Immigrazione: Orlando “Cerco disperatamente un giudice che mi indaghi”

Cerco disperatamente un giudice che impugni i miei provvedimenti, se c’e’ qualcuno disposto a fare cio’, lo faccia. Questo mi consentirebbe di sollevare in quella sede l’anticostituzionalita’ del decreto alla Corte Costituzionale. Se c’e’ qualche Magistrato che vuole farlo perche’ si pensa che io abbia commesso un reato, per favore mi indaghi”. Lo ha detto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ai microfoni di Radio Cusano Campus, tornando sul decreto sicurezza. “Il Presidente della Regione Toscana si e’ gia’ schierato con me e oggi riunisce

la giunta per deliberare l’impugnazione delle norme – continua Orlando -. Finalmente avremo un giudice che potra’ valutare la vicenda. Sono talmente eversivo che chiedo un giudice per verificare l’anticostituzionalita’ della legge”.

“Il decreto Salvini non e’ un’offesa ai migranti ma un’offesa agli italiani, alla nostra cultura dell’accoglienza. Luigi Di Maio si dimostra piu’ aperto alla questione rispetto a Salvini? E allora quanto altro tempo vuole aspettare prima di prendere una decisione?” Lo ha detto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ai microfoni di Radio Cusano Campus, tornando sul decreto sicurezza. (ITALPRESS)

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com