Catania. Mercoledì roadshow per start up e pmi innovative
Mag17

Catania. Mercoledì roadshow per start up e pmi innovative

Fa tappa domani a Catania ‘Easitaly’, il roadshow nazionale promosso dal Ministero dello Sviluppo economico in collaborazione con Invitalia e con il supporto di Confindustria per presentare l’intero pacchetto di policy messo in campo dal Governo a sostegno dello sviluppo delle start up e delle Pmi innovative. L’incontro e’ rivolto a ‘startupper’ e imprenditori che vogliono puntare sull’innovazione, a neolaureati e studenti agli ultimi anni di universita’, ai venture capitalisti e agli esperti digitali. L’agenda dei lavori prevede dopo i saluti di Domenico Bonaccorsi, presidente di Confindustria Catania, e di Angelo Di Martino, presidente della Piccola Industria di Confindustria Catania, gli interventi di Mattia Corbetta (Ministero dello Sviluppo economico), Andrea Miccio (Invitalia), e Antonio Perdichizzi, presidente del Gruppo Giovani di Confindustria Catania. Seguiranno le testimonianze dei protagonisti di alcune start up di successo. A conclusione dell’evento sara’ possibile svolgere incontri individuali di approfondimento sulle tematiche trattate....

Leggi tutto
Catania. Giovedì estrazione di beneficienza presso sede Unicreedit
Mag03

Catania. Giovedì estrazione di beneficienza presso sede Unicreedit

Giovedi’ prossimo, alle 17, presso la sede di Catania di UniCredit, in via Sant’Euplio 9, nell’Aula Cumino, si terra’ l’estrazione della lotteria di beneficenza organizzata dalla Fon.Ca.Ne.Sa. onlus – Fondazione per lo Studio e la Cura delle Malattie Neoplastiche del Sangue. In palio ci saranno numerosi premi, tra cui uno scooter, una videocamera digitale, un soggiorno vacanze per due persone presso una struttura alberghiera di Noto, un olio su tela della pittrice Giusy Messina. “Attraverso le nostre filiali presenti in Sicilia abbiamo venduto oltre 10.300 biglietti per la lotteria promossa dalla Fon.Ca.Ne.Sa Onlus e raccolto 31 mila euro”, spiega Gabriella Macauda, responsabile Area Commerciale Catania di UniCredit, che aggiunge: “L’iniziativa costituisce una delle attivita’ con cui la banca testimonia concretamente la sua presenza nel territorio siciliano: una presenza attiva nell’economia al fianco delle imprese e delle famiglie ma anche una particolare attenzione ai problemi della sofferenza e della solidarieta’. Queste iniziative ci consentono di testimoniare con fatti concreti il nostro ruolo di banca per il territorio, particolarmente attenta alle esigenze delle comunita’ locali in cui opera. Ringrazio i colleghi per l’impegno profuso e la nostra clientela che ha dimostrato, come gia’ avvenuto in altre occasioni, una grande sensibilita’”. “La Fon.Ca.Ne.Sa. – dichiara Rosalba Zappala’ Massimino, presidente della Fon.Ca.Ne.Sa. onlus – durante i mesi scorsi ha portato a compimento tutte le trattative burocratiche con l’Universita’ degli Studi di Catania e l’A.O.U. Policlinico per la realizzazione e costruzione della terza casa di accoglienza all’interno della struttura sanitaria. I lavori sono stati gia’ avviati da qualche mese e l’obiettivo e’ l’inaugurazione entro il corrente anno della casa di accoglienza che avra’ un numero totale di 15 posti letto con confortevoli ambienti in cui condividere i momenti di permanenza nella casa, che avra’ pertanto una posizione strategica e ravvicinata a tutti i vari reparti della struttura sanitaria”....

