Agrigento. Uilpa Agrigento, Linda Bellia rieletta all’unanimità
Mar03

Agrigento. Uilpa Agrigento, Linda Bellia rieletta all’unanimità

    Nuovo mandato per Linda Bellia, riconfermata segretaria generale della Uil Pubblica Amministrazione di Agrigento dove, presso la sede della Uil, è stato celebrato il congresso della categoria. Dipendente dell’Agenzia delle Entrate, una lunga militanza sindacale  –  anche nell’ambito della Uil Confederale – Bellia è stata rieletta all’unanimità, congiuntamente ai due componenti della segreteria che rimarranno in carica per i prossimi quattro anni, Calogero Speziale e Filippo Buhagir. L’incarico di tesoriere è stato affidato a Giuseppina Sciacca; in qualità di presidente territoriale della UILPA è stato eletto Giovanni Calì. Grande attenzione, durante i lavori congressuali presieduti dal segretario generale della Uil di Agrigento Gero Acquisto e ai quali ha partecipato, tra gli altri, la segretaria generale della Uil Pubblica Amministrazione di Trapani Gioacchina Catanzaro, è stata dedicata al tema della sicurezza e ai lavoratori del settore, con particolare attenzione rivolta alla Polizia Penitenziaria e ai Vigili del Fuoco. La segretaria ha sottolineato il ruolo nevralgico che le due categorie rivestono nell’ambito della Uil Pubblica Amministrazione preannunciando un’azione sindacale ancora più incisiva per garantire migliori condizioni nei luoghi di lavoro. Un tema ripreso da Calogero Speziale anche nella qualità di segretario provinciale della UILPA Pubblica Amministrazione di Agrigento, che ha posto l’attenzione sul delicato tema del rapporto con la dirigenza “dalla quale – ha precisato – ci attendiamo comportamenti corretti e rispettosi del C.C.N.L.”. Le conclusioni sono state affidate al segretario generale della Uil Pubblica Amministrazione Alfonso Farruggia che ha evidenziato “la crescita del sindacato in provincia di Agrigento e l’efficace lavoro svolto dalla UILPA territoriale”. Il congresso ha eletto inoltre i delegati che parteciperanno al congresso della Uil Pubblica Amministrazione che si terrà a Palermo il 14 marzo prossimo....

Leggi tutto
Agrigento. Nuovo segretario per la Uilpa Vigili del Fuoco
Feb27

Agrigento. Nuovo segretario per la Uilpa Vigili del Fuoco

Criticità e disagi all’interno dei distaccamenti, condizioni strutturali precarie, scarsa igiene nei luoghi di lavoro: questi gli argomenti al centro del congresso dei Vigili del Fuoco di Agrigento che ha eletto all’unanimità quale nuovo segretario Antonio Di Malta, capo squadra esperto, subentrato a Martino Noto. I lavori congressuali, presieduti dal segretario generale della Uil di Agrigento Gero Acquisto e da Linda Bellia e Calogero Speziale, rispettivamente segretaria generale della Uil Pubblica Amministrazione di Agrigento e segretario della UILPA Polizia Penitenziaria di Agrigento, hanno messo in evidenza l’impegno del sindacato nell’ultimo quadriennio, un lavoro premiato dall’incremento dei consensi che, nel corso degli ultimi mesi, sono raddoppiati : attualmente, infatti, gli iscritti sono centoquaranta, come ha sottolineato il segretario uscente Noto. Numeri importanti,  come ha sottolineato il nuovo segretario Di Malta, che ha preannunciato l’allargamento della segreteria provinciale, che attualmente conta sette componenti, per esprimere ancora più efficacemente le istanze che provengono dai territori. I lavori congressuali hanno eletto, oltre a Di Malta, anche il vice segretario Nicolò Alessio Tilotta, in servizio presso il distaccamento di Agrigento, Antonio Piazza, Carmelo Contino, Michele Montalbano , Francesco Impellizzeri e Antonino La Porta. Particolare attenzione è stata dedicata ai distaccamenti di Canicattì e Lampedusa, accomunati da condizioni di disagio per il personale: nel primo caso,  a causa della struttura inadeguata, nel secondo per via delle necessità legate alla prevenzione sanitaria a seguito dei continui sbarchi di migranti. A tal proposito, la segretaria Bellia ha preannunciato l’avvio di una stagione sindacale contrassegnata da un ulteriore impegno a favore della categoria rivolto, nello specifico, ai mezzi e all’operatività del personale: la prima azione riguarderà una visita del gruppo dirigente della Uil Pubblica Amministrazione nei luoghi di lavoro a partire dai distaccamenti più disagiati....

