stella dei venti, portando sul palco le gag che lo hanno reso...

Leggi tutto
Catania. Francesca Paolo Gargano è il commissario della città metropolitana
Lug09

Catania. Francesca Paolo Gargano è il commissario della città metropolitana

Francesca Paola Gargano e’ il nuovo commissario straordinario della Citta’ metropolitana di Catania. L’incarico e’ stato formalizzato dal presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, e dall’assessore agli Enti Locali, Bernadette Grasso, che hanno firmato il decreto di nomina conferendole le funzioni del Consiglio metropolitano. La dottoressa Gargano restera’ in carica sino al prossimo 31 dicembre “nelle more dell’insediamento degli organi degli enti di area vasta”. E’ stata per trentacinque anni dirigente prima all’Azienda provinciale del turismo, dove ha ricoperto anche funzioni di direttore vicario, e successivamente all’Urega con incarico di dirigente del servizio e di presidente della Commissione Gare. Da aprile a dicembre 2015 e’ stata commissario straordinario della Citta’ metropolitana di Catania con pieni poteri. “Ringrazio il presidente Musumeci per la stima e la fiducia confermatami per gli anni di collaborazione all’Azienda provinciale del Turismo e per l’attivita’ svolta da dirigente regionale – ha affermato la Gargano -. Lavorero’ con l’impegno e la professionalita’ che hanno da sempre contrassegnato il mio iter lavorativo”....

Leggi tutto
Catania. Mafia, estorsione e recupero crediti, 4 arresti
Lug05

Catania. Mafia, estorsione e recupero crediti, 4 arresti

La Guardia di Finanza di Catania ha arrestato 4 persone (1 ai domiciliari) per estorsione aggravata dal metodo mafioso. Le indagini scaturiscono dal forzato recupero di crediti in danno di un’impresa con sede a Scordia (Catania), a favore dell’impresa “Sicilsole S.R.L.” con sede a Mazzarrone (Catania), operante nel settore dei trasporti. Destinatari della misura cautelare in carcere sono tre esponenti di vertice della famiglia di cosa nostra catanese “Santapaola-Ercolano”. Si tratta di Aldo Ercolano, 44 anni, figlio del defunto Sebastiano e fratello di Mario (attualmente recluso). Per Aldo Ercolano la misura cautelare e’ stata eseguita presso il carcere di L’Aquila, dove si trova recluso per un altro provvedimento restrittivo eseguito il 14 giugno 2016 nell’ambito della famosa operazione “Brotherhood” e che ha portato alla luce i rapporti illeciti esistenti nel capoluogo etneo tra esponenti della massoneria, imprenditoria catanese ed appartenenti alla criminalita’ organizzata; Antonio Tomaselli, 52 anni, “penna bianca”, reggente della famiglia “Ercolano” dopo l’arresto di Aldo Eercolano, anch’egli arrestato nel novembre del 2017; Rocco Biancoviso, 51 anni, alter ego di Tomaselli nel territorio di Scordia, gia’ colpito da misura cautelare personale in carcere nel novembre del 2017. Le indagini sono state avviate dalle Fiamme Gialle etnee a seguito della perquisizione domiciliare eseguita presso l’abitazione di Aldo Ercolano all’atto dell’operazione “Brotherhood”, nel corso della quale furono ritrovati dei messaggi scritti a penna su fogli di carta (cosidetti pizzini) sui quali vi erano annotati importi e nominativi di persone fisiche e di aziende, nonche’ fotocopie di documentazione riferibili a “pratiche di recupero crediti” affidate ad Aldo Ercolano, in teoria privo di titoli ufficiali per occuparsene. Tramite intercettazioni telefoniche e ambientali nonche’ dall’analisi di copiosa documentazione bancaria, e’ emerso che alcuni di questi documenti riguardavano somme che dovevano essere riscosse da parte degli esponenti apicali del clan per conto di un imprenditore che si era rivolto a loro. Le indagini hanno trovato riscontro anche nelle dichiarazioni di un collaboratore di giustizia, comprovando che Salvatore Sinatra, 54 anni, socio della “Sicilsole S.R.L.” e sottoposto agli arresti domiciliari, grazie all’opera del clan era riuscito ad ottenere da un imprenditore suo cliente la forzata restituzione di somme dovute a titolo di debiti commerciali. In particolare, e’ stato accertato che in piu’ occasioni i tre appartenenti al clan, avrebbero minacciato il debitore di impadronirsi dei macchinari e beni strumentali dell’azienda qualora non avesse corrisposto la somma di 20 mila euro relativa ad un residuo di credito vantato dalla “Sicilsole S.R.L.”. La vittima, mediante bonifico, aveva corrisposto una prima rata di 2 mila euro....

