Entro gennaio primi agrumi di Sicilia in Cina

“Soddisfazione”, e’ stata espressa dall’assessore regionale per l’Agricoltura, Edy Bandiera, “per la sottoscrizione dell’accordo, da parte del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, per l’esportazione di arance e agrumi, anche via aereo, nel grande mercato della Cina e per l’apprezzamento da parte del ministro Di Maio, che ha potuto toccare con mano l’efficienza della regione Siciliana”. “Operazione resa possibile esclusivamente e grazie al protocollo d’intesa tecnico scientifico sottoscritto dal Dipartimento Agricoltura della Regione siciliana, e precisamente dal Servizio Fitosanitario regionale e dagli ispettori fitosanitari cinesi – si legge in una nota dell’Assessorato regionale -. Nei mesi scorsi era infatti giunta appositamente in Sicilia una commissione ispettiva cinese che, accompagnata da quattro ispettori siciliani presso le aziende di commercializzazione e produzione degli agrumi, aveva potuto constatare la bonta’ delle tecniche di trattamento a freddo (cold treatment) e la qualita’ fitosanitaria degli agrumi. Condizione senza la quale oggi non sarebbe stato possibile sottoscrivere questo protocollo per esportare le produzioni verso nazioni non appartenenti alla Comunita’ Europea”. “La validazione di questo protocollo tecnico scientifico tra i nostri ispettori e quelli cinesi ha rappresentato un passaggio nodale per l’apertura della Sicilia e dell’Italia, verso un mercato che oggi conta un miliardo e 290 milioni di potenziali consumatori e che rappresenta un incredibile volano di crescita per le nostre aziende- afferma l’assessore Bandiera -. Al momento si partira’ con l’arancia rossa, varieta’ moro, particolarmente pigmentata e delicata sotto il profilo del trasporto, ma l’obiettivo nel breve e medio raggio e’ quello di estendere un simile protocollo a tutti gli altri prodotti della filiera agroalimentare siciliana. Sono infatti in corso altre due trattative con il Messico per l’esportazione di produzioni vivaistiche presenti nell’area del siracusano col Canada per l’esportazione di pomodoro”. “In queste ore i nostri ispettori siciliani si stanno recando nelle aziende che cureranno la commercializzazione per andare verificare che vengano rispettati, durante la fase del cold treatament, tutti i parametri previsti dalla convenzione – annuncia l’assessore Bandiera -. Tra il 27 e 28 gennaio partiranno i primi due container”. (ITALPRESS).

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com