Catania. UniCredit e Confindustria: seminario su Digital innovation & internazionalizzazione

Negli attuali scenari di mercato la crescita, sia negli ambiti tradizionali che nei settori più innovativi, può essere ancora più forte se è sostenuta da un percorso di digitalizzazione del modello di impresa. L’opportunità di conoscere in dettaglio le varie misure a disposizione delle imprese per il rilancio degli investimenti a sostegno dell’innovazione tecnologica.

Sono  alcuni dei temi di cui si è discusso oggi a Catania nel corso del seminario, organizzato da UniCredit e Confindustria Catania, sul tema “Digital innovation & internazionalizzazione: strumenti a supporto del business delle imprese”.

I lavori sono iniziati con gli interventi di Antonello Biriaco, Presidente Confindustria Catania, e di Salvatore Malandrino, Regional Manager Sicilia di UniCredit. Il seminario è proseguito con le relazioni di Danilo Mazzara, Senior Manager & Strategy Advisor di Accenture Strategy, Ferdinando Natali, Responsabile Corporate Business Sicilia di UniCredit, Cristina Saluta, Trade Finance Sales di UniCredit, Francesco Caizzone, Presidente Digital Innovation Hub Sicilia di Confindustria e Massimo Cannone, Responsabile Sales, Marketing & Network di UniCredit Leasing.

Per UniCredit, che in Sicilia svolge un ruolo fondamentale per lo sviluppo economico della regione,  – ha dichiarato Salvatore Malandrino – è una priorità supportare le aziende non soltanto in termini di credito ma anche in termini di accompagnamento nel loro processo di innovazione tecnologica e digitale. Un esempio è rappresentato da One4innovation, l’offerta di UniCredit per le Imprese 4.0, le aziende che hanno bisogno di rinnovarsi integrando all’interno del proprio processo le nuove tecnologie. Il supporto alla nostra clientela passa anche per una consulenza specializzata su come affrontare i mercati esteri, attraverso un modello di servizio dedicato che mette a disposizione delle imprese una rete internazionale con banche leader in 14 mercati strategici e una presenza operativa in altri 18 Paesi di tutto il mondo”

“Digitalizzazione e apertura ai mercati esteri – ha detto Antonello Biriaco – sono  due leve  fondamentali  per la crescita delle imprese.  Confindustria ha lanciato la sua scommessa sull’innovazione digitale, un mercato che oggi vale circa 70 mld di euro, con la creazione dei Digital Innovation Hub in tutta Italia. E in Sicilia ha puntato su Catania proprio per la presenza di imprese competitive e  attente all’innovazione. Il   DIH  Sicilia,  attivo presso la nostra sede,   è  un punto di riferimento per tutte le aziende siciliane, grandi ma soprattutto piccole e medie, che vogliono fare il salto di qualità digitalizzando servizi e attività di produzione. In questa sfida il ruolo del sistema creditizio è strategico perche può accompagnare la crescita dimensionale e qualitativa delle nostre imprese rilanciando gli investimenti sul territorio”.   

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com