Visco: “Debito impedisce crescita”

“La risalita del rapporto tra il debito e il Pil sopra il cento per cento è dovuta a una crescita mancata”, dunque, “non è tanto per una cattiva gestione dei conti pubblici quanto rimettere in moto il processo di crescita”. Lo ha detto il governatore di Bankitalia, Ignazio Visco, al Festival dell’economia di Trento.

“Già prima della crisi la crescita in Italia non era sostenuta – ha aggiunto -, la produttività era bassissima e la spesa pubblica è cresciuta molto più di quanto fosse consentito. Uno dei motivi per cui è importante ridurre il debito è perché impedisce la crescita” e “rappresenta un elemento di vulnerabilità del Paese”.

Ma “non esistono ricette magiche, serve un impegno posta per posta – ha proseguito Visco -. Si parla spesso di spending review e credo si debba fare dal basso e non dall’alto, perché c’è un problema organizzativo, dobbiamo chiederci cosa serve oggi e cosa non serve, ma mi rendo conto che è difficile, lo è anche in Banca d’Italia, perché si crede che molte cose che si facevano fino a ieri si debbano fare anche domani, ma non ci si chiede mai se si possano sostituire o eliminare. Comunque – ha detto ancora – è un’attività che va fatta, con l’impegno delle amministrazioni sia a livello locale che a livello centrale”

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com