Trapani. Pesca: premio a studenti per vele “Blue sea land”
Mag29

Trapani. Pesca: premio a studenti per vele “Blue sea land”

Premiate le vele realizzate dagli studenti delle scuole di Mazara del Vallo, con il progetto alternanza scuola-lavoro, in occasione di Blue Sea Land 2016. I riconoscimenti e gli attestati di partecipazione sono stati consegnati dal sindaco di Mazara, Nicola Cristaldi, dal presidente del Distretto della Pesca e Crescita Blu, Giovanni Tumbiolo, alla presenza di Paola Scontrino, coordinatrice del progetto. I dirigenti degli Istituti scolastici mazaresi hanno ritirato i riconoscimenti, insieme ai rispettivi alunni che hanno realizzato le opere. “Il mondo della scuola – ha sottolineato Cristaldi – rimane un polmone straordinario per qualsiasi societa’, capace di alimentare l’ottimismo in una citta’ grazie al coinvolgimento delle famiglie e dei ragazzi; inoltre l’arte e’ un elemento fondamentale per l’economia di una comunita’ alla pari della pesca e dell’agricoltura. Blue Sea Land – ha aggiunto il sindaco – e’ cresciuto nel tempo e adesso, grazie alla capacita’ di chi lo ha ideato e portato avanti, ha assunto un’importanza sempre maggiore che rappresenta, oltre ad uno strumento essenziale per lo sviluppo economico della citta’, anche una componente fondamentale per coltivare valori quali la multietnicita’ e la multiculturalita’. La nostra Amministrazione patrocina ed accompagna questo evento mettendo a disposizione degli organizzatori spazi di grande pregio che abbiamo recuperato dal degrado e restituito alla pubblica fruizione e che oggi rappresentano un’attrattiva al pari del Satiro e del centro storico, come testimonia il sempre crescente sviluppo turistico della nostra Citta’, al quale eventi di marketing territoriale come Blue Sea Land danno certamente un...

Leggi tutto
Catania. Fai-Flai-Uila ricevono assicurazioni da Inps per pagamento disoccupazione agricole entro 15 giugno
Mag29

Catania. Fai-Flai-Uila ricevono assicurazioni da Inps per pagamento disoccupazione agricole entro 15 giugno

Entro il 15 giugno sarà pagato dall’Inps oltre l’80 per cento delle indennità di disoccupazione agricola a migliaia di lavoratori ancora in attesa delle liquidazioni. Lo ha assicurato il direttore provinciale dell’ente di previdenza, Gaetano Minutoli, nel corso di un incontro chiesto dalle segreterie territoriali di Fai Cisl-Flai Cgil e Uila Uil. I segretari generali delle organizzazioni di categoria – Pietro Di Paola e Nino Marino per la Fai e la Uila di Catania, Pino Mandrà e Nuccio Valenti per la Flai di Catania e Caltagirone – hanno salutato il nuovo direttore Inps auspicando che “possa coordinare e programmare le attività di istituto superando ripetuti ritardi, causa di malessere e disagi nei lavoratori e nelle loro famiglie”. I rappresentanti sindacali hanno, inoltre, rimarcato come “la piaga del lavoro nero e irregolare rappresenti ancora, in alcune sacche del nostro territorio, un fenomeno gravissimo che coinvolge lavoratori extracomunitari, neo-comunitari e lavoratori locali negando dignità a migliaia di addetti e nel contempo indebolendo le aziende sane, vittime di concorrenza sleale”. “Fai Cisl-Flai Cgil e Uila Uil – hanno aggiunto Di Paola, Mandrà, Valenti e Marino – chiedono piena attuazione alla “cabina di regina” sul lavoro agricolo e sui nuovi adempimenti scaturenti dalla legge 199/2016. In tal senso, assicuriamo piena disponibilità all’istituzione di un tavolo tecnico permanente di monitoraggio e di controllo sull’andamento e la regolarità del lavoro agricolo che coinvolga le parti datoriali, gli organismi preposti al controllo ed alla vigilanza, oltre alla Prefettura di Catania”. Il direttore Minutoli ha apprezzato le richieste sindacali, dicendosi disponibile a organizzare uno sportello dedicato al settore previdenziale/agricolo e ad attivare ogni iniziativa utile all’istituzione della “cabina di regia”. Un incontro con i rappresentanti delle imprese si terrà il 15 giugno nella sede Inps per avviare quanto d’intesa in tempi ragionevolmente...

