A Roma la seconda edizione della “Startup Week”, dal 6 al 13 aprile

(askanews) – Sta per arrivare la Rome Startup Week, una settimana dedicata al monde delle startup e dell’innovazione di scena a Roma dal 6 al 13 aprile prossimo. Le tre “i” che guidano la Week, Innovazione, imprenditorialità e Investimenti, si pongono come linee guida di un vero e proprio festival delle startup e della filiera del venture business che in oltre 50 eventi con ospiti nazionali ed internazionali accende i riflettori sul corretto modello economico e sul potenziale di crescita che hanno queste imprese progettate per tentare di divenire le nostre future multinazionali.

Organizzato da Roma Startup in collaborazione con la Regione Lazio, il Comune di Roma, e numerosi operatori dell’ecosistema startup, la sfida degli organizzatori è di promuovere una nuova cultura del rischio, scoprire e far comprendere meglio cosa si nasconde dietro questo nuovo modello industriale dell’innovazione e invitare politici, investitori, imprenditori, neolaureati, manager e ricercatori, professionisti e risparmiatori a partecipare da protagonisti ad nuovo processo di valorizzazione delle grandi risorse già presenti sul territorio italiano e romano in particolare. E così ecco incontri, storie di successo italiane, discussioni e panel di confronto internazionali su investimenti, modelli di politiche di innovazione e, ancora, competizioni tra startup, focus groups e workshops sui temi caldi: Cybersecurity, intelligenza artificiale, Blockchain, futuro del cibo, critpovalute, innovazione sociale, mobilità sostenibile.

“Roma è la città ideale dove fare questo festival – spiega Gianmarco Carnovale, Presidente di Roma Startup – perché la nostra città che pure è cresciuta molto in questi otto anni, da quando abbiamo cominciato a lavorare con le istituzioni e i partner privati per fare rete, ha ancora un potenziale inespresso incredibile. Siamo al centro delle culture mediterranee, siamo il maggior polo universitario europeo e abbiamo ancora grandissima ricchezza di capitali privati; nostro obiettivo, anche con questa week è canalizzare tutte queste risorse e concretizzarle a beneficio di tutti: degli investitori che possono trovare opportunità nelle nuove imprese, e nelle startup che se supportate da adeguate politiche ed investimenti possono diventare le nostre future multinazionali, creando posti di lavoro di qualità per i giovani. L’Italia è passata troppo velocemente dall’euforia per le startup all’archiviare le startup senza occuparsene davvero, senza studiarne ed applicarne realmente le regole e metodologie internazionali. É necessario spiegare al paese quanto le startup possano essere davvero rilevanti per il futuro della nostra economia, e come vadano supportate dai diversi attori. La policy scaturita dal Decreto Crescita del 2012 era un buon primo passo, ma era parziale già allora e lo è ancora di più adesso che i paesi a noi più vicini drenano risorse. Tramite i diversi appuntamenti della Rome Startup Week intendiamo creare un grande momento di condivisione ed apprendimento tra gli operatori dell’ecosistema nazionale ed internazionale, ed il sistema politico, educativo, industriale e finanziario del paese”.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com