Credito: Crif, in Sicilia +9,7% di richieste presentate da imprese

In Sicilia, nel 2017, il numero di richieste di valutazione e rivalutazione dei crediti da parte delle imprese ha fatto segnare, in controtendenza rispetto al trend nazionale, una crescita pari a +9,7% rispetto al 2016. Si tratta dell’aumento piu’ significativo tra tutte le regioni italiane. E’ quanto emerge dall’ultima analisi effettuata da Crif sulla base del patrimonio informativo di Eurisc – il Sistema di Informazioni Creditizie, che raccoglie i dati relativi a oltre 85 milioni di posizioni creditizie, di cui oltre 9 milioni riconducibili a imprese. Scendendo a livello provinciale, si registra un aumento generalizzato: Siracusa, Palermo e Catania si contraddistinguono per le migliori performance, con un incremento rispettivamente del +14,3%, +12,4% e +11,9%. Le altre province hanno fatto segnare performance piu’ contenute, con Trapani fanalino di coda in virtu’ di una crescita pari a +3,3%. Per quanto riguarda l’importo medio richiesto, invece, con 49.436 euro la Sicilia si posiziona decisamente al di sotto della media nazionale (72.737 euro). Le province di Trapani, Catania e Palermo si collocano in vetta alla classifica regionale, rispettivamente con un valore medio di 55.491 euro, 52.765 euro e 52.548 euro. Seguono Messina (46.999 euro) e Caltanissetta (45.918 euro), mentre in ultima posizione troviamo la provincia di Enna, con un valore medio richiesto pari a 41.708 euro. (ITALPRESS)

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com