Leggi tutto
Ragusa. Unicredit: stipulata convenzione con Comune di Vittoria per servizio di Tesoreria
Mag29

Ragusa. Unicredit: stipulata convenzione con Comune di Vittoria per servizio di Tesoreria

È stata firmata la convenzione tra UniCredit e il Comune di Vittoria per la gestione del servizio di tesoreria dell’Ente. La convenzione affida così a UniCredit, che già svolge il servizio sin dal 2008, il ruolo di istituto tesoriere dell’amministrazione comunale sino al 2020. L’accordo è stato sottoscritto per UniCredit dal responsabile dell’Area Public Sector Sicilia, Giuseppe Consiglio, e per il Comune di Vittoria da Angelo Piccione della Centrale Unica di Committenza , alla presenza del Segretario Generale, Antonino Maria Fortuna. Il servizio di tesoreria del Comune di Vittoria viene svolto con il mandato informatico con firma digitale che consente di effettuare con modalità on line i trasferimenti degli ordinativi di pagamento e di riscossione fra l’Ente e la Banca, eliminando così l’operatività manuale del cartaceo. Questa modalità di trasmissione, già avviata da UniCredit in numerose amministrazioni pubbliche e scuole siciliane, assicura numerosi vantaggi: condizioni di certezza delle informazioni, continuità dei dati nel passaggio tra i diversi sistemi informativi, efficacia dei controlli e rapidità nell’esecuzione degli ordini che sono garantiti dalla firma digitale. Oggi UniCredit svolge complessivamente nella provincia di Ragusa 15 servizi di cassa e di tesoreria. La Banca svolge tali servizi per 4 Comuni (Ispica, Modica, Pozzallo e Vittoria), il Libero Consorzio Comune di Ragusa, 8 istituti di istruzione, 2 Aziende speciali.  ...

Leggi tutto
Trapani. Un imprenditore del turismo lancia appello ai politici siciliani per ripristino dei voucher
Mag29

Trapani. Un imprenditore del turismo lancia appello ai politici siciliani per ripristino dei voucher

Questo l’appello al mondo politico Siciliano di Francesco La Francesca – Segretario Provinciale di Confartigianato Imprese Trapani – intervenendo sul dibattito nazionale sulla reintroduzione dei buoni-lavoro aboliti a marzo e che ora stanno mettendo a dura prova la stabilità della maggioranza di governo. “Cosa sta succedendo senza voucher? – spiega La Francesca – Le micro e piccole attività artigianali e commerciali, i pubblici esercizi (bar e ristoranti) non sono più in grado di chiamare i ragazzi per i lavori saltuari nelle ore e per i giorni di maggiore afflusso e, ricordo che il nostro territorio è ad altissima vocazione turistica. Non posso e non voglio credere che facciano cadere il governo suoi voucher: sarebbe incomprensibile”. “Un provvedimento inutile – rincara La Francesca -: non è il voucher che conoscevamo perché prevede una formalizzazione simile ad un rapporto di lavoro, con adempimenti burocratici che prima non c’erano. E poi il limite di cinque dipendenti non fa giustizia: la definizione europea di microimpresa parla di nove dipendenti”. “Se si vuole usare questo argomento come merce di scambio, ne fa le spese chi nulla ha a che è fare con la politica – continua La Francesca – C’è bisogno di uno strumento flessibile anche se più rigido nei controlli perché non abbiamo certezza di quanto lavoro ci sarà domani e dobbiamo sapere come pagarlo”....

Leggi tutto
Agrigento. Grotte: Presentato progetto Automedica con contributo Unicredit
Mag25