Leggi tutto
L’Aias propone il progetto Il Senso della Sicurezza
Mag02

L’Aias propone il progetto Il Senso della Sicurezza

L’Aias siciliana (Associazione professionale Italiana Ambiente e Sicurezza) ha aderito oggi alla Giornata Mondiale della Salute e della Sicurezza, ideata dalla Fondazione LHS che ha messo a punto il primo roadshow sulla sicurezza in simultanea in tutta Italia. Il progetto, presentato a Palazzo della Cultura di Catania da Sebastiano Trapani,  Coordinatore Regionale AIAS Sicilia, si è sviluppato attraverso un  percorso guidato, fatto di immagini, in grado di suscitare forti emozioni, finalizzato a cogliere il significato più profondo della salute e della sicurezza sul luogo di lavoro.  Già nei giorni scorsi è stato chiesto al popolo dei social network e ai cittadini in generale di partecipare scrivendo le proprie sensazioni di fronte alle immagini proposte in modo da comprendere “Qual è il senso di sicurezza” di ognuno.  Il risultato delle tante email e dei messaggi arrivati all’Aias sarà la pubblicazione di un libro. “Sarà un libro fatto di voci che scaturiscono dall’anima. – spiega Sebastiano Trapani – Saranno ricordi di una vita lavorativa. Di esperienze vissute sulla propria pelle. Di un nuovo inizio. Di speranza per il futuro. Occorre riflettere sul reale significato del rischio, credere in se stessi e nei nostri sensi, per diffondere cultura, per far cambiare la visione agli altri”. All’incontro catanese, in linea con la filosofia di Italia loves Sicurezza 2016, presente in oltre 35 città con un calendario che prevedeva decine di eventi tra i quali laboratori didattici per bambini, spettacoli teatrali, workshop, mass training di rianimazione pediatrica e di massaggio, ha partecipato l’attore Gianfranco Rigoli che si è esibito in un monologo incentrato sulla sicurezza nel lavoro. Al tavolo dei relatori si sono alternati: Marco Emmanuele, Esperto in Formazione e Consulenza in materia di Sicurezza sul lavoro; Enzo Livio Maci, Consigliere delegato  Commissione “Qualità e Sicurezza” Ordine Ingegneri provincia di Catania; Monica Cicci, Esperta in Gestione dei Sistemi di Sicurezza e Comunicazione. Marco Caruso, Coordinatore Provinciale AIAS Catania; Elisa Gerbino, Componente gruppo di lavoro Sicurezza nei lavori in quota Assessorato Salute della Regione Sicilia....

Leggi tutto
Catania. Convegno Aias sulla sicurezza sul lavoro
Apr26

Catania. Convegno Aias sulla sicurezza sul lavoro

L’Aias siciliana (Associazione professionale Italiana Ambiente e Sicurezza) aderisce alla Giornata Mondiale della Salute e della Sicurezza, ideata dalla Fondazione LHS che ha messo a punto il primo roadshow sulla sicurezza in simultanea in tutta Italia.   L’evento Italia loves Sicurezza 2016 sarà presente in oltre 35 città con un calendario che prevede decine di eventi tra i quali laboratori didattici per bambini, spettacoli teatrali, workshop, mass training di rianimazione pediatrica e di massaggio da ufficio per promuovere il benessere sui luoghi di lavoro. Una copertura territoriale così ampia è resa possibile grazie alla sinergia di tantissimi ambasciatori della sicurezza che, raccogliendo la sfida lanciata a ottobre da Fondazione LHS, hanno organizzato un evento nella propria città, con l’obiettivo di parlare di sicurezza in modo nuovo. Al progetto nazionale hanno aderito professionisti e aziende pubbliche e private, Università e associazioni: un grande movimento di persone impegnate nell’obiettivo comune di diffondere una maggiore consapevolezza dei fattori che minacciano salute e sicurezza, non solo sui luoghi di lavoro ma anche in casa, per strada, a scuola per promuovere l’adozione di comportamenti più sicuri, in grado di ridurre quelle 1000 morti all’anno dovute a incidenti sul lavoro riconducibili perlopiù a comportamenti errati. AIAS partecipa e sostiene l’iniziativa lanciando a Catania, il 28 aprile 2016, presso il Palazzo della Cultura di via Vittorio Emanuele 121, dalle 9 alle 13, il progetto: Il Senso della Sicurezza. Un percorso guidato, fatto di immagini, in grado di suscitare forti emozioni, finalizzato a cogliere il significato più profondo della salute e della sicurezza sul luogo di lavoro. Il Coordinatore Regionale AIAS Sicilia, Ing. Sebastiano Trapani, ideatore del progetto ha commentato: “Il progetto mira a proiettare nella mente delle persone 5 immagini e lasciare uno spazio aperto nei loro cuori per commentare e rispondere ad un sola domanda: Qual è il Senso della Sicurezza? L’impatto visivo della foto con l’aggiunta di selezionate e accurate parole possono facilitare l’apertura dei cassetti emozionali. La sfida è possibile! Scriveremo un libro fatto di voci che scaturiscono dall’anima. Ricordi di una vita lavorativa. Di esperienze vissute sulla propria pelle. Di un nuovo inizio. Di speranza per il futuro. Occorre riflettere sul reale significato del rischio, credere in se stessi e nei nostri sensi, per diffondere cultura, per far cambiare la visione agli altri”. Nell’evento di Catania interverranno come relatori: Dott. Ing. Sebastiano Trapani, Coordinatore Regionale Aias Sicilia. Dott. Ing. Marco Emmanuele, Esperto in Formazione e Consulenza in materia di Sicurezza sul lavoro. Dott. Ing. Enzo Livio Maci, Consigliere delegato  Commissione “Qualità e Sicurezza” Ordine Ingegneri provincia di Catania. Monica Cicci, Esperta in Gestione dei Sistemi di Sicurezza e Comunicazione. Dott. Ing. Marco Caruso, Coordinatore Provinciale...

