UniCredit: convegno sullo sviluppo  economico dell’area delle Madonie
Giu22

UniCredit: convegno sullo sviluppo  economico dell’area delle Madonie

Il supporto che può fornire una banca come UniCredit per stimolare la crescita economica dell’area delle Madonie. Le potenzialità turistiche del territorio, il settore agroalimentare e le opportunità offerte dall’apertura a nuovi mercati, le sfide della digitalizzazione. Sono alcuni dei temi di cui si è discusso oggi a Petralia Sottana nell’incontro “Valore Madonie”, organizzato da UniCredit. “Per UniCredit l’impegno verso le imprese del territorio è primario e mettiamo a disposizione diverse soluzioni che stimolino la crescita e la competitività” – ha dichiarato Salvatore Malandrino, Regional Manager Sicilia di UniCredit. “Ci siamo dotati di modelli di servizio dedicati ad alcuni settori chiave di questa regione, come turismo e agricoltura per cogliere le numerose opportunità che questi settori offrono e  l’area delle Madonie può contare sul supporto a 360 gradi di una banca come UniCredit, con una forte presenza locale e una rete internazionale in grado di accompagnare e supportare a livello globale la nostra clientela. Nel prossimo mese di luglio inaugureremo a Bivio Madonuzza la nuova filiale Madonie, un ulteriore segnale dell’attenzione che la nostra banca attribuisce a quest’area e alla centralità del rapporto della clientela con i nostri consulenti anche in questa fase caratterizzata da investimenti importanti in tecnologia e digitalizzazione” E poi intervenuto Vittorio La Placa, Responsabile Business Retail Sicilia di UniCredit, che ha sottolineato il nuovo ruolo della banca che si affianca a quello tradizionale e che è in grado di accompagnare le imprese nella trasformazione digitale, nel nuovo approccio di marketing con una efficace promozione del territorio e nell’esigenza di destagionalizzazione dell’offerta turistica.   A seguire si è svolta una tavola rotonda, moderata da Fabrizio Carrera, direttore di Cronachedigusto.it<http://Cronachedigusto.it>, alla quale hanno partecipato Francesco Ferreri, Presidente Coldiretti Sicilia, Mario Attinasi di Assohotel Confesercenti, Marcello Orlando, Cofounder di Feedback, Elisabeth Parisi del Consorzio Arca, Salvatore Bartolotta, Coordinatore Sicilia Borghi più Belli d’Italia.   Le conclusioni sono state svolte da Pietro Macaluso, Presidente Unione Madonie, e da Atanasio Domino,  Responsabile Area Retail Palermo Provincia Est.  ...

Leggi tutto
Catania. Irsap, interventi nella zona industriale di Pantano D’Arci
Giu21

