Assemblea dei soci in Confindustria Siracusa: entra la Sonatrach

Nel corso dell’Assemblea annuale privata delle aziende associate di Confindustria Siracusa, svoltasi ieri nella sede di Viale Scala Greca, si è svolto il “welcome day” con la partecipazione delle 23 nuove aziende entrate in Confindustria Siracusa nel corso dell’anno. Tra queste la Sonatrach, azienda di Stato algerina che il 1° dicembre ha perfezionato il closing per l’acquisto della Raffineria Esso di Augusta. Nel suo breve intervento di saluto l’Amministratore Delegato e Direttore della Raffineria di Sonatrach Rosario Pistorio ha detto: “La Sonatrach ha deciso di investire su questo territorio, acquisendo oltre alla raffineria di Augusta anche i depositi di Augusta, Palermo e Napoli, nell’ottica del progetto  SONATRACH 2030 che mira alla crescita della compagnia di stato algerina nel contesto delle compagnie petrolifere internazionali. La scelta fatta rappresenta sicuramente un segno di fiducia verso il territorio, il management e tutto il personale della raffineria di Augusta. I valori della nuova identità aziendale rimarranno quelli del rispetto verso la sicurezza, l’ambiente e l’integrità nonché l’attenzione alle esigenze delle comunità e del territorio, nel pieno rispetto di uno sviluppo competitivo ma sostenibile.”

Il Presidente di Confindustria Siracusa, Diego Bivona, ha detto: “Saluto la Esso Italiana, che con oltre sessanta anni di presenza nel nostro territorio  ha dato molto in termini di crescita socio-economica e culturale alla società siracusana. Ringrazio la Esso Italiana altresì per il regalo che ci ha fatto: la presenza di Sonatrach, azienda di stato algerina, multinazionale, grande gruppo petrolifero che ha scelto questo territorio per investire e che darà nuove opportunità  in termini di prosecuzione e rilancio delle attività della raffineria. La scelta, inoltre, di un manager siciliano, Rosario Pistorio, Amministratore Delegato della società Sonatrach Italia oltre che Direttore della Raffineria, è un segnale preciso di grande sensibilità ed attenzione nei confronti del territorio.”

“La presenza della raffineria di Sonatrach ad Augusta, nel cuore del Mediterraneo – conclude Bivona – rappresenta una opportunità anche per le nostre imprese per la possibile apertura al mercato algerino. Auspico che Sonatrach riceva dal territorio  l’accoglienza che merita e che venga messa in condizioni di lavorare al meglio, per la crescita della nostra economia e del tessuto produttivo siracusano”.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com