Inflazione a febbraio +1,5%

A febbraio 2017, secondo le stime preliminari dell’Istat, l’inflazione fa segnare un aumento dello 0,3% rispetto al mese precedente e dell’1,5% nei confronti di febbraio 2016 (era +1% a gennaio).

Analogamente a quanto accaduto a gennaio, l’accelerazione dell’inflazione è legata per lo più alle componenti merceologiche i cui prezzi sono maggiormente volatili, e in particolare agli Alimentari non lavorati (+8,8%, era +5,3% a gennaio) e ai Beni energetici non regolamentati (+12,1%, da +9,0% del mese precedente). A rafforzare l’inflazione c’è poi l’accelerazione della crescita dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (+2,4%, da +1% di gennaio).

Su base annua la crescita dei prezzi dei beni (+1,9%, da +1,2% di gennaio) segna un’accelerazione  più marcata rispetto a quella dei servizi (+0,9%, da +0,7% del mese precedente). Di conseguenza, rispetto a gennaio, il differenziale inflazionistico negativo tra servizi e beni raddoppia portandosi a meno 1,0 punti percentuali (da meno 0,5 di gennaio). L’inflazione acquisita per il 2017 risulta pari a +1%.

I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona aumentano dell’1,1% su base mensile e del 3,1% su base annua (era +1,9% a gennaio).

I prezzi dei prodotti ad alta frequenza di acquisto, il cosiddetto “carrello della spesa”, aumentano dello 0,7% su base mensile e registrano una crescita su base annua del 3,2%, da +2,2% del mese precedente.

(ITALPRESS).

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com