Ancisicilia, seminari su nuova governance dopo legge 56\2014

“La nuova governance territoriale in Sicilia dopo e oltre la legge 56/2014: il ruolo dell’Ente sovra ed intercomunale ed i processi di aggregazione dei Comuni” questo il titolo delle giornate formative, organizzate da AnciSicilia in collaborazione con Accademia per l’Autonomia, in programma per mercoledì 13 dicembre presso la Sala delle Carrozze di Villa Niscemi sita in Piazza dei Quartieri, 2 a Palermo,  per giovedì 14 dicembre presso l’Auditorium “Libero Grassi” di Palazzo dei Chierici sito in piazza Duomo a Catania e per venerdì 15 dicembre presso la chiesa di Santa Maria Alemanna, sita Via Sant’Elia, 16 a Messina. Obiettivo degli incontri sarà analizzare, a distanza di tre anni dalla sua approvazione, l’attuazione della Legge 56/2014 e i suoi riflessi in Sicilia, passando in rassegna anche la situazione nelle altre regioni italiane.

“L’esercizio della speciale autonomia in questa materia da parte della Regione Siciliana, negli ultimi anni, non ha permesso di dar vita ad una vera riforma dell’ente intermedio  e del suo ruolo di città metropolitana e libero consorzio nel governo del territorio. In particolare resta ancora aperto il tema dell’individuazione di un bilanciamento ottimale tra risorse e funzioni”.   Dichiarano Leoluca Orlando e Mario Emanuele Alvano, presidente e segretario generale di AnciSicilia.

Le giornate di studio e approfondimento sono rivolte agli amministratori, ai segretari comunali.  ai dirigenti e ai funzionari degli Enti locali siciliani, ma sono  aperte al confronto con esponenti del Governo e del Parlamento regionale. Interverranno, fra gli altri, Leoluca Orlando e Mario Emanuele Alvano, presidente e segretario generale di AnciSicilia, Guido Meloni, professore ordinario di istituzioni di diritto pubblico presso l’università degli studi del Molise, Fabrizio Clementi, responsabile ANCI dell’area coordinamento delle Anci regionali e Maurizio Pirillo,  dirigente generale del dipartimento autonomie locali della Regione siciliana.

Per assicurare la migliore riuscita dell’evento e per ragioni logistiche, l’iscrizione sarà consentita fino ad esaurimento dei posti e dovrà avvenire esclusivamente previa registrazione al sito http://www.anci.sicilia.it/iscrizioni, compilando il relativo form.

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com