Leggi tutto
Catania. Dai giovani Confindustria una spinta a fare impresa
Apr18

Catania. Dai giovani Confindustria una spinta a fare impresa

  Oltre 600 studenti hanno partecipato oggi alla giornata di apertura del progetto Education dei Giovani Imprenditori di Confindustria Catania “L’impresa dei tuoi sogni”. L’iniziativa, giunta alla diciassettesima edizione,  punta a diffondere la cultura di impresa nelle scuole attraverso un ciclo di incontri tra studenti e giovani imprenditori che si concludono con l’elaborazione di un’ idea imprenditoriale. La tappa di oggi,  aperta dal presidente di Confindustria Catania Domenico Bonaccorsi, ha avuto come filo conduttore le nuove generazioni e la voglia di “imprendere”. “I giovani non sono il futuro ma il presente – ha dichiarato  il presidente del Gruppo G.I  di Catania,  Antonio Perdichizzi – .  Perché  vogliamo aiutare studenti e docenti delle scuole superiori a lavorare sull’imprenditorialità, con progetti come ‪l’Impresa dei tuoi Sogni  e  l’Impresa in Azione di Junior Achievement? Non è beneficenza. È doveroso e utile. La ricetta per una scuola migliore e un paese migliore non ce l’ha nessuno. Si fa, semplicemente, insieme”.    La scuola,  quindi,  intesa come laboratorio di crescita umana e professionale dove insieme ci si allena per affrontare le sfide  della vita.  Un concetto condiviso e ribadito negli interventi di Ornella Laneri,   President & Ceo dell’Hotel Sheraton e da Dario Faraone referente territoriale di Junior Achievement Italia.  Creatività, passione, competenze: anche questi gli ingredienti alla base delle storie che i giovani imprenditori hanno raccontato all’affollatissima platea di studenti, soffermandosi sull’ importanza strategica di fattori come l’innovazione, la capacità di gestione, l’internazionalizzazione, il problem solving e il lavoro di squadra.  Coordinati da Gianluca Costanzo,  referente Education del Gruppo,  sono intervenuti  Marco Di Grazia,  Pietro Scammacca della Bruca,  Salvo Tomarchio, Jonathan Li Voti, Fabrizio Fronterré e Stefano Ontario. Queste le scuole presenti all’incontro: Archimede,   Boggio Lera,   Cannizzaro,    Politecnico del Mare Duca degli Abruzzi,  E. Fermi – F.  Eredia, Ferraris (Acireale);  F. Brunelleschi  (Acireale),   Ignazio Capizzi  (Bronte);  Lombardo Radice; G.B. Vaccarini, G. Ferraris (S.G. La Punta),  E. De Nicola ( S.G. La Punta),  Karol Wojtyla, De Felice,  Galileo Galilei, G. Marconi....

