Parte da Milano, con Sala e Orlando, rete comuni per l’Europa

Un invito rivolto a tutti i cittadini perche’ espongano la bandiera europea insieme al Tricolore a partire dal 21 marzo, festa di San Benedetto, patrono d’Europa, e iorno in cui, in oltre 100 piazze verranno distribuite le bandiere dell’Europa. Questo il senso dell’iniziativa presentata questa mattina a Palazzo Marino a Milano, con la confereza stampa ‘Comuni per l’Europa’, tenutasi alla presenza del sindaco Giuseppe Sala, del primo cittadino di Palermo, Leoluca Orlando, dell’ex presidente del Consiglio e della Commissione Europea, Romano Prodi, e del presidente di Legautonomie e sindaco di Pesaro, Matteo Ricci. “Parte da Milano la rete dei Comuni per l’Europa, per coinvolgere le Amministrazionia mobilitarsi per i cittadini che coglierano questa opportunita’. Il 21 marzo in almeno 100 piazze italiane” ha spiegato Ricci, che ha poi rivolto “a tutti i Consigli comunali interessati un invito a approvare un Ordine del Giorno” per “promuovere ‘esposizione della bandiera europea, simbolo degli ideali di unita’, solidarieta’ e armonia tra i popoli. Perche’ l’Europa non e’ solo economia o una moneta, ma e’ innanzitutto pace e diritti ed e’ l’unico modo per far contare i nostri cittadini nella competizione con le altre aree del mondo”.

Perche’ funzioni non deve essere un’iniziativa del Partito democratico o solo della sinistra – e’ l’appello di Sala -. Quello che chiediamo a tutti quelli che condividono i valori europeisti e’ di aggregarsi liberamente”. Prodi ha voluto ringraziare i sindaci presenti, perche’ “loro sono i portatori della bandiera. L’idea che vi sta dietro deve essere amplificata e fatta propria dalle Amministrazioni comunali”. Appello che il sindaco di Palermo Orlando ha raccolto e ampliato: “l’Europa e’ un mosaico di tessere diverse che ha bisogno di una cornice che non puo’ essere costituita dalle banche o dalla moneta, ma deve essere il rispetto della persona umana” ha detto, ricordando come “lo stare insieme sia il senso vero dell’Europa”. (ITALPRESS).

(ITALPRESS)

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com