Caltanissetta. Gianfranco Caccamo è il nuovo presidente di Sicindustria provinci8ale
Mag02

Caltanissetta. Gianfranco Caccamo è il nuovo presidente di Sicindustria provinci8ale

Gianfranco Caccamo è il nuovo presidente di Sicindustria Caltanissetta. Nato a Gela 49 anni fa, padre di tre figli, Caccamo ha fondato nel 1999 la Icaro Ecology, azienda che opera nel campo delle costruzioni civili e industriali e delle bonifiche ambientali. “Prendo in mano le redini dell’associazione con grande entusiasmo e consapevole dell’impegno che mi attende”, afferma il neopresidente. “Oggi – aggiunge – Sicindustria Caltanissetta riparte con un obiettivo importante: dar voce alle imprese, esprimendo il ruolo di rappresentanza in una logica di servizio e di dialogo con il territorio e con le Istituzioni. Ringrazio i colleghi per questa opportunità e sono certo che, con il loro sostegno, torneremo a rivitalizzare la nostra...

Leggi tutto
Gela. Arancio: No delocalizzazione costruzione Polo Logistico per la distribuzione di ‘GNL’
Apr05

Gela. Arancio: No delocalizzazione costruzione Polo Logistico per la distribuzione di ‘GNL’

   “Non accetteremo alcuna ipotesi di delocalizzazione del progetto per la creazione del primo impianto pilota nell’area del Mediterraneo per la distribuzione del gas naturale liquefatto. La nascita del Polo logistico GNL a Gela può essere una buona occasione di rilancio economico del territorio, già gravemente provato dalla chiusura della raffineria”. Così Giuseppe Arancio parlamentare regionale del Partito democratico commenta le notizie secondo cui, il Sottosegretario allo Sviluppo Economico avrebbe sottoposto alla delegazione cinese in visita in Sicilia un dossier per la realizzazione della stazione di rifornimento GNL per le navi che transitano nel Canale di Sicilia non più a Gela bensì a Porto Empedocle “La localizzazione della base logistica per la distribuzione di GNL (gas naturale liquefatto) da utilizzare come combustibile per il sistema di trasporto internazionale, nel quadro degli accordi per la chiusura della attività di raffinazione negli impianti di Gela  – ricorda Arancio – è già stata inserita nell’Accordo di Programma firmato nel novembre 2014 al Ministero dello Sviluppo Economico tra vari soggetti istituzionali, Eni, Organizzazioni sindacali ed imprenditoriali, nella lettera di intenti tra Ministero Sviluppo Economico, Comune di Gela,  Regione ed Eni e ribadita nella relazione dell’Assessore Regionale all’Energia,  e dal Presidente della Regione Siciliana nel corso della sua recente visita a Gela. E’ quanto mai opportuno – conclude il parlamentare Pd – che il presidente della Regione intervenga al più presto per chiarire i contorni della vicenda  sostenendo la necessità di realizzare un impianto di vitale importanza per la tenuta occupazionale di tutto il...

Leggi tutto
Caltanissetta. Area industriale, partono lavori per video-sorveglianza
Apr03

Caltanissetta. Area industriale, partono lavori per video-sorveglianza

Consegnati i lavori di realizzazione del sistema di videosorveglianza delle aree industriali di Caltanissetta-Calderaro e San Cataldo-Scalo. Il sistema di video sorveglianza, in entrambi i casi, sarà operativo entro fine agosto al termine dei lavori e si articolerà lungo due corridoi, rispettivamente nell’area industriale di Caltanissetta con 17 postazioni video e 18 telecamere e nell’agglomerato San Cataldo con 10 postazioni video e 14 telecamere. Le aree in questione sono state spesso prese di mira da ladri e vandali con conseguenti danni anche di grossa entità per i capannoni delle aziende. I lavori sono stati consegnati dall’Irsap all’impresa che si è aggiudicata l’appalto per un importo di 346mila euro e che si è già occupata della progettazione esecutiva e che adesso si occuperà della realizzazione degli impianti. Le telecamere poste nell’area industriale consentiranno di sorvegliare anche le aree di accesso ed uscita delle aree industriali, e saranno anche un fondamentale strumento deterrente e di ausilio all’attività investigativa. I fondi per la realizzazione provengono dal contributo concesso dalla Regione Siciliana ai sensi dell’art.4 della L.R. 8/2012....

