Salone del Franchising di Milano, 33a edizione a ottobre con già il 6% di espositori in più
Apr24

Salone del Franchising di Milano, 33a edizione a ottobre con già il 6% di espositori in più

Inizia il count down per la 33° edizione del Salone Franchising Milano, che si terrà dal 25 al 27 ottobre 2018 a Fieramilanocity. Organizzato da Rds Expo e Campus Fandango Club, in collaborazione con Fiera Milano, il Salone Franchising Milano (SFM) è ormai l’unico evento di respiro nazionale nel settore del franchising. Una manifestazione che cresce ogni anno e che fa già registrare a fine marzo 2018 una crescita degli espositori del 6%. SFM è la rassegna in cui si ritrova l’intera filiera del franchising e l’occasione B2B per tante persone che vogliono entrare nel mondo del commercio in affiliazione. È la fiera che vede la partecipazione di tutte le associazioni di settore: Assofranchising, Confimprese, Federfranchising. Qui si preparano i giovani che si affacciano al retail in affiliazione, col Talent Show e la Franchising School. Si prevede che la 33° edizione di SFM avrà più di 200 espositori (le insegne che operano nel franchising sono poco più di 900) e circa 15mila visitatori. Il fatturato complessivo annuo del comparto del franchising supera i 23 miliardi di euro, con una rete dei negozi in affiliazione di circa 51mila punti vendita, localizzati nei centri urbani e nei centri commerciali in periferia, cioè ovunque incontrino grandi flussi di consumatori. All 33° edizione di SFM sarà presente anche “Scalo Milano”, outlet cittadino a 15 minuti dal centro di Milano, che offre il meglio della moda, della ristorazione e del design. Per il prossimo triennio SFM ha chiuso un accordo con Scalo Milano, che entra per la prima volta nel Salone come sponsor tecnico, impreziosendo la partnership non solo con uno stand dedicato durante la tre giorni, ma anche grazie alla presenza di figure di rilievo del management di Scalo Milano all’interno del palinsesto dei convegni della F-talk e della giuria del Talent Show RE.START. L’outlet è composto da 130 negozi monomarca di importanti brand italiani e internazionali come Harmont&Blaine, K-Way, New Balance, North Face, Nike,Tommy Hilfiger, Levi’s e Fratelli Rossetti. Uno degli elementi che rendono unica l’offerta di Scalo Milano è la presenza del più grande Design District europeo, con 22 showroom monomarca che comprendono, tra gli altri, Cassina, Poltrona Frau, Kartell, Calligaris, Alessi, Scavolini. Una food court coperta occupa il cuore di Scalo Milano, con numerose proposte culinarie, offrendo esperienze e concept in grado di soddisfare i gusti e le esigenze di un ampio ventaglio di pubblico a qualsiasi ora del giorno, spaziando da McDonald’s ad Aromatica.  ...

Leggi tutto
Distretti Sud, nel 2017 cresciuti del 3,6%. In Sicilia exploit dell’ortofrutta di Catania +17%
Apr24

Distretti Sud, nel 2017 cresciuti del 3,6%. In Sicilia exploit dell’ortofrutta di Catania +17%

