Teatro Bellini di Catania, M5S: “Silenzio assordante del governo, Musumeci dica cosa vuol fare”
Ott17

Teatro Bellini di Catania, M5S: “Silenzio assordante del governo, Musumeci dica cosa vuol fare”

 “Un silenzio assordante, quello del governo Musumeci, sul Teatro Massimo Bellini di Catania, in grave difficoltà finanziaria. Un silenzio col quale si continua a ignorare l’urlo di dolore di una città e le decine di appelli di musicisti, attori ed esponenti del mondo dello spettacolo. Tutto questo è estremamente preoccupante, perché se il teatro sta vivendo l’ennesima crisi, la responsabilità è tutta in capo al governo regionale”.  Lo sostengono i parlamentari catanesi del M5S all’Ars, alla Camera e al Senato, che sottolineano come sia “inaccettabile e sconcertante il modo in cui il governo Musumeci sta trattando la storica istituzione culturale che è un vanto per i catanesi e per l’intera Sicilia”.  “Bisogna fare le dovute distinzioni – precisa la deputata regionale Gianina Ciancio – perché non si dica che il parlamento siciliano è corresponsabile di questa situazione. In aula, infatti, più volte e in maniera trasversale si è data la piena disponibilità all’assessore Messina di votare il ripristino dei fondi per il teatro. Il governo regionale, per tutta risposta, ha fatto stralciare la norma nel collegato che consentiva di intervenire, facendo decadere di fatto tutti gli emendamenti”. “Ci stiamo muovendo su più fronti – proseguono i deputati – anche sollecitando il governo nazionale, per cercare di mettere una toppa al disastro fatto dall’esecutivo regionale, purtroppo ampiamente previsto. Tutti i portavoce catanesi, a tutti i livelli, si stanno muovendo per risolvere la situazione. Ma il governo regionale deve dire che intenzioni ha, altrimenti ogni sforzo rimarrà...

Leggi tutto
Ordine commercialisti, le srl trainano il Paese: addetti +3,8% e fatturato 6,3%
Ott17

Ordine commercialisti, le srl trainano il Paese: addetti +3,8% e fatturato 6,3%

  Non si arresta la crescita delle SRL in Italia, seppur il ritmo segna una moderata decelerazione: gli addetti aumentano del+3,8% e il fatturato del +6,3%. Questa la fotografia scattata dall’ “Osservatorio sui bilanci delle SRL” per il Triennio 2016-2018” realizzato dal Consiglio e dalla Fondazione Nazionale dei Commercialisti. Lo studio, che ha riguardato 367.350 Srl, propone un’elaborazione dei principali indicatori economici ed ha confermato il trend emerso nella primavera scorsa. In particolare oltre ad addetti e ricavi, cresce il valore della produzione (+6%) ed il valore aggiunto (+5,7%). Migliora invece la quota di Srl che nel 2018 chiudono il bilancio in utile, passando dal 70,3% del 2017 al 71,6% del 2018 (+1,3%). In linea anche il ROE che si attesta al 12,4% (+0,8% rispetto al 2017) e il ROI (+3,3% sul 2017). Un quadro positivo se paragonato all’andamento globale dell’economia italiana che nello stesso periodo ha registrato una stagnazione del PIL. La tenuta del trend di crescita coinvolge tutti i comparti, con una accelerazione per costruzioni, trasporti e servizi professionali. Rallentano invece industria, commercio, ristoranti ed alberghi. Nel dettaglio, emerge per quanto riguarda gli addetti, il settore dei trasporti (+12,5%), seguito da alberghi e ristoranti (+5,5%) mentre per fatturato il comparto in maggiore espansione risulta quello dei servizi (+8,1) che precede i trasporti (+8%). In relazione alle dimensioni, si conferma la tendenza che vede le grandi aziende più performanti delle piccole. Infatti le medie e le grandi trainano l’incremento, aumentando rispettivamente del +4,3% e del +9,6% a fronte delle micro che registrano un calo del -1,5%. Soprattutto in relazione al valore aggiunto, sono le medie e grandi imprese a trainare la crescita (+5,9% e +9,9% rispettivamente l’incremento nel 2017), mentre le piccole crescono di meno (+3,1%) e le micro sono in calo (-0,9%). Una dinamica simile si riscontra per ciò che concerne le variazioni di fatturato, valore della produzione e numero di addetti. Le Srl in Italia globalmente sono 866.247 pari a quasi 5,5milioni di addetti per un fatturato di 1.219miliardi di euro. Il 61,7% è costituito da microimprese (ovvero aziende con fatturato fino a 350mila euro, il 26,9% da piccole imprese (fatturato compreso tra 350mila e 2milioni di euro) ed il restante rispettivamente da medie (9,5%) e grandi (1,9%). Grafico 1- Principali indicatori economici. Tassi di crescita annuali Grafico 2 – Addetti. Tassi di crescita annuali per settori *Comprende Servizi professionali, finanziari e assicurativi. Per ulteriori specifiche si rinvia alla nota metodologica   Grafico 3 – Fatturato. Tassi di crescita annuali per settore *Comprende Servizi professionali, finanziari e assicurativi. Per ulteriori specifiche si rinvia alla nota metodologica.     L’Osservatorio completo è disponibile online sul sito della Fondazione Nazionale dei...

