Catania. Architetti su fondi Ue “concertazione preliminare per efficacia bandi”
Giu13

Catania. Architetti su fondi Ue “concertazione preliminare per efficacia bandi”

“Le principali criticità nella gestione dei fondi europei risiedono in larga parte sulla mancanza di una sinergia tra gli attori coinvolti nel processo di progettazione degli interventi, come i professionisti, le amministrazioni, i ricercatori e gli imprenditori. Il ciclo di seminari che inauguriamo oggi, “Gli Architetti in Europa”, organizzato da Ordine e Fondazione degli Architetti di Catania, nasce con l’obiettivo di colmare questo gap – ha sottolineato la presidente della Fondazione Paola Pennisi – La nostra iniziativa, nei diversi incontri che si svolgeranno, cercherà di fare piena luce sugli aspetti tecnici e burocratici che sottintendono la gestione dei bandi». Dello stesso tenore le dichiarazioni del vicepresidente dell’Ordine etneo Salvo Fiorito che, dopo aver portato i saluti del presidente Giuseppe Scannella, ha aperto ieri (11 giugno) i lavori a Palazzo della Cultura: «La programmazione 2014-2020 punta soprattutto all’innovazione e all’inclusione sociale; ci sono molti aspetti su cui i professionisti, e gli architetti in particolare, possono dire la loro. Occorre intercettare e interpretare le effettive esigenze del territorio e cercare di trasmetterle alla politica, con l’obiettivo di rendere più efficace l’attuazione dei bandi. In questo scenario – ha concluso – è fondamentale il dialogo con l’Assemblea Regionale Siciliana che svolge un ruolo di collegamento tra la società civile e le istituzioni di governo». All’incontro di apertura erano presenti il vicepresidente vicario dell’Ars Antonio Venturino e il presidente della Commissione Ars Attività Ue Concetta Raia, che hanno delineato il quadro istituzionale entro cui si muove la programmazione europea: «In primo luogo bisogna intervenire sui tempi di attuazione – ha commentato Venturino – ancora oggi soffriamo una condizione di ritardo rispetto alle altre regioni, poi bisogna puntare sulla comunicazione e sulla trasparenza dei rapporti tra chi effettua la programmazione e chi sarà chiamato a gestire i finanziamenti. Allo stato attuale manca un rapporto diretto tra le parti in causa, implicando una sottoutilizzazione delle risorse. Auspico che si possa arrivare a un documento di sintesi che sia espressione delle istanze della categoria, affinché gli uffici della programmazione europea possano utilizzare la competenza professionale per tutta la linea degli interventi strategici e non solamente su un singolo progetto». «La programmazione dei finanziamenti ancora non è partita – ha sottolineato Concetta Raia – bisogna intervenire per abbreviare i tempi di esecuzione: ad oggi si impiegano in media tre anni per chiudere il ciclo di finanziamento di un progetto. La Commissione che presiedo svolge attività di stimolo alla decisione politica, anche attraverso le audizioni dei portatori d’interesse. Esistono già i partenariati sociali, ma credo che su determinati aspetti gli architetti possano essere un referente specializzato». Ha portato i saluti dell’Ordine Ingegneri di Catania il segretario Alfio Grassi – il quale ha sottolineato...

Leggi tutto
Hub delle tecnologie 2016: oggi a Catania sulla sicurezza aeroportuale
Giu08

