Cisl: Palermo-Trapani, De Luca “Nel 2016 in fumo 14 mila posti di lavoro”

“Le condizioni economiche dei territori si aggravano: in un solo anno nel 2016 sono stati 14 mila fra le due province i posti di lavoro persi. Settori come turismo, commercio ed edilizia soffrono di piu’, non si puo’ continuare a navigare a vista con interventi tampone per le singole vertenze”. Cosi’ il segretario generale Cisl Palermo-Trapani, Daniela De Luca, durante la sua relazione, in apertura del secondo congresso territoriale del sindacato, “Insieme, partecipiamo. Responsabili per il futuro”, in corso al San Paolo di Palermo, davanti ai 225 delegati dei due territori e che domani vedra’ le conclusioni del segretario generale Cisl nazionale, Annamaria Furlan.
“La Regione siciliana, grande assente – aggiunge -, e’ chiamata a fondamentali compiti di programmazione, indirizzo e supporto strategico per i territori. Non si puo’ piu’ rinviare il rilancio, la poverta’ tocca punte allarmanti nelle nostre citta’, lo diciamo da tempo – continua De Luca – non basta limitarsi a elargire solo un sostegno al reddito, ma servono politiche per l’occupazione, investimenti e una accurata selezione delle priorita’ e dei possibili moltiplicatori di sviluppo. Decenni di sprechi, gli impegni disattesi su tutti i fronti, le scomposte improvvisazioni ed esternazioni, le riforme sbandierate e mai realizzate dal governo Crocetta, hanno determinato quell’agonia in tutti i settori, e le enormi difficolta’ nella soluzione di vertenze che nei nostri territori si trascinano”.
(ITALPRESS).

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com