Immobiliare Sicilia 3. A Trapani nella prima parte del 2018 si registrano quotazioni immobiliari stabili

MERCATO IMMOBILIARE TRAPANI dati Tecnocasa

 

Prezzi invariati nell’area centrale, in particolare nel Centro storico si registra una buona domanda da parte di investitori in cerca di soluzioni da trasformare in B&B ed in Case vacanza, perlopiù concentrata nelle zone vicino al porto o comunque nell’area litoranea  presso il mare. Si tratta di una tendenza iniziata qualche semestre fa, ma che potrebbe rallentare in seguito alla cancellazione di alcune rotte aree che collegavano Trapani a diversi Paesi europei. Il Centro storico della città si sviluppa da corso Italia fino a via Torre di Ligny.

Le quotazioni immobiliari vanno da 500-600 € al mq per soluzioni da ristrutturare fino ad arrivare a 1500 € al mq per le tipologie già ristrutturate. Nei pressi del Porto, da cui partono i traghetti per Favignana e le Isole Egadi, ci sono soprattutto case dei primi anni del ‘900 e palazzine degli anni ’70-’80: una soluzione in buono stato costa in media 900-1000 € al mq, quelle con vista mare raggiungono 1500-1600 € al mq se da ristrutturare e salgono a 2000 € al mq se già ristrutturate. Particolarmente prestigiose sono alcune abitazioni che si affacciano su alcune strade pedonali della città: via Torrearsa, via Garibaldi, via Ammiraglio Staiti e via  Torre Ligny. Qui si toccano punte di 2500 € al mq per tipologia con vista sulle Isole Egadi, anche se l’offerta in tal senso è molto bassa. Via Sardella è la via principale e commerciale della città dove si concentrano le richieste di negozi sia in affitto che in acquisto. Archi è una delle zone più servite di Trapani, sviluppatasi dai primi anni ’40 fino ai giorni nostri ed è composta da tipologie eterogenee: case padronali, soluzioni residenziali e ville indipendenti che,  in buono stato di manutenzione, si vendono a 750-850 € al mq mentre il nuovo costa  mediamente 1000-1100 € al mq. Nuove costruzioni sono presenti  in via Virgilio c a prezzi medi di 1600-1700 € al mq. Fuori dal centro si trovano le Borgate che si sviluppano a ridosso della zona costiera, come ad esempio Marausa, Salina Grande, Nubia e Palma. Si possono  comprare villette costruite nel 2006 su due livelli per un totale di 150 mq più giardino ad un prezzo di circa 155 mila €. Attivo il mercato delle locazioni nell’area centrale di Trapani, in particolare il Centro storico è apprezzato da lavoratori trasfertisti stagionali, che affittano per alcuni mesi con contratti transitori. Il canone di un bilocale arredato è di 350 € al mese, mentre per i trilocali si arriva a 400 € al mese. Differente la domanda di affitto da parte di famiglie, le quali preferiscono abitazioni non arredate e stipulano contratti a canone libero.

Stabili le quotazioni immobiliari nella periferia di Trapani e nelle frazioni di Erice denominate Casa Santa, Milo e Pegno nella prima parte del 2018. Il semestre ha evidenziato un maggior dinamismo: il numero di richieste è in aumento anche se non sempre coloro che fanno richiesta di mutuo riescono ad ottenerlo. La tipologia maggiormente richiesta è il quattro locali. Lo spazio esterno (veranda, terrazzo o giardino al pianterreno) è la caratteristica più apprezzata anche da chi cerca un appartamento. Le zone più apprezzate sono Fontanelle ed Erice – Casa Santa, ai piedi di Erice. Fontanelle ha un’offerta immobiliare mista, con immobili in edilizia cooperativa degli anni 2000 acquistabili a 1000 € al mq che si alternano a palazzine degli anni ’60-’70 che si acquistano a 700 € al mq.  L’area di Mattarella-Pepoli si trova al ridosso del centro nelle vicinanze del Santuario della Madonna: è un’area della città molto rinomata, con coesistenza di immobili d’epoca e moderna acquistabili  a 1000 € al mq. La zona centrale dove si concentrano la maggioranza delle attività commerciali è quella di Fardella. Completamente opposto il mercato nel quartiere Sant’Alberto, ubicato anch’esso a ridosso del centro nella zona sud-ovest, dove l’edilizia consiste in costruzioni popolari e qualche villetta-palazzina bifamiliare e le vendite vanno più a rilento. Nella parte periferica di Trapani a sud-est si trova il quartiere di Villa Rosina, vecchia area agricola della città attualmente in espansione, dove si possono acquistare tipologie nuove a 1100-1350 € al mq. Da segnalare qualche piccolo intervento di demolizione e ricostruzione di villette a schiera e bifamiliari nelle zone più semicentrali di Trapani. Villa Mokarta è un’area di Erice Casa Santa, molto residenziale, dove sono presenti piccoli condomini padronali o abitazioni indipendenti con giardino, costruiti dopo il 1965. Un appartamento usato e in buone condizioni si compravende a 750-900 € al mq, mentre per una villa a schiera di circa 150 mq e disposta su tre livelli si spendono 1500-1600 € al mq. Sul segmento delle locazioni la domanda proviene da giovani coppie e famiglie che cercano trilocali o quadrilocali per una spesa di 350-420 € al mese, che raggiunge 450 € al mese per appartamenti ristrutturati e ben tenuti. Il contratto maggiormente sottoscritto è quello a canone libero 4+4, a cui fa seguito l’applicazione della cedolare secca.

Il mercato immobiliare delle Egadi vede la domanda concentrata soprattutto sull’ isola di Favignana dove l’offerta immobiliare spazia da contesti padronali a case dei pescatori ristrutturate. Prezzi medi di una soluzione ristrutturata sono di 2500 € al mq. Si possono raggiungere punte di 2800-2900 € al mq per le abitazioni presenti a Marettimo, isola più selvaggia dove acquistano coloro che già conoscono l’isola.

 

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com