Barone (UIl) “Soluzioni Crocetta non serviranno a nulla”

Non c’e’ proprio nulla da festeggiare. Ancora una volta le soluzioni dell’ultimo minuto proposte dal Governo regionale non serviranno a risolvere il problema dei precari degli enti locali siciliani, e neanche le altre emergenze. Gli interventi normativi sono da verificare e deve ancora arrivare il via libera da Roma. In ogni caso il problema sara’ solo rinviato di qualche mese ma poi saremo punto e a capo”. Lo sostiene Claudio Barone, segretario generale della Uil Sicilia, che aggiunge: “Manca una seria e vera programmazione e come sempre a pagare il conto sono i lavoratori che, anche questo Natale, si trovano senza niente tra le mani. Questo sindacato ha chiesto piu’ volte incontri e confronti ma il governo Crocetta ha preferito non prestare ascolto, ritrovandosi impreparato ad affrontare le emergenze e prendendo decisioni estemporanee. Sono cosi’ saltate anche le risorse, necessarie per pagare gli stipendi, per teatri, Consorzi di bonifica, Esa, Ersu e Istituto di incremento ippico. Questi lavoratori non avranno come sopravvivere. Non possiamo continuare cosi’, occorre affrontare i problemi sul serio coinvolgendo le parti sociali e trovando soluzioni stabili”. (ITALPRESS).

Autore: Economia Sicilia

Condividi questo articolo su
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com