Nel 2017 l’export dei distretti del Mezzogiorno ha sperimentato un’inversione di tendenza positiva registrando una crescita del 3,6% (pari a 254 milioni di euro aggiuntivi rispetto al 2016) pur attestandosi su valori inferiori rispetto al complesso dei distretti italiani (+5,3%). Il quadro congiunturale nazionale si presenta variegato con alcune regioni in forte crescita (Piemonte in primis) e altre in calo (tra cui Sardegna e Campania). La dinamica dell’area ha beneficiato in particolar modo delle buone performance registrate sui mercati esteri dalle imprese distrettuali della Puglia (+7,7%, pari a 225 milioni di euro aggiuntivi rispetto al 2016). Crescita a doppia cifra per la Meccatronica barese (+15,1%), distretto capofila del Mezzogiorno, che nel 2017 torna in territorio positivo sperimentando la maggior crescita in valore tra i distretti del Mezzogiorno (con 161 milioni di euro aggiuntivi rispetto all’anno precedente e un totale di valori esportati pari a circa 1,2 miliardi di euro). Molto positiva anche la performance dell’export della Calzetteria-abbigliamento del Salento con un incremento a doppia cifra (+29,8%). Tornano in territorio positivo l’Ortofrutta del barese (+9,7%, pari a 57 milioni di euro aggiuntivi) e l’Ortofrutta e conserve del foggiano e riprende a crescere anche l’Olio e pasta del barese dopo un biennio di criticità. Buone le performance delle Calzature del Nord barese, che chiudono il quarto trimestre con un’accelerazione dei valori esportati e dell’Abbigliamento del barese. In difficoltà le Calzature di Casarano e il Mobile imbottito della Murgia. Da rilevare che nel 2017 l’export dei distretti del Sistema moda e della filiera alimentare pugliese evidenzia un andamento più tonico rispetto alla media dei distretti italiani dei rispettivi comparti. Molto positiva la dinamica delle esportazioni dell’Abruzzo (+8,7%) che ha potuto beneficiare della crescita di quasi tutti i distretti. In particolare ha sperimentato un picco di export l’Abbigliamento sud abruzzese che torna in territorio positivo, dopo oltre un quinquennio di criticità, registrando una crescita del 24,5% per un totale di circa 50 milioni di euro di beni esportati nel 2017. In accelerazione i Vini del Montepulciano d’Abruzzo che mettono a segno una crescita a doppia cifra toccando il picco di 162 milioni di euro di vendite e raddoppiando i livelli pre-crisi. Inversione di tendenza positiva per il Mobilio abruzzese e molto positiva anche la dinamica dell’export dell’Abbigliamento nord abruzzese. Subisce invece un lieve arretramento la Pasta di Fara, fisiologico rientro dell’export dopo l’exploit degli anni precedenti. Segue un profilo positivo l’export dei distretti della Sicilia (+3,6%) beneficiando del buon andamento dei flussi dell’Ortofrutta di Catania (+17% la variazione rispetto al 2016) e dei Vini e liquori della Sicilia occidentale che compensano il consistente calo dell’export del Pomodoro di Pachino, in flessione dal 2016....

Leggi tutto
T-Bond rendimento decennale tocca 3%, prima volta da gennaio 2014
Apr24

T-Bond rendimento decennale tocca 3%, prima volta da gennaio 2014

(askanews) – Il rendimento dei Treasury con scadenza a dieci anni ha toccato la soglia del 3%. Non succedeva dal gennaio del 2014, anche se già ieri si era di molto avvicinato. Gli investitori infatti si attendono un rialzo dell’inflazione negli Stati Uniti, cosa che costringerà la Federal Reserve ad alzare i tassi sul costo del denaro con un passo più rapido di quanto previsto finora. Il rendimento del titolo benchmark Usa si trova al 3,001% dal 2,973% di ieri, quando era stato raggiunto il massimo dell’8 gennaio...