Leggi tutto
Fincantieri: a Palermo allungamento della flotta Windstar da 250 mln
Ott17

Fincantieri: a Palermo allungamento della flotta Windstar da 250 mln

Primo allungamento di una nave da crociera di lusso della flotta della compagnia americana WindStar nel cantiere Fincantieri, a Palermo. Le operazioni per completare l’allungamento della Star Breeze dopo il taglio dello scafo in due tronconi sono iniziate nel pomeriggio. Una nuova sezione lunga 25,6 metri e pesante 900 tonnellate e’ stata portata al centro delle due parti dello scafo per essere poi saldata. La nave passera’ cosi’ da 133 metri a 159 metri. L’operazione di allungamento non e’ solo estetica, sono stati anche rimossi i motori e saranno sostituiti con unita’ piu’ sostenibili e attenti all’ambiente per accedere a porti piu’ piccoli e itinerari speciali, mentre gli interni delle cabine e delle zone comuni saranno ammodernati. I lavori saranno completati il 21 dicembre e la nave, dopo le prove in acqua, navighera’ da Barcellona a Lisbona il 20 febbraio. “Si tratta del primo allungamento del progetto Star Plus che prevede anche gli stessi lavori su altre due unita’: la Star Pride (inizio dei lavori a fine febbraio 2020 e conclusione a luglio), quindi sara’ il turno della Star Legend”, ha spiegato il project manager di Fincantieri, Giorgio Pollina. Tutti i lavori di taglio e innesto degli scafi saranno realizzati nei cantieri di Palermo e si concluderanno nel 2020 ed impiegheranno circa 500 maestranze. Mentre il nuovo troncone e’ stato realizzato a Trieste ed Ancona e la finitura e’ stata fatta a Palermo. Per ogni nave sono previste 250 mila ore di lavoro. “Si tratta del lavoro piu’ complesso e completo del suo genere – ha commentato John Delaney, presidente di Windstar Cruises – e siamo molto fieri di collaborare con Fincantieri”. L’investimento complessivo per realizzare i lavori nelle tre navi e’ di 250 milioni di dollari. “Un giorno di cui essere orgogliosi per l’incredibile lavoro svolto da Windstar, Fincantieri e dallo stabilimento di Palermo – ha sottolineato Andrew Toso, responsabile Ship Repair & Conversion della Divisione Services di Fincantier -. Tagliare Star Breeze in due, inserire una nuova sezione e sostituire i motori principali testimonia la nostra abilita’ i operazioni altamente sofisticate e complesse”....

Leggi tutto
Green Prix 2019: premiate Nissan e Psa
Ott17

Green Prix 2019: premiate Nissan e Psa

Evidenziare attraverso un riconoscimento pubblico le “idee e le soluzioni a favore della mobilità sostenibile”, è l’obiettivo dei “Green Prix” instituiti nell’ambito di No Smog Mobility, e che consistono in 10 alberi per ciascun vincitore, che andranno ad infoltire il bosco di No Smog Mobility, un’area verde all’interno del campus universitario di Palermo.  Per il 2019 la giuria del premio, presieduta dal giornalista Italo Cucci, della quale fanno parte gli ideatori della manifestazione Gaspare Borsellino e Dario Pennica, direttori rispettivamente dell’agenzia di stampa “Italpress” e del mensile “Sicilia Motori”, ha scelto di premiare: per le idee Nissan e per le soluzioni il Gruppo PSA.  Nissan ha ottenuto il riconoscimento per l’innovativa tecnologia B2V (Brain-to-Vehicle), la prima e unica nel suo genere al mondo. Il sistema consente di prevedere le intenzioni ed i movimenti dell’essere umano, e a comando gli interventi (girando il volante o rallentando il veicolo, ad esempio) con un anticipo di 0,2-0,5 secondi sul conducente, senza quasi far percepire il loro funzionamento. Gruppo PSA invece ha già messo in produzione modelli, costruiti su due uniche piattaforme, che consentono di equipaggiare i veicoli con motori termici, ibridi plug-in, o elettrici 100% senza alcuna modifica. Le ultime nate, Peugeot 208 e Opel Corsa, sono i primi due di numerosi nuovi modelli che da qui al 2024 porterà all’elettrificazione delle gamme dei quattro brand che compongono il gruppo francese. I premi sono stati assegnati ieri sera nel corso della tradizionale cerimonia di proclamazione. I venti alberi sono stati piantati nell’area verde del Viale delle Scienze nel corso di una breve cerimonia, alla quale hanno preso parte autorità ed i rappresentanti delle aziende vincitrici, tra cui gli organizzatori della manifestazione, Gaspare Borsellino e Dario Pennica, Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, Andrea Valente, General manager di Free2Move e Andrea Tolomeo, Ev & Fleet performance manager di Nissan Italia....