Leggi tutto
Caltanissetta. Startup weekend, una tre giorni puntata sul food
Dic13

Caltanissetta. Startup weekend, una tre giorni puntata sul food

Confimpresa Euromed e’ sponsor dello Startup Weekend: una iniziativa e evento che accelera progetti innovativi in 54 ore. Con la sua formula “dall’idea all’impresa in un solo weekend” da’ spazio a tech-developers, designers, imprenditori e startupper per condividere idee, formare team, creare prodotti/servizi e dare vita a nuove startup. Lo Startup Weekend di Caltanissetta si svolgera’ nel fine settimana da domani a domenica nelle aule del Consorzio Universitario, in corso Vittorio Emanuele 92. “La tematica delle 54 ore di attivita’ su cui punteremo – spiegano i promotori – e’ il Food: i partecipanti avranno l’opportunita’ di presentare progetti innovativi, trasformando idee fuori dal comune in opportunita’ di valore. Si affronteranno problematiche relative alla valorizzazione e alla promozione dei prodotti agroalimentari del centro Sicilia, all’importanza di una sana e buona alimentazione, all’impatto mbientale generato dalla filiera dell’agroalimentare e si cerchera’, partendo dalle esigenze del territorio siciliano, di trovare una soluzione smart a queste esigenze”.”Durante i tre giorni – sottolineano i promotori – i partecipanti acquisiranno competenze utili allo sviluppo delle idee, grazie alla formazione erogata da speaker di caratura nazionale che racconteranno la loro storia e le nuove opportunita’ di business, e al lavoro in team sostenuto da mentor di grande esperienza in diversi settori. Al termine dei tre giorni i giudici sceglieranno il progetto vincitore, per capacita’ e creativita’, che potra’ accedere alle tante opportunita’ proposte dai nostri partner, quali: percorsi di consulenza, formazione personale e altro ancora”....

Leggi tutto
Caltanissetta. Unioncamere, progetto alternaza scuola-lavoro
Nov19

Caltanissetta. Unioncamere, progetto alternaza scuola-lavoro

Mercoledi’ prossimo, a partire dalle 10, si terra’ presso la Camera di Commercio di Caltanissetta il seminario sull'”Orientamento al lavoro e alle professioni”, organizzato nell’ambito del progetto “Alternanza Scuola-Lavoro” di Unioncamere Sicilia. L’obiettivo dell’incontro e’ quello di far conoscere le opportunita’ per le imprese e per gli istituti scolastici che aderiscono al programma di Alternanza Scuola-Lavoro nonche’ delineare l’andamento del mercato del lavoro e le figure professionali maggiormente richieste dalle aziende. Ad aprire i lavori sara’ il Commissario straordinario della Camera di Commercio di Caltanissetta, Giovanna Candura. Nel corso della mattinata poi i rappresentanti di Unioncamere Sicilia,Lillo Trenta e Antonella Zenone, presenteranno il progetto “Alternanza Scuola-Lavoro, orientamento al lavoro e placement” realizzato da Unioncamere Sicilia nell’ambito del fondo di perequazione 2015-2016. Si parlera’ dunque della realizzazione di un catalogo di percorsi di qualita’ per l’alternanza scuola-lavoro, di un maggiore coinvolgimento delle imprese locali e della diffusione di buone pratiche di alternanza scuola-lavoro che possano fungere da modello per altri istituti. L’incontro infatti mira a creare un mondo di confronto e di riflessione tra tutti gli attori istituzionali che operano in materia di istruzione e formazione nel territorio. Sono previsti anche gli interventi dei rappresentanti degli Uffici scolastici, Gabriella Di Carlo e Giuseppe La Placa, e dell’Anpal (Agenzia nazionale politiche attive lavoro), Matilde Falcone e Serena Schilliro’. Infine, Maddalena Venezia di Infocamere e Maurizio Amico della Camera di Commercio di Caltanissetta, parleranno rispettivamente del “Portale Excelsior: prospettive e orientamento al lavoro e alle professioni” e di “Orientamento al lavoro e placement”....

Leggi tutto
Caltanissetta. Contributo Unicredit a onlus per 11 elettrocardiografi
Nov16

Caltanissetta. Contributo Unicredit a onlus per 11 elettrocardiografi

UniCredit ha fornito un contributo economico a Fasted Sicilia Onlus per l’acquisto di undici elettrocardiografi. La donazione della banca sarà illustrata il 17 novembre in occasione del corso di aggiornamento per dirigenti di associazioni e pazienti iscritti a Fasted Sicilia Onlus e United Onlus, in programma al Cefpas di Caltanissetta con inizio alle ore 9. Fasted Sicilia Onlus (Federazione Associazioni Siciliane di Talassemia, Emoglobinopatie e Drepanocitosi – Sicilia Onlus) annovera undici sezioni comunali in Sicilia; gli elettrocardiografi acquistati con il contributo di UniCredit sono stati già dislocati nei diversi ambulatori di cardiologia presenti nelle province di Agrigento, Caltanissetta, Catania, Messina, Palermo, Ragusa e Siracusa, operanti all’interno delle strutture delle associazioni, per le visite a circa 2000 pazienti. Il contributo di UniCredit è stato finanziato dalla ‘UniCreditCard Flexia Classic E’, una carta di credito che raccoglie il 2 per mille di ogni spesa effettuata dai clienti, alimentando così un fondo che la Banca destina ad iniziative di solidarietà nel territorio. Dal 2011 ad oggi, attraverso questo prodotto bancario, la banca ha assegnato oltre 1.330.000 euro in Sicilia a 127 onlus che operano nell’isola. “Esprimo un sentito ringraziamento a UniCredit per questo generoso gesto di solidarietà che ci permette di svolgere con maggiore efficacia la nostra attività in favore di soggetti affetti da malattie del sangue. L’acquisto degli elettrocardiografi consente di dare ai pazienti nostri associati un’assistenza ambulatoriale completa per la prevenzione delle complicanze secondarie cardiologiche” ha sottolineato Ketry Scarlata, Presidente di Fasted Sicilia...