Leggi tutto
In calo indice fiducia consumatori
Apr24

In calo indice fiducia consumatori

A maggio, secondo i dati Istat, l’indice del clima di fiducia dei consumatori e l’indice composito del clima di fiducia delle imprese  diminuiscono passando rispettivamente da 107,4 a 105,4 e da 106,8 a 106,2. Tutte le componenti del clima di fiducia dei consumatori registrano un calo, seppur con intensità diverse: il clima economico e il clima personale passano rispettivamente da 125,0 a 124,7 e da 101,5 a 100,2; il clima futuro diminuisce da 110,1 a 108,1 e quello corrente passa da 105,6 a 105,2. I giudizi dei consumatori riguardo la situazione economica del Paese rimangono stabili (il saldo a quota -51) mentre le aspettative peggiorano (il saldo da -32 a -33); continuano ad aumentare, per il secondo mese consecutivo, le aspettative sulla disoccupazione (da 29 a 33 il relativo saldo). Con riferimento alle imprese, nel mese di maggio si registrano segnali eterogenei fra i settori indagati: il clima di fiducia cala nel settore manifatturiero e in quello dei servizi (l’indice diminuisce, rispettivamente, da 107,7 a 106,9  e da 107,2 a 105,5); nelle costruzioni l’indice rimane sostanzialmente stabile (da 128,0 a 128,1)  e nel commercio al dettaglio registra un incremento passando da 110,8 a 111,1. Con riferimento alle componenti dei climi di fiducia, nel comparto manifatturiero si evidenzia un peggioramento sia dei giudizi sugli ordini (il saldo passa da -4 a -7) sia delle attese sulla produzione (da 15 a 14 il saldo); il saldo dei giudizi sulle scorte diminuisce da 3 a Nel settore delle costruzioni, i giudizi sugli ordini peggiorano lievemente (da -26 a -27 il saldo) mentre le aspettative sull’occupazione migliorano (il saldo passa da -5 a -4). Nei servizi, tutte e tre le componenti del clima registrano un peggioramento: il saldo sia dei giudizi sia delle aspettative sul livello degli ordini diminuisce, rispettivamente, da 15 a 13 e da 7 a 6; i giudizi sull’andamento degli affari sono in peggioramento (da 12 a 9 il saldo). Nel commercio al dettaglio si registra un aumento del saldo dei giudizi sulle vendite correnti (da 12 a 13) mentre le attese sulle vendite future sono in lieve diminuzione (da 35 a 34 il saldo); le scorte di magazzino sono giudicate in accumulo (da 6 a 7 il saldo)....

Leggi tutto
Almaviva: Palermo. Uil “Azienda tira dritto, intervenga Musumeci”
Apr24

Almaviva: Palermo. Uil “Azienda tira dritto, intervenga Musumeci”

“Niente da fare. Almaviva Contact tira dritto e si prepara a costituire una societa’ di capitali a responsabilita’ controllata. A nulla e’ valso l’incontro di oggi, presso la sede di Confindustria Sicilia, con le organizzazioni sindacali”. Lo dice la Uilcom secondo cui “il conferimento di ramo d’azienda attivato da Almaviva per la sede di Palermo e’ inutile e non risolve alcun problema. La Uilcom – afferma il segretario Giuseppe Tumminia – ha chiesto il blocco di questa operazione a fronte del tavolo di confronto previsto per giovedi’ 26 aprile presso l’assessorato regionale del Lavoro. Abbiamo l’esigenza di mettere in sicurezza le commesse in scadenza e rilanciare il sito. Queste erano le prerogative dell’accordo, firmato un anno fa e disatteso da Almaviva. Chiediamo adesso al presidente Musumeci di tutelare migliaia di lavoratori”....

Leggi tutto
Pesca: Distretto Sicilia e crescita blu all’Expo di Bruxelles
Apr24

Pesca: Distretto Sicilia e crescita blu all’Expo di Bruxelles

Il Distretto della Pesca e Crescita Blu partecipa al Seafood Global 2018 di Bruxelles, la piu’ importante fiera mondiale dedicata alle aziende e ai professionisti del settore ittico e della pesca per sviluppare i propri business, in programma da oggi, e fino al 26 aprile, che vede la partecipazione di imprese provenienti da circa cento Paesi. Domani, alle 15.30, presso l’area “Italy” del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, il Distretto, nell’ambito delle attivita’ organizzate al Seafood dal Dipartimento Pesca Mediterranea della Regione Siciliana, presentera’ la VII edizione di Blue Sea Land, l’Expo dei Cluster del Mediterraneo, Africa e Medioriente che si terra’ a Mazara del Vallo dal 4 al 7 ottobre 2018....