Leggi tutto
Agrigento. Ferrovie turistiche: in arrivo 3 mln per la Agrigento-Porto Empedocle
Gen04

Agrigento. Ferrovie turistiche: in arrivo 3 mln per la Agrigento-Porto Empedocle

“Come avevamo anticipato, il MiT ha stanziato ben 3 milioni di euro per il potenziamento e l’adeguamento infrastrutturale della linea Agrigento Bassa-Porto Empedocle. La legge consentira’ non solo la salvaguardia di questo immenso patrimonio, ma anche la giusta valorizzazione. Grazie ai cospicui fondi in arrivo, infatti, sara’ possibile restaurare gli ottocenteschi fabbricati della stazione di Porto Empedocle, museo a cielo aperto delle ferrovie siciliane, adeguare l’infrastruttura ferroviaria ai piu’ elevati standard di sicurezza, e migliorare ulteriormente l’esperienza di viaggio dei turisti in transito”. Cosi’ la deputata agrigentina del Partito Democratico, Maria Iacono, commenta l’approvazione definitiva della Legge sulle Ferrovie Turistiche che porta il suo nome. La linea Agrigento Bassa-Porto Empedocle e’ una delle prime ferrovie turistiche ad esser stata attivata in Italia ed oggi e’ punta di diamante dell’offerta commerciale della Fondazione FS. “In Sicilia – aggiunge la parlamentare Dem – sono ben 4 le linee turistiche individuate. Il mio auspicio e’ che la prossima ad essere recuperata sia un’altra stupenda linea, ovvero la Castelvetrano-Menfi, che da pochi giorni, grazie alla legge, e’ tornata ad essere inserita negli elenchi dei rami da mantenere. Sarebbe in tal modo possibile raggiungere attraverso i treni storici, un altro importante parco archeologico, quello di Selinunte attraversato e servito dalla linea ferroviaria esattamente come ad Agrigento. Auspico, inoltre, che si possa estendere il recupero della linea magari fino a Sciacca, al fine di realizzare un itinerario turistico d’eccellenza che coniughi archeologia, fruizione e riscoperta del territorio. Considerata l’ampiezza della particella ferroviaria – conclude Maria Iacono – sarebbe auspicabile un percorso che preveda anche una ciclovia affiancata alla ferrovia, in modo tale da integrare ed ottimizzare l’offerta turistica”....

Leggi tutto
Agrigento. In arrivo 2 mln per riqualificazione quartiere di Villaseta
Nov13

Agrigento. In arrivo 2 mln per riqualificazione quartiere di Villaseta

Il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, ha sottoscritto a Brescia, con la sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, e con il segretario del Consiglio dei Ministri, Paolo Aquilanti, la convenzione del “Piano nazionale per la riqualificazione sociale culturale delle aree urbane degradate” che garantira’ il finanziamento di 2 milioni di euro per la riqualificazione sociale e culturale del quartiere di Villaseta. “Si potra’ dunque dar vita – si legge in una nota del Comune – agli interventi che riguarderanno il nucleo centrale di Villaseta, non solo con la pavimentazione, il risanamento delle strutture, illuminazione pubblica, arredo urbano ma anche con il recupero del patrimonio edilizio esistente per dar vita anche ad un centro di accoglienza e protezione delle vittime di violenza, un centro di servizi di mediazione culturale e sociale per la marginalita’ e del disagio giovanile e inoltre un centro destinato all’artigianato locale e un centro espositivo permanente multimediale in grado di stabilire un legame con l’offerta turistico culturale della confinante area archeologica della Valle dei templi”....

Leggi tutto
Agrigento. Due nuovi comuni nel distretto Turistico Valle dei templi
Ott31

Agrigento. Due nuovi comuni nel distretto Turistico Valle dei templi

Cresce e si rafforza il Distretto turistico regionale Valle dei Templi, sia come soci pubblici che privati. Sono adesso 23 i Comuni che fanno parte dell’area distrettuale. I Comuni di Naro e di Racalmuto, dopo aver manifestato da tempo questa volontà condividendo appieno finalità e progetti, hanno aderito al Consorzio. All’ottantina di soggetti, tra imprese di servizi e di ricettività turistica e associazioni, si sono aggiunti recentemente sette strutture ricettive turistiche, tra affittacamere, b&b, e case vacanze e un ostello. Quattro sono di Agrigento, due di Caltanissetta e uno di Mussomeli. Significativa l’adesione del primo ostello di Agrigento che consente di completare l’offerta ricettiva della città dei Templi con alloggi confortevoli a prezzo contenuto rivolgendosi principalmente ai giovani. L’adesione al Distretto comporta la condivisione degli obiettivi di promozione e rilancio di un’area, che ha la sua centralità nella Valle dei Templi, ed è in grado di presentare un’offerta variegata per il turismo culturale, scolastico, della terza età, enogastronomico, balneare, letterario, religioso, naturalistico e per il cineturismo. I Comuni appena entrati, come già gli altri soci del Distretto, s’impegnano a sostenere le iniziative volte a favorire i processi di aggregazione e di integrazione tra le imprese turistiche del territorio, e, in generale, tutte le azioni volte alla qualificazione e alla valorizzazione dell’offerta turistica. Con Naro si assicura una continuità territoriale sulla fascia costiera che va da Realmonte a Gela, a cui manca solo Licata, da cui si attende l’adesione ufficiale e per il cui passaggio sono già state poste le basi anche in vista delle Celebrazioni, nel 2020, dei 2600 anni di storia di Agrigento. Con Racalmuto, coerentemente, si suggella la partecipazione fattiva e concreta di una delle tappe fondamentali della Strada degli...

