Francesco Zaccà nominato delegato per la Sicurezza
Dic06

Francesco Zaccà nominato delegato per la Sicurezza

  Un impegno a gestire al meglio le principali tematiche legate alla tutela del pubblico e del privato. Accrescere il livello di collaborazione tra i vari soggetti che operano per la sicurezza alfine di trovare soluzioni che rispondano alle complessità del territorio. Nasce sotto questi auspici la figura del Delegato per la Sicurezza. Confcommercio Catania, da sempre sensibile alle politiche per la sicurezza sul territorio, ha ritenuto opportuno delegare al Cav. Francesco Zaccà, già presidente regionale degli Armieri del Sistema Confcommercio, i contatti con le Istituzioni locali al fine di offrire un costante e sempre più attivo contributo in materia di “sicurezza partecipata”. L’incarico è stato formalizzato dal Presidente provinciale di Confcommercio Riccardo Galimberti e dal Direttore Generale Antonio Strano presso la locale sede. “I rapporti di Confcommercio Catania con le Istituzioni locali sono già eccellenti – ha sottolineato Zaccà – e notevolissimi sono i risultati che esse hanno ottenuto e ottengono nel contrasto alla criminalità, un contrasto frutto di un impegno estremamente oneroso, che non ha soluzioni di continuità e che, quindi, non può non esser sostenuto costantemente dagli stessi fruitori del bene sicurezza. Perciò, costituiranno miei precisi impegni tanto l’attuazione concordata delle richieste di collaborazione in tema di sicurezza formulate dalle Autorità, quanto la progettazione e la proposta nelle sedi istituzionali di iniziative volte a implementare la sicurezza medesima.”...

Leggi tutto
Catania. In confindustria road show della filosofia “Lean” in azienda
Dic01

Catania. In confindustria road show della filosofia “Lean” in azienda

6 – Diffusione della filosofia “Lean”:  un nuovo strumento che si propone di individuare ed eliminare gli sprechi nei processi aziendali per accrescere la competitività sul mercato.  Parte da questo obiettivo il road show della rivista della Piccola Industria “L’Imprenditore”, che ieri ha fatto tappa Catania, nella sede di Confindustria,  per  approfondire i  fondamenti di una metodologia innovativa che aiuta le imprese a  generare più valore in termini di qualità, produttività e sostenibilità. “L’industria del futuro richiede dimensioni adeguate – ha sottolineato in apertura dei lavori Angelo Di Martino,  presidente della Piccola Industria di Confindustria Catania -.    Se “piccolo è bello”, il nostro dovere è crescere da un punto di vista quantitativo ma anche qualitativo”. E l’approccio “Lean”  funziona, come dimostrano i dati:  “Le imprese che hanno utilizzato questa metodologia  – ha rilevato Di Martino – sono cresciute in 7 anni del 60%,  mentre la loro redditivita’ e’ aumentata quasi del 64% in un quinquennio”. A confermarlo è stato anche l’esperto Paolo Sganzerla (Mps Consulting) che ha precisato: “Questo percorso non è solo un modo per ridurre i costi o snellire i processi produttivi,  ma è un’attitudine al miglioramento continuo: fare sempre di più con minori risorse,  puntando dritto alla soddisfazione del cliente”.  Un  orientamento all’ innovazione e all’efficienza organizzativa che risulta fondamentale nel momento in cui le imprese devono aprirsi alle sfide della rivoluzione industriale 4.0. A spiegare qual è lo stato dell’arte in Italia è intervenuto Arnaldo Camuffo, docente all’università  Bocconi e autore del libro “L’arte di  migliorare”: “Siamo il Paese delle piccole e medie imprese che in questo momento vivono una rivoluzione silenziosa: l’analisi comparativa condotta sui bilanci di 100 aziende interessate dalla metodologia Lean dimostra che i risultati economico-finanziari si registrano partire dal secondo-terzo anno”. Ma non sempre si tratta di un processo lineare e privo di incognite. “Perseveranza, passione e continuità sono fondamentali per ottenere i giusti risultati – ha avvertito Salvatore Sciacca, direttore operations della Cipi Spa,  impresa catanese leader nel settore della regalistica aziendale personalizzata -,  ma bisogna partire dalla formazione delle persone e superare la diffidenza iniziale verso il cambiamento”.  I risultati tangibili? “Con la riorganizzazione adottata abbiamo unificato i reparti e abbattuto da 7 a poco più di 2 giorni il tempo di attraversamento del prodotto nella linea di produzione”.  L’orientamento a processi “snelli” non è  solo un sistema di regole per migliorare l’efficienza produttiva, ma una filosofia di vita, un potente strumento di trasformazione culturale su cui ha scommesso la Piccola Industria di Confindustria:  “Con il progetto “Lean Education”,  rivolto alla formazione di docenti e studenti delle scuole superiori,  introduciamo i giovani  al modello organizzativo e gestionale utilizzato dalle aziende eccellenti  ...

