Palermo: indicatori mercato immobiliare. Prezzi +1,3% nel II semestre 2017

In centro città si segnalano incrementi dei valori del 3,4%. In seguito all’andamento dei quartieri Marconi e Libertà-Politeama. Gli investitori tendono a comprare immobili dal valore inferiore a 100 mila euro.

Intorno al Teatro Politeama si registra una buona domanda di immobili da destinare a casa vacanza e B&B.

La macroarea dell’Università-Brancaccio registra un aumento dei prezzi, in particolare a ridosso della Stazione di Palermo. La domanda è i n crescita con famiglie e giovani coppie che, incoraggiate dal maggior accesso al credito, stanno acquistando la prima casa.

Cresce anche la domanda ad uso investimento che, se negli anni scorsi era più focalizzata sui tagli grandi per realizzare B&B od ostelli, adesso è indirizzata su piccoli tagli da destinare a casa vacanze.

Stabili i prezzi nella macroarea Fiera di Palermo e lieve calo per la macroarea Uditore (-0,2%)

La tipologia maggiormente richiesta a Palermo è il trilocale (45,1%). La disponibilità di spesa si concentra il 47,2% nella fascia attorno a 119 mila euro. Le tipologie più presenti sul mercato (offerta) sono il trilocale (32,7%) ed il quattro locali (31,3%).

A Palermo città nel 2017 sono state vendute 5.109 abitazioni residenziali con +7,9% rispetto al 2016. In provincia sono state vendute 3.623 abitazioni con un aumento dello 0,5%.

 

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com