Leggi tutto
Agrigento: edilizia, 500 imprese artigiane in meno dal 2009
Set13

Agrigento: edilizia, 500 imprese artigiane in meno dal 2009

Calano le imprese artigiane del settore delle costruzioni ad Agrigento. Dal 2009 a oggi sono diminuite di quasi 500 unita’. Al II trimestre 2017, si contano 1.543 imprese artigiane, pari al 39,5% delle 3.907 imprese che operano nel settore e al 7,3% delle imprese artigiane delle costruzioni presenti in Sicilia. Rispetto al II trimestre 2009 le imprese artigiane sono 481 in meno (-23,8%). Il calo piu’ accentuato tra le 9 province e piu’ alto della media regionale (-19,0%). Sara’ questo uno dei dati che verra’ analizzato lunedi’ 18 settembre, a Favara, nel corso del terzo evento organizzato da Edilcassa Sicilia, per celebrare il ventennale della fondazione. L’appuntamento e’ per giorno 18 alle ore 9.30 all’Hotel Belmonte nei pressi del Farm Cultural Park di Favara. Parteciperanno Alfonso Russo, presidente Confartigianato Agrigento, Angelo Mini’, presidente Edilcassa Sicilia, Francesco Tarantino, vicepresidente Edilcassa Sicilia, Alfonso Vassallo, segretario Confartigianato Agrigento, Francesco Giambrone, presidente Anaepa-Confartigianato Agrigento, Enrico Vetrano, presidente dell’ordine dei Consulenti del Lavoro, Alfonso Cimino, presidente dell’ordine degli Architetti, Dathan Di Dio, rappresentante Fillea-Cgil, Feneal-Uil, e Filca-Cisl. Interverranno Antonio Vella (ex direttore Ispettorato del Lavoro di Agrigento) e Salvatore Castellano (direttore Spresal Asp Agrigento) e il sindaco di Favara, Anna Alba....

Leggi tutto
Agrigento. Licata. Gazziano (PD) “dietro mozione di sfiducia a sindaco Cambiano, solo interessi elettorali contro lotta all’abusivismo”
Ago10

Agrigento. Licata. Gazziano (PD) “dietro mozione di sfiducia a sindaco Cambiano, solo interessi elettorali contro lotta all’abusivismo”

“Dietro  la mozione di sfiducia contro il sindaco di Licata Angelo Cambiano non ci sono motivazioni che entrano nel merito dell’azione amministrativa ma soltanto obiettivi di strumentalizzazione politica a fini elettorali, ostili al percorso di lotta all’abusivismo avviato dal Comune negli ultimi anni”. Lo dice Salvatore Gazziano, responsabile enti locali della segreteria regionale del PD. “Per queste ragioni il PD non ha votato la sfiducia, nonostante sia stato sempre all’opposizione di questa amministrazione. Il circolo territoriale del PD di Licata ed il gruppo consiliare – prosegue Gazziano – già nei giorni scorsi hanno espresso la loro posizione sulla vicenda. La battaglia avviata dal sindaco Cambiano per il rispetto delle regole e contro le speculazioni dell’abusivismo edilizio a Licata ha visto il Partito Democratico schierato senza tentennamenti con il rispetto della legalità”. “Già in passato Licata ha pagato un conto salato con i commissariamenti che hanno riguardato amministrazioni precedenti, travolte dalle vicende giudiziarie. Questa mozione di sfiducia – conclude Gazziano – condannerà la comunità di Licata ad un lungo periodo di commissariamento che inciderà  negativamente sullo sviluppo economico della...