Leggi tutto
Catania. Mafia: imprenditori denunciano, 6 persone arrestate
Nov29

Catania. Mafia: imprenditori denunciano, 6 persone arrestate

I carabinieri del Comando Provinciale di Catania hanno arrestato 6 persone ritenute a vario titolo responsabili di associazione di tipo mafioso ed estorsione. L’indagine ha consentito di fare luce su una serie di estorsioni ai danni di 4 imprenditori del settore edile e del commercio. A fare scattare le indagini le denunce delle vittime Visualizza il video: https://goo.gl/dITCV1 (ITALPRESS)

Leggi tutto
Catani. Seminario in confindustria su “Lean management”
Nov29

Catani. Seminario in confindustria su “Lean management”

Snello ed essenziale. Punta dritto all’obiettivo evitando sprechi di tempo e risorse per accrescere competitività ed efficienza.   Il metodo Lean, un modello manageriale orientato al miglioramento continuo dei processi produttivi e organizzativi,  che si sta sempre più affermando tra le imprese quale arma strategica in risposta alla crisi e alle sfide della globalizzazione, sarà il tema portante del seminario in programma domani, mercoledì 30 novembre, presso la sede di Confindustria Catania  (Viale Vittorio Veneto,  109 – Sala Ance), a partire dalle ore 15.00.  Promosso nell’ambito del Roadshow organizzato dalla rivista della Piccola Industria di Confindustria “L’Imprenditore”,  l’incontro offrirà alle imprese uno spunto di riflessione su potenzialità e benefici del modello “Lean”, che con i suoi metodi di miglioramento continuo basati su partecipazione, coinvolgimento e motivazione potrà essere un potente alleato nel percorso tracciato dalla rivoluzione digitale verso la nuova Fabbrica Intelligente. Non solo efficientamento produttivo e organizzativo, ma anche formazione delle persone. Un focus del seminario sarà dedicato al progetto di “Lean Education” diffuso nelle scuole, quale generatore di competenze trasversali da spendere nel mondo del lavoro. Autorevole e qualificato il parterre dei relatori. Dopo i saluti di Angelo di Martino,  presidente della Piccola Industria di Confindustria Catania, coordinati da Renato Abate (L’Imprenditore),  interverranno: Paolo Sganzerla (Mps Consulting), Arnaldo Camuffo (Università Bocconi) e Giorgio Possio, vice presidente della Piccola Industria. Seguiranno la testimonianza aziendale di Salvatore Sciacca (Cipi Spa) e l’intervento conclusivo affidato al vice presidente della Piccola Industria,  Rosario...