Leggi tutto
Catania. Irsap, interventi nella zona industriale di Pantano D’Arci
Giu21

Catania. Irsap, interventi nella zona industriale di Pantano D’Arci

“E’ in via di risoluzione il problema delle numerose perdite di acqua dalle condotte di adduzione e distribuzione idrica della zona industriale Pantano d’Arci che causano disservizi alle aziende insediate. L’Ufficio Irsap di Catania ha predisposto un intervento urgente per consentire di mantenere in sufficiente stato di efficienza gli impianti attraverso la riparazione dei tratti di condotte di vario diametro interessate dalle perdite, sia su terreno naturale, su manto stradale o poste all’interno di pozzetti di linea e la sostituzione degli organi di intercettazione e sezionamento”. E’ quanto si legge in una nota dell’Irsap, Istituto Regionale per lo Sviluppo delle Attivita’ Produttive, che sottolinea che “i lavori sono gia’ stati affidati alla ditta VI.SA. Costruzioni srl di Maletto”. “Si tratta di tubature chiaramente fatiscenti per lo stato di usura, pochi giorni fa (con determina n.172 del 12 giugno 2018) l’Ente ha avviato lavori di manutenzione urgente dell’impianto idrico di Pantano d’Arci stanziando poco piu’ di 22 mila euro, per ripristinare le tubature che presentano perdite – spiegano dall’Ufficio periferico Irsap di Catania -. I lavori sono stati affidati alla ditta VI.SA. Costruzioni srl di Maletto, che ha presentato la migliore offerta per un importo complessivo di 16.389,45 euro. Presto inizieranno anche i lavori urgenti di prevenzione incendi con diserbo meccanico nell’agglomerato Industriale di Pantano d’Arci per la rimozione di erbacce e sterpaglie nella zona di competenza, per i quali e’ stato predisposto un importo di 29 mila euro da fondi del bilancio Irsap per l’anno 2018”. “Relativamente all’allagamento della Quinta strada abbiamo predisposto il sopralluogo dei tecnici dell’ufficio nella zona interessata e rilevato che e’ stato causato dalla rimozione nei giorni scorsi della pompa di aggottamento idrico che si trova in riparazione e di cui si sta occupando il Comune di Catania, dal momento che ricade nella Quinta strada, ovvero Zic, zona industriale comunale”, aggiungono dall’ufficio periferico Irsap di Catania, sottolineando che “la gestione e la manutenzione dell’Impianto di sollevamento idrico della Zic e’ in carico al Comune di Catania, che ne e’ proprietario. La mancanza temporanea della pompa e le piogge abbondanti degli ultimi giorni hanno causato l’innalzamento del livello dell’acqua del canale Arci provocando l’allagamento; la prossima settimana la pompa dovrebbe essere reimmessa in sito”....