Agrigento. Grotte: Presentato progetto Automedica con contributo Unicredit

  L’acquisto di un’automedica da parte dell’Associazione Padre Vinti Grotte Solidale Onlus, utile per dare risposte ai bisogni infermieristici e medici della popolazione di Grotte,  è stata resa possibile grazie al contributo economico di UniCredit. Alla presentazione del progetto “Automedica”, svolta oggi Grotte presso  la sede dell’Associazione,  sono intervenuti Gaetano Davide Magrì, Presidente dell’Associazione Padre Vinti Grotte Solidale Onlus, e Paolo Di Noto Marrella,  Responsabile Business Center Agrigento Est di UniCredit. “La donazione della banca – ha dichiarato Paolo Di Noto Marrella – è finanziata da una carta di credito, la ‘UniCreditCard Flexia Classic E’, che raccoglie il 2 per mille di ogni spesa effettuata dai clienti, alimentando così un fondo che la Banca destina ad iniziative di solidarietà nel territorio. Dal 2011 ad oggi in Sicilia, attraverso questo normale prodotto bancario, la banca ha assegnato oltre un milionecentomila euro a 109 onlus che operano nell’isola. Per UniCredit essere banca del territorio significa anche fornire un contributo concreto alle necessità delle comunità nelle quali la Banca opera supportando il mondo del volontariato. E in Sicilia questo mondo è fatto di tante realtà di assoluto livello”. “In un territorio particolare come quello di Grotte – ha affermato Gaetano Davide Magrì – il fatto di poter disporre di una nuova automedica adatta all’emergenza sanitaria costituisce un apporto concreto e determinante per la salute e la qualità di vita dei nostri cittadini. Il nuovo automezzo che abbiamo acquistato grazie al contributo economico di UniCredit, che ringrazio per la sensibilità dimostrata,  prevede un allestimento completo per il soccorso sanitario ed è in grado di garantire la massima sicurezza per i trasportati e per gli equipaggi di soccorso.” L’Associazione Padre Vinti Grotte Solidale Onlus ha iniziato ad operare nel 2002 promuovendo attività nel settore dell’assistenza sociale e socio-sanitaria. In particolare, le attività svolte dai volontari riguardano prevalentemente il trasporto di infermi e disabili, la distibuzione di aiuti alimentari a famiglie disagiate, la divulgazione di nozioni di primo soccorso per tutti i cittadini, l’assistenza sanitaria alle manifestazioni di carattere sportivo ricreativo e culturale nel territorio e i campi estivi per i più giovani....

Leggi tutto
Catania. Massimo Angelini di Wind Tre ospite di CDO
Mag25

Catania. Massimo Angelini di Wind Tre ospite di CDO

  Al centro dell’incontro organizzato da Compagnia delle Opere Sicilia Orientale, dal titolo Le nuove frontiere della comunicazione: una grande sfida per le imprese, in programma lunedì 29 maggio alle ore 18.30, presso il Camplus D’Aragona, in Via Monsignor Ventimiglia 184, ci sarà Massimo Angelini, Direttore PR Internal and External Communication Wind Tre S.p.a., che racconterà l’esperienza di una grandissima azienda, offrendo nuovi ed interessanti spunti in materia di comunicazione e di strategie imprenditoriali da adottare in un mercato in continua evoluzione. La fusione tra Wind e 3 è stata una delle manovre finanziarie più strategiche degli ultimi anni. Cosa può suggerire questa grande operazione ai nostri imprenditori? Che tipo di strategia è stata utilizzata?  Come possono le imprese siciliane replicare approcci al mercato tanto virtuosi? Che cosa vuole dire comunicare in un mercato in profonda e continua evoluzione? Introdurrà i lavori il direttore della Compagnia delle Opere Cristina Scuderi che ripercorrerà il percorso fino ad ora intrapreso dall’associazione su un tema così importante come quello della comunicazione. A moderare sarà invece Gianluca Landolina, Managing director di Cellnex Italia. I saluti saranno affidati ad Antonio Conti, direttore commerciale di Papalini spa, azienda socia della CdO, che opera nel settore Cleaning e servizi integrati, attiva su tutto il territorio nazionale con oltre 2.000 dipendenti di cui 500 in Sicilia. Antonio Conti spiega: “Incontri come quello programmato per il 29 maggio sono strategici. Come soci della CdO siamo convinti che questi momenti di dialogo e di confronto sono un elemento di crescita importantissimo, sia a livello personale che aziendale. Il nostro lavoro si basa su rapporti interpersonali, dunque momenti come questo diventano fondamentali per conoscere e farsi conoscere e per ampliare le proprie opportunità di business”....

Leggi tutto
Trapani. Guinness dei Primati, è ufficiale il record di Fiasconaro e dell’Associazione “Duciezio” per la cubbaita di Blue Sea Land 2016
Mag24

Trapani. Guinness dei Primati, è ufficiale il record di Fiasconaro e dell’Associazione “Duciezio” per la cubbaita di Blue Sea Land 2016