Leggi tutto
Catania.Festival della Felicità Interna Lorda: dal 2 al 4 dicembre a Catania
Nov29

Catania.Festival della Felicità Interna Lorda: dal 2 al 4 dicembre a Catania

Economia sostenibile e impresa sociale, riflessioni sull’utilizzo dei beni comuni, bambini ed educazione, buone pratiche sociali e partecipazione del territorio dal basso, concerti, performance e spettacoli teatrali e tanto altro ancora. E ancora, ospiti di rilievo internazionale come Gunter Pauli, economista, imprenditore e scrittore belga, iniziatore dell’Economia Blu; Flaviano Zandonai, ricercatore Euricse e segretario di Iris Network, la rete italiana degli istituti di ricerca sull’impresa sociale; Rossano Ercolini, coordinatore del centro di ricerca sui rifiuti di Capannori, Presidente dell’associazione Zero Waste Europe; l’Opera Nazionale Montessori. Tutto, mettendo al centra il tema “Terre”. Si annuncia ricca di appuntamenti e spunti di riflessione la terza edizione del FILFest – Festival della Felicità Interna Lorda, che si svolgerà dal 2 al 4 dicembre a Catania, tra il Centro Culture Contemporanee Zo, il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Catania, l’Orto Botanico, l’ex Monastero dei Benedettini e Palazzo della Cultura. Tre giorni intensi che chiamano a raccolta la comunità territoriale, nazionale e internazionale sule tema scelto er questa terza edizione del FILFest, “Terre”. Obiettivo, riflettere sui modi di abitare la Terra e rispondere a sfide planetarie, globali e locali, confrontandosi sul concept di questa edizione: “Terre”. L’obiettivo, come in passato, è offrire a Catania, alla Sicilia, al Paese e alla comunità internazionale attenta a questi temi un’occasione per ripensare l’economia e la società come risorse relazionali capaci di sviluppare comunanza e cooperazione in vista di un futuro migliore. Dopo avere incentrato le due edizioni precedenti su Adriano Olivetti e Danilo Dolci, quest’anno la figura ispiratrice è Maria Montessori con la sua visione di un processo educativo che alimenti il “sentimento della natura” ad ispirare la manifestazione, organizzata da Impact Hub Siracusa, Zo Centro Culture Contemporanee, Officine Culturali e Blu Media, insieme a vari attori locali ed internazionali. Il FILFest riprende anche la sua vocazione all’analisi dell’imprenditoria sociale, per comprendere quali modelli possano rispondere meglio alle sfide del benessere dei nostri territori e del pianeta. A questo scopo il FILFest si intreccia con il progetto “For a Better Tomorrow: Social Enterprises on the Move” (FAB-MOVE), finanziato da EU Marie Skłodowska-Curie Research and Innovation Staff Exchange (RISE). Questa edizione del FILFest è stata realizzata con il sostegno di Università degli Studi di Catania, Opera Nazionale Montessori, Four Points by Sheraton, Pranic Energy Healing Sicilia, Etna Hi-Tech; con l’impegno di Vulcanìc, Libreria Vicolo Stretto, Orto Botanico di Catania, Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, Radio Zammù, Sabir Fest, To Do. IL FILFest è patrocinato da Ministero dell’Ambiente, Comune di Catania-Assessorato alla Cultura, SIAA Società Italiana di Antropologia Applicata. IL PROGRAMMA Tutti gli appuntamenti dei tre giorni di FILFest sono stati suddivisi in cinque sezioni ideali: Semi, Doni, Approdi, Fermenti, Girotondo-FILkids.  VENERDI’ 2 DICEMBRE. Opening alle ore 12 al Dipartimento di Scienze...

