Focus 4 costa Tirreno. Tra Alcamo ed Alcamo Marina vince ancora l’immobiliare residenziale ma fa capolino il turistico

 

Due città in uno: Alcamo e Alcamo Marina. Alcamo d’inverno, Alcamo Marina d’estate. I residenti di Alcamo, circa 50 mila, tradizionalmente si trasferisco, almeno per la metà, ad Alcamo Marina il 21 giugno il giorno della Madonna, la festa più sentita dagli alcamesi. Una tradizione che ha riguardato finora esclusivamente i residenti ma da qualche anno non più. Complici i prezzi bassi e la posizione strategica nel Golfo di Castellammare, hanno fatto si che, oltre ai compratori palermitani sono arrivati anche i compratori esteri. Secondo alcune stime 2-3 transazioni su 10 sono ascrivibili a non residenti ma soprattutto a stranieri: francesi, inglesi. E di compravendite ogni anno le circa 30 agenzie immobiliari di Alcamo ne fanno tante: 290 nel 2017 e 330 nel 2018. Tra Alcamo e Alcamo Marina. Un mercato dove Tecnocasa, con la sua nuova agenzia aperta solo da due anni e guidata da Giovanni Gueccia con due altri collaboratori, si è inserita benissimo acquisendo, in un mercato molto articolato, oltre il 10% della quota di mercato. 

Del totale delle compravendite solo il 10% va ad Alcamo Marina mentre la parte preponderante del 90% riguarda la città di Alcamo.”Un fenomeno particolare che si spiega solo in parte”, sottolinea il responsabile dell’agenzia Tecnocasa di Alcamo Giovanni Gueccia, “con la saturazione urbanistica di Alcamo Marina. Infatti molti, soprattutto i non residenti, comprano Alcamo città per comprare il mare. E ciò per la esigua distanza di appena pochi chilometri della città dal mare e per i prezzi molto interessanti che si possono trovare nel centro storico”. Infatti, nel centro storico molti, soprattutto francesi e inglesi, hanno optato per le palazzine qui ubicate composte da 35-40 mq a piano e che si sviluppano in due-tre piani, interamente da ristrutturare ma con prezzi molto abbordabili  che vanno da 20 a 40 mila euro per una intera palazzina di 3 piani. “Una opportunità”, prosegue Gueccia, “che viene sfruttata da chi desidera avere un punto di appoggio in città ma è interessato anche alla vacanza di mare”.

Non sono però sempre così bassi i prezzi del centro storico. Infatti, vi si trovano anche palazzine con i tetti a volte e il pavimento d’epoca che arrivano a costare anche il triplo e qui si riscontra l’interesse del professionista che vuole avere una bella casa ristrutturata in centro città. I prezzi medi ad Alcamo Città vanno dagli 800 euro per l’usato ai 1.300 euro per il nuovo. Ad Alcamo Marina, invece, il taglio medio dell’appartamento è attorno ai 50-60 mq con un prezzo oscillante attorno ai 50 mila euro.  Ma Alcamo Marina è ancora solo centro di villeggiatura per gli alcamesi residenti? “Non più”, afferma Gueccia, “Infatti, negli ultimi anni si è registrato il fenomeno delle nuove coppie che hanno scelto di abitare direttamente ad Alcamo Marina”.  Ma anche qui gli stranieri non mancano e a farli decidere è soprattutto la vista mare che si gode da moltissimi terrazzini di case costruite quasi direttamente sulla spiaggia in tempi in cui tutto ciò era permesso.

Andrea Naselli 

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com