UniCredit: nel 2017 utile netto 5,5 mld, Mustier: “anno di svolta”

(askanews) – Il gruppo UniCredit ha chiuso l’esercizio 2017 con un utile netto contabile di 5,5 miliardi di euro, a fronte della perdita netta contabile di 11,8 miliardi del 2016. L’utile netto rettificato è stato di 3,7 miliardi di euro, esclusi gli effetti delle cessioni di Bank Pekao e Pioneer e l’impatto negativo di un costo non ricorrente registrato nel terzo trimestre.

Il cda proporrà alla prossima assemblea la distribuzione di un dividendo cash di 0,32 per azione, pari a 700 milioni di monte dividendi complessivo e corrispondente a un payout ratio del 20% sui profitti normalizzati.

“Il 2017 è stato un anno di svolta per UniCredit. Abbiamo lanciato il piano Transform 2019 che sta già conseguendo risultati tangibili conducendo ad una performance finanziaria in ampio miglioramento, oltre a porre le basi per il successo e la crescita futuri di UniCredit”. Lo ha sottolineato Jean Pierre Mustier, Ad di UniCredit, commentato i risultati del 2017.

“Abbiamo rafforzato in maniera significativa il nostro capitale grazie all’aumento di capitale interamente sottoscritto per 13 miliardi di euro ed abbiamo intrapreso azioni decisive per il de-risking del bilancio mediante un’operazione senza precedenti da 17,7 miliardi di euro sui crediti deteriorati facenti parte del portafoglio Fino, con la seconda tranche dell’operazione che si è conclusa a gennaio di quest’anno”, ha aggiunto. “Abbiamo inoltre ridotto il nostro perimetro con le cessioni di Pekao e Pioneer, in modo da poterci concentrare completamente sui nostri asset strategici core e sul rafforzamento della nostra posizione di semplice banca commerciale paneuropea”, ha detto ancora.

Mustier si è detto “molto soddisfatto dei risultati finanziari conseguiti nel 2017 che hanno mostrato miglioramenti in tutte le aree” e ha sottolineato in particolare l’utile netto contabile del quarto trimestre, che ha raggiunto gli 801 milioni di euro: “il nostro miglior quarto trimestre nell’ultimo decennio”.

Transform 2019, ha concluso Mustier, è “in anticipo rispetto ai tempi previsti” e “tutti gli obiettivi per il 2019 sono stati confermati e siamo sulla strada giusta per rendere UniCredit una banca paneuropea vincente”.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com