Catania. Irsap, interventi nella zona industriale di Pantano D’Arci

“E’ in via di risoluzione il problema delle numerose perdite di acqua dalle condotte di adduzione e distribuzione idrica della zona industriale Pantano d’Arci che causano disservizi alle aziende insediate. L’Ufficio Irsap di Catania ha predisposto un intervento urgente per consentire di mantenere in sufficiente stato di efficienza gli impianti attraverso la riparazione dei tratti di condotte di vario diametro interessate dalle perdite, sia su terreno naturale, su manto stradale o poste all’interno di pozzetti di linea e la sostituzione degli organi di intercettazione e sezionamento”. E’ quanto si legge in una nota dell’Irsap, Istituto Regionale per lo Sviluppo delle Attivita’ Produttive, che sottolinea che “i lavori sono gia’ stati affidati alla ditta VI.SA. Costruzioni srl di Maletto”. “Si tratta di tubature chiaramente fatiscenti per lo stato di usura, pochi giorni fa (con determina n.172 del 12 giugno 2018) l’Ente ha avviato lavori di manutenzione urgente dell’impianto idrico di Pantano d’Arci stanziando poco piu’ di 22 mila euro, per ripristinare le tubature che presentano perdite – spiegano dall’Ufficio periferico Irsap di Catania -. I lavori sono stati affidati alla ditta VI.SA. Costruzioni srl di Maletto, che ha presentato la migliore offerta per un importo complessivo di 16.389,45 euro. Presto inizieranno anche i lavori urgenti di prevenzione incendi con diserbo meccanico nell’agglomerato Industriale di Pantano d’Arci per la rimozione di erbacce e sterpaglie nella zona di competenza, per i quali e’ stato predisposto un importo di 29 mila euro da fondi del bilancio Irsap per l’anno 2018”. “Relativamente all’allagamento della Quinta strada abbiamo predisposto il sopralluogo dei tecnici dell’ufficio nella zona interessata e rilevato che e’ stato causato dalla rimozione nei giorni scorsi della pompa di aggottamento idrico che si trova in riparazione e di cui si sta occupando il Comune di Catania, dal momento che ricade nella Quinta strada, ovvero Zic, zona industriale comunale”, aggiungono dall’ufficio periferico Irsap di Catania, sottolineando che “la gestione e la manutenzione dell’Impianto di sollevamento idrico della Zic e’ in carico al Comune di Catania, che ne e’ proprietario. La mancanza temporanea della pompa e le piogge abbondanti degli ultimi giorni hanno causato l’innalzamento del livello dell’acqua del canale Arci provocando l’allagamento; la prossima settimana la pompa dovrebbe essere reimmessa in sito”....

Leggi tutto
Porti, a Palermo ripartono lavori stazione marittima
Giu21

Porti, a Palermo ripartono lavori stazione marittima

Dopo sette anni di scontri e contenziosi si e’ sbloccata la vicenda che ha tenuto la stazione marittima del porto di Palermo sotto sequestro per anni. Oggi, appianate le dispute, riparte il cantiere. Lo hanno annunciato, in conferenza stampa, il presidente dell’Autorita’ di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale, Pasqualino Monti, ed il sindaco, Leoluca Orlando. alr/vbo/r Visualizza il video: https://goo.gl/HdK5Jk...

Leggi tutto
Palermo. Campofelice di Fitalia  Dove si vive un tempo che non c’è più.
Giu21

Palermo. Campofelice di Fitalia Dove si vive un tempo che non c’è più.

  Un video appena realizzato e una mostra fotografica sul paese e il suo territorio, una conferenza sul mondo e la cultura del grano, la degustazione di prodotti tipici locali ed i canti della tradizione siciliana. Tutto in un pomeriggio, venerdì 22 giugno, a partire dalle 17, nel chiostro della chiesa di San Domenico a Palermo. Sui tavoli per la degustazione si troveranno formaggi, olive, salumi, zabbinata, pani cunzatu, cuddiruni, cucciddata, mammelle e cuccia. L’animazione musicale è curata dal gruppo Auser Leonardo Sciascia. Si presenta così alla grande città Campofelice di Fitalia, “Paese del grano”,  il più piccolo comune della provincia di Palermo, appena 500 residenti. Per un confronto tra città e campagna. Un incontro nell’ambito delle manifestazioni per “Palermo capitale della cultura italiana 2018”, organizzato dal Comune di Campofelice di Fitalia e col patrocinio della Provincia regionale di Palermo e la collaborazione dell’associazione Museo del grano e della civiltà contadina. Un comune la cui unica fonte di vita è da sempre il grano, l’oro giallo, ed un po’ di allevamento, molto lontano dai frastuoni e dagli stili di vita che caratterizzano i grandi centri, un borgo che per l’esiguità della sua popolazione e la grave crisi economica che lo attraversa rischia l’estinzione, che lotta ogni giorno per sopravvivere. Ma proprio la sua debolezza ed il suo essere piccolo danno anche una prospettiva diversa, costituiscono un punto di forza importante su cui ora si aggrappa la sua comunità per non scomparire. L’essere rimasto fuori da tutti i circuiti turistici e da qualunque sviluppo economico, ha consentito una conservazione pressoché totale della sua identità, del suo passato (raccolto anche in tre musei), di costumi e tradizioni, di feste laiche e religiose, di ricette culinarie tradizionali, di antichi giochi che si sono tramandati nel tempo, di coltivazioni di prodotti freschi e genuini, secondo gli insegnamenti degli anziani contadini. “Una realtà unica – dice il sindaco Pietro Aldegheri –  e che non troverete con tutte queste articolazioni da nessuna parte”. Qui si trova un ambiente gradevole e tranquillo, scandito dai ritmi, dalle usanze e dai costumi, di una comunità rurale, tanta aria pulita da respirare a pieni polmoni, dove si conduce una vita semplice e serena, i bambini giocano per strada e gli anziani a scopone nei circoli, dove regna il silenzio interrotto dal canto degli uccelli. La primavera colora il paesaggio circostante con varie cromature, principalmente quelli del grano, sprigiona odori e il profumo delle ginestre che arriva sino in paese. Oltre a ortaggi vari, possono acquistarsi direttamente dal contadino ciliegie, olio, olive, frutta secca e uova fresche e poi formaggi, ricotta dagli allevatori, carni e salumi. Tutti prodotti che ci...