Leggi tutto
Catania. Concerto di beneficenza Avsi
Nov29

Catania. Concerto di beneficenza Avsi

    Si inaugura la Campagna Tende 2016/2017 di Fondazione AVSI, l’Associazione volontari per il servizio internazionale, socia di Compagnia delle Opere, dal titolo “#RifugiatiMigranti. Al lavoro per cambiare passo” a sostegno di otto progetti diversi che dall’Africa, passando per il Medio Oriente, fino all’Italia, si occupano di rifugiati, migranti e sfollati. Per sostenere la campagna è stato organizzato il 3 dicembre 2016 alle ore 20, al museo diocesano di Catania, via Etnea 8, un Concerto di canti tradizionali che prevede l’esibizione del gruppo vocale e strumentale “Ethnovoice”, del coro “Freedom” e del polistrumentista Salvo Tomasello. Alla serata parteciperà Lucia Castelli, missionaria in Libano, che farà una breve testimonianza della sua esperienza. “Anche quest’anno CdO sostiene le attività di Avsi promuovendole tra i propri associati – spiega il direttore di Compagnia delle Opere Sicilia Orientale, Cristina Scuderi – Siamo da sempre vicini alle iniziative messe in cantiere dall’associazione e siamo pronti a dare il nostro sostegno anche per la nuova campagna”. Gli otto progetti di educazione, contrasto alla violenza, formazione lavoro, cure sanitarie, accoglienza si terranno in Costa d’Avorio dove sarà avviato il progetto “Maestri artigiani” per promuovere la formazione lavorativa degli artigiani e migliorare le loro condizioni di vita, con un’attenzione particolare alle persone malate di AIDS. In Siria si darà vita a “Ospedali aperti” per potenziare alcuni ospedali privati non profit e assicurare cure mediche anche ai più poveri. In  Burundi si avvia “Mai più violate” per assistere e sostenere le donne vittime di violenza e promuovere la prevenzione della violenza famigliare. In Ucraina l’Avsi propone “Con gli orfani della guerra” per aiutare orfani e famiglie a superare situazioni di emergenza e le divisioni che il conflitto ha generato. In Kenya “Scuole di lavoro” intende insegnare a lavorare rispondendo alle esigenze del mercato. Inoltre in Libano e Giordania “Sfida educativa” si pone l’obiettivo di educare e proteggere le persone vulnerabili di età diverse colpite dalla crisi mediorientale. Due i progetti per l’Italia. Il primo è “Pronta accoglienza” per sostenere l’Hub come luogo di accoglienza, orientamento eaccoglienza di profughi in transito a Milano, con particolare attenzione a donne, bambini e minori non accompagnati. Il secondo è “Borse di lavoro”, per offrire la possibilità di imparare una professione e quindi di entrare nel mondo del lavoro. Protagonisti del concerto saranno Ethno Voice, un gruppo amatoriale che si occupa di musica popolare di varie tradizioni, e più diffusamente della tradizione siciliana. Ma il lavoro più sistematico è certamente la ricostruzione della Novena del Natale siciliana. La formazione attuale è: Antonio Cagni, voce, voce recitante, mandolino, percussioni; Marina Marino, voce; Chiara Abbate, voce; Daniele Ferri, voce e armonica; Alessandro Costa, voce e chitarra acustica; Tommaso Faro, voce e chitarra; Lucia Finocchiaro, voce e...