Leggi tutto
Caltanissetta. Accordo di Programma per l’area di Gela, Federmanager “Coinvolgere dirigenti”
Ott29

Caltanissetta. Accordo di Programma per l’area di Gela, Federmanager “Coinvolgere dirigenti”

L’Accordo di Programma per Area di Crisi Complessa di Gela con il MISE, sottoscritto dalla Regione Sicilia e dal MISE, è un buon viatico per far ripartire un territorio che sta pagando un prezzo elevatissimo in termini di occupazione e lavoro – ha affermato Giuseppe Guglielmino, Presidente di Federmanager Sicilia Orientale – anche se ritengo necessiti di risorse aggiuntive oltre alla dotazione iniziale di 25 milioni (il MISE ha previsto un finanziamento di 15 milioni di euro –  risorse Comunitarie del PON Imprese e Competitività –  e la Regione Sicilia ne ha stanziati ulteriori 10 milioni ), comunque un buon inizio! A nostro avviso, comunque, per rafforzare il tessuto produttivo esistente e lo sviluppo della logistica, attrarre nuovi investimenti finalizzati alla diversificazione produttiva e alla realizzazione di progetti imprenditoriali e ricollocare i lavoratori fuoriusciti dal ciclo produttivo di quell’area occorre coinvolgere prioritariamente i Manager ed i Dirigenti industriali che, a causa delle vicissitudini dell’ENI nell’area interessata, sono stati espulsi dal ciclo produttivo i quali, ritengo, sono gli unici che potrebbero guidare il processo di sviluppo e di re-industrializzazione, anche portuale, di quella parte martoriata della nostra Sicilia. Federmanager Sicilia Orientale, che tutela e rappresenta i Dirigenti industriali, è fermamente convita, infatti, che lo sviluppo e la ripartenza socio-economica di quel territorio passi necessariamente dal coinvolgimento di quelle alte professionalità dirigenziali che sono le uniche ad avere l’esperienza, la competenza e la visione strategica per poter gestire al meglio il processo e per creare nuove opportunità ed occasioni di lavoro non solo a Gela ma nell’intera nostra Regione. Così, – conclude il Presidente – ho avanzato una richiesta di incontro con l’Assessore regionale alle Attività Produttive, On.le Girolamo Turano, e ad Invitalia al fine di poter condividere un insieme di iniziative vocate alle politiche attive di lavoro che possano prevedere il coinvolgimento di tutte quelle figure manageriali (temporary manager, innovation manager, digital manager) che hanno capacità ed esperienza diretta, in quanto già impiegati in attività industriali e di logistica portuale nell’area.”  ...

Leggi tutto
Caltanissetta. Michele Scarlata eletto presidente Fedeconsumatori
Ott22

Caltanissetta. Michele Scarlata eletto presidente Fedeconsumatori

Si è svolto questa mattina il 2° Congresso Provinciale di Federcunsumatori Caltanissetta per il rinnovo dei vertici dell’associazione di tutela dei consumatori. Il nuovo direttivo ha eletto il nuovo Presidente Michele Scarlata, che succede a Luigia Lunetta. Presenti anche il Presidente di Federconsumatori Sicilia Alfio La Rosa, il Segretario Generale della CGIL di Caltanissetta Ignazio Giudice, il Presidente di MoVi Caltanissetta Filippo Maritato e, in rappresentanza del Sindaco di Caltanissetta, l’Assessore alla Partecipazione Pasquale Tornatore. Il Presidente regionale di Federconsumatori Alfio La Rosa ha ringraziato la Presidente uscente e augurato buon lavoro a Scarlata: “Caltanissetta è una delle realtà più attive di Federconsumatori in Sicilia, segno che qui si è lavorato bene per ascoltare i problemi dei cittadini e cercare risposte. Sono convinto che il nuovo Presidente, aiutato dal nuovo direttivo provinciale, abbia gli strumenti per migliorare ulteriormente questi...