Leggi tutto
Palermo. Cisl, e Federazioni su Partecipate: “Il Comune dia risposte certe”
Giu19

Palermo. Cisl, e Federazioni su Partecipate: “Il Comune dia risposte certe”

“Dopo l’approvazione del bilancio consolidato appare chiaro un dato, il Comune deve adesso impegnarsi per il rilancio delle Partecipate partendo dalla revisione dei contratti di servizio, altrimenti se non avverrà l’adeguamento atteso da tempo, rispetto ai costi sostenuti per i servizi, si rischia il tracollo”. E’ intervenuto cosi il segretario generale Cisl Palermo Trapani Leonardo La Piana sul tema delle participate nel corso dell’esecutivo provinciale già programmato da tempo, durante il quale fra i vari temi si è discusso anche delle aziende e dunque delle preoccupazioni del sindacato, dopo il via libera del bilancio consolidato. “A questo punto appare urgente un incontro con il sindaco per porre intorno a un tavolo tutte le questioni nell’ottica di un lavoro sinergico finalizzato ad affrontare al meglio i nodi irrisolti.  Durante l’iter di approvazione, le partecipate facendo un grande sacrificio hanno rinunciato a risorse finanziarie proprie, adesso chiediamo che il socio unico Comune di Palermo destini la massima attenzione al futuro di queste aziende. Come Cisl vigileremo sul mantenimento degli impegni assunti dall’amministrazione, vale a dire per quanto riguarda la Rap , l’inserimento dei costi del Tmb nel contratto di servizio e lo sviluppo del porta a porta con nuovo personale, per Amat l’adeguamento del contratto di servizio inserendo i costi del Tram, ma non solo, per Reset l’adeguamento del contratto da part time a tempo pieno per i lavoratori, per Amap la nomina del direttore e del CdA, per Amg un contratto di servizio che sia adeguato ai servizi resi. Si pensi, adesso, all’equilibrio economico finanziario e l’incremento dei livelli occupazionali delle partecipate”. Per quanto riguarda la Rap, secondo la Fit Cisl e il suo segretario generale aggiunto Dionisio Giordano “non ci sono più alibi, il comune di Palermo, mantenga gli impegni che aveva assunto per la fine dell’iter di approvazione del bilancio consolidato, consenta alla Rap di avere una governance politica con l’immediata nomina di un CdA e metta in campo tutti i provvedimenti per incrementare la raccolta differenziata, potenziando il personale e utilizzando quello già a disposizione della Srr Area metropolitana. Si consenta all’azienda di acquisire i 10 milioni necessari per far fronte ai costi del Tmb e agli step successivi della raccolta differenziata”. Su Amat, “vorremmo – spiega Mimmo Perrone segretario Fit Cisl Palermo  – che si chiarisse meglio come un’azienda che nel bilancio 2016 ha segnato un aumento del 20 per cento degli incassi e ben 541 mila euro in più, oggi si vede al centro di un dibattito in cui si parla di rischio tracollo. Ci risulta che l’azienda vanterebbe 45 milioni di euro di crediti dal 2004 solo dalla Regione e 30 milioni dal comune....

