Poste Italiane, ricavi totali consolidati 33,4 mld e utile netto 689 mln

Il Consiglio di Amministrazione di Poste Italiane S.p.A. (“Poste Italiane”), presieduto da Maria Bianca Farina, ha esaminato  i risultaliminari consolidati relativi all’esercizio 2017, redatti in conformità ai criteri di rilevazione, misurazione e classificazione stabiliti dai principi contabili internazionali (IAS/IFRS).

 

Principali dati economico-finanziari preliminari consolidati (milioni di euro):

   2017  2016 Variazione
Ricavi totali 33.441 33.112 +1,0%
Risultato operativo 1.123 1.041 +7,8%
Utile netto  689  622 +10,8%
  31.12.2017 31.12.2016  
Raccolta cumulata diretta e indiretta 506.240 492.707 +2,7%
Posizione finanziaria netta (Avanzo finanziario netto) industriale (1.029) (893) +15,2%

 

Matteo Del Fante, Amministratore Delegato e Direttore Generale, ha così commentato:

“I risultati preliminari 2017 evidenziano la forza di Poste Italiane e la sua capacità di generare redditività, di fornire servizi di qualità ai clienti e nello stesso tempo di creare valore per gli azionisti e i dipendenti. I numeri confermano per il Gruppo Poste Italiane un trend di crescita in termini di ricavi, risultato operativo e utile netto. Il 2017 ha inoltre registrato un consistente aumento della raccolta BancoPosta e del risultato operativo di PosteVita

L’approvazione finale della Relazione Finanziaria Annuale 2017 da parte del Consiglio di Amministrazione è prevista per il prossimo 29 marzo 2018, data di autorizzazione alla pubblicazione ai sensi del principio contabile internazionale IAS 10 anche ai fini della rilevazione di fatti eventualmente intervenuti dopo la chiusura dell’esercizio. I dati e le informazioni contenute nel presente comunicato possono contenere elementi provvisori di stima, tuttora in corso di verifica, e non sono stati assoggettati a revisione contabile

  • Al 31 dicembre 2017, la raccolta cumulata diretta e indiretta  ammonta a € 506 miliardi, in crescita del 2,7% rispetto a € 493 miliardi al termine dell’esercizio 2016. Il valore beneficia principalmente dell’incremento delle riserve tecniche del comparto assicurativo Vita, della raccolta diretta BancoPosta e dei fondi di investimento.

Nell’esercizio 2017, i ricavi totali del Gruppo, inclusivi dei premi assicurativi, hanno segnato una crescita dell’1,0% rispetto all’esercizio precedente e si attestano a € 33,4 miliardi. Il settore Assicurativo e del Risparmio Gestito, in un contesto di mercato caratterizzato da una contrazione della raccolta assicurativa, ha contribuito con € 24,4 miliardi di ricavi totali, in aumento del 2,4% rispetto al precedente esercizio; stabile il settore operativo Finanziario, che ha generato ricavi da mercato per € 5,2 miliardi, mentre il settore dei Servizi Postali e Commerciali ha registrato ricavi pari a € 3,6 miliardi, -5,0% rispetto al 2016, con i ricavi del comparto pacchi (pari a € 693 milioni, in aumento del 6,7% rispetto al precedente esercizio) che hanno mitigato gli effetti della fisiologica riduzione dei volumi sulla corrispondenza.

Il risultato operativo è stato pari a € 1.123 milioni e ha registrato un marcato aumento del 7,8% rispetto al precedente esercizio (€ 1.041 milioni), principalmente grazie ai risultati positivi registrati in ambito assicurativo e di gestione del risparmio. L’incremento è correlato alla citata dinamica positiva dei ricavi combinata con il forte contenimento dei costi operativi.

 

Nell’ottica di efficientamento e riqualificazione delle risorse umane, nel 2017 hanno avuto luogo circa 700 inserimenti (comprensivi di oltre 200 conversioni da part-time a full-time), mentre l’organico complessivo medio del Gruppo si è ridotto di circa 3.200 unità FTE rispetto al 2016. Inoltre, al personale del Gruppo sono state erogate oltre 3,8 milioni di ore di formazione.

L’utile netto ammonta a € 689 milioni, in crescita rispetto ai € 622 milioni del precedente esercizio. Si prevede la distribuzione dell’80% dell’utile netto preliminare del 2017, corrispondente a un dividendo di € 0,42 per azione, a valere sull’utile netto dell’esercizio 2017 di Poste Italiane

 

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com