Leggi tutto
Turismo: Fondazione FS, al via prenotazioni su “Treno dei templi”
Ago10

Turismo: Fondazione FS, al via prenotazioni su “Treno dei templi”

A partire da oggi e’ possibile prenotare un posto a bordo del “treno storico dei templi e del mare” che viaggera’ tra Caltanissetta, Canicatti’, Agrigento e Porto Empedocle i prossimi 20 agosto e 3 settembre. Lo comunica la Fondazione Fs. Il treno sara’ espletato da due littorine storiche, adesso climatizzate per far fronte al grande caldo di questa estate, che fermeranno in tutte le stazioni comprese tra Caltanissetta e Porto Empedocle, ovvero San Cataldo, Serradifalco, Canicatti’, Castrofilippo, Racalmuto, Grotte, Aragona Caldare, Agrigento Bassa, Tempio di Vulcano e Porto Empedocle Centrale. La partenza e’ programmata per le 9.30 del mattino da Caltanissetta Centrale, mentre il ritorno da Porto Empedocle e’ per le 18.10. Come sempre sara’ possibile visitare il parco archeologico della Valle dei templi, oppure, proseguendo su Porto Empedocle, le splendide spiagge del litorale empedoclino, e la famosa Scala dei Turchi. I residenti ed i turisti che alloggiano a Porto Empedocle e comuni limitrofi, inoltre, potranno, per la prima volta in via sperimentale, usufruire del collegamento ferroviario verso la Valle dei Templi senza dover raggiungere Agrigento, con una corsa intermedia pomeridiana tra la stazione di Porto Empedocle Succursale (partenza ore 14.55) e la Fermata Tempio di Vulcano (ritorno ore 17.25)....

Leggi tutto
Agrigento. Fondi europei- Domani  il secondo incontro territoriale dedicato alle imprese (Azione 3.5.1)
Lug17

Agrigento. Fondi europei- Domani il secondo incontro territoriale dedicato alle imprese (Azione 3.5.1)

L’ Azione 3.5.1 sarà al centro del secondo degli incontri territoriali del PO Fesr 2014-2020. Si tratta di un’azione con la quale si intende favorire la nascita  di nuove imprese, prevalentemente nelle aree identificate dalla Strategia Regionale dell’innovazione per la specializzazione intelligente. Al contempo, sarà sostenuto l’avvio di nuove attività nei settori manifatturieri e nei settori emergenti collegati alle sfide europee, quali quelli della creazione e della cultura, delle nuove forme di turismo, dei servizi innovativi che riflettono le nuove esigenze sociali o i prodotti e i servizi collegati all’invecchiamento della popolazione, alle cure sanitarie, all’eco-innovazione, all’economia a bassa intensità di carbonio , incluso il riciclaggio dei rifiuti. Nel corso dei lavori saranno illustrate le opportunità offerte dagli avvisi, sia attraverso incentivi diretti, sia attraverso l’offerta di servizi, sia attraverso interventi di micro-finanza L’appuntamento è per martedì 18 luglio alle 9.30 presso il Museo Archeologico “Pietro Griffo” di...

Leggi tutto
Agrigento. Accordo notai e Dipartimento pari opportunità per accesso donne
Giu15

Agrigento. Accordo notai e Dipartimento pari opportunità per accesso donne

Agrigento. Favorire l’accessibilità alle donne notaio alla Banca dati ‘Pro-Rete PA’ affinché possano mettere a disposizione delle Pubbliche Amministrazioni ed enti pubblici le proprie competenze e professionalità. Lo prevede l’accordo sottoscritto nei giorni scorsi dal Consiglio Nazionale del Notariato e il Dipartimento per le Pari Opportunità (DPO) della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Secondo i dati in possesso del DPO, nonostante la legge 120/2011 abbia introdotto gli obblighi di equilibrio di genere e significativamente innalzato la presenza di donne al vertice delle controllate pubbliche producendo modifiche qualitative nei board, continua a sussistere, comunque, un numero non trascurabile di società controllate da Pubbliche Amministrazioni che, nel rinnovo dei propri organi sociali, hanno scelto di nominare donne ai propri vertici solo nel 5% dei casi. Una riflessione sul tema sarà oggetto dell’intervento del  Notaio Claudia Gucciardo, Presidente del Consiglio Notarile di Agrigento e Sciacca, nell’ambito dell’incontro di domani, venerdì 16 giugno alle 17.30 al Circolo culturale Empedocleo di Agrigento, promosso dalla Fidapa con la collaborazione dell’Ordine dei Dottori Commercialisti della Provincia di Agrigento e del Consiglio Notarile di Agrigento. Il tema è ‘La successione al femminile. Il ruolo della donna nella continuità dell’impresa familiare. Insieme al Notaio Gucciardo  interverranno Rita Amato, Consigliera dell’Ordine dei Dottori Commercialisti della Provincia di Agrigento, Armando Catania, docente di Diritto Commerciale presso la LUMSA di Palermo. La Banca dati ‘Pro-Rete PA’delle professioniste per le Pubbliche Amministrazioni è lo strumento individuato dal Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri per favorire l’individuazione di professioniste, secondo metodi semplici e trasparenti, e far conoscere ai decisori pubblici professionalità femminili da introdurre nelle posizioni di vertice con l’obiettivo di contribuire a promuovere la presenza femminile nei processi decisionali economici.  ...

Leggi tutto
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com