Hub delle tecnologie 2016: oggi a Catania sulla sicurezza aeroportuale

HUB DELLE TECNOLOGIE 2016 FOCUS SU SICUREZZA AEROPORTUALE E MODELLI DI INTEGRAZIONE TRA EUROPA E ISLAM   Ritorna in Sicilia l’HUB delle Tecnologie incentrato sulla “Convergenza tra Safety e Sicurezza Fisica, Logica ed Organizzativa”. Si terrà a Catania, giovedì 9 giugno 2016 a partire dalle ore 9, all’Hotel Nettuno sul Lungomare Ruggero di Lauria 121, accreditato al Consiglio Nazionale degli Ingegneri, e organizzato da S News, in collaborazione con Aias (Associazione professionale Italiana Ambiente e Sicurezza). S News è una testata cartacea, testata on line (http://www.snewsonline.com) e web tv il cui obiettivo è di dare informazione per far crescere la cultura ed il business della sicurezza in Italia, e non solo, spaziando dalla Security, alla Safety ai Services, quindi ai servizi di Vigilanza e Trasporto Valori.   Si parlerà nello specifico di sicurezza aeroportuale, videosorveglianza e privacy, modelli d’integrazione tra Stati Europei e Comunità Musulmana, fibra ottica, PSIM, controllo accessi, con testimonianze e best practice su “Safety & Security: un modello d’integrazione per un’azienda energetica globale”, ma ci saranno anche approfondimenti sul ruolo strategico della formazione nel settore della sicurezza e le prospettive future di semplificazione e regolamentazione. Spazio poi al networking ed alle demo live da parte delle aziende, per una convergenza tra tecnologie, soluzioni, sistemi e processi. Coinvolgente sarà quindi la dinamicità sul fronte del networking, peculiarità tipica dell’HUB delle Tecnologie, innovativo ed interattivo format di S News, nel quale informazione, formazione e demo live di prodotti e soluzioni si integrano e convergono.   “Si parla molto di sicurezza, perché se ne sente il bisogno. – spiega Monica Bertolo, Direttore S News – I dati parlano chiaro: dai furti nelle abitazioni in costante aumento agli assalti ai portavalori sulle strade, dai problemi legati ai flussi migratori a quelli del terrorismo, dai cyberattacchi alle morti sul lavoro. Molte, e sempre più, le sfide alle quali siamo chiamati a far fronte. Ma per dare risposte valide, si deve sempre partire dall’analisi del rischio, che deve essere affrontata in modo scientifico e manageriale, perché solo con una corretta cultura della prevenzione, si potrà arrivare ad una fattiva cultura della sicurezza, che non può prescindere dalla convergenza tra safety e sicurezza fisica, logica ed organizzativa. Questo è l’HUB delle Tecnologie, momento di confronto, analisi e studio, punto di incontro per costruire un proficuo dialogo tra professionisti ed aziende, tra pubblico e privato, per arrivare alla condivisione delle pratiche migliori, individuando così le migliori soluzioni, i sistemi ed i processi maggiormente idonei a garantire la sicurezza di oggi e di domani”. Il coordinatore Aias Sicilia, Sebastiano Trapani, aggiunge: “Un saldatore in carne e ossa costa in media 25 dollari l’ora contro gli...

Leggi tutto
Catania. Bianco alla vigilia insediamento aerea metropolitana “Grande rigenerazione urbana”
Giu06

Catania. Bianco alla vigilia insediamento aerea metropolitana “Grande rigenerazione urbana”

“Grazie al Patto per Catania siamo alla vigilia di una grande rigenerazione urbana per la nostra citta’”. Lo ha detto il sindaco Enzo Bianco concludendo, nell’auditorium dell’Ente Scuola Edile, il confronto con le organizzazioni sindacali dei lavoratori delle costruzioni Fillea-Cgil, Filca-Cisl e Feneal-Uil. Bianco ha ricordato che mercoledi’ prossimo a Palazzo Minoriti si insediera’ come primo sindaco della citta’ metropolitana di Catania, la piu’ grande citta’ italiana non capoluogo di regione. “Una citta’ – ha detto – in cui la crisi e’ molto piu’ pesante che non sui capoluoghi, che possono contare magari su dieci, quindici, ventimila dipendenti regionali. Noi abbiamo invece un’economia che si basa sull’industria, sul commercio. Per questo il ‘Patto per Catania’, che prevede un investimento di 790 milioni di euro, rappresenta un’occasione unica. Le opere inserite le abbiamo selezionate con molta attenzione, scegliendo quelle che potevano essere realizzate in tempi brevi e che avevano la maggiore ricaduta sul mondo produttivo”. “Le aree in cui investiamo – ha aggiunto Bianco – sono quella delle Infrastrutture, a cominciare dalla superstrada a quattro corsie che consentira’ il collegamento stradale diretto tra Catania e l’Etna, una risorsa straordinaria per il turismo. Le fognature ci consentiranno poi di avere un mare pulitissimo che attragga turisti. Per l’Ambiente ci occuperemo anche della sicurezza dei canali, in particolare della Zona industriale dove lavoreremo pure per risolvere i problemi di sicurezza e rifare strade e illuminazione. Investiremo poi sulla cultura, con ricadute sul turismo, completando le strutture museali. E ci saranno anche interventi che riguardano il trasporto pubblico locale e la mobilita’ sostenibile oltre che le politiche sociali”....

