Voto di scambio, agli arresti domiciliari deputato regionale Gennuso

Arrestato il deputato regionale siciliano Giuseppe Gennuso. Gennuso e’ stato posto ai domiciliari nell’ambito di una indagine che ha coinvolto anche altre due persone. L’accusa e’ di voto di scambio politico-mafioso.

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Siracusa, nella tarda serata di ieri, hanno eseguito una misura di custodia cautelare nei confronti del deputato dell’Assemblea regionale siciliana Giuseppe Gennuso e di due persone residenti ad Avola (SR), entrambe ritenute affiliate a un clan mafioso locale. Gennuso e un altro degli indagati sono finiti agli arresti domiciliari, il terzo indagato in carcere. Tutti sono ritenuti responsabili di scambio elettorale politico-mafioso in concorso, reato che avrebbero commesso in occasione delle ultime elezioni regionali siciliane. Il provvedimento e’ stato emesso dai magistrati di Catania su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia.

Pippo Gennuso, 65 anni, e’ originario di Rosolini (Siracusa). Alle ultime elezioni regionali e’ stato eletto con la lista Idea Sicilia Popolari e Autonomisti e all’Ars fa parte della commissione Attivita’ produttive. Imprenditore, e’ al suo quarto mandato di parlamentare. (ITALPRESS).

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com