Focus 2 costa Tirreno. Castellammare del Golfo, l’immobiliare turistico qui è al 95% e prezzi al top

 

E’ il paradiso del mercato della seconda casa e dell’immobiliare turistico. A  Castellammare del Golfo, comprendendo l’ampio territorio di Scopello e Fraginesi, le compravendite relative all’immobiliare turistico arrivano a toccare anche il 95% del totale delle compravendite.  Su un totale di 213 compravendite l’anno praticamente il mercato della prima casa è solo una nicchia. A farla da padrone è l’investitore che punta al turistico. Molti palermitani o delle cittadine limitrofe ma ben il 35% sono stranieri. Almeno 100 compravendite l’anno sono imputabili a cittadini europei: svizzeri, tedeschi, francesi, inglesi.

“Del mercato complessivo la nostra agenzia di Castellammare”, afferma il responsabile della filiale Tecnocasa di Castellammare Salvatore Tarantino, che guida un’agenzia con 5 collaboratori, detiene una quota del 14% circa”. Ma cosa comprano gli stranieri? Sono due le tipologie di loro interesse: le villette che si trovano a Fraginesi, interessanti perché ancora a un prezzo contenuto rispetto a Scopello paese o Scopello Guidaloca oppure la palazzina indipendente a Castellammare. Nessun interesse per gli appartamenti a meno che non siano con vista mare. “L’interesse degli stranieri per il nostro territorio”, continua Tarantino, “è stato un crescendo soprattutto negli ultimi 2-3 anni”.  E si capisce anche il perché del fatto che il territorio sia diventato appetibile per gli investitori del Centro-Nord Europa: i prezzi. Decisamente più alti rispetto a territori limitrofi e quindi appetibile per un target di investitore con maggiore potere d’acquisto. Basti pensare che per comprare qualcosa nei paraggi del Baglio di Scopello occorre essere disposti a spendere anche 5-6.000 euro al mq. Prezzi alti anche in zona Scopello paese o Guidaloca. Qui si può spendere tra 3.000 e 4.000 euro al mq. Per trovare un prezzo più contenuto bisogna andare a Fraginesi, territorio non strettamente a contatto con il mare e a monte della Statale.

Ma anche qui i prezzi oscillano tra 2.000 e 3.000 euro al mq. Per trovare qualcosa di più abbordabile occorre concentrarsi su Castellammare paese dove si può comprare nel centro abitato tra gli 800 e i 1.000 euro al mq. Insomma prezzi che fanno di questo territorio uno dei più cari in Sicilia per il mercato immobiliare turistico. Ma quale è il successo commerciale di questa zona? “Certamente la costiera fantastica con”, sottolinea Tarantino, “bellissime spiagge, calette e scogliere suggestive ma anche la particolare orografia del territorio posto ai piedi di Monte Castellaccio che consente quindi di trovare le più ampie tipologie di mercato: dalla montagna, alla collina, al mare, al centro storico di Castellammare”. 

Un centro storico che, per altro, negli ultimi tempi è stato notevolmente valorizzato con isole pedonali, molti locali per giovani, una vita notturna molto attiva e recentemente con la creazione del circuito pedonale che porta dal centro al porticciolo. Un mercato immobiliare concentrato quindi soprattutto sul turistico con molti stranieri, e questo è un fenomeno recente, che comprano per svernare in Sicilia ma anche per mettere a reddito il loro investimento. Basti pensare che negli ultimissimi anni sul mercato degli affitti brevi sono sorte alcune società per la gestione delle case vacanze. Un indotto che si sta sviluppando e che promette bene per i prossimi anni.

Andrea Naselli

Autore: Andrea Naselli

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com