Leggi tutto
Regione, riparti iter per ricostituzione Parco Monti Sicani
Ott17

Regione, riparti iter per ricostituzione Parco Monti Sicani

 Riparte, su input dell’assessore regionale al Territorio e ambiente Toto Cordaro, l’iter per ricostituire il Parco dei Monti Sicani dopo l’ultima, recente bocciatura da parte del Tar che ne ha revocato il decreto istitutivo del 2014. Oggi un primo incontro, negli uffici di via Ugo La Malfa a Palermo, al quale hanno partecipato i primi cittadini dei dodici Comuni – sei del Palermitano, sei dell’Agrigentino – che ne facevano parte: Bivona, Burgio, Cammarata, Castronovo di Sicilia, Chiusa Sclafani, Contessa Entellina, Giuliana, Palazzo Adriano, Prizzi, S.Giovanni Gemini, Santo Stefano Quisquina, Sambuca di Sicilia. “Una riunione proficua – commenta l’assessore Cordaro – per avviare una stretta collaborazione tra i nostri dirigenti e i sindaci e arrivare alla formulazione del decreto assessoriale che individuera’, nella sua interezza, il Comitato promotore del quale faranno parte, oltre alle amministrazioni cittadine interessate, anche i rappresentanti della Regione e delle associazioni ambientaliste maggiormente presenti sul territorio. Subito dopo potranno essere definite le modalita’ e la tempistica per la ricostituzione”. Per il prossimo 6 novembre e’ gia’ stato fissato un nuovo incontro nel corso del quale verra’ valutata la possibilita’ di ampliare, eventualmente, la perimetrazione del Parco ma anche di coinvolgere altri paesi limitrofi che ne facessero richiesta, fermo restando il principio inderogabile della continuita’ territoriale. “Fondamentale – aggiunge l’esponente del Governo Musumeci – sara’ il confronto che le amministrazioni dovranno avere con le rispettive comunita’. Questa fase di concertazione non potra’ assolutamente essere elusa e dovra’ costituire uno dei passaggi essenziali in vista della rinascita del Parco dei Monti Sicani”....

Leggi tutto
Ue: Armao “L’insularità non sia fattore penalizzante”
Ott17

Ue: Armao “L’insularità non sia fattore penalizzante”

“E’ inaccettabile che, ancora oggi, vivere in un’isola sia doppiamente penalizzante non solo perche’ si vive lontano dai grandi centri nevralgici d’Europa, ma anche perche’ spostarsi e’ ancora costosissimo e logisticamente difficile. Ecco, che e’ necessario che vi sia una maggiore tutela da parte dell’Europea, cosi’ come da parte dello Stato Italiano”. E’ quanto ha sottolineato il vicepresidente della Regione siciliana e assessore all’Economia, Gaetano Armao, intervenendo ai lavori della 47esima Conferenza delle Regioni Periferiche e Marittime d’Europa, nella sessione di lavori della Commissione Isole, in corso a Palermo. Per tre giorni i delegati della Conferenza, riuniti nel capoluogo siciliano, si confrontano su temi fondamentali quali la coesione sociale, economica e territoriale nonche’ le politiche marittime di crescita sostenibile. I lavori si svolgono contemporaneamente in Inglese, Spagnolo, Francese, Greco e Italiano. La Conferenza delle Regioni Periferiche e Marittime d’Europa e’ un organismo che opera dal 1973 e riunisce 160 regioni europee appartenenti ai 28 stati membri della Ue, in rappresentanza di circa 200 milioni di abitanti. “Un importante appuntamento che guarda al futuro, che guarda alla nuova Programmazione Europea dove la condizione di insularita’ dovra’ incidere in modo significativo – ha detto Armao -. Il ruolo di insularita’ dovra’ passare da un profilo esclusivamente politico istituzionale ad un fatto amministrativo concreto”. “Bisogna che le politiche di coesione guardino alle differenze e cerchino di superarle e di riequilibrarle – ha aggiunto Armao -. L’intervento degli Stati sulle aree depresse non funziona come dovrebbe, e’ assolutamente sbilanciato con investimenti che favoriscono il nord e non riconoscono al sud la propria giusta parte. Tanto sta, che oggi lo Stato Italiano dovrebbe investire al sud in proporzione al numero degli abitanti che vi vivono, il 34%, mentre gli investimenti reali sono sotto il 28%, creando una sperequazione inaccettabile che va assolutamente riequilibrata”. “La circostanza che la 47esima edizione della Conferenza delle Regioni Periferiche e Marittime si svolga a Palermo, in Sicilia, e’ un elemento di grande forza per rilanciare il tema dell’insularita’ e per dare risposte concrete ai fabbisogni dei cittadini che le popolano”, ha concluso il vicepresidente della Regione siciliana....

