Catania. Confindustria, oggi e domani visita ambasciata Paesi Bassi

Rafforzare le relazioni economiche e commerciali tra la Sicilia e i Paesi Bassi attraverso il filo conduttore della sostenibilità e dell’ innovazione. Questo l’obiettivo della visita organizzata dall’Ambasciata dei Paesi Bassi in collaborazione con Confindustria Catania che fa tappa oggi e domani (11 e 12 marzo) nella città etnea con un fitto programma di incontri con i rappresentanti di istituzioni, università e imprese.
Questa mattina, nella sede di Confindustria, la delegazione composta da Claudia Pieterse e Chris Schoenmakers, rispettivamente Consigliere e Addetto per gli Affari economici e commerciali dell’Ambasciata, insieme a Fabrizio Geraci, Console dei Paesi Bassi a Catania, è stata accolta dal presidente degli industriali etnei Antonello Biriaco.

Presenti all’incontro Giovanni Grasso, direttore di Confindustria Catania; Giuseppe Arcidiacono, assessore comunale alle Infrastrutture; Roberto Purrello, direttore del Dipartimento Scienze chimiche dell’Università di Catania; Giuseppe Sorbello, presidente sezione Hi –tech e Ict di Confindustria Catania; Salvo Sciré (Università di Catania); Agata Matarazzo (Cts Salone Mediterraneo);  Virginia Puzzolo (capo settore Ricerca spaziale della Commissione europea),  Adriana Santanocito (Orange Fiber); Mirko Viola (Wcap Catania).

“Abbiamo grande interesse nell’approfondire le opportunità di scambio e di collaborazione con realtà come i Paesi Bassi – ha dichiarato Biriaco –, potenza economica tra le più avanzate al mondo, leader nell’innovazione, nei trasporti e nella logistica,  che ospita il più importante porto d’Europa.  Ci sono ampi spazi per allargare i nostri orizzonti verso un partner di rilevanza sempre più strategica. Il nostro territorio, anche in vista di una prossima istituzione delle Zes,  può diventare un’area fortemente attrattiva per nuovi investimenti esteri. Facilitare queste relazioni è nostro compito primario per sostenere la crescita dimensionale delle imprese e contribuire alla diffusione delle produzioni made in Sicily nel mondo”.

Nel corso dell’incontro la delegazione ha sottolineato la vicinanza  tra i due Paesi ricordando la visita di stato in Italia dei reali dei Paesi Bassi,  re Willem-Alexander e la regina Maxima,  svoltasi nel giugno 2017 con tappa anche in Sicilia e, nel  gennaio 2019,  la firma dell’accordo bilaterale tra il ministro degli Affari esteri Moavero e il suo omologo olandese Blok.

“Siamo davvero molto contenti di essere a Catania per visitare alcune eccellenze di questo territorio, per confrontarci con le istituzioni e per identificare i settori di maggiore collaborazione tra la Sicilia e i Paesi Bassi – ha dichiarato Claudia Pieterse -. Penso in particolare allo sviluppo aeroportuale, il porto e la logistica, il water management, l’agroalimentare, le start-up, l’energia sostenibile e l’economia circolare.  L’Italia e i Paesi Bassi sono già  partner commerciali molto importanti con uno scambio totale di oltre 30 miliardi di euro. Rivolgo un grazie di cuore a Confindustria Catania,  alle istituzioni e alle aziende che operano in questo splendido territorio”.

In mattinata la delegazione si è recata in visita presso la Sac, la società di gestione dell’Aeroporto di Catania, dove  ha incontrato la presidente Daniela Baglieri che ha dichiarato: “L’incontro di oggi è stato un’occasione importante per presentare il nostro scalo, poter rafforzare il rapporto con l’Olanda, già presente in aeroporto con Klm, e creare legami ancora più stretti con gli aeroporti olandesi. Un’ottima vetrina per il nostro scalo dalle enormi potenzialità e che continua a registrare una crescita costante e che rappresenta sempre di più un gate non solo di natura logistica ma anche economica e culturale per tutta la Sicilia orientale. Un ringraziamento va poi a Confindustria che ha organizzato questa importante due giorni”.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com