Leggi tutto
Palermo. UniCredit: il 22 giugno a Petralia “Valore Madonie”
Giu19

Palermo. UniCredit: il 22 giugno a Petralia “Valore Madonie”

La crescita economica dell’area delle Madonie e il supporto a 360 gradi che può fornire una banca come UniCredit, con una forte presenza locale nonché una rete internazionale in grado di accompagnare e supportare a livello globale la propria clientela.  Le azioni per far crescere il turismo con una incisiva azione di marketing del territorio, lo sviluppo del settore agroalimentare con l’apertura a nuovi mercati, le opportunità offerte dalla digitalizzazione e le nuove iniziative in favore della nascita di attività imprenditoriali avviate da giovani. Sono alcuni dei temi di cui si discuterà venerdì 22 giugno, con inizio alle ore 15,30 a Petralia Sottana (Villa Sant’Andrea) nell’incontro “Valore Madonie”, organizzato da UniCredit. L’incontro avrà inizio con gli interventi di Salvatore Malandrino, Regional Manager Sicilia di UniCredit e, a seguire, di Vittorio La Placa, Responsabile Business Retail Sicilia di UniCredit. L’incontro, al quale sono stati invitati gli operatori economici dell’area delle Madonie e i rappresentanti delle istituzioni locali, proseguirà con una tavola rotonda, moderata da Fabrizio Carrera, direttore di Cronachedigusto.it, alla quale parteciperanno Francesco Ferreri, Presidente Coldiretti Sicilia, Mario Attinasi di Assohotel Confesercenti, Marcello Orlando, Cofounder di Feedback, Elisabeth Parisi del Consorzio Arca, Salvatore Bartolotta, Coordinatore Sicilia Borghi più Belli d’Italia. Le conclusioni verranno svolte da Pietro Macaluso, Presidente Unione Madonie, e da Atanasio Domino,  Responsabile Area Retail Palermo Provincia...

Leggi tutto
Palermo. Fiscalità di vantaggio per le isole Ue, venerdì esperti a confronto
Giu14

Palermo. Fiscalità di vantaggio per le isole Ue, venerdì esperti a confronto

“Strumenti di fiscalità per le isole dell’Unione europea”. Questo il titolo del Convegno organizzato dall’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Palermo, che si terrà venerdì 15 giugno, dalle 9 alle 18,30, a Villa Malfitano. Nell’arco di due sessioni di lavoro, esperti si confronteranno sulla fiscalità di vantaggio e sulla riforma europea dell’Iva, tra digitalizzazione e lotta alle frodi. Introdurrà il congresso Gaetano Armao, vice presidente della Regione Siciliana ed assessore all’Economia, con un intervento dedicato alla fiscalità di vantaggio come strumento di sviluppo per la Sicilia. Tra i relatori saranno presenti docenti universitari, rappresentanti del Consiglio nazionale dei commercialisti ed esperti provenienti da tutta Europa. “La condizione di insularità – spiega Fabrizio Escheri, presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Palermo – provoca uno svantaggio economico permanente per le imprese che hanno sede nei territori insulari. Per questo motivo è necessario avviare politiche compensative che supportino lo sviluppo dei territori insulari.  La leva fiscale può essere adatta a ridurre il gap competitivo delle economie...