Leggi tutto
Catania. Cassa Edile al fianco di Riscossione Sicilia
Nov28

Catania. Cassa Edile al fianco di Riscossione Sicilia

«Le imprese sane sosterranno e supporteranno con tutti gli strumenti a loro disposizione l’operato di Riscossione Sicilia sul fronte del contrasto ai fenomeni criminali, con l’obiettivo di far emergere la parte virtuosa della società civile e professionale, ormai stanca di dinamiche che inquinano il mercato e la libera concorrenza». Queste le parole del Comitato di presidenza della Cassa edile di Catania – rappresentato dal presidente di Ance Catania Giuseppe Piana e dal segretario Fillea Cgil Giovanni Pistorio – rivolte all’amministratore unico di Riscossione Sicilia Antonio Fiumefreddo, durante l’incontro avvenuto stamattina (28 novembre 2016) presso la sede dell’Agenzia a Catania. Un momento di confronto che ha posto le basi per un’interlocuzione propositiva sulle questioni relative alla regolarità contributiva delle imprese della filiera edile del capoluogo etneo: «Forniremo tutto l’appoggio necessario affinché venga fatta una distinzione tra le realtà produttive che rispettano, a fatica, tutti gli adempimenti – hanno ribadito Piana e Pistorio – e quelle che scelgono di ricorrere a scorciatoie. Per questo motivo siamo venuti di persona a testimoniare il nostro impegno in tal senso, proprio per dare seguito alle dichiarazioni di denuncia fatte da Fiumefreddo e raccolte dal quotidiano La Sicilia». «Il compito dell’Agenzia di riscossione – ha sottolineato Fiumefreddo – è anche quello di andare incontro alle imprese che operano rispettando la legge, aiutandole soprattutto nei momenti di difficoltà. Dobbiamo tenere un atteggiamento diverso rispetto a quelle attività che di “imprenditoriale” non hanno nulla, che vengono costituite con capitali e proventi illeciti, che evadono le tasse e che di fatto sono concorrenti sleali dell’impresa sana: la vera linfa vitale per lo sviluppo economico e sociale del territorio». All’incontro era presente anche il deputato Ars Marco Forzese che ha salutato con favore l’iniziativa sottolineandone la valenza civile. «Parlerò dell’incontro di oggi al prefetto e ai componenti della Commissione antimafia – ha concluso Fiumefreddo – per testimoniare come ci sia sul territorio un’associazione di categoria che ha la volontà e l’interesse di operare nella legalità e nella trasparenza». «Il nostro obiettivo – ha puntualizzato ancora Giuseppe Piana – è quello di fugare ogni dubbio circa la regolarità della posizione delle imprese: la città di Catania prossimamente sarà oggetto di una serie di importanti appalti strategici per lo sviluppo, noi vogliamo essere preparati per far sì che tutto possa andare a buon fine nel pieno rispetto delle regole. Si tratta di un’occasione concreta che potrebbe far ripartire la filiera edile catanese dopo anni di stagnazione: vogliamo essere pronti e collaborativi, diventando garanti di un sistema...

Leggi tutto
Catania. Convegno organizzata da Cia e “Donne in campo” sul Psr
Nov28

Catania. Convegno organizzata da Cia e “Donne in campo” sul Psr

Le opportunità per le donne in agricoltura sarà il tema che verrà affrontato domani, martedì 29 novembre alle 10, al Borghetto Europa di Catania, nel corso del seminario “Psr e fattorie didattiche”, organizzato dalla Cia Catania e dall’Associazione Donne in Campo. I lavori saranno introdotti da Rosa Giovanna Castagna, presidente regionale Cia e da Giuseppe Di Silvestro, presidente Cia di Catania e Messina. All’incontro parteciperanno, tra gli altri, Nicolò Amoroso, responsabile dell’Ufficio Tecnico Cia e Antonino Sirna dirigente dell’Ispettorato provinciale Agricoltura di Catania. Interverranno Gea Turco, presidente Donne in Campo Sicilia, Antonella Greco presidente Donne in Campo Calabria, Laura Bargione e Daniela Di Garbo, Premio De@terra. Concluderà i lavori Cinzia Pagni vice presidente vicario Cia nazionale.   Note sul Psr   Le somme assegnate, nell’ambito della programmazione delle risorse FEASR, per il periodo 2014-2020, alla Regione Siciliana sono di 2.212.747.000 di euro con un incremento di oltre 27 milioni rispetto alla dotazione del PSR Sicilia 2007-2013, e costituiscono la maggiore dotazione finanziaria assegnata tra le regioni italiane a livello nazionale. Per il periodo 2014-2020 sono stati individuati tre obiettivi strategici di lungo periodo (art. 4 Reg. 1305/2013): competitività del settore agricolo, gestione sostenibile delle risorse naturali sviluppo equilibrato dei territori rurali La nuova programmazione è basata su sei “priorità di intervento”. Viene abbandonata quindi la vecchia struttura, articolata in 4 Assi e 33 Misure, considerata troppo rigida e poco funzionale all’attribuzione di risorse a sostegno aree di intervento diverse da quelle per cui erano...