Leggi tutto
Agricoltura: Pd “Sbloccare contributi per biologico tramite Agea”
Apr24

Agricoltura: Pd “Sbloccare contributi per biologico tramite Agea”

“Sbloccare nel piu’ breve tempo possibile i pagamenti tramite Agea alle imprese agricole che operano nel biologico”. Lo chiedono, in un’interrogazione parlamentare rivolta al presidente della Regione e all’assessore all’Agricoltura, i parlamentari regionali del Pd Michele Catanzaro, Giuseppe Arancio e Giovanni Cafeo. L’Agenzia per le erogazioni in agricoltura, Agea, svolge infatti funzioni di coordinamento e di pagamento dei contributi stabiliti dalla politica agricola comune (Pac) dell’Unione Europea e provvede all’erogazione dei premi e dei sostegni in agricoltura. “Nel caso specifico del biologico – dicono Catanzaro, Arancio e Cafeo – si segnalano molte richieste di sollecito per l’erogazione dei fondi da parte di Agea relative alle annualita’ pregresse”. “I ritardi – si legge nell’interrogazione – sono dovuti a problemi che si sono manifestati nel corso delle verifiche informatiche che Agea e le sue societa’ partner hanno messo in atto per determinare i pagamenti ad istruttoria automatizzata e manuale”. “Sostenere l’accesso delle imprese agricole al biologico e favorire il mantenimento del metodo per le aziende che lo hanno gia’ adottato rimangono delle grandi scommesse strategiche per i programmi di sviluppo rurale 2014-2020 – continuano i parlamentari del PD – le produzioni biologiche sono il futuro dell’agricoltura siciliana, che deve sempre piu’ puntare a produzioni di qualita’ e controllate”. “Per questo – concludono Catanzaro, Arancio e Cafeo – chiediamo all’assessore all’Agricoltura ed al governo di mettere in campo tutte le in campo tutte le iniziative necessarie a sbloccare i finanziamenti, liquidando, attraverso Agea, i fondi previsti per il biologico”....

Leggi tutto
Catania. Enel: in città 48 colonnine di ricarica per veicoli elettrici
Apr24

Catania. Enel: in città 48 colonnine di ricarica per veicoli elettrici

Grazie a un protocollo sottoscritto dal Comune di Catania e da Enel X, la Divisione del Gruppo Enel dedicata a prodotti innovativi e soluzioni digitali, nel capoluogo etneo saranno installate 48 colonnine di ricarica per veicoli elettrici per incentivare la mobilita’ sostenibile e favorire la creazione di percorsi turistici a zero emissioni. L’iniziativa rientra nel Piano nazionale Enel per l’installazione delle infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici, che vedra’ la posa di circa 7mila colonnine entro il 2020, per arrivare a 14mila nel 2022. Il programma prevede una copertura capillare in tutte le Regioni italiane e contribuira’ alla crescita del numero dei veicoli elettrici e ibridi circolanti. Complessivamente Enel investira’ tra i 100 e i 300 milioni di euro per lo sviluppo di una rete capillare di ricarica composta da colonnine Quick (22 kW) nelle aree urbane, e Fast (50 kW) e Ultra Fast (150 kW), per la ricarica veloce, in quelle extraurbane. Circa l’80% dei punti di ricarica verra’ installato nelle zone cittadine, di cui il 21% nelle grandi aree metropolitane e il 57% nelle altre citta’, e il restante 20% circa a copertura nazionale, per garantire gli spostamenti di medio e lungo raggio, nelle zone extraurbane e nelle autostrade. Tra queste ultime rientrano le stazioni di ricarica del progetto EVA+ (Electric Vehicles Arteries), co-finanziato dalla Commissione Europea, che prevede l’installazione, in tre anni, di 180 punti di ricarica lungo le tratte extraurbane italiane. “Questa operazione – ha affermato il sindaco, Enzo Bianco – dimostra che Catania, dopo il boom di viaggiatori sulla metro, e’ pronta ad accogliere la sfida della mobilita’. La nostra Amministrazione ha avviato con Enel una grande collaborazione mirata all’innovazione, da Open Fiber alle colonnine di ricarica. Da tempo avevamo puntato sull’incentivazione dell’uso delle vetture elettriche con un’ordinanza che ne permette la sosta gratuita anche in centro. Il Comune concede inoltre alle attivita’ commerciale che ne fanno richiesta il suolo pubblico per installare le colonnine di ricarica”. “Le protagoniste della mobilita’ del futuro non sono solo le grandi metropoli, ma tutte le citta’ che hanno la lungimiranza e la sensibilita’ di sperimentare nuove soluzioni che anticipino le esigenze dei cittadini”, ha commentato Marcel Guerry, presidente di Mercedes-Benz Italia. “Ed e’ proprio attraverso l’impegno di citta’ come Catania che si realizza la cultura della mobilita’ del futuro: facile, intelligente e a zero emissioni”....

