Affitti, Palermo e Catania quartiere per quartiere. Palermo capitale della cultura fa decollare il mercato degli affitti brevi

Le compravendite ad uso investimento realizzate dalle agenzie del Gruppo Tecnocasa negli ultimi anni sono in aumento, sia nella componente da mettere a reddito sia in quella da destinare a casa vacanza.

Questo a testimonianza di come l’asset “immobile” stia tornando ad essere nuovamente interessante grazie ai prezzi più convenienti e ai rendimenti annui lordi ottenibili. Tra coloro che acquistano per investimento molti stanno optando per l’affitto turistico o per la creazione di casa vacanza o b&b. Il fenomeno sta interessando sia le località turistiche (alla luce dell’interesse che gli stranieri stanno esprimendo nei confronti di numerose località di mare e lago) e sia le grandi città il cui mercato si sta dimostrando particolarmente vivace. Negli ultimi anni ad esempio a Napoli e Verona gli acquisti ad uso investimento hanno fatto un notevole balzo in avanti. E tra le metropoli analizzate le zone centrali e quelle ad alta attrattività turistica hanno attirato questo tipo di investimento.

 

Ma che sta succedendo in Sicilia nel mercato degli affitti. Anche nell’isola il mercato è in movimento e i prezzi dei canoni tendono al rialzo rispetto a periodi precedenti in quasi tutte le città siciliane (come si può notare dalle tabelle dei vari quartieri cittadini esposte sotto a cura dell’Ufficio studi Tecnocasa). Ma all’interno di questo mercato che spinge all’insù vi sono dei alcuni quartieri che, nelle varie città siciliane, detengono il palmares degli affitti. A Partire dalla tipologia del monolocale dove il canone medio più alto pari a 350 euro mensile si registra nei seguenti quartieri: Imbriani a Catania; Corso dei Mille-Messina Marine, Università-Montegrappa, Belgio-Strasbrurgo-Nebrodi, Notarbartolo-Leopaldi-Sperlinga per la città di Palermo.

Sulla tipologia del bilocale i canoni medi più alti a Catania, pari a 450 euro, si registra nel quartiere Lungomare-Ognina e Trento. Mentre a Palermo, sempre su 450 euro, nei quartieri: Terrasanta, Belgio-Strasgurgo-Nebrodi e Notarbartolo-Leopardi-Sperlinga.

Per quanto riguarda la tipologia del trilocale  il canone più alto a Catania si registra nel quartiere Trento pari a 550 euro mensili. Su Palermo invece i quartieri che toccano la stessa punta di prezzo sono: Libertà-Politeama, Borgo Nuovo, Passo di Rigano, Belgio-Strasburgo-Nebrodi, Mondello-Addaura, Notarbarlo-Leopardi-Sperlinga. Ma la punta massima per questa tipologia abitativa nella città di Palermo si raggiunge nella zona di Via Restivo con 600 euro mensili.

Inoltre, da segnalare, per la provincia di Palermo, la particolare performance di prezzo del comune di Capaci, con 300 euro per il monolocale, 450 € per il bilocale e addirittura 500 € per il trilocale. I prezzi più alti della provincia di Palermo.

PALERMO

Nel Centro Storico si rileva un aumento delle richieste e delle compravendite. Queste avvengono per importi non superiori a 100 mila € e si focalizzano quasi esclusivamente sull’investimento: per avviare attività di B&B o affittacamere si mettono in conto 50-60 mila € per soluzioni da ristrutturare, posizionate sulle strade principali e inserite in palazzi d’epoca. Su corso Vittorio Emanuele si registrano quotazioni medie intorno a 2000-2500 € al mq. Mediamente su via Maqueda e via Roma un buon usato si scambia a prezzi medi di 1400 € al mq. Prezzi più bassi si registrano nella zona di Ballarò, dove sono presenti antichi palazzi del XVI secolo ed edifici realizzati fino alla metà degli anni ’50 che si valutano intorno a 600 € al mq. I lavori di riqualificazione del Centro storico di Palermo vanno avanti.

Nella zona stazione di Palermo gli investitori sono alla ricerca soprattutto di bilocali da destinare a casa vacanza o di tagli oltre i 200 mq da ristrutturare e  trasformare in B&B. Con queste finalità mirano a via Lincoln Alta, via Milano e via Torino dove si registrano valori medi di 700-900 € al mq per immobili da ristrutturare  e 1000 € al mq per quelli ristrutturati.

Da segnalare un incremento della domanda di immobili da destinare alla casa vacanza da quando Palermo è stata designata Capitale della Cultura 2018.

