Fabi. Parte in Sicilia la stagione dei congressi. Intervista a Carmelo Raffa

Il Sindacato FABI, primo sindacato dei bancari, celebra i congressi in tutt’Italia. Domani partono i congressi anche nell’isola con prima tappa a Chiaramonte Gulfi che coinvolgerà gli associati della provincia di Ragusa. Abbiamo chiesto a Carmelo Raffa il suo pensiero su cosa ne pensa attualmente dell’Organizzazione e del suo Leader Lando Maria Sileoni:

“A conclusione dei lavori congressuali siciliani di quattro anni fa ho rilasciato la seguente dichiarazione: come ho avuto modo di affermare  in tutti i congressi dei sindacati territoriali siciliani, Lando Maria Sileoni si è fatto apprezzare anche dalle altre Organizzazioni Sindacali e temere e rispettare dalle controparti che si trovano davanti una persona competente, tenace, determinata ed in grado di ricercare e trovare soluzioni adeguate alle problematiche, sempre ché i rappresentanti delle banche siano disponibili ad un certo confronto e non facciano orecchie da mercante, fingendo di non capire la proposta del sindacato per la costituzione di una cabina di regia, formata da persone competenti e super partes, allo scopo di prospettare un nuovo modello di banca”.

Cosa è cambiato rispetto a questa dichiarazione di 4 anni fa?

“Oggi aggiungo che alla luce dei fatti verificatesi nel settore il nostro leader ha dimostrato nei fatti di avere la leadership non solo della FABI ma dell’intera categoria e ciò sicuramente ha portato beneficio ed un pò di serenità  ai lavoratori ed in particolare a quelli operanti nelle Aziende in crisi che non dormivano sonni tranquilli perché temevano di andare a finire in mezzo alla strada. Sileoni per tutelare l’occupazione  si è battuto come un vero leone nei confronti delle controparti, del Governo nazionale e anche dell’Europa”

Da domani partono i Congressi della Fabi che anche in Sicilia è il sindacato maggiormente rappresentativo del settore, cosa prevede?

“La classe dirigente del sindacato nell’isola ha dimostrato di essere all’altezza della situazione tant’è che la FABI ha raggiunto traguardi insperati. Ci sarà sicuramente qualche ricambio. Chi vuole operare fattivamente nella nostra Organizzazione trova sicuramente lo spazio ideale e nessuna strada gli è preclusa. Siamo un sindacato aperto e lo abbiamo da sempre dimostrato”

Quali le tappe di questa stagione congressuale? 

“A conclusione delle assemblee congressuali dell’isola forniremo il quadro dell’assetto del nostro quadro sindacale. Domani inizierà la fase congressuale di Ragusa nella bella città di Chiaramonte Gulfi. Venerdì sarà la volta del Sindacato di Messina e sabato a Catania si concluderà il primo traguardo a cui seguiranno Agrigento il 29 novembre (mattino), Caltanissetta sempre il 29 novembre (pomeriggio), Trapani il 30 novembre, Palermo il primo dicembre ed infine Siracusa il 2 dicembre”

Autore: Andrea Naselli

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com