Unicredit: Fabi “Nuove assunzioni, rete sportelli al collasso”

Parte da Siracusa il grido d’allarme della FABI Unicredit Sicilia, dove si e’ svolto presso il SAB territoriale un incontro programmatico dei Coordinatori territoriali della FABI. “La FABI – si legge in una nota – evidenzia come si sia creato un clima di tensione derivante, in particolare, dalla mancanza di personale che aggiunta alle pressioni commerciali, crea una situazione insostenibile anche per la clientela”. “L’abbandono delle filiali – continua il sindacato – rappresenta una debacle sociale per l’isola, sia per la riduzione dei livelli occupazionali, sia per la quantita’ e la qualita’ di credito fornito al territorio”. Per la FABI e’ scandaloso “che agli esodi non sia seguita l’assunzione di giovani risorse, che possano garantire la presenza della banca in Sicilia”. (ITALPRESS).

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com