Leggi tutto
Catania. Unicredit, convegno sul welfare
Apr18

Catania. Unicredit, convegno sul welfare

“Il welfare  ha integrato a tutti gli effetti le politiche retributive delle aziende, a ciò si aggiunga che è aumentata la consapevolezza individuale rispetto alle tematiche del benessere, da questo punto di vista le aziende hanno una vera responsabilità sociale”. Lo ha dichiarato Emanuele Recchia, responsabile relazioni industriali di UniCredit, intervenuto oggi a Catania ad un convegno organizzato da UniCredit in collaborazione con l’Università di Catania, Confindustria Catania e Retimpresa sul tema “Welfare aziendale: quadro normativo ed esperienze gestionali”.   Il nostro è un welfare  – ha proseguito Emanuele Recchia – che è connotato da due fattori. Il primo è la tradizione: i primi passi del nostro welfare risalgono agli inizi del ‘900. E’ stato allora che sono nati alcuni fondi pensione poi confluiti nel gruppo. Il secondo è la ricchezza perché l’impianto del nostro welfare è particolarmente articolato. Stiamo costruendo un’offerta differenziata che soddisfi i bisogni dei nostri colleghi nelle varie fasi della loro vita. Ci sono infatti molti istituti dove ognuno può “pescare” ciò che gli serve di più o investire dove ritiene. La previdenza complementare che offre la possibilità di versamenti aggiuntivi volontari. Gli strumenti per i figli come i nidi aziendali convenzionati o i rimborsi delle spese scolastiche, dei corsi formativi e linguistici e i centri estivi. Il work life balance con le flessibilità orarie e lo smart working. La salute con l’assistenza sanitaria aziendale (Unica). Poi ci sono il tempo libero e i servizi alla persona con il circolo ricreativo aziendale. Le agevolazioni creditizie e assicurative, l’anticipo del tfr con causali aggiuntive rispetto alla legge, la copertura assicurativa Vita”. Nel tempo obiettivo di UniCredit è di rendere questo welfare più legato ai bisogni della popolazione aziendale, favorendo il benessere di tutti. “Oggi – ha concluso Recchia – il 100% dei dipendenti UniCredit utilizza almeno un servizio, ma il nostro obiettivo è quello di far sì che il nostro welfare sia meglio conosciuto e ancora più utilizzato. Il welfare ha rappresentato per noi la possibilità di creare un’identità inclusiva. Abbiamo messo a fattor comune tutto il welfare che è sempre stato esteso a tutti i dipendenti. E proprio questa strategia ci ha permesso di creare una cultura aziendale. Non saremmo mai riusciti a creare un impianto così valido e articolato senza la positiva collaborazione con le nostre organizzazioni sindacali”.   Siamo particolarmente orgogliosi – ha dichiarato Ignazio Frasca, Responsabile Private Banking Sicilia di UniCredit  – di aver partecipato alla realizzazione di questo workshop, che ritengo rappresenti un segnale concreto di come un Gruppo, come UniCredit, possa dare un contributo alla comunità imprenditoriale del  territorio in cui opera, mettendo a disposizione la propria esperienza di azienda che,...

Leggi tutto
Catania. Venerdì 15 convegno su welfare aziendale
Apr14

Catania. Venerdì 15 convegno su welfare aziendale

Si svolgerà venerdì 15 aprile nell’Aula Magna del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Catania (via Gallo n° 24) , con inizio alle ore 15, il convegno, organizzato da UniCredit in collaborazione con l’Università di Catania, Confindustria Catania e Retimpresa sul tema “Welfare aziendale: quadro normativo ed esperienze gestionali”.   Il programma del convegno prevede gli interventi di saluto di Giacomo Pignataro, Rettore Università di Catania, e di Roberto Pennisi, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza Università di Catania. A seguire i lavori saranno aperti da Ignazio Frasca, Responsabile Private Banking Sicilia di UniCredit, Domenico Bonaccorsi di Reburdone, Presidente di Confindustria Catania, e Bruno Caruso, Professore ordinario di diritto del lavoro del  Dipartimento di Giurisprudenza Università di Catania. A seguire sono in programma gli interventi di Bruno Caruso, Marzia Barbera, Professore ordinario di diritto del lavoro del Dipartimento di Giurisprudenza Università di Brescia, Pasquale Sole, Wealth Advisory UniCredit, Fulvio D’Alvia, Direttore Retimpresa, Tiziana Cardone, Politiche industriali Confindustria-Retimpresa, Emanuele Recchia, Responsabile Relazioni Industriali di UniCredit, Raimondo Castellucci, Senior Director Micron Semiconductor Italia Srl. Le conclusioni saranno svolte da Tiziano Treu, Professore Emerito Università Sacro Cuore di Milano....