Leggi tutto
Catania. Entra nel vivo il progetto CLARA
Giu06

Catania. Entra nel vivo il progetto CLARA

    Continuano secondo il programma stabilito, le attività del progetto di ricerca e sperimentazione CLARA (CLoud plAtform and smart underground imaging for natural Risk Assessment), che nasce con l’obiettivo di sviluppare tecnologie Cloud e mobile, integrate in una piattaforma partecipativa open data, per il coinvolgimento attivo della popolazione ai rischi e alle emergenze connessi al dissesto idrogeologico. Finanziato dal MIUR, nell’ambito del bando “Smart Cities Nazionali”, CLARA coinvolge numerosi partner tra cui l’Università come la Kore di Enna e l’Università di Catania, Enti di ricerca di rilevanza nazionale come il CNR (ISTC-IMAA-IREA) e l’Istituto Nazionale di Oceanografia ed un nutrito gruppo di imprese ad alto contenuto tecnologico. A dimostrazione della grande valenza sociale e scientifica del progetto, CLARA è stato scelto recentemente dal Ministero dell’Ambiente per rappresentare l’Italia in ambito “smart cities”, alla quarta edizione del CSITF – China (Shanghai) International Technology Fair. L’evento è stata un’ottima occasione per gli esponenti del partnerariato per presentare i risultati di ricerca ed allacciare importanti relazioni. Entro pochi mesi è previsto lo starting per la fase di sperimentazione del progetto, quando ad essere coinvolte saranno i territori dell’ex provincia di Enna e i Comuni di Ferrara e Matera. Proprio per coordinare le imminenti attività e stabilire i prossimi passaggi operativi, tutti i partner si incontreranno a Catania, nella sede dell’azienda coordinatrice Etna HiTech (Viale Africa 31), giovedì 9 giugno, dalle 10....

Leggi tutto
Catania. Incontro in Confindustria con il consigliere commerciale dell’ambasciata del Pakistan
Mag23

Catania. Incontro in Confindustria con il consigliere commerciale dell’ambasciata del Pakistan

Le opportunità di business e di collaborazione economica con il Paese asiatico saranno i temi al centro della visita del consigliere commerciale dell’Ambasciata del Pakistan in Italia,  Farid Ahmad Tarar,  che domani, 24 maggio, alle ore 11.30, presso la sede di Confindustria Catania, incontrerà  le imprese associate.  Tra i settori segnalati quali possibili ambiti di cooperazione  tra le imprese dei rispettivi Paesi  figurano i  comparti  farmaceutico e ospedaliero,  energia,  infrastrutture e lapideo....

Leggi tutto
Catania. Alleanza confindustria-Università su orientamento e alta formazione
Mag18

Catania. Alleanza confindustria-Università su orientamento e alta formazione

Domani,  giovedi’ 19  maggio,  alle 16.00,  presso il Dipartimento di Chimica dell’Università di Catania (Viale Andrea Doria,  6),  gli imprenditori della sezione Chimici e Chimico-Farmaceutici di Confindustria incontreranno gli studenti del Dipartimento per avviare il primo step dell’accordo siglato con l’Ateneo con l’obiettivo di trovare un efficace raccordo tra mondo della formazione e del lavoro. Ad introdurre i lavori dell’incontro che sarà quindi l’occasione per approfondire una conoscenza reciproca tra studenti e imprenditori, in vista di una collaborazione strategica che prevede tra l’altro l’attivazione di tirocini curriculari destinati agli universitari che vogliono sviluppare competenze specifiche sul campo, saranno Roberto Purrello,  direttore del Dipartimento di Scienze chimiche, Giovanni Puglisi, direttore del Dipartimento di Scienze del farmaco e Giuseppe Manuele, presidente della sezione Chimici di Confindustria Catania.  Seguiranno quindi le presentazioni dei corsi di studio a cura dei docenti e le presentazioni aziendali delle imprese di Confindustria aderenti al...

Leggi tutto
Catania. Mercoledì roadshow per start up e pmi innovative
Mag17

Catania. Mercoledì roadshow per start up e pmi innovative

Fa tappa domani a Catania ‘Easitaly’, il roadshow nazionale promosso dal Ministero dello Sviluppo economico in collaborazione con Invitalia e con il supporto di Confindustria per presentare l’intero pacchetto di policy messo in campo dal Governo a sostegno dello sviluppo delle start up e delle Pmi innovative. L’incontro e’ rivolto a ‘startupper’ e imprenditori che vogliono puntare sull’innovazione, a neolaureati e studenti agli ultimi anni di universita’, ai venture capitalisti e agli esperti digitali. L’agenda dei lavori prevede dopo i saluti di Domenico Bonaccorsi, presidente di Confindustria Catania, e di Angelo Di Martino, presidente della Piccola Industria di Confindustria Catania, gli interventi di Mattia Corbetta (Ministero dello Sviluppo economico), Andrea Miccio (Invitalia), e Antonio Perdichizzi, presidente del Gruppo Giovani di Confindustria Catania. Seguiranno le testimonianze dei protagonisti di alcune start up di successo. A conclusione dell’evento sara’ possibile svolgere incontri individuali di approfondimento sulle tematiche trattate....