Leggi tutto
Avviso Po Fesr su competitività imprese turistiche
Apr24

Avviso Po Fesr su competitività imprese turistiche

(TNS Sicilianews). Sono online su http://portaleagevolazioni.regione.sicilia.it/sigadipWebPublic/initPublicController.htm?action=goTo le modalità di prenotazione e presentazione delle domande relative all’avviso 3.3.4 del Po Fesr 2014/2020 “Sostegno alla competitività delle imprese nelle destinazioni turistiche”. Si ricorda che le date previste per l’apertura e la chiusura dell’avviso relativo all’azione 3.3.4 del PO FESR sono dalle 12 del 30 aprile alle 12 del 28 maggio 2018. Inoltre  per effettuare la prenotazione delle domande utilizzare esclusivamente il link diretto https://spd.regione.sicilia.it. Con questo Avviso, la Regione Siciliana punta a sostenere le micro, piccole e medie imprese, operanti anche in forma aggregata, al fine dell’incremento della loro competitività nelle destinazioni turistiche, attraverso interventi di qualificazione dell’offerta e innovazione di prodotto e/o servizio, strategica e organizzativa. Le operazioni dovranno essere finalizzate ad esempio all’innalzamento della qualità dell’offerta ricettiva; all’innovazione di prodotto/servizio; al risparmio energetico, sostenibilità ambientale e accessibilità; e al miglioramento della dotazione di ICT. La dotazione finanziaria disponibile è di circa 33 milioni di euro....

Leggi tutto
Crias: associazioni artigiane “Delusione per comportamento Armao”
Apr23

Crias: associazioni artigiane “Delusione per comportamento Armao”

“Siamo davvero delusi dall’incomprensibile comportamento del vice presidente della Regione a cui sembra proprio non interessare la volonta’ degli artigiani che verrebbero fortemente penalizzate dalla soppressione della Crias”. Lo dicono Cna, Confartigianato, Casartigiani e Claai dopo quella che definiscono “l’ennesima fuga in avanti dall’Assessore Armao”, il quale – affermano – “indifferente alle nostre richieste, si ostina a portare avanti una complessa e delicata riforma, come quella del credito agevolato”, “una sorta di telenovelas in salsa siciliana, a colpi di gomma e a colpi di penna: ora per cancellare, ora per riscrivere, ora per modificare un testo che non e’ stato mai condiviso e concertato assieme alle Organizzazioni di categoria. L’ultimo passaggio, in ordine temporale, quello consumatosi all’interno della Commissione Attivita’ Produttive, in cui i deputati si sono trovati di fronte un emendamento a firma proprio dell’assessore all’Economia che di fatto ripropone l’accorpamento degli enti”. “Una riforma di questo genere – osservano – va varata attraverso uno strutturato e organico disegno di legge, che sia frutto di un proficuo tavolo di confronto con le parti sociali ed economiche”. E concludono: “stiamo valutando l’attivazione di una serie di iniziative di sensibilizzazione da realizzare prima e durante i lavori del Parlamento. Poi se sara’ il caso, non faremo mancare la mobilitazione e le proteste di piazza”....

Leggi tutto
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com