Leggi tutto
Assicurazioni, a Catania il Comitato centrale Sna
Apr14

Assicurazioni, a Catania il Comitato centrale Sna

Il Sindacato Nazionale degli Agenti  di assicurazione ha scelto la città di Catania per convocare oggi e domani, 14 e 15 aprile,  all’International Airport Hotel ( via San Giuseppe La Rena, Catania) la 80^ sessione del Comitato Centrale SNA, il più importante organismo dopo il Congresso nazionale. Una due giorni, che comincerà questo pomeriggio alle 15 e proseguirà domani a partire dalle 9,  e che accoglierà circa 150 delegati provenienti da tutta Italia, fra presidenti provinciali,  coordinatori regionali e componenti dell’esecutivo nazionale. Saranno presenti, tra gli altri,  il presidente nazionale SNA, Claudio Demozzi, e il presidente provinciale Sna Catania, Salvo Lisi. “Sono molto contento che i vertici nazionali abbiano scelto Catania per riunire i propri rappresentanti – dichiara il presidente Lisi – lo considero un importante riconoscimento per il lavoro che stiamo provando a portare avanti, tenuto conto della trasformazione in atto del ruolo dell’agente sul territorio e del rapporto con il cliente, ma anche del diverso approccio alle nuove tecnologie, dal contrassegno elettronico, l’invio telematico dell’attestato di rischio, il monitoraggio incrociato  tra i database dei diversi organi di controllo, dalla motorizzazione all’istituto di vigilanza IVASS”. All’ordine del giorno dell’appuntamento di metà mandato, ci saranno i  temi legati allo statuto: la relazione annuale,  bilancio ed elezione del nuovo presidente e vice presidente, “ma non c’è dubbio  – prosegue Lisi – che l’incontro sarà occasione di dibattito su questioni assai più attuali e di interesse pubblico, a cominciare dal Decreto Concorrenza che il Senato non ha ancora esitato e che potrebbe subire ulteriori sostanziali modifiche tali da snaturarne la portata”. Proprio a Catania lo scorso febbraio si è tenuto il focus con i vertici nazionali Ivass, Ania, Sna e compagnie assicurative sul tanto atteso provvedimento, il cui iter, avviato  l’anno scorso con l’approvazione del Consiglio dei Ministri prima e della Camera poi,  seppur con centinaia di emendamenti, non si è ancora completato e che anzi in Senato potrebbe subire lo stralcio della norma forse più attesa, la cosiddetta “Tariffa Italia”, illustrata in quell’occasione dal suo relatore, il deputato campano Leonardo Impegno, componente della Commissione Attività Produttive alla Camera. Sulla questione il sindacato Sna ha assunto una precisa posizione a favore dell’art. 7 sul riequilibrio del tariffario tra nord e del sud, che premia i consumatori virtuosi indipendentemente dalla residenza, prevedendo invece maggiorazioni e sanzioni per i furbi  che non pagano il premio o simulano sinistri inesistenti, o danni biologici . La norma introduce anche un pacchetto di misure per la comparabilità delle offerte sulla Rc Auto con l’obbligo da parte delle assicurazioni di praticare sconti se il cliente accetta alcune clausole, come l’istallazione della scatola nera o il controllo preventivo...