Leggi tutto
Catania. Giovedì estrazione di beneficienza presso sede Unicreedit
Mag03

Catania. Giovedì estrazione di beneficienza presso sede Unicreedit

Giovedi’ prossimo, alle 17, presso la sede di Catania di UniCredit, in via Sant’Euplio 9, nell’Aula Cumino, si terra’ l’estrazione della lotteria di beneficenza organizzata dalla Fon.Ca.Ne.Sa. onlus – Fondazione per lo Studio e la Cura delle Malattie Neoplastiche del Sangue. In palio ci saranno numerosi premi, tra cui uno scooter, una videocamera digitale, un soggiorno vacanze per due persone presso una struttura alberghiera di Noto, un olio su tela della pittrice Giusy Messina. “Attraverso le nostre filiali presenti in Sicilia abbiamo venduto oltre 10.300 biglietti per la lotteria promossa dalla Fon.Ca.Ne.Sa Onlus e raccolto 31 mila euro”, spiega Gabriella Macauda, responsabile Area Commerciale Catania di UniCredit, che aggiunge: “L’iniziativa costituisce una delle attivita’ con cui la banca testimonia concretamente la sua presenza nel territorio siciliano: una presenza attiva nell’economia al fianco delle imprese e delle famiglie ma anche una particolare attenzione ai problemi della sofferenza e della solidarieta’. Queste iniziative ci consentono di testimoniare con fatti concreti il nostro ruolo di banca per il territorio, particolarmente attenta alle esigenze delle comunita’ locali in cui opera. Ringrazio i colleghi per l’impegno profuso e la nostra clientela che ha dimostrato, come gia’ avvenuto in altre occasioni, una grande sensibilita’”. “La Fon.Ca.Ne.Sa. – dichiara Rosalba Zappala’ Massimino, presidente della Fon.Ca.Ne.Sa. onlus – durante i mesi scorsi ha portato a compimento tutte le trattative burocratiche con l’Universita’ degli Studi di Catania e l’A.O.U. Policlinico per la realizzazione e costruzione della terza casa di accoglienza all’interno della struttura sanitaria. I lavori sono stati gia’ avviati da qualche mese e l’obiettivo e’ l’inaugurazione entro il corrente anno della casa di accoglienza che avra’ un numero totale di 15 posti letto con confortevoli ambienti in cui condividere i momenti di permanenza nella casa, che avra’ pertanto una posizione strategica e ravvicinata a tutti i vari reparti della struttura sanitaria”....

Leggi tutto
L’Aias propone il progetto Il Senso della Sicurezza
Mag02

L’Aias propone il progetto Il Senso della Sicurezza

L’Aias siciliana (Associazione professionale Italiana Ambiente e Sicurezza) ha aderito oggi alla Giornata Mondiale della Salute e della Sicurezza, ideata dalla Fondazione LHS che ha messo a punto il primo roadshow sulla sicurezza in simultanea in tutta Italia. Il progetto, presentato a Palazzo della Cultura di Catania da Sebastiano Trapani,  Coordinatore Regionale AIAS Sicilia, si è sviluppato attraverso un  percorso guidato, fatto di immagini, in grado di suscitare forti emozioni, finalizzato a cogliere il significato più profondo della salute e della sicurezza sul luogo di lavoro.  Già nei giorni scorsi è stato chiesto al popolo dei social network e ai cittadini in generale di partecipare scrivendo le proprie sensazioni di fronte alle immagini proposte in modo da comprendere “Qual è il senso di sicurezza” di ognuno.  Il risultato delle tante email e dei messaggi arrivati all’Aias sarà la pubblicazione di un libro. “Sarà un libro fatto di voci che scaturiscono dall’anima. – spiega Sebastiano Trapani – Saranno ricordi di una vita lavorativa. Di esperienze vissute sulla propria pelle. Di un nuovo inizio. Di speranza per il futuro. Occorre riflettere sul reale significato del rischio, credere in se stessi e nei nostri sensi, per diffondere cultura, per far cambiare la visione agli altri”. All’incontro catanese, in linea con la filosofia di Italia loves Sicurezza 2016, presente in oltre 35 città con un calendario che prevedeva decine di eventi tra i quali laboratori didattici per bambini, spettacoli teatrali, workshop, mass training di rianimazione pediatrica e di massaggio, ha partecipato l’attore Gianfranco Rigoli che si è esibito in un monologo incentrato sulla sicurezza nel lavoro. Al tavolo dei relatori si sono alternati: Marco Emmanuele, Esperto in Formazione e Consulenza in materia di Sicurezza sul lavoro; Enzo Livio Maci, Consigliere delegato  Commissione “Qualità e Sicurezza” Ordine Ingegneri provincia di Catania; Monica Cicci, Esperta in Gestione dei Sistemi di Sicurezza e Comunicazione. Marco Caruso, Coordinatore Provinciale AIAS Catania; Elisa Gerbino, Componente gruppo di lavoro Sicurezza nei lavori in quota Assessorato Salute della Regione Sicilia....