Il Guinness World Record ha accertato il record della cubbaita più lunga del mondo raggiunto a Mazara del Vallo lo scorso 6 ottobre in occasione della V edizione di Blue Sea Land Expo dei Distretti Agroalimentari del Mediterraneo, Africa e Medioriente. La cubbaita (torrone tipico dell’area Mediterranea e Mediorientale), preparata attraverso l’impiego di circa 3.000 kg di ingredienti (zucchero, sesamo, pistacchio e mandorle) ha tagliato il traguardo dei 789,30 metri, superando il record precedente di Mazzarino (695 metri). Il presidente del Distretto della Pesca e Crescita Blu, Giovanni Tumbiolo, ha immediatamente inviato un messaggio di ringraziamento al maestro pasticciere Nicola Fiasconaro, vero protagonista e coordinatore del guinness con i suoi laboratori, i pasticcieri dell’Associazione “Duciezio” presieduta dal prof. Salvatore Farina e guidati da Davide Scancarello, tutti i maestri pasticcieri e torronari siciliani e dei Paesi del Mediterraneo. Un ringraziamento al Sindaco di Mazara del Vallo, On. Nicola Cristaldi, per aver messo a disposizione la splendida location della kasbah mazarese, al suo staff ed al Comandante dei Vigili Urbani, Salvatore Coppolino; un vivo apprezzamento all’Assessore regionale all’Agricoltura, Sviluppo Rurale e Pesca Mediterranea, On. Antonello Cracolici, al Presidente della Camera di Commercio di Trapani, Cav. Giuseppe Pace, e al Direttore del Banco Alimentare, Marco Lucchini. Il notaio Anna Giubilato ha certificato la misurazione del record; l’avv. Cristina Barbato ha coordinato lo staff del Distretto Pesca che ha contribuito al raggiungimento di un risultato che riempie d’orgoglio Mazara del Vallo e la Sicilia....

Leggi tutto
Palermo. In 23 puntate 23 mila contatti Facebook per L’ospedale Giglio di Cefalù
Mag23

Palermo. In 23 puntate 23 mila contatti Facebook per L’ospedale Giglio di Cefalù

La prima stagione di #ospedalerisponde rubrica della Fondazione Giglio di Cefalù, trasmessa in diretta sul profilo Facebook della stessa Fondazione, si concluderà domani (mercoledì 24), alle ore 16, con la ventitreesima puntata dedicata alle nuove frontiere per la cura dei tumori. Ospite il responsabile dell’oncologia del Giglio Massimiliano Spada. La rubrica voluta dal direttore generale, Vittorio Virgilio, e curata dall’ufficio stampa della Fondazione Giglio, diretto dal giornalista Vincenzo Lombardo,  ha registrato in 22 puntate 210 mila contatti (persone raggiunte) e 86.000 visualizzazioni delle stesse. A postare una reazione sono stati 2600 utenti del social network, mentre a condividere i video in 920. “Per la prima volta un ospedale – ha detto il direttore generale, Vittorio Virgilio – ha sfruttato le potenzialità del social network – per fare informazione sanitaria e sensibilizzare gli utenti anche su stili di vita e prevenzione. Va dato atto alla nostra struttura di comunicazione – ha aggiunto il manager – di aver messo un tassello in più nella comunicazione tra medico e paziente”. Ventitrè gli argomenti che sono stati affrontati nel primo ciclo di #ospedalerisponde con i medici che si sono alternati nelle varie puntate: dal tumore alla prostata, alla menopausa, all’infarto, alle malattie renali, alla chirurgia epatica, alle emorroidi sino ai vaccini. Ad aver registrato i maggiori ascolti è stata la puntata sull’Alzheimer con il dottor Luigi Grimaldi (18.906 gli utenti che hanno visualizzato il video nella propria dashboard mentre 9.802 quelli che lo hanno visto) seguita dal tumore al seno con il dottor Ildebrando D’Angelo (16.942 persone raggiunte e 7.364 visualizzazioni) e l’intervento in artroscopia con l’ortopedico Francesco Giacco (16.639 persone raggiunte e 7.333 visualizzazioni). La ripresa del nuovo ciclo di puntate di #ospedalerisponde è prevista per ottobre. La Fondazione Giglio è presente con un proprio profilo nei principali canali social da Facebook con quasi 12 mila like a Twitter e Google Plus, Instagram e Linkedin dal mese di marzo e su youtube....

Leggi tutto
Palermo. UniCredit, concluso il progetto di financial education #cashlessgeneration2
Mag22

Palermo. UniCredit, concluso il progetto di financial education #cashlessgeneration2

