Immobili: in Sicilia domanda +4,2% e prezzi +5,7%

 

La ripresa del mercato immobiliare residenziale in Sicilia e’ confermata dall’Osservatorio di Casa.it (www.casa.it) relativo ai primi due mesi del 2017. A febbraio, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, sono cresciute sia la domanda di abitazioni (+4,2%) sia i prezzi (+5,7%), con un valore medio di 1.480 euro/mq. Il budget a disposizione delle famiglie per l’acquisto e’ di circa 118.400 euro. Per quanto riguarda i prezzi degli immobili residenziali in offerta sul mercato, tra i capoluoghi registrano segno positivo Ragusa (+4,2%), Enna (+2,1%), Trapani (+0,7%) e Siracusa (+0,6%). Prezzi sono in calo solo a Palermo (-1,1%) e a Catania (-0,6%). Restano stabili a Messina, Caltanisetta e Agrigento. Palermo (1.880 euro/mq) e Catania (1.750 euro/mq) sono le citta’ piu’ care, mentre Caltanissetta (1.100 euro/mq) e Ragusa (1.250 euro/mq) le piu’ economiche. Nelle altre citta’, a Siracusa il costo e’ di 1.610 euro/mq, ad Agrigento di 1.500 euro/mq, a Messina di 1.450 euro/mq, a Enna di 1.430 euro/mq e a Trapani di 1.410 euro/mq. Nei primi due mesi dell’anno in Sicilia la domanda e’ cresciuta in tutte le citta’ della regione (+4,2%), seppure con valori variabili. Le piu’ dinamiche risultano Enna (+5,6%) e Agrigento (+5,4%). Seguono Palermo e Trapani (+5,2%), Catania (+4,8%), Ragusa (+4,7%), Siracusa (+4,6%), Caltanisetta (+3,8%) e Messina (+3,2%). “Il costante aumento della domanda rilevato in regione e’ un indicatore importante che conferma la ripresa in atto del mercato immobiliare – afferma Luca Rossetto, general manager di Casa.it -. Un piu’ facile accesso al credito concesso dalle banche e i tassi ai minimi hanno sicuramente contribuito a dare nuova linfa al settore e a risvegliare il desiderio delle famiglie ad acquistare una nuova abitazione. I dati positivi dei primi due mesi di quest’anno confermano che la spinta propulsiva della domanda manterra’ vivace il mercato delle compravendite in Sicilia anche per tutta la prima parte dell’anno”. (ITALPRESS)

 

 

 

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com