Leggi tutto
Appalti: Anac, in 3 anni 28 episodi di corruzione, al Nord 29 in tutto in Sicilia
Ott17

Appalti: Anac, in 3 anni 28 episodi di corruzione, al Nord 29 in tutto in Sicilia

Fra agosto 2016 e agosto 2019 sono state 117 le ordinanze di custodia cautelare per corruzione in Italia correlate in qualche modo al settore degli appalti. E’ quanto emerge dal rapporto Anac “La corruzione in Italia (2016-2019)”. Sono stati eseguiti arresti ogni 10 giorni circa. “Si tratta in ogni caso di una approssimazione per difetto rispetto al totale, poiche’ ordinanze che ictu oculi non rientravano nel perimetro di competenza dell’Anac non sono state acquisite – spiega l’Autorita’ -. In linea con questa cadenza temporale sono anche i casi di corruzione emersi analizzando i provvedimenti della magistratura: 152, ovvero uno a settimana (solo a considerare quelli scoperti). A essere interessate sono state pressoche’ tutte le regioni d’Italia, a eccezione del Friuli Venezia Giulia e del Molise. Cio’ non implica che queste due regioni possano considerarsi immuni, ma semplicemente che non vi sono state misure cautelari nel periodo in esame. In Molise, ad esempio, vi sono stati arresti per corruzione nella primavera 2016, mentre la Procura di Gorizia, nell’ambito di una grande inchiesta sugli appalti, ha disposto nel 2018 numerose perquisizioni (ma non arresti). Dal punto di vista numerico, spicca il dato relativo alla Sicilia, dove nel triennio sono stati registrati 28 episodi di corruzione (18,4% del totale) quasi quanti se ne sono verificati in tutte le regioni del Nord (29 nel loro insieme). A seguire, il Lazio (con 22 casi), la Campania (20), la Puglia (16) e la Calabria (14)”. Il 74% delle vicende (113 casi) ha riguardato l’assegnazione di appalti pubblici, a conferma della rilevanza del settore e degli interessi illeciti per via dell’ingente volume economico. Il restante 26%, per un totale di 39 casi, e’ composto da ambiti di ulteriore tipo (procedure concorsuali, procedimenti amministrativi, concessioni edilizie, corruzione in atti giudiziari, ecc.)....

Leggi tutto
Tonino Russo è il nuovo segretario generale lai Cgil Sicilia
Ott17

Tonino Russo è il nuovo segretario generale lai Cgil Sicilia

 Tonino Russo, 51 anni, di Monreale, e’ il nuovo segretario generale della Flai Cgil Sicilia, categoria dei lavoratori dell’agroindustria. Lo ha eletto l’assemblea generale del sindacato con 66 voti a favore, uno contrario ed un astenuto. Subentra ad Alfio Mannino, da luglio segretario generale della Cgil Sicilia. All’assemblea ha partecipato il leader nazionale Flai, Giovanni Mininni. Le riforme della forestale, dei consorzi di bonifica e dell’Esa sono stati i temi al centro delle dichiarazioni programmatiche di Russo. Ma anche quelli della “banca della terra”, per “dare opportunita’ di lavoro ai giovani” e dell’attuazione delle “rete del lavoro agricolo di qualita’”, giungendo anche alla firma di un protocollo con il fine “di combattere tutte le forme di sfruttamento del lavoro e il caporalato che ancora esistono – ha sottolineato il nuovo segretario della Flai- nella nostra regione”. Russo ha rilevato le “grandi opportunita’ di sviluppo e di governo e di tutela del territorio che possono venire dall’agricoltura e dalla forestazione con strumenti di servizio adeguati e con riforme volte a dare efficienza ai sistemi e stabilita’ al lavoro”. Russo ha annunciato che “la battaglia affinche’ la Regione vari le riforme della forestale e degli enti di servizio, per le quali i sindacati hanno presentato proprie proposte, continua e sara’ rilanciata nelle prossime settimane”....

