Valori immobiliari giù del 39,5% in Itlia dal 2007

TREND PREZZI IMMOBILIARI MACROAREE

 

Dal secondo semestre 2007 ad oggi la fase discendente del mercato a livello nazionale registra una diminuzione dei valori immobiliari del 39,5%.

GRANDI CITTA’

La città dove gli immobili hanno perso maggiormente valore è stata Genova  -55,1%, diminuzione che è stata abbastanza uniforme in tutte le macroaree della città che in diversi anni hanno riscontrato anche cali di prezzi a due cifre. Segue poi Bari con -47%. Gli  immobili  hanno  ceduto  meno a  Milano  (-22,5%) e Firenze (-26,0%). In generale il 2012 è stato l’anno peggiore per il mercato immobiliare italiano.

Variazione percentuale dei prezzi dal secondo semestre del 2007 al primo semestre 2018

 

L’analisi delle macroaree nelle grandi città, rileva che quelle centrali hanno retto meglio grazie ad un’offerta immobiliare di prestigio e agli investitori che acquistano in queste zone soprattutto se vogliono indirizzarsi all’affitto turistico. Quest’ultima finalità ha fatto sentire i suoi effetti sul centro  di Firenze che ha evidenziato la performance migliore con una contrazione dell’1,4% nel periodo considerato. Anche a Verona e Bologna inizia a farsi sentire ma qui la perdita di valore è stata maggiore, rispettivamente con -13,2%  e -26,6%. La capitale, che è stata la prima ad aver registrato il trend, vede il centro in perdita del 22,3%. Ha performato decisamente meglio Milano che  a partire dal secondo

semestre del 2007 ha registrato un calo delle quotazioni nelle aree centrali del 5,2%. Il capoluogo lombardo sta registrando una generalizzata ripresa dei valori che sta investendo anche altre macroaree. Il 2018 si è aperto con buoni auspici, non solo dal lato delle compravendite ma anche sul fronte dei prezzi che già in questa prima p

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com