Agroalimentare: vino, Coldiretti, in 10 anni export in cina +548%

Sono cresciute del 548% le esportazioni di vino Made in Italy in Cina negli ultimi dieci anni, segnale di un crescente apprezzamento dei prodotti italiani da parte del gigante asiatico. E’ quanto emerge da un’analisi di Coldiretti su dati Istat, in occasione del primo accordo firmato alla vigilia del Vinitaly dalla Coldiretti nella propria sede di Palazzo Rospigliosi con le autorita’ della popolosa provincia di Guizhou nell’ambito della Via della Seta, la partnership fra Cina e Italia avviata a Roma durante la visita del presidente cinese Xi Jinping. “La Cina rappresenta un mercato di grande potenzialita’ per il settore agroalimentare e i prodotti e la qualita’ italiane hanno importanti possibilita’ di sviluppo. Costruiamo insieme al nuova Via della Seta”, ha spiegato il vice governatore della provincia Lu Yongzheng a una rappresentanza di imprese vitivinicole arrivate da ogni parte d’Italia.

L’intesa riguarda la promozione del Made in Italy nell’ambito dell’expo internazionale sulle bevande alcoliche che si svolge a settembre nel Guizhou, con l’impegno a una collaborazione bilaterale legata al vino e ai liquori. E proprio ai nuovi trend del mondo del vino, dalla produzione ai consumi, con una particolare attenzione all’internazionalizzazione e alla sostenibilita’, ma anche curiosita’ con la presentazione di indagini, ricerche ed esposizioni mirate, Coldiretti dedichera’ una serie di appuntamenti in occasione del Vinitaly. (ITALPRESS).

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com