Leggi tutto
Catania. Fatture false e bancarotta, in due finiscono ai domiciliari
Giu14

Catania. Fatture false e bancarotta, in due finiscono ai domiciliari

Due ordinanze di custodia agli arresti domiciliari e tre obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria, sono stati notificati dalla Guardia di Finanza di Catania a 5 persone indagate per emissione e utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, occultamento e distruzione di scritture contabili nonche’ di bancarotta fraudolenta aggravata. Le fiamme gialle hanno anche provveduto su disposizione della magistratura al sequestro preventivo anche per equivalente, delle disponibilita’ finanziarie degli indagati fino alla concorrenza di circa 2 milioni di euro, pari all’evasione dell’I.V.A. derivata da un giro di false fatturazioni, emesse nel periodo 2012/2016, del valore complessivo di 14 milioni di euro. Sequestrate anche due societa’ commerciali, R&R s.r.l. e T&C s.r.l., attive nel settore del trasporto di merci su strada e aventi sede a Catania. Agli arresti domiciliari sono finiti Giuseppe Rapisarda 62 anni ed il figlio Vincenzo, 39 anni, rispettivamente rappresentante legale e amministratore di fatto della “R & R s.r.l.”. Destinatari del provvedimento di obbligo di presentazione giornaliera alla polizia giudiziaria, sono Carmelo Falco, 50 anni, rappresentante legale di tre imprese operanti nel settore del trasporto di merci su strada (la “EFFE TRANSPORT s.r.l.”, fallita nel 2016; la “MF SERVICE s.r.l.”, posta in liquidazione e cessata nel 2013; la “MF SERVICE & LOGISTIC s.r.l.”, posta in liquidazione e cessata nel 2014) coinvolte nell’emissione di fatture per operazioni inesistenti che hanno consentito alla “R & R s.r.l.” di evadere imposte, dal 2013 al 2015, per un milione e 600 mila euro; Riccardo Motta, 54 anni, rappresentante legale della “R & R Trasporti Societa’ Cooperativa” – con sede legale in Catania, via Luigi Sturzo – cognato di Vincenzo...

Leggi tutto
Catania. Notai: convegno su strumenti alternativi al testamento
Giu12

Catania. Notai: convegno su strumenti alternativi al testamento

«Gli strumenti alternativi al testamento nel passaggio generazionale della ricchezza»: questo il titolo del convegno patrocinato dal Consiglio Notarile di Catania e Caltagirone e organizzato dall’Associazione nazionale Civil Law, che si terrà venerdì 15 giugno, a partire dalle 9.30, al Four Points by Sheraton di Aci Castello (CT). Introdurrà i lavori Giuseppe Balestrazzi, presidente del Consiglio notarile distrettuale. La giornata – presieduta da Filippo Pennisi, presidente della III sez. civile del Tribunale di Catania – vedrà riuniti i Notai etnei, e non solo, per approfondire in due sessioni (mattina e pomeriggio) le tematiche più cogenti che riguardano gli strumenti alternativi al testamento: dal divieto dei patti successori al patto di famiglia, dai patti di convivenza ai vincoli di destinazione. Interverranno professionisti del settore provenienti da diverse parti d’Italia: Diego Barone (notaio in Catania), Francesco Fasano (notaio in Napoli), Giancarlo Iaccarino (notaio in Massa Lubrense), Ubaldo La Porta (docente ordinario Università Piemonte orientale), Giacomo Oberto (magistrato IV sez. civile Tribunale di Torino), Giuseppe A.M. Trimarchi (docente Università telematica Pegaso)....

Leggi tutto

Catania. “Io resto al Sud”, Intesa San Paolo presenta opportunità

Arriva a Catania il road show che Intesa Sanpaolo ha avviato nei giorni scorsi per presentare le opportunità dell’iniziativa “Resto al Sud” rivolta a sostenere l’imprenditoria giovanile e il tessuto economico del Mezzogiorno. L’incontro con i giovani potenziali imprenditori si terrà venerdì 1 giugno alle 09.30 presso l’Istituto Alberghiero IPSSEOA “K. Wojtyla” di via Lizio Bruno Litterio. In apertura i saluti del Sindaco di Catania, Enzo Bianco, del Rettore dell’Università di Catania,  Francesco Basile e del Presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Catania, Giorgio Sangiorgio. Seguiranno gli interventi di Michele Attivissimo, Direttore Commerciale Retail di Intesa Sanpaolo, di Giuseppe Glorioso di Invitalia e di Pierluigi Monceri, Direttore Regionale di Intesa Sanpaolo. Moderatore Andrea Lodato, giornalista de La...

Leggi tutto
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com