Leggi tutto
Catania. Venerdì 15 convegno su biometano
Apr13

Catania. Venerdì 15 convegno su biometano

Si terrà  venerdì prossimo, 15 aprile, a partire dalle 9, alla Sala Ulisse del Centro Fieristico Le Ciminiere di Catania, piazzale Asia, il convegno “Biometano e Digestato: risorse per nutrire il pianeta”, organizzato dal Dipartimento Agricoltura, Alimentazione, Ambiente (Di3A) dell’Università di Catania e il Consorzio Italiano Biogas e Gassificazione (CIB), nell’ambito del Progetto Comfort . Un workshop per rimettere al centro la sfida del biogas in termini di innovazione, qualità, tutela per l’ambiente e rispetto della tradizione, per tutte quelle imprese agricole siciliane che da un lato puntano all’autosufficienza energetica e dall’altro a un modello capace rendere ogni scarto una risorsa, attraverso la valorizzare di sottoprodotti e colture in rotazione (tra le principali: sulla, pastazzo, siero, pollina e sansa) trasformati in digestato. Dopo i saluti di Luca Bianchi, capodipartimento Politiche Competitive della Qualità Agroalimentare, Ippiche e della Pesca del Ministero Politiche Agricole Alimentari e  Forestali (Mipaaf), Salvatore Luciano Cosentino, direttore Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente dell’università di Catania, Aldo Todaro, presidente ordine Tecnologi Alimentari di Sicilia e Sardegna, Corrado Vigo, presidente Ordine dottori Agronomi e Forestali Catania, ad aprire i lavori sarà Biagio Pecorino, ordinario, responsabile Sezione Economia Agroalimentare Di3A. Interverranno, tra gli altri,  Piero Gattoni,  presidente Consorzio  CIB, Ezio Veggia, vicepresidente di Confagricoltura, Stefano Bozzetto, Sicilian Biogas Refinery srl e il sottosegretario  alle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Giuseppe Castiglione. Gli impianti a biogas, il combustibile che si produce durante la fermentazione di materiale organico in assenza di ossigeno, rappresentano in Italia la vera rivoluzione verde che ha già generato oltre 1.300 impianti agricoli, 4 miliardi di investimenti oltre 10 mila occupati.   Ma la Sicilia arranca, ecco perché l’incontro di venerdì prossimo diventa l’occasione migliore per annunciare anche l’apertura, sabato 16 aprile, alle ore 9,30 del terzo impianto in Sicilia di digestione anaerobica (nella sola provincia di Cremona ce ne sono 130), realizzato dall’azienda agricola Monaco di Mezzo (contrada Monaco di mezzo/Ciolino in provincia di Caltanissetta), un esempio concreto di economia circolare anche sul nostro territorio. L’inaugurazione e la visita del nuovo impianto. a cura di Luciano Zoia, presidente di BIOGAS Engineering s.r.l,  sarà proceduta dal dibattito “economia circolare, innovazione e nuove prospettive per l’agroalimentare siciliano” organizzato dalla start-up Risorse Smart. Ad aprire i lavori sarà il presidente di Confagricoltura Sicilia, Ettore Pottino. Interverranno, tra gli altri, Rosaria Barresi, dirigente generale dell’assessorato regionale Agricoltura e Sviluppo Economico, Sandro Liberatori, direttore Ente Nazionale per la Meccanizzazione agricola, l’europarlamentare Giovanni La Via,  presidente della Commissione Ambiente. “L’agricoltura del mezzogiorno, e quella siciliana in particolare, rappresenta un vastissimo giacimento di ‘energia verde’ che è ancora largamente inespresso –sottolinea il presidente del Consorzio CIB Piero Gattoni –I sottoprodotti delle produzioni...

Leggi tutto
Catania. Confindustria, mercoledì 13 seminario su fisco e impresa
Apr11

Catania. Confindustria, mercoledì 13 seminario su fisco e impresa

L’applicazione dei principi del diritto dell’Unione Europea nei rapporti tra fisco e contribuente sarà l’ argomento al centro del seminario in programma prossimo mercoledì 13 aprile dalle ore 9.00 alle 13.00, presso la sala giunta di Confindustria (Viale Vittorio Veneto,  109). L’agenda dei lavori prevede i saluti del presidente di Confindustria Catania,  Domenico Bonaccorsi e l’intervento di Gian Maria Fulco (Studio Tributario Deloitte) che approfondirà il tema della difesa del contribuente alla luce dei principi contenuti nel diritto europeo e più nel dettaglio le strategie difensive da adottare avverso gli atti impositivi emessi dall’agente della riscossione e dall’amministrazione...

Leggi tutto
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com