Leggi tutto
Catania. Incontro assessore Lombardo e Confcommercio sulle misure per terziario di mercato
Nov22

Catania. Incontro assessore Lombardo e Confcommercio sulle misure per terziario di mercato

L’assessore alle attività produttive del Comune di Catania Nuccio Lombardo è stato ricevuto dai vertici dell’Associazione Commercianti di Catania presso la loro storica sede di via Mandrà nel corso di un incontro voluto dai commercianti per mettere a punto una strategia di intervento a favore del terziario di mercato. Dopo momenti di grande tensione con il precedente assessore e con la stessa amministrazione Bianco, l’incontro con Lombardo si è svolto in un clima di distensione, con l’auspicio di poter recuperare il tempo perduto. A tal proposito il presidente provinciale di Confcommercio Riccardo Galimberti ha chiesto subito all’assessore Lombardo di prendere un impegno nei confronti degli imprenditori “Gli argomenti da affrontare sarebbero tanti – ha esordito Galimberti – e tutti collegati a far crescere l’appeal della città rispetto a coloro che vogliono scommettersi in essa. Visto che l’amministrazione si avvia verso l’ultimo suo anno di attività le chiediamo di non vanificare quanto fatto dalle passate amministrazioni e, soprattutto, dai tecnici della nostra associazione, che, ascoltando le istanze del mondo imprenditoriale, hanno studiato e messo a punto decine di soluzioni che oggi le proponiamo e la invitiamo ad attenzionare. Proposte che riguardano la città, ovviamente, volte ad ottimizzare la circolazione stradale, a riorganizzare le aree mercatali, a risolvere la questione dei dehors, a creare nuovi parcheggi e tanto altro. Suggerimenti che vengono in aiuto non solo del comparto del commercio, messo in ginocchio dalla crisi, ma anche del settore turismo. Risorse di cui Catania potrebbe e dovrebbe vivere con ricadute positive sull’economia del territorio. In tal senso siamo disponibili ad offrire il nostro bagaglio di conoscenze tecniche e la massima collaborazione”. Il commercio cittadino deve recuperare competitività rispetto ai nuovi format commerciali e necessità di soluzioni efficaci e veloci che possono, però, essere realizzate solo se gli attori in causa sapranno procedere in maniera coordinata. “Occorre una inversione di tendenza – ha sottolineato il presidente dei commercianti catanesi Giovanni Saguto – in ordine al modus operandi. Con l’amministrazione Bianco vorremmo concludere positivamente la fase amministrativa che ci aspetta. Riuscire a realizzare alcuni regolamenti sarebbe per Catania un fatto storico e che dovrebbe rendere orgogliosi ciascuno di noi. In tal senso il dialogo tra le parti, amministrazione e commercianti, deve essere costante e soprattutto preventivo rispetto alle decisioni da prendere. Siamo convinti che con l’assessore Lombardo si possa superare il deficit di comunicazione che ha di fatto causato sin ora un blocco dell’attività amministrativa”. L’incontro è servito a mettere sul tappeto alcune questioni che per Confcommercio rappresentano da sempre precondizioni per alimentare l’economia cittadina. Regolamento parcheggi pertinenziali, piano commerciale, parcheggi interrati, trasporto pubblico locale, regolamento dehors sono stati i temi sui quali...

Leggi tutto
Catania. Confindustria: internazionalizzazione imprese. Workshop Simest
Nov21

Catania. Confindustria: internazionalizzazione imprese. Workshop Simest

Studi di fattibilita’, programmi di inserimento sui mercati extra Ue, partecipazione a fiere, patrimonializzazione delle Pmi esportatrici e programmi di assistenza tecnica. Queste le principali attivita’ finanziabili grazie agli strumenti agevolativi gestiti da Simest (Gruppo Cassa Depositi e Prestiti), che saranno illustrati domani nel corso di un workshop che si svolgera’ a partire dalle 9.30 nella sede di Confindustria Catania, in viale Vittorio Veneto 109. Dopo i saluti del vice presidente vicario di Confindustria Catania, Antonello Biriaco, interverranno per Simest Elisabetta Fatigati (Servizio Finanza Agevolata) e Maria Luisa Cardinale (Account Manager Area Sud) che approfondiranno nel dettaglio le novita’ legislative del decreto Mise del 7 settembre 2016 che hanno reso i finanziamenti erogati da Simest a valere sul fondo 394/81 piu’ competitivi e maggiormente accessibili alle imprese....

Leggi tutto
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com