Giornata europea del mare: la Commissione presenta la relazione sulla Blue Economy

A Lisbona il Commissario per l’Ambiente, gli affari marittimi e la pesca, Karmenu Vella ha aperto la Conferenza per la giornata europea del mare 2019. Quest’anno l’obiettivo principale è
promuovere un’economia “blu”, l’uso sostenibile delle risorse oceaniche per la crescita economica attraverso l’imprenditorialità, gli investimenti, la ricerca e l’innovazione. La Commissione
europea avrà l’occasione di presentare durante questa importante conferenza la seconda edizione della sua relazione sulla Blue Economy. Il Commissario Vella ha dichiarato: “le regioni
costiere, dove vivono 214 milioni di persone, generano il 43% del PIL dell’Unione europea. La
relazione odierna conferma il ruolo di settore fortemente in crescita dell’economia “blu”, con
opportunità sia in settori consolidati come il turismo e la cantieristica navale, sia in aree emergenti come l’energia oceanica o la bioeconomia blu. Ma come sappiamo, le start-up dell’economia blu e le piccole imprese spesso devono lottare per far decollare le proprie idee. Ecco perché la Commissione europea sta mettendo a punto
uno strumento di sostegno alla preparazione agli investimenti, che aiuterà le start-up a maturare e ad accedere ai finanziamenti di cui hanno bisogno per espandersi”. Tibor Navracsics, Commissario per l’istruzione, la gioventù, la cultura e
lo sport, responsabile del Centro comune di ricerca, ha aggiunto: “Sebbene gli oceani ricoprano oltre il 70% della superfice terrestre, conosciamo meglio alcuni pianeti lontani che i fondali oceanici e ciò impedisce di sfruttare al meglio le
nostre risorse proteggendo al contempo l’ecosistema marino. La seconda relazione sulla Blue Economy ha l’obiettivo di
cambiare questa situazione e riflette l’importanza che la Commissione europea attribuisce a un approccio stabile e basato sui fatti. I nostri oceani e mari possono aiutarci a fronteggiare le sfide che attendono l’umanità, creando prosperità
senza mettere in pericolo le generazioni future”. Lo sfruttamento delle opportunità offerte dagli oceani è stato anche il
tema centrale del discorso del Commissario Vella durante la Conferenza ministeriale internazionale sulla governance
intelligente degli oceani, organizzata dal Portogallo. Il Commissario ha ribadito il ruolo chiave degli oceani – in particolare dell’energia oceanica – per realizzare il progetto di un’Europa senza emissioni di carbonio entro il 2050.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com