Leggi tutto
Palermo. Presentata la 59a edizione della Rassegna intenazinale delle attività subacquee di Ustica
Giu14

Palermo. Presentata la 59a edizione della Rassegna intenazinale delle attività subacquee di Ustica

  Immersioni subacquee negli itinerari archeologici, stage di apnea, escursioni in barca alle grotte dell’isola, snorkeling e sport acquatici, conferenze, tavole rotonde, rassegne di video, interviste e testimonianze dal pianeta mare vissuto a 360 gradi, proiezioni di documentari, presentazioni di libri, workshop e concorsi fotografici, esposizioni di fotografie subacquee e disegni, osservazioni astronomiche, degustazioni, mostre e visite ai Musei. Si presenta particolarmente ricco di appuntamenti il programma della Cinquantanovesima edizione della Rassegna Internazionale delle Attività Subacquee che, dal 18 al 24 giugno, animerà Ustica con numerosi eventi che culmineranno con la cerimonia di consegna dei Tridenti d’Oro e Academy Award, presentati dal presidente dell’Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee e assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Sebastiano Tusa e dal giornalista e vice presidente vicario dell’Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee Pippo Cappellano. I premi “Tridenti d’Oro”, considerati i “Nobel delle attività subacquee” sono stati assegnati all’operatore subacqueo scientifico e idrogeologo professionista Giorgio Caramanna, “per aver saputo esprimere, già dalla tesi di laurea in idrogeologia realizzata su una delle cavità allagate più profonde al mondo, il suo talento integrando tecniche di immersione speleosubacquee al lavoro di ricerca accademica. L’uso dell’immersione come strumento di indagine scientifica caratterizza e distingue tutta la sua attività che si spinge spesso nell’esplorazione di ambienti naturali estremi, come per lo studio dell’impatto delle emissioni di CO2 sull’acidificazione del mare”; al giornalista Massimo De Angelis per “aver dedicato grande impegno professionale e sociale alla divulgazione delle scienze e tecniche subacquee, allo scopo di renderle fruibili e sicure al grande pubblico. Per anni capo ufficio stampa delle rassegne di Ustica e di Alghero” e al giornalista, divulgatore, Leonardo D’Imporzano “per aver saputo promuovere e divulgare, con rigore scientifico e incessante passione, la Cultura del Mare contraddistinguendosi per la sua attività di giornalista e scrittore legata anche all’organizzazione di eventi, mostre e conferenze di carattere nazionale ed internazionale nonché di protagonista attivo in molti dei differenti campi che caratterizzano il Mondo Sommerso collaborando con enti e istituzioni civili e militari”. L’Academy Award che l’Accademia conferisce a Società, Enti e Associazioni che siano particolarmente meritevoli nelle attività subacquee e conosciute internazionalmente è stato assegnato all’azienda di lavori subacquei Palumbarus Diving Works Italia “per essersi distinta nel settore dei lavori subacquei raggiungendo livelli di efficienza che le hanno consentito di ottenere commesse e realizzare lavori di grande specializzazione e complessità al livello nazionale e internazionale. Per avere sempre puntato sul fattore umano e non sull’eccessiva dipendenza dalle macchine e dalla tecnologia curando con particolare attenzione l’aspetto della sicurezza, dell’allenamento e dell’esperienza. Per avere curato la memoria della professione del palombaro organizzando e sponsorizzando eventi, mostre e...

Leggi tutto
Catania. Fatture false e bancarotta, in due finiscono ai domiciliari
Giu14