 

 

LOCAZIONI SICILIA IISEM2017
CATANIA CITTÀ ZONA Monolocali Bilocali Trilocali
BARRIERA P 300 400 430
CIBALI S 250 300 450
CORSO ITALIA C Nd Nd 500
FASANO C 250 350 430
IMBRIANI C 350 400 500
LEOPARDI C Nd 420 490
LUNGOMARE – OGNINA S Nd 450 530
PICANELLO S Nd 350 400
PLEBISCITO – DUOMO – TEATRO MASSIMO – STESICORO C 300 350 450
RAPISARDI C 250 350 450
SAN GIOVANNI GALERMO P 200 350 450
TRENTO C 300 450 550
UMBERTO – VILLA BELLINI C 290 400 480
CATANIA PROVINCIA
GRAVINA DI CATANIA C Nd 250 400
MISTERBIANCO C 200 350 400
MISTERBIANCO P Nd Nd 400
TREMESTIERI ETNEO C Nd 250 400
MESSINA CITTÀ
LITORANEA S 300 400 450
SEMICENTRO S Nd 350 450
TRIBUNALE – UNIVERSITÀ C 300 350 450
MESSINA PROVINCIA
MILAZZO C 300 380 430
MILAZZO P 250 330 400
PALERMO CITTÀ
Centro
CENTRO STORICO C 280 360 450
LIBERTA’  – POLITEAMA C 300 400 550
OLIVUZZA C 220 380 500
TERRASANTA C 350 450 500
ZONA DANTE C 270 400 500
Università-Brancaccio
BONAGIA S Nd 300 400
BRANCACCIO P 220 300 400
CALATAFIMI – ALTA P 200 400 500
CALATAFIMI – PINDEMONTE – VILLA TASCA C 300 350 470
CIACULLI – CROCE VERDE P Nd 250 350
CORSO DEI MILLE – MESSINA MARINE P 250 300 400
INDIPENDENZA S 350 380 450
MESSINA MARINE P Nd 260 350
ORETO NUOVA P 280 370 450
ORSA MINORE P 350 400 500
PORTELLA DELLA GINESTRA – DIAZ C Nd 300 420
STAZIONE S 280 350 450
TUKORY C 300 350 450
UNIVERSITÀ – MONTEGRAPPA S 350 400 500
VILLAGGIO SANTA ROSALIA – UNIVERSITÀ S 250 350 400
Uditore
BORGO NUOVO P 200 400 550
CRUILLAS – MICHELANGELO S 250 300 450
L. DA VINCI – BERNINI – REGIONE SICILIANA – UDITORE S 180 300 420
L’EMIRO – NOCE S Nd 300 400
MICHELANGELO S 250 350 450
PACINOTTI – LANCIA DI BROLO S 300 400 550
PARISIO S 250 350 450
PASSO DI RIGANO P 300 440 550
PITRÈ S 200 350 450
Parco della Favorita
BELGIO – STRASBURGO – NEBRODI S 350 450 550
MONDELLO – ADDAURA P 300 400 550
PALLAVICINO P 250 350 450
PARTANNA – MONDELLO P 330 380 450
RESTIVO S Nd Nd 600
SAN LORENZO – STRASBURGO S 250 400 500
SFERRACAVALLO P 250 400 450
Fiera
FIERA S 300 400 500
MONTEPELLEGRINO – FIERA S 230 350 500
NOTARBARTOLO – LEOPARDI – SPERLINGA S 350 450 550
VILLABIANCA – LIBERTÀ STATUA – SAMPOLO S 300 400 500
PALERMO PROVINCIA
BAGHERIA – BUTERA – DANTE – MATTARELLA C 170 225 300
BAGHERIA – PERIFERIA P Nd Nd 310
BALESTRATE C 150 200 250
BALESTRATE P 150 200 300
CAPACI C 180 280 380
CARINI C 200 300 400
CARINI P 300 450 500
FICARAZZI C 250 350 450
FICARAZZI – ZONA NUOVA C 250 350 450
ISOLA DELLE FEMMINE C Nd 300 400
MONREALE C 150 220 350
MONREALE P 150 300 400
VILLABATE C 250 330 400
VILLABATE P 230 300 370
TRAPANI CITTÀ
ARCHI – FARDELLA S 230 350 420
CENTRO STORICO C 200 300 400
FONTANELLE C Nd Nd 330
MATTARELLA – PEPOLI – SANTUARIO C Nd 300 350
QUARTIERE SANT’ALBERTO C Nd Nd 280
QUARTIERE VILLA ROSINA P Nd 270 320
TRAPANI PROVINCIA
CASTELLAMMARE DEL GOLFO C 230 300 350
ERICE – CASA SANTA C Nd 300 330
ERICE – MILO P Nd 280 320
———————————————————————
Legenda
C=Centro
S=Semicentro
P=Periferia
Nd=Non disponibile
I valori sono espressi in € al mese
Fonte: Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa

 

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com