Export Cina, Distretto agrumi “Bene primo carico Oranfrizer ma ora fare sistema”

«Il Distretto Agrumi di Sicilia in questi anni ha spinto a lungo e con insistenza per aprire il mercato cinese agli agrumi siciliani, un mercato grande e dalle grandi potenzialità in prospettiva futura. Facciamo il più grande in bocca al lupo a Oranfrizer che porta i primi due container di agrumi siciliani in Cina via nave, raccogliendo una sfida importante per tutto il comparto e che in prospettiva andrà affrontata facendo maggiormente sistema in Sicilia e in tutta Italia. Siamo anche convinti che il trasporto via aereo consentirà di accorciare i tempi in modo significativo, garantendo ancor di più la conservazione delle caratteristiche qualitative e organolettiche dei nostri agrumi”. E’ quanto afferma il presidente del Distretto Agrumi di Sicilia, Federica Argentati.

“Al contempo – aggiunge Argentati – non possiamo che accogliere con soddisfazione la notizia resa nota dal deputato regionale Stefania Campo che sul suo profilo Facebook ha annunciato che è “quasi pronto un disegno di legge che prevede le macchine spremiagrumi automatiche nelle scuole, negli ospedali e in tutti gli uffici regionali, acquistando le arance direttamente dai produttori”. Una notizia – conclude Argentati – che va nella direzione di un’altra istanza portata avanti da tempo dal Distretto”.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com