Trasporti: Stretto di Messina. Protocollo tra Anas, Cas e Caronte

Anas, Cas – Consorzio per le Autostrade Siciliane e Caronte & Tourist spa hanno firmato, a Catania, nel corso degli Innovation Days, un protocollo di collaborazione che ha l’obiettivo di scambiare dati sui flussi di traffico, rilevati in tempo reale, sulle infrastrutture di propria competenza per l’ottimizzazione della gestione dei servizi forniti. “Il protocollo – spiega il responsabile Direzione Operation e Coordinamento Territoriale di Anas, Ugo Dibennardo – mira a rafforzare la collaborazione fra i partner coinvolti. L`obiettivo e’ quello di sviluppare un processo di potenziamento del sistema di informazione per migliorare la gestione della mobilita’ e l`assistenza agli utenti che utilizzano le infrastrutture stradali e autostradali e il sistema di traghettamento verso la Sicilia. In tal modo, si favorisce la velocita’ dei collegamenti territoriali, la riduzione del tempo di viaggio nonche’ la qualita’, la sicurezza e il comfort di viaggio”. “La firma del protocollo di oggi e’ di importanza strategica per le autostrade siciliane – sottolinea il direttore generale di Cas, Leonardo Santoro – non solo perche’ contribuira’ a migliorare la sinergia istituzionale con Anas, ma anche per la messa a punto di questo sistema predittivo del traffico che ha l’obiettivo di fornire un ulteriore servizio agli utenti che transitano da e per la Sicilia”. “L’accordo siglato tra C&T, Anas e Cas – aggiunge il presidente di Caronte&Tourist, Antonino Repaci – e’ una prova evidente che una corretta collaborazione tra imprese ed enti territoriali e nazionali garantisce benefici per l’intera collettivita’. Scopo dell’accordo e’ assicurare alla comune clientela maggiore informazione e ottimizzazione dei tempi di traghettamento con la conseguente riduzione delle code soprattutto nei periodi dell’esodo estivo. Un passo in piu’ verso una Sicilia che con la viabilita’ e trasporti marittimi raggiunge target europei”.

Anas e Cas si impegneranno a garantire, secondo quanto prevede il protocollo, “la massima efficienza delle tratte stradali di competenza, che conducono verso lo Stretto di Messina, il monitoraggio e la gestione del traffico soprattutto nei giorni di esodo”, mentre Caronte & Tourist gestira’ le tratte navali dello Stretto “pianificando i propri servizi di traghettamento”. L’obiettivo comune e’ quello di “ridurre le lunghe ore di attesa per i traghetti da e per Villa San Giovanni”. Per farlo, Anas fornira’ i dati raccolti dal sistema Panama, Cas quelli relativi al sistema informativo di esazione pedaggi, mentre Caronte & Tourist quelli raccolti ed elaborati dal sistema TO.P.MAN., in uso presso la struttura della propria Torre di controllo. Caronte & Tourist inoltre concordera’ con Anas e con Cas l’installazione e manutenzione, a propria cura e spesa, di nuove postazioni di rilevamento sulle reti stradali per migliorare il costante e corretto funzionamento del progetto. (ITALPRESS).

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com