Confeserfidi selezionato dalla BEI per assistenza tecnica pmi

Confeserfidi è stato selezionato dalla Banca Europea degli Investimenti nell’ambito del programma di Assistenza Tecnica EaSI (Technical Assistance under the EaSI Programme), sotto la gestione diretta della Comunità Europea Commissione – DG Occupazione, Affari Sociali e Inclusione, per ricevere una specifica formazione e assistenza tecnica ai fornitori di microcredito europei e a specifici strumenti di sviluppo d’impresa con l’obiettivo di ampliare il settore del microcredito in Europa.

Questo programma formativo, mira ad aumentare la disponibilità e l’accesso a servizi di microfinanza rivolti a gruppi vulnerabili e a microimprese, rafforzando in particolare la capacità istituzionale e operativa degli operatori di microcredito come Confeserfidi.

Le giornate formative si terranno presso la sede di Confeserfidi nei mesi di Febbraio e Marzo, e saranno svolte dagli esperti di Microcredito della Frankfurt School of Finance and Management.

Si tratta di una grande opportunità, spiega Bartolo Mililli, A.D. Confeserfidi, che vogliamo cogliere a pieno e condividere con tutte le PMI italiane per far conoscere lo strumento del Microcredito e per facilitarne l’accesso.

Nel corso del programma formativo,

particolare attenzione verrà data al Codice Europeo di buona condotta per l’erogazione di microcredito, di cui già Confeserfidi ne condivide le finalità etiche, che fissa una serie di principi per il miglioramento della gestione, della governance, della gestione del rischio, della rendicontazione e dei rapporti con clienti e investitori che sono comuni al settore del microcredito nell’Unione europea.

Al termine del programma formativo, concludono Dario Sirugo e Consuelo Pacetto, in qualità di gestori dei rapporti formativi con l’Ente erogante, si rafforzerà, all’interno del processo di gestione del credito di Confeserfidi, l’attenzione verso principi come quelli di legalità, di assenza di discriminazione, di proporzionalità, imparzialità ed indipendenza, obiettività, legittime aspettative, equità e cortesia, posti alla base del Codice Europeo di Buona Condotta.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com