Catania. Fatture false e bancarotta, in due finiscono ai domiciliari

Due ordinanze di custodia agli arresti domiciliari e tre obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria, sono stati notificati dalla Guardia di Finanza di Catania a 5 persone indagate per emissione e utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, occultamento e distruzione di scritture contabili nonche’ di bancarotta fraudolenta aggravata. Le fiamme gialle hanno anche provveduto su disposizione della magistratura al sequestro preventivo anche per equivalente, delle disponibilita’ finanziarie degli indagati fino alla concorrenza di circa 2 milioni di euro, pari all’evasione dell’I.V.A. derivata da un giro di false fatturazioni, emesse nel periodo 2012/2016, del valore complessivo di 14 milioni di euro. Sequestrate anche due societa’ commerciali, R&R s.r.l. e T&C s.r.l., attive nel settore del trasporto di merci su strada e aventi sede a Catania. Agli arresti domiciliari sono finiti Giuseppe Rapisarda 62 anni ed il figlio Vincenzo, 39 anni, rispettivamente rappresentante legale e amministratore di fatto della “R & R s.r.l.”. Destinatari del provvedimento di obbligo di presentazione giornaliera alla polizia giudiziaria, sono Carmelo Falco, 50 anni, rappresentante legale di tre imprese operanti nel settore del trasporto di merci su strada (la “EFFE TRANSPORT s.r.l.”, fallita nel 2016; la “MF SERVICE s.r.l.”, posta in liquidazione e cessata nel 2013; la “MF SERVICE & LOGISTIC s.r.l.”, posta in liquidazione e cessata nel 2014) coinvolte nell’emissione di fatture per operazioni inesistenti che hanno consentito alla “R & R s.r.l.” di evadere imposte, dal 2013 al 2015, per un milione e 600 mila euro; Riccardo Motta, 54 anni, rappresentante legale della “R & R Trasporti Societa’ Cooperativa” – con sede legale in Catania, via Luigi Sturzo – cognato di Vincenzo...

Leggi tutto
Fit Cisl su Energetikambiente, “pronti alle assemblee”
Giu13

Fit Cisl su Energetikambiente, “pronti alle assemblee”

Partiranno presto le assemblee dei lavoratori della Energetikambiente. Ad annunciarlo è il sindacato della Fit Cisl. “Ancora una volta l’incontro con la ditta Energetikambiente che si occupa del servizio di igiene ambientale in 7 comuni del trapanese si è concluso con un nulla di fatto. L’impressione è che l’azienda, nata dopo le vicissitudini dell’Aimeri Ambiente, stia ripercorrendo la strada delle stesse difficoltà economiche della società madre” , spiega Rosanna Grimaudo segretario Fit Cisl Trapani insieme alle Rsu Fit Cisl dell’azienda. “Assistiamo infatti ancora una volta, al mancato pagamento da mesi, di finanziarie e cessioni del quinto dello stipendio, a una mediocre qualità del lavoro che mette a rischio la salute dei lavoratori, esempio per tutti la sgangherata riorganizzazione del servizio nel comune di Alcamo”. “L’ennesimo incontro privo di contenuti, di soluzioni e di risposte ci ha indotto a proclamare una serie di assemblee dei lavoratori che partiranno sabato proprio da Alcamo e proseguiranno martedì a Trapani e Marsala . Se i rappresentanti locali della società non vengono messi nelle condizioni di assumere impegni concreti per la soluzione dei tanti problemi, sia presente la proprietà e ci convinca con i fatti che è tutto risolto, altrimenti alle assemblee seguirà lo sciopero generale di tutti i 450 lavoratori”. Il segretario generale aggiunto della Fit Cisl Sicilia, Dionisio Giordano, aggiunge: “i sindaci dei comuni non siano spettatori passivi, quando pagano il servizio lo fanno con soldi dei cittadini e le giuste rivendicazioni dei lavoratori potrebbero causare disagi nei loro territori. L’auspicio è che Energetikambiente dimostri una reale solidità aziendale, anche il servizio della città di Trapani, oggi effettuato dalla partecipata del Comune, la Trapani Servizi, a fine anno sarà gestito dall’azienda di Rozzano a seguito dell’aggiudicazione della gara”. Giordano conclude: “Scelta incomprensibile quella della precedente amministrazione comunale e forse, secondo alcune indiscrezioni sul territorio, anche viziata dalla mancanza dei relativi e propedeutici atti autorizzativi da parte del consiglio comunale di Trapani, vigileremo sul passaggio dei lavoratori dalla partecipata alla SRR Trapani...

Leggi tutto
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com