Si è svolta oggi a Milano, alla GreenHouse di UniCredit Pavilion, la manifestazione conclusiva di #cashlessgeneration2, il percorso realizzato da UniCredit nell’ambito di Informati, il programma nazionale di educazione bancaria e finanziaria lanciato dalla banca nel 2011. Nel corso dell’evento – seguito in diretta streaming sulla piattaforma WeSchool da centinaia di studenti di istituti superiori e università di tutta Italia – sono stati premiati i vincitori del contest associato al progetto, consistente nella realizzazione di video sul tema dell’utilizzo sicuro degli strumenti di pagamento da parte dei giovani. A moderare l’incontro è stato Dario Prunotto, Responsabile Territorial Development & Relations di UniCredit, con la partecipazione di Roberto Tascini, presidente ADOC (Associazione Difesa Orientamento Consumatori), Silvio Santini, Responsabile Group Brand Management di UniCredit, e Luca Scotto Di Carlo, Executive Creative Partner dell’agenzia M&C Saatchi. Il contest lanciato da #cashlessgeneration2 – basato sulla realizzazione di video per promuovere l’utilizzo sicuro degli strumenti di pagamento da parte dei giovani – ha quindi permesso ai partecipanti di associare alla crescita delle competenze finanziarie lo sviluppo di skills spendibili nel mercato del lavoro quali il team working, il video making e la comunicazione digitale. Durante l’evento conclusivo di oggi sono stati premiati dalla giuria – presieduta da Roberto Tascini, presidente ADOC – i due migliori video: il primo è stato realizzato dall’Istituto tecnico Marco Polo di Verona, vincitore per la categoria scuole superiori; il secondo, invece, dalla LUISS Guido Carli di Roma, vincitore per la categoria Università. E’ stata conferita la menzione speciale della giuria all’Istituto di Istruzione Superiore Gaetano Salvemini di Palermo per la migliore idea creativa e l’interpretazione. Il progetto #cashlessgeneration2 è stato ideato da UniCredit in collaborazione con l’Adoc, partner di Noi&UniCredit (il programma di collaborazione tra UniCredit e 12 Associazioni dei Consumatori di rilevanza nazionale), con il coinvolgimento di oltre 13.500 studenti di 230 istituti superiori e di 10 università in Italia. I partecipanti al progetto sono stati coinvolti attraverso le più diverse modalità didattiche: dalle lezioni in aula tenute dal personale della banca ai percorsi di e-learning fruiti dagli studenti sulla piattaforma digitale WeSchool realizzata da OilProject (la più grande digital school italiana). Importante è stato anche il coinvolgimento attivo dei docenti degli istituti partecipanti, grazie a lezioni realizzate dalla Fondazione Golinelli, specializzata in educazione, formazione e cultura delle nuove generazioni, sul tema del project based learning.  ...

Leggi tutto
Palermo. Dario Fazzese nuovo segretario Flai Cgil Palermo
Mag22

Palermo. Dario Fazzese nuovo segretario Flai Cgil Palermo

Cambio al vertice della Flai Cgil Palermo. L’assemblea generale della Flai ha eletto oggi Dario Fazzese, segretario generale della Flai Cgil Palermo. Per Fazzese, 36 anni, è un ritorno a Palermo: nel 2014 si era trasferito a Roma nelle fila della Flai nazionale, funzionario politico del Dipartimento Agricoltura. Ex segretario di Nidil Cgil Palermo per tre anni, al suo ingresso alla Cgil Palermo, dal 2007 Dario Fazzese ha fatto parte della segreteria provinciale della Flai. All’elezione di Dario Fazzese erano presenti il segretario nazionale Flai Giovanni Mininni, il segretario generale di Flai Cgil Sicilia, Alfio Mannino, il segretario generale Cgil Palermo Enzo Campo e il segretario uscente Tonino Russo, passato nei giorni scorsi alla segreteria regionale della Flai. “La vertenza principale resta quella dei forestali. Siamo in attesa che nelle variazioni in finanziaria vengono inserite le somme dell’antincendio, servizio che dovrebbe partire entro il 15 giugno. Il lavoro di prevenzione, quello di pulitura dei boschi e la realizzazione dei i viali parafuoco, partirà anche quest’anno in ritardo. E questo è un grosso rischio per gli incendi che si corre: già qualche segnale c’è stato – dichiara Dario Fazzese, neo segretario generale Flai Cgil Palermo – Su un altro versante c’è tutto il tema del rilancio dei servizi all’agricoltura, Esa, consorzi di bonifica e Istituto sperimentale zooprofilattico, strumenti che potrebbero dare sviluppo se solo si uscisse dalla logica delle lottizzazioni politiche e dei carrozzoni. Anche per l’industria bisogna liberarsi dalla logica dell’ammortizzatore sociale e costruire un futuri di prospettive e di rilancio di una filiera di qualità e del made in Sicily. Bisogna continuare il lavoro per costituire la Banca della terra: ci sono 35 mila ettari di terre demaniali non ancora redistribuite dopo la riforma agraria, che potrebbero essere assegnati a cooperative di giovani che sempre più numerosi oggi chiedono di investire in agricoltura”. Aggiunge Fazzese: “Sono appena riprese le trattative per il rinnovo del contratto integrativo provinciale degli operai agricoli. Chiediamo di poterlo chiudere in tempi...

Leggi tutto
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com