Leggi tutto

Caltanissetta. Anteprima del film di Rosario Neri “Nato a Xibet”

Uno spaccato della Sicilia vera e genuina, il racconto di una comunità dell’entroterra dell’isola, Calascibetta, Xibet in arabo, che si spopola ogni giorno di più e che come tante realtà agricolo pastorali sta perdendo la sua identità, la sua memoria. Scorre su questi binari il Film Nato a Xibet, del regista palermitano Rosario Neri, che sarà presentato in anteprima nazionale venerdì 21 settembre alle 19 a Caltanissetta al cinema palazzo Moncada, con replica l’indomani alla stessa ora. Il film fissa momenti e scene di vita dei personaggi del paese nella realtà in gran parte già scomparsi e che continuano a perdersi, con l’obiettivo di conservarle sia pure in una pellicola. Un collage fatto con arte e maestria dal regista, che è anche autore del soggetto cinematografico. Una storia che è piaciuta molto ad un produttore toscano, Maurizio Macelloni che, con la sua  Lorebefilmproducion, ha deciso di investire su una realtà del profondo Sud dando vita all’idea di Rosario Neri. “Abbiamo voluto portare sullo schermo – dice  Macelloni – un pezzo della Sicilia autentica e della vita di tutti i giorni che non è fatta solo di mafia”. Il film, che parte dagli anni 80 sino ad arrivare ad oggi, narra la storia del piccolo Pietro La Paglia che da bambino va a scuola ed aiuta il padre a pascolare le pecore. Per lui sembra esserci un futuro già segnato. Ma Pietro ha talento dentro, studia la luce dei raggi solari che penetrano dalle fessure delle finestre delle stalle, disegna con gusto, è bravo a scuola. Il primo amore giovanile con la ragazza con la bicicletta e poi via al Nord a studiare, a rincorrere il sogno di una vita migliore. Diventa fotografo professionista, ma si sa la nostalgia della propria terra resta sempre incollata sulla pelle dei siciliani che emigrano. Un giorno torna in paese e davanti ai suoi occhi scorrono le immagini di quando era ragazzino, le fatiche, gli stenti, i luoghi, le botteghe artigiane, i pastori e i contadini, la vita semplice, ma piena di emozioni, col senso di comunità e di appartenenza. Scorrono anche le immagini di Domenico Di Mauro, il grande maestro, scomparso nei giorni scorsi, che “pittava” i carri siciliani con immagini suggestive e piene di scene di vita. Quelle della “fuitana” e del matrimonio riparatore con la tipica festa nuziale in campagna. Le conversazioni dal barbiere dove si ascoltava anche la musica fatta apposta per queste sale. Le lezioni tra i banchi di scuola delle elementari, il sogno infranto di Pietro quando barda una bicicletta come fosse un carretto siciliano “però senza cavallo”. La invia ad un concorso al Nord, ma nel tragitto...

Leggi tutto

Caltanissetta. Zona industriale, chiusa al traffico Via dell’imprenditore

  . Tempi brevi per la riapertura al traffico di Via dell’Imprenditore, nel tratto di strada tra via Salvatore Averna e la via Peppino Impastato, nell’agglomerato Industriale di Caltanissetta – Calderaro, chiuso da un mese al traffico per le condizioni pericolose dell’asfalto. Irsap ha affidato i lavori urgenti di manutenzione straordinaria, per un importo di 7mila euro alla ditta CSP Costruzioni Stradali s.r.l. di Caltanissetta che si è aggiudicata l’appalto con un ribasso d’asta del 20,20%. “I lavori riguarderanno il tratto tra via S. Averna e via Peppino Impastato che circa un mese fa è stato chiuso al traffico per le pessime condizioni del manto stradale che nascondeva pericolose insidie per la sicurezza degli utenti –  sottolineano dall’Area Servizi Tecnici dell’Irsap – E’ previsto il rifacimento della pavimentazione, previo livellamento della carreggiata. L’inizio dei lavori avverrà non appena concluse le verifiche dei requisiti di idoneità dell’appaltatore e l’ultimazione è prevista per i primi giorni del prossimo mese di giugno”. Nel corso di un sopralluogo dello scorso mese, a cura dei tecnici dell’Irsap, una volta rilevate insidie e profondi squarci nel manto stradale, è stata decisa la chiusura del tratto di strada compreso tra via Salvatore Averna e via P. Impastato per le scarse condizioni di sicurezza del manto stradale interessato da profondi cedimenti della sovrastruttura stradale, in prossimità dei tombini, a cui si è aggiunta la presenza di un foro nella pavimentazione stradale che nasconde un completo svuotamento del corpo stradale sottostante. L’area interessata è strada transennata ed apposta la segnaletica di sicurezza mediante cartelli, conformi al Codice della...

Leggi tutto
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com