Calogero Curcio (Tecnocasa): “Nel 2018 nostre agenzie in Sicilia passeranno da 84 a 95”

Crisi superata? A livello immobiliare pare proprio di sì. “È tornato l’acquirente” chiosa Calogero Curcio, area manager di Tecnocasa Sicilia, che evidenzia la crescita delle compravendite nel 2017 ma chiarisce “La crescita del mercato immobiliare non equivale all’aumento dei prezzi. Catania per esempio è una delle città che ha registrato un deprezzamento più alto”.

Si è ridimensionato il valore delle case?

“Negli ultimi anni i prezzi sono diminuiti del 30% tornando nei parametri di normalità. Subito dopo l’euro infatti i prezzi avevano subito un’impennata che non ha certo giovato al nostro settore. A ciò si sono aggiunti altri fattori tra cui crisi e aumento della disoccupazione che hanno messo in difficoltà il mercato immobiliare. L’economia però è in ripresa e i risultati sono evidenti”.

Quali i settori in cui la ripresa è più netta?

“In linea di massima un po’ tutti ma il dato che ci ha sorpreso è quello industriale e commerciale. Abbiamo registrato un aumento della richiesta di locali del 32% e questo ci sembra indicativo”.

Cosa succede invece per gli affitti?

“Gli affitti diminuiscono perché aumentano gli acquisti. Devo dire però che per quanto riguarda Tecnocasa affittiamo il 95% degli immobili sul totale delle offerte da noi trattate, quindi la quasi totalità. L’aumento delle compravendite determina però anche la diminuzione del prezzo degli affitti proprio in virtù del fatto che  diminuisce la richiesta”.

Quali sono gli obiettivi che vi ponete per il 2018?

“Aumentare la nostra rete portando a 95 le agenzie sul territorio siciliano rispetto alle 84 attuali. Ma la nostra deve essere una crescita selezionata che punta su personale altamente qualificato, professionale  e ben formato. Inoltre vogliamo aumentare il numero di richieste e dunque di utenti che si rivolgono alle nostre agenzie puntando non tanto sulla promozione di un brand, che è già noto e consolidato, ma sulla comunicazione finalizzata al cliente utilizzando ciò che la tecnologia mette oggi a disposizione partendo dai social network”.

 

Autore: Alessandra Bonaccorsi

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com