Leggi tutto
Catania. Convegno Aias sulla sicurezza sul lavoro
Apr26

Catania. Convegno Aias sulla sicurezza sul lavoro

L’Aias siciliana (Associazione professionale Italiana Ambiente e Sicurezza) aderisce alla Giornata Mondiale della Salute e della Sicurezza, ideata dalla Fondazione LHS che ha messo a punto il primo roadshow sulla sicurezza in simultanea in tutta Italia.   L’evento Italia loves Sicurezza 2016 sarà presente in oltre 35 città con un calendario che prevede decine di eventi tra i quali laboratori didattici per bambini, spettacoli teatrali, workshop, mass training di rianimazione pediatrica e di massaggio da ufficio per promuovere il benessere sui luoghi di lavoro. Una copertura territoriale così ampia è resa possibile grazie alla sinergia di tantissimi ambasciatori della sicurezza che, raccogliendo la sfida lanciata a ottobre da Fondazione LHS, hanno organizzato un evento nella propria città, con l’obiettivo di parlare di sicurezza in modo nuovo. Al progetto nazionale hanno aderito professionisti e aziende pubbliche e private, Università e associazioni: un grande movimento di persone impegnate nell’obiettivo comune di diffondere una maggiore consapevolezza dei fattori che minacciano salute e sicurezza, non solo sui luoghi di lavoro ma anche in casa, per strada, a scuola per promuovere l’adozione di comportamenti più sicuri, in grado di ridurre quelle 1000 morti all’anno dovute a incidenti sul lavoro riconducibili perlopiù a comportamenti errati. AIAS partecipa e sostiene l’iniziativa lanciando a Catania, il 28 aprile 2016, presso il Palazzo della Cultura di via Vittorio Emanuele 121, dalle 9 alle 13, il progetto: Il Senso della Sicurezza. Un percorso guidato, fatto di immagini, in grado di suscitare forti emozioni, finalizzato a cogliere il significato più profondo della salute e della sicurezza sul luogo di lavoro. Il Coordinatore Regionale AIAS Sicilia, Ing. Sebastiano Trapani, ideatore del progetto ha commentato: “Il progetto mira a proiettare nella mente delle persone 5 immagini e lasciare uno spazio aperto nei loro cuori per commentare e rispondere ad un sola domanda: Qual è il Senso della Sicurezza? L’impatto visivo della foto con l’aggiunta di selezionate e accurate parole possono facilitare l’apertura dei cassetti emozionali. La sfida è possibile! Scriveremo un libro fatto di voci che scaturiscono dall’anima. Ricordi di una vita lavorativa. Di esperienze vissute sulla propria pelle. Di un nuovo inizio. Di speranza per il futuro. Occorre riflettere sul reale significato del rischio, credere in se stessi e nei nostri sensi, per diffondere cultura, per far cambiare la visione agli altri”. Nell’evento di Catania interverranno come relatori: Dott. Ing. Sebastiano Trapani, Coordinatore Regionale Aias Sicilia. Dott. Ing. Marco Emmanuele, Esperto in Formazione e Consulenza in materia di Sicurezza sul lavoro. Dott. Ing. Enzo Livio Maci, Consigliere delegato  Commissione “Qualità e Sicurezza” Ordine Ingegneri provincia di Catania. Monica Cicci, Esperta in Gestione dei Sistemi di Sicurezza e Comunicazione. Dott. Ing. Marco Caruso, Coordinatore Provinciale...

Leggi tutto
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com