Leggi tutto
Lavoro: a Palermo la Fondazione ITS Steve Jobs forma giovani inormatici
Ott17

Lavoro: a Palermo la Fondazione ITS Steve Jobs forma giovani inormatici

Al via a Palermo il nuovo corso di formazione gratuito per giovani informatici, realizzato dalla Steve Jobs Academy, in collaborazione con Exprivia|Italtel – gruppo internazionale specializzato in Information and Communication Technology. Il corso ‘Development & Data Analysis’, della durata biennale, ha l’obiettivo di formare giovani professionisti nella programmazione informatica e, in particolare, in linguaggi Swift, Java, Typescript, JavaScript e HTML5 e nello sviluppo di librerie e framework, come NodeJS, React, MongoDB e Bootstrap. In aggiunta, sono previste lezioni incentrate sull’analisi e l’utilizzo dei Big Data. “La creazione di un corso di alta formazione in ambito ICT in Sicilia – afferma Domenico Favuzzi, a capo del gruppo Exprivia|Italtel – e’ un altro step nel percorso di assunzioni previsto dal nostro Piano Industriale che prevede l’ingresso di altri 600 ragazzi nel prossimo quadriennio nelle nostre sedi del Mezzogiorno. Riteniamo, infatti, che investire nella formazione sia il modo migliore per acquisire talenti tra i giovani del nostro territorio. Il digitale puo’ svolgere un ruolo molto importante per sostenere l’economia del Mezzogiorno e il sodalizio con la Steve Jobs Academy va nella direzione di ridurre quel gap tra domanda e offerta di lavoro che, purtroppo, caratterizza il settore dell’IT nel Sud Italia”. Il corso e’ gratuito e riservato a 25-30 partecipanti. Per partecipare alle selezioni e’ necessario iscriversi, entro il 31 ottobre, sul sito internet della Steve Jobs Academy....

Leggi tutto
Immobili: ogni giorno a Palermo 4 nuovi tti per morosità
Ott17

Immobili: ogni giorno a Palermo 4 nuovi tti per morosità

 Ogni giorno in Italia vengono emessi 153 nuovi sfratti per morosita’. E’ quanto emerge da un’analisi di Solo Affitti, rete immobiliare specializzata nelle locazioni con 300 agenzie. Roma si conferma capitale anche per il numero di sfratti emessi ogni giorno: una media quotidiana di oltre 16 nuovi provvedimenti nel 2018, per un totale di 6.113 nell’anno. Non sono da meno le altre grandi citta’ come Napoli, seconda con una media di 9,6 sfratti al giorno (3502 in un anno), e Torino con 9,5 a (3.468). Va un po’ meno peggio a Milano, con 7 nuovi sfratti al giorno (2.566) e Bari (4,6 al giorno -1.693), che precede di poco Palermo (4,1 – 1.510). Piu’ di 3 provvedimenti al giorno sono stati emessi nelle province di Varese (1.207 in tutto il 2018) e Caserta (1.181) pur essendo meno popolate, prova di una maggiore frequenza del fenomeno. Il numero di nuovi sfratti emessi si riduce di intensita’ nelle province di Sondrio, Agrigento, Rimini, Venezia, Benevento, Caltanissetta, Catanzaro e Belluno, dove Solo Affitti ha riscontrato una media di un nuovo sfratto a settimana. “I dati che abbiamo elaborato – spiega Isabella Tulipano dell’ufficio studi Solo Affitti – destano non poca preoccupazione. Guardando i numeri assoluti si evince che in Lombardia nel 2018 sono stati emessi 24 nuovi sfratti al giorno, quasi 20 nel Lazio e 16,5 in Campania (6.029). Numeri a doppia cifra abbiamo rilevato anche in Piemonte, dove i nuovi provvedimenti emessi quotidianamente sono stati 15,4 ma la situazione non e’ tranquilla neppure in Puglia (12,7), Emilia-Romagna (11,4) e Toscana (10,5)”. Tra le regioni dove sono piu’ frequenti i casi di sfratti per morosita’ troviamo sicuramente le regioni piu’ “popolose” come Lombardia e Lazio, andando a colpire anche le altre principali regioni da nord a sud....

Leggi tutto
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com